MONTE DEI PASCI DI SIENA E DEUTSCHE BANK …VORAGINI!

Scritto il alle 09:33 da icebergfinanza

 voragine-svezia-1.jpg

Forse non è chiaro a tutti che senza una vera riforma del sistema finanziario mondiale, non ci sarà alcuna ripresa, che senza una radicale trasformazione del concetto di finanza globale da questa crisi non se ne esce. Di voragini con la banca intorno ormai è pieno il sistema.

Ai piani alti incominciano a sentire puzza di bruciato! Hanno incominciato inserendo nei contratti delle nuove emissioni di titoli di stato sovrani le famigerate CAC EUROPA …CRACK O CAC e GRECIA: COLLECTIVE ACTION CLAUSES L’ARCHITRAVE e hanno appena completato il lavoro suggerendo la meraviglia dellUnione bancaria? che per fondi, struttura e tempi di realizzo, potrebbe al massimo salvare una filiale di Deutsche Bank in America…segnala che sanno qualcosa che non vogliono raccontare o meglio sanno che alla prossima crisi finanziaria le casse degli Stati sono vuote!

Basti pensare alle dichiarazioni secondo le quali a New York hanno abbandonato il progetto di un tunnel ferroviario sotto il fiume Hudson per mancanza di fondi e sta per andare in porto l’alta velocità sulla linea New York Chicago che permetterà di viaggiare in borsa alla velocità della luce. Sai siccome le banche americane guadagnano qualche miliardo in meno al trimestre, Reddito fisso, il trimestre nero delle banche americane allora le aiutiamo a giocare con la borsa per riprendersi dallo shock Reddito fisso in affanno, banche rispolverano “vecchio trading azionario giocando con gli HFT, una playstation per fare soldini alla velocità della luce appunto, adatta a fottere soldi al prossimo senza che nessuno se ne accorga.

Sai alimentano la liquidità, mica vorrai che fermiamo tutto questo ben di un dio minore, dicono le autorità di controllo. Una balla tira l’altra come le ciliegie, anche gli hedge fund aiutavano e stimolavano la liquidità, anche il sistema ombra, poi sappiamo tutti quello che è accaduto!

Tornando a noi, ieri Grillo è andato a fare una visita al Monte dei Pasci di Siena, si quelli che annunciano un aumento di capitale di 3 miliardi, rimandato dalla fondazione e poi scoprono che ne servono altri due, in totale cinque mentre la banca ne capitalizza al massimo 3 secondo i dati di Borsa Italiana, come ho scritto recentemente…

Cosa è successo? A niente di importante, la terza banca italiana che capitalizza in borsa, secondo dati Borsa Italiana circa 2.979.960.779 di euro si è accorta che 3.000.000.000 non bastano più ne servono almeno 5.000.000.000. Aumento da 5 miliardi sul tavolo E Mps crolla in Borsa

Tornando a Grillo … “Se leggi un bilancio di Profumo (Alessandro Profumo, attuale presidente della banca, ndr) è una visione comica del mondo”, ha continuato il comico, che già domenica aveva annunciato via Twitter l’intenzione di partecipare all’assemblea. “Io sono un comico e bisogna avere una visione comica per capire i bilanci. Nessuno è in grado di interpretare i bilanci di una banca: sono 400, 500, 600 pagine, parole come nella pubblicità e nelle leggi”. (IlFattoQuotidiano)

Sia ben chiaro non riguarda solo noi ma soprattutto Bank of America, la più grande banca al mondo, dopo la fusione con i cadaveri di Merril Lynch e Countrywide, si una banca che ha scoperto un piccolo errorino contabile come capita spesso e volentieri quando valuti asset con il metodo “mark to fantasy”…Bank of America supera gli stress test della Fed (con il trucco) sospendendo dividendi e buy back…

L’errore di valutazione, che ha riguardato negli anni titoli tra i 60 e i 30 miliardi, ha improvvisamente visto svanire ben 4 miliardi di capitale che era stato destinato ad assorbire perdite in caso di eventuali crisi.

Fantastico no e Voi siete li a sognare gli 80 euro di Renzi che sta scannando i conti pubblici per farveli avere e che sono coperti strutturalemente pare per soli quattro/cinque miliardi, il resto ha dovuto andare a prenderli nei bilanci delle banche e il prossimo anno arriva mister FiscalCompact… che figata un errore da 80 euro confrontato con un da 4 miliardi, bilanci statali contro bilanci di banche che ormai hanno influenza superiore agli stessi Stati che quando le salvano.

A proposito di una nostra vecchia conoscenza si la voragine tedesca con la banchetta intorno come riporta L’Antidiplomatico citando Zero Hedge…

Rispetto a tutte le bugie che le banche dichiarano quando ricapitalizzano, Deutsche Bank è in una situazione particolare perchè è talmente grande che neanche la Bce può evitare un suo fallimento. Nel rapporto annuale pubblicato dall’istituto di credito, prosegue Zero Hedge, si legge come con 75 trilioni di dollari, la banca ha la maggiore esposizione in derivati al mondo. Il numero preciso da tenere in considerazione è 54,652,083,000,000 di euro che, convertito in dollari all’attuale tasso di cambio, è circa 75,718,274,913,180. Parliamo di 5 trilioni di dollari di esposizione in derivati più di JPMorgan. 

Lo so che siete dei buongustai, che amate i grafici e le dimensioni immediate del fenomeno Deutsche Bank…

Lasciamo perdere per carità di patria la situazione nella quale versano tutte le altre banche tedesche soprattutto quelle “politiche” Landesbanken e affini, nascoste sotto la gonna di Angelina.

La ripresa…ah si dietro l’angolo o meglio in fondo al tunnel, in Germania scende ancora l’inflazione e crollano le vendite al dettaglio 0.7 in meno mese su mese con un MENO 1.9 % su base annua e questa è la locomotiva d’Europa, figurarsi il resto!

Buona festa del NON lavoro a tutti e appuntamento a domenica  con una spettacolare analisi che smonta scientificamente, pezzo per pezzo la pedagogia dell’ottimismo di maniera, dedicata a chi ha liberamente o vorrà farlo, sostenuto il nostro viaggio!

« SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie


VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.9/10 (21 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +9 (from 11 votes)
MONTE DEI PASCI DI SIENA E DEUTSCHE BANK ...VORAGINI!, 9.9 out of 10 based on 21 ratings
39 commenti Commenta
atomictonto
Scritto il 30 aprile 2014 at 10:49

Grazie del solito ottimo articolo che definire di “wide angle overview” :-)
E’ d’altronde risaputo a tutti, tranne ai Tedeschi cui viene accuratamente nascosta la verità (fatto toccato con mano più volte a Francoforte e dintorni), che la rigida posizione di Merkel su molte questioni è dovuta alla ancor più rigida posizione del “braccio Weidmann” che lei ha infilato – ehm – a mò di pupazzo Muppet.
Nessuno osa spiegare agli amici krukki che la Austerity e tante altre menate servono solo a coprire il fatto che LORO sono un sistema fallito con appunto DB che ha in testa una potenziale fossa delle Marianne equivalente a 20 anni di fatturato dell’intero paese.

ilcuculo
Scritto il 30 aprile 2014 at 11:11

Andrea,

tutto ottimo, a parte il grafico che però siccome vale 1000 parole…

ma perchè si continua a confrontare valori inconfrontabili come il GDP con il nozionale dei derivati… ?

icebergfinanza
Scritto il 30 aprile 2014 at 12:04

ilcuculo@finanza,

…perchè loro usano la balla del nozionale che è chiaramente un’altra dimensione per nascondere il resto, tanto è il nozionale, i derivati reali nulla sono…

icebergfinanza
Scritto il 30 aprile 2014 at 12:07

La rabbia è osservare che non c’è uno straccio di giornalista economico italiano che riporta questi dati, non uno solo e che la gente comune non sa nulla, perchè c’è qualche imbecille che suggerisce che il problema e solo il debito pubblico, la corruzzione, lo Stato, il Welfare ma che vadano tutti ad affogare dentro la palude dei talkshow…popolo di fessi!

icebergfinanza
Scritto il 30 aprile 2014 at 12:16

Non solo sono tutti veloci e galli a twittare cagate come la spesa per due settimane con 80 euro della Picierno e quando si tratta di condividere il cancro che attenaglioa questo sistema nessuno che fa girare … a ma sai non capisco nulla! Tu non vuoi capire nulla!

icebergfinanza
Scritto il 30 aprile 2014 at 15:25

Gli Stati Uniti hanno evidenziato nel primo trimestre un Pil annualizzato in crescita dello 0,1% rispetto al periodo precedente. Deluse le attese del mercato che aveva pronosticato un +1,2%. Il dato si confronta con un +2,6% della rilevazione precedente.

Nevica in America … la verità è figlia del tempo…per quel che serve!

italywip
Scritto il 30 aprile 2014 at 15:47

I derivati sono un’arma di distruzione di massa, sono numeri elettronici senza copertura perchè valgono centinaia di volte il pil mondiale. Ma come i debiti penso che ormai non abbiano più un senso logico dato che avere il 120 o il 150 % del debito poco fa tanto non lo restituisci.Una domanda da ignorante Ma i derivati non dovrebbero coprire posizioni prese e salvaguardarle? che cosa coprono 54 trilioni? rispetto a chi, cosa? Ha senso paragonarli a debiti e pil? grazie

carpif74
Scritto il 30 aprile 2014 at 15:48

Hanno il coraggio di andare positivi! Ridicoli… chissà cosa si aspettano dalla Yellen..

veleno50
Scritto il 30 aprile 2014 at 16:04

carpif74@finanzaonline,

I mercati sono irrazionali,vivono di aspettative, con alcune eccezioni di bilanci veritieri.comunque si può vivere investendo come suggerisce qualcuno in titoli quasi sicuri accontentandosi di qualche punto di guadagno. se vai a leggere il guadagno enorme effettuato in pochissimo tempo tra la fusione di Unipol con la fallita Sai rimani di stucco tutto irrazionale a triplicato la capitalizzazione 7,5 miliardi di euro incredibile.ciao

kry
Scritto il 30 aprile 2014 at 16:34

Un opinione diversa sugli organi di disinformazione di massa e dati USA, http://www.rischiocalcolato.it/2014/04/giornale-che-leggi-news-diversa-che-trovi.html

stanziale
Scritto il 30 aprile 2014 at 16:51

Credo proprio che molto presto Andrea ritornera’ in argomento banche, o meglio i nuovi stress test Bce che, mi pare di capire, e’ un nuovo golpe contro l’Italia, ovviamente accettato dal governo piddino dell’ennesimo presidente del consiglio non eletto messo li’ da Napolitano a sua volta…… Leggo che per il nostro paese prevederebbe crollo di borsa del 58% (ma perche’ no del 300%?), pil negativo del 6% ecc. ecc. ….probabilmente anche un terremoto su tutta l’italia del 9o grado scala mercalli, immagino. Scommetto una cena contro un caffe’ che questi criteri riguardano solo l?italia o qualche altro sfigato come Grecia e portogallo, magari. Scommetto altresi’ un’altra cena che non daranno importanza alla carta straccia in derivati della deutsche bank et similia…lo scopo lo capisce anche un bambino (ma non i piddini): far ricapitalizzare le banche italiane in mani straniere, e comunque costringerle a non sostenere piu’ l’economia reale. Noto anche come si comportano gli altri, che difendono i loro interessi http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2014/4/30/FINANZA-E-POLITICA-Il-campanello-che-suona-per-Finmeccanica-Eni-Saipem-e-Stm/495424/
C’e’ MOLTA differenza, direi….Veleno dice che sono polemico, ma si sbaglia: sono MOLTO polemico.

kry
Scritto il 30 aprile 2014 at 16:52

icebergfinanza,

La mia impressione è che con una crescita 0 siano vincenti comunque. Prezzo del petrolio in discesa magari verso i 90$ così da preoccupare i russi e conseguente rivalutazione dell’euro con ulteriore deflazione in europa.

kry
Scritto il 30 aprile 2014 at 17:25

icebergfinanza,

E con il tapering come la mettono?????

icebergfinanza
Scritto il 30 aprile 2014 at 17:39

stanziale@finanza,

l’unica cosa che non prevedono è la deflazione…i test non la prevedono e penso di aver detto tutto!

icebergfinanza
Scritto il 30 aprile 2014 at 17:40

italywip@finanza,

Non necessariamente i derivati servono a coprire qualcosa, tassi o cambi, spesso o volentieri sono prodotti strutturati che scommettono su una determinata dinamica.

icebergfinanza
Scritto il 30 aprile 2014 at 17:42

kry@finanza,

per orgogli andranno avanti lo stesso…da ricordare che senza spesa per servizi denominata Obamacare il PIL sarebbe stato negativo del 1%!

kry
Scritto il 30 aprile 2014 at 18:01

icebergfinanza,

Grande Andrea è certo che la deflazione non la prevedono altrimenti come lo spiegano e permettono il debito studentesco ormai a 1151.

kry
Scritto il 30 aprile 2014 at 20:19

icebergfinanza:
[email protected],

per orgogli andranno avanti lo stesso…da ricordare che senza spesa per servizi denominata Obamacare il PIL sarebbe stato negativo del 1%!

Confermato. https://it.finance.yahoo.com/notizie/usa-tapering-fed-avanti-quantitative-180800011.html

radius
Scritto il 30 aprile 2014 at 20:19

Uao!

vito_t
Scritto il 1 maggio 2014 at 09:20

Andrea ciao, … dove prendi questi dati ? sono ufficiali ? o frutto della rielaborazione di comodo di qualcuno ? Mi piacerebbe vedere quelli di credit agricole o delle banche italiane , ma francamente non so dove andare a frugare ….
Poi una piccola annotazione , anche qualche mese fa quando mi sembravi molto positivo sui mercati, questi dati erano probabilmente noti, … sia ben inteso si può cambiare parere, e per la stima che ho verso di te, questa è solo una domanda, … come facevi ad essere positivo con dati di questo tipo ? …
E poi penso all’alternativa, pur lopttando nella tua direzione negli ambienti che frequento … cosa facciamo stiamo ad aspettare la fine del mondo, o proviamo a vivere ….

veleno50
Scritto il 1 maggio 2014 at 09:51

vito_t@finanzaonline,
Concordo in pieno con l’ultima frase sempre ad aspettare il peggio, vivere il presente senza piangere continuamente.

veleno50
Scritto il 1 maggio 2014 at 09:53

BUON 1 MAGGIO A TUTTI I LAVORATORI

ilribassista
Scritto il 1 maggio 2014 at 11:03

vito_t@finanzaonline,

Guarda che sono presenti nel bilancio di deutsche band che è pubblicato. Basta cercare per prendere atto che Andrea riporta delle verità che altri trascurano ..

kry
Scritto il 1 maggio 2014 at 11:08

Tanti Auguri a tutti quelli che il lavoro lo stanno cercando, che sono molto di più del 13% dei dati diffusi.

icebergfinanza
Scritto il 1 maggio 2014 at 13:13

vito_t@finanzaonline,

La realtà fondamentale è una cosa i mercati un ‘altra. Oggi con il livello attuale di manipolazione è inutile perdere tempo a distinguere. Il sistema è fallito vediamo se hanno davvero trovato la fonte dell’eterna giovinezza. Per il resto io vivo alla giornata se volete non racconto più la realtà!

stanziale
Scritto il 1 maggio 2014 at 14:25

Il logico risultato…http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2014-04-30/renzi-chiama-putin-fonti-gazprom-italia-tagliata-fuori-south-stream-ma-roma-smentisce-214730.shtml?uuid=AB9H6xEB
Napy ha fatto fuori Berlusconi e Letta per far piacere agli Usa, e la Russia ci taglia fuori, sembra. Mia personale deduzione: Renzi deve galoppare, e parecchio, se vuole recuperare(ammesso sia ancora in tempo), se lo fa Napy che fa, cambia ancora pdc?

mario62
Scritto il 1 maggio 2014 at 15:07

Si, va bene tutto ma bisogna dare la reale dimensione alle cose.
Il monte derivati della Deutsche Bank è in sostanza una montagna di scommesse ripetute più volte, una sopra l’altra, sugli stessi sottostanti. Queste scommesse in gran parte si elidono a vicenda, e comunque non è detto che siano tutte perdenti.
L’unica cosa certa è la mole di commissione che le banche e quindi i loro funzionari prendono dalla attività dei derivati.
Il vero problema stà nella forza economica del sistema finanziario, che, ormai da anni, è tale da poter condizionare il potere politico. D’altro canto questo è inevitabile se si pensa al livello di finanziarizzazione (= debiti) del sistema economico in cui viviamo.
La Germania è rimasto l’unico grande paese europeo che ha una forte classe dirigente industriale-manifatturiera. Mi spiace ma penso che l’unica strada attualmente concretamente percorribile sia quella di seguire la Germania in materia di politica del lavoro e politica industriale. Prima ce ne rendiamo conto e meglio è. Con buona pace di tutti gli idealismi e i complottismi che si possano inventare.

alessandroecristina
Scritto il 1 maggio 2014 at 17:24

mario62@finanza,

..Dal manuale del perfetto Ustascia…

ilribassista
Scritto il 1 maggio 2014 at 18:05

mario62@finanza,

da quello che scrivi pare proprio che sia inutile che tu legga gli articoli di Andrea.

vito_t
Scritto il 1 maggio 2014 at 21:09

ilribassista@finanza,

ma evedentemente tu hai il tempo per andare a leggere tutti i bilanci … io non ce l’ho! poi potrebbe essere anche un problema di comprensione, e francamente non credo di essere all’altezza di Andrea per capire completamente un bilancio come quello della DB e farne valutazioni appena serie ….

Per Andrea: mi sembri un pò permaloso … scrivi
La realtà fondamentale è una cosa i mercati un ‘altra
Per il resto io vivo alla giornata se volete non racconto più la realtà! …

So benissimo stai tranquillo che una cosa sono i mercati e un’altra è la realtà e tocco con mano tutti i giorni … ma quando sei positivo sui mercati , dovremmo fare un copia ed incolla di queste cose, e chiederti ma come fai a far investire soldi dei tuoi clienti in questa giostra da roulette russa, se hai in mano questi dati ?
Le informazioni dovrebbero servire a farsi un’idea di .. dove viviamo, ma se poi gli atti della propria vita , anche quelli di fare o non fare investire quattrini .. non sono coerenti con le informazioni, allora sarà colpa mia ma mi sfuigge qualcosa …
Prima avevo fatto una domanda precisa sul dove andare a reperire dati ufficiali che mettano a confronto i vari istituti per potermi fare un’idea e non sentirmela solo raccontare .. ma nessuno mi ha dato una risposta …
In quanto al MPS vedo che ormai è un chiodo fisso, come se Unicredit non oggetto di particolari e continuativi strali …. che ha appena perso 14 miliardi fosse un centro .. del sacro cuore … Per chiudere mai mi sognerei di non sentire la tua verità , sono molti anni che ti seguo e se vai a leggere i miei pochi interventi o le mie pochissime mail, mi sembra di non aver mai fatto appunti, ma se vuoi … posso anche provare a stare zitto !

alessandroecristina
Scritto il 1 maggio 2014 at 23:53

vito_t@finanzaonline,

8O

dorf001
Scritto il 2 maggio 2014 at 00:53

finchè voi chiacchierate, e vi beccate fra di voi, ci pensa von rompuy, il piccolo gollum a mettervelo a tutti voi, in quel posto. ahhh pure agli altri europei fessi e coglioni. leggere x credere.

VAN ROMPUY SHOCK: LE ELEZIONI EUROPEE SUPERFLUE,LE DECISIONI SI PRENDONO ALTROVE

Il Presidente del Consiglio Europeo Herman Van Rompuy nel disinteresse degli Europei alle elezioni europee, riconosce l’istinto certo dei cittadini. In una intervista ha detto:
„la vera decisione“ avviene altrove e non in parlamento. Una tale aperta diffamazione di una presunta istituzione democratica, indica che la EU nella sua attuale struttura è un meeting- retrobottega autoritario e tale vuole restare.

Il Presidente della EU, il premio Nobel e poeta Herman Van Rompuy cosi ha detto dei suoi ricordi di una serata a Oslo: „Non scordero’ mai come Hollande ha stretto la mano della Merkel e come lei ha fatto un balzo. E’ stato un momento molto emozionante.“ (Foto: dpa)
In una intervista al Süddeutschen Zeitung il Presidente del Consiglio d’Europa, Herman Van Rompuy ha gettato uno sguardo esausitivo sul significato che la democrazia oggi svolge nella EU. In breve: nessuno.
Nel gergo tecnocratico Van Rompuys, alla domanda, perchè c’è cosi poco interesse in Europa per le votazioni europee, ha detto:
„ C’è sempre stata scarsa partecipazione alle elezioni europee, dal 1979 ad oggi, ben prima della crisi finanziaria e della euro-crisi. I cittadini non erano cosi interessati perchè queste non hanno alcuna influenza sul loro quotidiano.“
Oggi è diverso, contrappone Van Rompuy al SZ:
„Si, l’Europa cambia il nostro quotidiano. E naturalmente il Parlamento europeo svolge un ruolo importante, se non altro da quando c’è il Trattato di Lisbona..Ma i cittadini sanno anche che le grandi decisioni non avvengono solo il Parlamento, ma anche
altrove. “
Il [quotidiano] SZ, sconvolto perchè avrebbe voluto sentire tutt’altro, ovvero che tutti come buoni democratici dovrebbero partecipare alle elezioni europee, chiede quindi: “oltrove , ma dove?“
Van Rompuy:
„Nel Consiglio d’Europa, sotto i capi di stato e di governo. Al cittadino è molto chiara questa differenza, tra il Parlamento e coloro che veramente decidono.“
(…). Van Rompuy:
„Il risultato elettorale dipende da molti altri fattori, dalle sensibilità nazionali che non hanno nulla a che vedere con l’Europa o i candidati di punta.“
(…) Van Rompuy:
„Il Trattato di Lisbona prevede che ci siano trattative. Il Consiglio d’Europa nominerà qualcuno che parla con il Parlamento. Diciamo che io quindi mi confrontero’ con i desideri del Parlamento . Il Trattato prevede anche che ho bisogno di due maggioranze . Una in Parlamento. E, cosa estremamente importante, il Consiglio farà una proposta.“
(…) alla domanda sulla crisi, cosi Van Rompuy definisce la sua visione:
„L’Europa è altro. Ci sono 28 capitali. Alcune sono piu’ importanti di altre. E ci sono le Istituzioni europee. E dipendiamo dai mercati finanziari. All’inizio della crisi abbiamo avuto spesso l’impressione che i mercati fossero anch’essi nello spazio, in cui abbiamo fatto delibere…“
Questo significa che i popoli d’Europa non sono stati in quello spazio in cui i politici, i cui nomie le cui funzioni i cittadini spesso non conoscono, hanno deciso il destino dei cittadni europei. I mercati, invece, da cui dipende la EU, hanno mostrato una forte presenza.
Il motivo di cio’ sta nel fatto che la EU nella sua forma presente non è altro che un sindacato lobbistico per i complessi partitici che agiscono a livello internazionale
Il modello del business sta nel fatto di illudere i cittadini di essere loro stessi a decidere del loro destino.
E per fare questo senza lavorare e affaticarsi troppo, si è riunito il cartello dei partiti dell’industria finanziaria. Insieme azionano il motore del debito: i complessi partitici si fanno finanziare i loro debiti dalle banche e per questo i “mercati” sono “nello spazio” se la faccenda si fa dura.
Bisogna lodare Van Rompuy, il burocrate di legnoche in Europa non avrebbe mai l’1% dei voti dei cittadini, per saper menare il can per l’aia. Il Parlamento EU non serve alla formazione delle volontà democratiche in Europa. E’ una riserva aggiuntiva delle Spa partitiche perchè per esprimere un “desiderio” al Consiglio, non servono 751 funzionari.
Nella logica di Van Rompuys basterebbe infatti che 28 parlamenti delle nazioni avessero un voto non vincolante, come quello del mostruoso Parlamento europeo.
Quindi si risparmierebbe denaro al contribuente europeo che potrebbe darlo per le cose per cui desidererebbe decidere privatamente, senza una tutela statale
(…) la frase di Herman Van Rompuys: „ al cittadino è molto chiara la differenza tra il Parlamento e coloro che veramente decidono.“ – è un appello al voto, che non ha bisogno di frivolezza dialettica.
Chi va a votare si rende scimmia, dato che gli viene chiarito prima del voto che il suo voto non vale nulla. Chi non va, rafforza tuttavia la frazione dei tecnocrati nella EU.
traduzionee sintesi dalla fonte:
http://deutsche-wirtschafts-nachrichten.de/2014/04/23/van-rompuy-haelt-eu-wahl-fuer-ueberfluessig-entschieden-wird-woanders/
da Cristina Bassi
Tratto da saluteolistica.blogspot.fr

http://www.sapereeundovere.it

AMEN

dorf001
Scritto il 2 maggio 2014 at 01:03

sentite cosa dice padre quirino ….dietro la crisi che ci strangola…..

http://www.youtube.com/watch?v=Br9_-mmjP_A

ilribassista
Scritto il 2 maggio 2014 at 01:16

vito_t@finanzaonline,

Io ho risposto a Mario …

dorf001
Scritto il 2 maggio 2014 at 01:17

pentitevi italiani. vi dovere redimere. ve lo impongono i tedeschi. quindi ora vi beccate il fondo di redenzione. ERF dovete morire tutti.

un breve video di 3 minuti : http://www.youtube.com/watch?v=-YhvXJIMc94

BYE BYE

veleno50
Scritto il 2 maggio 2014 at 15:17

mi sono permesso di guardare il video perchè non capivo cosa alludesse il fondo di redenzione.dopo 10 secondi l’ho tolto appena detto me l’hanno detto dei miei amici. ma chi è sto corbello ?

vito_t
Scritto il 2 maggio 2014 at 16:03

ilribassista@finanza,

veramente hai risposto a me alle 11,03

alessandroecristina@finanza,

scusate ma non capisco il significato dello smile … stupore ? per cosa ?

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Sembra quasi incredibile. L’economia USA sarà anche a fine ciclo, avrà beneficiato di tutte
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
La commissione Affari economici e monetari del Parlamento europeo ha rivisto la bozza di normati
Se vi domandate come mai la borsa USA continua ad essere fortissima, soprattutto se confrontiamo
Ftse Mib: l'indice italiano tenta in apertura il superamento dei 20.500 punti. Importante la chiusur
Inutile nascondersi dietro un dito. Per gli investitori, la tragedia del Ponte Morandi di Genova
Che vi dicevo, non passa neanche una settimana dalla benedizione del dollaro forte che il nostro
Si delinea sempre più forte il decoupling tra l'andamento della borsa USA e quello degli altri li
Analisi Tecnica Si conferma la rottura ribassista del trading range. L'accelerazione al ribasso
DJI Giornaliero Buonasera, eccoci di nuovo con l’analisi sullo storico indice americano.