MPS ESCLUSIVO: IL RACCONTO DI DUE BANCHIERI!

Scritto il alle 12:13 da icebergfinanza

Navigando nell’oceano dell’informazione ma soprattutto grazie a Twitter ieri mi sono imbattuto in un altro pirata, uno di nome Jack Sparrow uno che come ci racconta lui …ha  solcato i mari della finanza in lungo e in largo, su imbarcazioni piccole e grandi, con i mercati in tempesta oppure cavalcando grandi onde d’ottimismo. Da anni soffre di contorcimenti interiori che lo turbano nel profondo, e questo non solo per gli eccessi di frutti di mare, bensì per come vengono trattati i risparmiatori e per le tristi condizioni in cui versa l’industria che li dovrebbe gestire. E allora Jack Sparrow invoca l’ammutinamento! Basta con prodotti finanziari che fanno solo il gioco di chi li vende, basta con portafogli di risparmio che cozzano contro il buon senso!

Leggetevi tutto il pezzo ma ciò che mi interessa riportavi è che nella normalità delle cose, che le grandi banche giochino con i Vostri risparmi, mentre qualche simpaticone si prodiga a tranquillizzarvi con la storiella della situazione fondamentalmente sana, dicevo quello che mi interessa farvi notare è che … Il problema nasce quando la banca, che ha una funzione di servizio ai cittadini e alle imprese attraverso il credito, mette a rischio la sua funzione cardine nel meccanismo del credito con queste operazioni. Nel caso di MPS molte di queste operazioni sono andate male, generando perdite, e parliamo di perdite belle grosse. E loro cosa hanno fatto? Hanno cercato di insabbiare tutto, mascherando i bilanci con altre operazioni in derivati, costruite proprio allo scopo di rendere opaco quello che è limpido. Cioè nascondere le perdite.

Ascoltate cosa ci racconta su ADVISEONLY…

Jack Sparrow: “Allora, cosa ne pensate di questa vicenda?”

Mr K: “Strano che facciano tanta notizia queste operazioni.”

Mr Y: “Sì, vero, operazioni così sono la norma per banche, assicurazioni e casse di previdenza (orrore!), io ne ho personalmente fatte un sacco. Se si va a scavare un po’ nei vari bilanci sapete quante se ne trovano?”

Jack Sparrow: “Mi spiegate in parole povere come avvengono queste operazioni?”

Mr K: “Inizia per esempio con una banca che ha delle grosse perdite derivanti da operazioni finanziarie e che non vuole fare apparire in bilancio. Cosa fa? Chiama una banca d’affari come la mia e le chiede di mettere in piedi una ristrutturazione, che di solito prende la forma di un contratto swap. Uno swap è un contratto con il quale due parti si scambiano flussi di cassa o, per semplificare, si scambiano due titoli: pensate a un titolo con cedole legate a un tasso variabile scambiato con un altro a un tasso fisso, per esempio.

Il resto lo lascio leggere a Voi per una maggiore consapevolezza ma il punto principale sta qui…

Jack Sparrow: “E voi dite che queste operazioni sono molto frequenti, ma è possibile?”

Mr Y: “Eccome. Di solito queste operazioni si fanno prima delle relazioni semestrali, alla presentazione del bilancio. Si tratta di cosmesi dei bilanci.”

E pensare che c’è ancora qualche ingenuo o anima candida che crede che si tratti solo di eccezioni, che i bilanci delle banche siano tutti candidi, lindi, senza macchia, quando la cosmesi va di moda, per non parlare di elusioni fiscali varie, riciclaggio di denaro sporco e via dicendo!

Tesoro, Consob e Banca d’Italia non sapevano nulla … Se si va a scavare un po’ nei vari bilanci sapete quante se ne trovano … di operazioni simili!

Coraggio ragazzi ora vi attende la relazione del professore Monti, va tutto bene, tutto sotto controllo, non sono 4 i miliardi che si devono sborsare ma solo due e non abbiamo ancora versato un centesimo e poi li recuperiamo e poi non centrano nulla con l’iva con l’imu e poi co le elezioni e poi e poi…

Per chi volesse sostenere liberamente il nostro viaggio è disponibile MACHIAVELLI 2013 UN ANNO DOUBLE FACE un post da non perdere sulle prospettive geopolitiche, macroeconomiche e tecniche di un anno che si preannuncia decisamente DOUBLE FACE!

« SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta … Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando sul banner in fondo alla pagina o in cima al blog. Semplicemente Grazie!

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.9/10 (9 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 3 votes)
MPS ESCLUSIVO: IL RACCONTO DI DUE BANCHIERI!, 9.9 out of 10 based on 9 ratings
7 commenti Commenta
kry
Scritto il 25 gennaio 2013 at 12:58

…..va tutto bene, tutto sotto controllo, non sono 4 i miliardi che si devono sborsare ma solo due ……——–Ma si che volete che sia, 2 miliardi sono già stati versati a JPM lo scorso gennaio, e poi rispetto ai 2020 di debito pubblico , o rispetto ai 75 di interessi annuali , o ai 20/30 per i vari fondi salva stati o per i 70 annui di bolletta petrolifera, cosa volete che siano 2 miliardi € …… stiamo li a guardare le pulci, dai.

aglio
Scritto il 25 gennaio 2013 at 13:27

Stamattina su Radio 24 c’erano Morando e Fassina (PD) che evidenziavano come i Monti-bond non siano un regalo, ma un prestito che prevede interessi salati al 9%.

Peccato che nessuno abbia eccepito che:
– i precedenti Tremonti bond prevedevano che in caso di perdite in bilancio gli interessi non fossero dovuti, così che nel 2012 MPS non li ha pagati;
– un 9% di interessi da pagare con la redditività (ROE) molto bassa che si ritrova MPS è tutto da vedere quanto possa esssere sostenibile.

C’era comunque un giornalista che ha evidenziato come questi bond sono comunque soldi che non saranno poi disponibili per la collettività: aziende e famiglie che non trovano credito, o che se vanno in difficoltà coi pagamenti si ritrovano pignorate o costrette a chiudere.

Per tenere a galla bar(n)che scassate e relativi predoni non mancano mai!

icebergfinanza
Scritto il 25 gennaio 2013 at 14:18

E’ stato chiesto a VISCO governatore della Banca d’Italia…

Poi però chi fa i pasticci va salvato? Oppure no?
Dipende. A volte sì a volte no. Qui nel caso di MPS quello che succede è che questi saranno salvati, ma ci sarà sicuramente un prestito del Tesoro oneroso, quindi molto costoso, che vuole dire che lo pagheranno gli azionisti.

Lo pagherano gli azionisti… e non aggiungo altro! Aspetto la STORIA!

pecunia
Scritto il 25 gennaio 2013 at 17:32

i tuoi articoli sono sempre più interessanti.
sembra fantafinanza e invece…. è, tristemente, realtà.

un saluot :)

giulio0808
Scritto il 26 gennaio 2013 at 09:13

Stamattina ho visto che sul conto corrente c’era una cifra strana in uscita: 34,20. Vado a vedere sul libretto di risparmio di mia moglie, lo stesso e su quello di mia madre la stessa cosa. Non ricordavo l’ennesima manovrina di questo governo, che succhia in un attimo 100 e passa euro così, 3 persone ci mangiano una settimana con 100 euro. Un’altra manovrina compagna della manovrona dell’IMU. IMU cioè Io Mo Urlo, ma io urlo e gli altri? Tutti a testa in giù, e mentre quelli che ci impongono tutto questo spendono e spandono i ns soldi, noi viviamo una vita appresso alle offerte, e non si compra se non va in offerta, alcuni comprano solo se vicino alla scadenza così risparmiano ulteriormente, altri comprano roba più scadente rispetto a quello che compravano prima. Ma quale dignità abbiamo se accettiamo tutto questo, io non lo so. Ma è vero, noi ci indigniamo solo per una partita di pallone, noi sappiamo cos’è l’Italia e il tricolore solo quando gioca la nazionale, HA RAGIONE CHI DICEVA CHE L’ITALIA E’ UN POPOLO DI IMBECILLI PRONTO A SCENDERE IN PIAZZA E A SCANNARSI PER UN RIGORE, MA NON CONTRO IL RIGORE (che tanti danni sta facendo e farà ancora)

lacassandra
Scritto il 26 gennaio 2013 at 23:04

http://www.dagospia.com/rubrica-4/business/1-il-verbale-degli-ispettori-bankitalia-inchioda-draghi-tarantola-profumo-e-visco2-la-favola-49952.htm

La solita sfortuna di Draghi….Dopo le privatizzazioni in saldo degli anni ’90 (350/400 miliardi di euro di mancati incassi…o di regali a qualche fortunato italiano ed estero), BNL regalata ai francesi, Antonveneta (con Interbanca) ceduta ad una banca quasi fallita (ABN), l’ok all’acquisto di Antonveneta (ma non Interbanca) da parte di Mps a un prezzo quasi 5 volte superiore al valore reale, i pessimi risultati come presidente del Financial Stability Board…..adesso pure quest’ultimo colpo della malasorte. Sottolineo: tutta sfortuna. Draghi è bravissimo e onestissimo.

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Sembra quasi incredibile. L’economia USA sarà anche a fine ciclo, avrà beneficiato di tutte
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
La commissione Affari economici e monetari del Parlamento europeo ha rivisto la bozza di normati
Se vi domandate come mai la borsa USA continua ad essere fortissima, soprattutto se confrontiamo
Ftse Mib: l'indice italiano tenta in apertura il superamento dei 20.500 punti. Importante la chiusur
Inutile nascondersi dietro un dito. Per gli investitori, la tragedia del Ponte Morandi di Genova
Che vi dicevo, non passa neanche una settimana dalla benedizione del dollaro forte che il nostro
Si delinea sempre più forte il decoupling tra l'andamento della borsa USA e quello degli altri li
Analisi Tecnica Si conferma la rottura ribassista del trading range. L'accelerazione al ribasso
DJI Giornaliero Buonasera, eccoci di nuovo con l’analisi sullo storico indice americano.