IN ARRIVO UNA NUOVA PATRIMONIALE SULLE CASE DEGLI ITALIANI!

Scritto il alle 10:31 da icebergfinanza

The real-life grass-topped buildings that look just like Hobbit homes ...

Lezione numero uno, da non dimenticare mai quando a giugno ti infilerai in un seggio elettorale. Più Italia e meno Europa!

Ricordi quanto accadde nel 2012, con Monti e la Frignero, la patrimoniale sulle case degli italiani e sui risparmi, imposta dall’Europa che tu continui a sognare?

Mi raccomando, vota più Europa, piddume o grillume, non importa loro amano mettere le mani nelle tue tasche.

Infatti grazie al loro contributo in Europa, ieri hanno deciso di mettere un’altra patrimoniale sulle case degli italiani.

Ma torniamo a noi, all’inflazione.

Affascinante, decisamente affascinante osservare come ormai siamo rimasti da soli a parlare di deflazione da debiti, non è rimasto più nessuno.

Tutti li a parlare di ultimo miglio, di inflazione perenne, di ripresa, atterraggi morbidi e soprattutto, una voglia matta di stare in gregge e dire le stesse cose che dicono gli altri.

Ancor più affascinante, osservare quelli che con stupore si chiedono perchè l’oro misteriosamente sale…

Ieri poteva uscire qualunque dato sull’inflazione che schiere di analisti ed economisti si sono inventati, qualunque cosa, tutto e il contrario di tutto per giustificare dati che sono talmente semplici da comprendere che un bambino, farebbe di meglio.

La realtà è che ieri i mercati hanno festeggiato perchè l’indice supercore, quello preferito dalla Fed è sceso in maniera sensibile, mentre dotti, medici e sapienti, magnificavano il risveglio dell’inflazione.

Il rimbalzino di ieri, che non è altro che una stabilizzazione rispetto al mese precedente, è dovuto per oltre il 60 % ad affitti e prezzo della benzina.

Questo mese ha confermato che gennaio è stato influenzato negativamente dagli aggiustamenti stagionali, solito discorso.

Inoltre il sensibile aumento dei prezzi dei biglietti aerei ha chiuso il cerchio.

Tutto qui il materiale su cui si basano le speranze per una ripresa dell’inflazione?

Su coraggio, potete fare di meglio.

Qui sotto, a parte il rimbalzo dei prezzi “goods” dovuto in gran parte ai trasporti, la tendenza è charamente al ribasso sia negli affitti che nei servizi.

Potrei raccontarvi che lo scorso mese il settore immobiliare, ha spinto al rialzo gran parte dell’indice dei prezzi al consumo core , oppure che il BLS, per tenere alta l’inflazione e aiutare la Fed e le banche, ha aumentato il peso delle OER delle unità unifamiliari dal 45% al ​​50% quasi 10 punti in più.

Ma a Voi che importa, continuate a seguire il buon pastore, lui sa cosa è bene per voi.

Non leggete più le nostre analisi, come nel 2007 quando abbiamo previsto la crisi subprime, prima di tutti, non succederà nulla.

Se invece siete appena usciti dal manicomio e volete continuare a seguirci,  un mese di dati non cattura la tendenza sottostante e le misure a 12 mesi sottopesano i movimenti più recenti.

Se suddividiamo l’inflazione in tre componenti, ovvero beni primari, servizi primari esclusi gli affitti e abitazioni, e l’inflazione energetica e alimentare, abbiamo tutta un’altra storia rispetto alla narrativa mainstream.

Per quanto riguarda i beni primari, dopo che la favola sulle catene di approvvigionamento spezzate è finita, l’inflazione è diventata negativa dal mese di giugno 2023.

Rappresentando oltre il 20% del CPI complessivo, si capisce per quale motivo non sono stati i rialzi dei tassi a fermare l’inflazione.

Poi c’è l’altra barzelletta tutta americana, affitti ed edilizia abitativa che valgono oltre un terzo dell’indice totale e circa il 45% dell’indice principale.

Nella categoria dei servizi essenziali esclusa l’edilizia abitativa, di cui è composto il resto del paniere core, tra il 25 e il 33%, abbiamo visto un deciso calo dei salari del settore sanitario, scesi dall’o,8% di gennaio allo 0,5% di febbraio.

Il prezzo del petrolio, illusoriamente al rialzo per pura speculazione, ha contribuito per ben 12 punti dopo aver tolto pressione nei 4 mesi precedenti.

L’inflazione è scesa significativamente per i generi alimentari.

Qualunque cosa accadrà nei prossimi mesi, la Fed ha già deciso insieme alla BCE per un taglio dei tassi a giugno.

Non servivano gli ultimi dati per capire che la pressione sui salari era solo un’illusione, visto che la natura intrinseca di questa unione monetaria, richiede la deflazione salariale.

O svaluti la moneta, o continui a svalutare i salari.

Lezione numero due, non lo dimenticare mai quando a giugno ti infilerai in un seggio elettorale.

Ultima possibilità prima delle elezioni europee e soprattutto quelle americane.

Interessante osservare quanto sono preoccupati a Francoforte…

Il bello deve ancora arrivare…

Nel fine settimana è uscito l’ultimo manoscritto “Governare è far credere” La primavera è alle porte, ora inizia il bello.

Non dimenticare che il Tuo supporto, al nostro lavoro è fondamentale!

Se vuoi salire a bordo e contribuire al nostro viaggio, clicca qui sotto.

SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO!

Abbiamo appena Inviato come OMAGGIO a chi sostiene generosamente e con costanza il nostro lavoro OUTLOOK 2024 “Euro Crisi 2.0”  e EURO BREAK UP “Rischi e opportunità”

Abbiamo bisogno del Vostro importante sostegno, abbiamo bisogno di Voi, non si resiste sul web, con costanza, qualità e professionalità, in mezzo a un mondo manipolato per 18 anni, se non si racconta la realtà, si cerca di trovare la verità.

Grazie di cuore per il Vostro sostegno!

Ribadisco per l’ennesima volta che se ci sono problemi di ricezione, firewall, spam, comunicazione tra i diversi provider dovuti a invii multipli,  basta inviare una mail e il nostro STAFF  provvederà a risolvere il problema.

Ricordo a tutti coloro che avessero bisogno, che ICEBERGFINANZA è anche consulenza a 360 gradi, in mezzo a questa tempesta perfetta.

Cliccando sul link qui sotto e mandando una mail a icebergfinanza@gmail.com,  è possibile avere una consulenza strategica sui possibili sviluppi macroeconomici e finanziari dei prossimi mesi, oltre a ricevere i nostri manoscritti.

ICEBERGFINANZA: Consulenza economico/finanziaria.

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

16 commenti Commenta
ilbiffo
Scritto il 13 Marzo 2024 at 11:30

Sono fortunato,molto fortunato perchè abitando nella stessa zona dove lavora la Fornero,qualora dovessi incontrarla sarei arrestato per turpiloquio.
In origine c’era l’ISI ,imposta straordinaria immobili ,il caro Amato nel 1992 quello del prelievo forzoso di notte.Doveva essere appunto straordinaria e gravava per 1% sul valorw catastale dell’immobile.In effetti durò solo un anno,soppiantata dall’ICI ma al 3 %tanto gli italiani pagano e stanno zitti.Poi nel 2012 con il governo Monti arriva l’IMU : a Torino l’aliquota è tutt’ ora il 10,6 per mille,il 1,06% sulla rendita rivalutata ,contro ogni logica di buon senso ,ma si sa gli italiani digeriscono tutto ,gli immobili sono il bancomat dello stato.
Governo Monti qui si possono vedere i suoi risultati
https://scenarieconomici.it/il-bilancio-del-governo-monti-valutazione-finale-il-peggior-governo-della-2-repubblica-valutazione-analitica-delle-performance-dellitalia-rispetto-alla-ue-di-tutti-i-governi-2/

ilbiffo
Scritto il 13 Marzo 2024 at 11:31

errore ISI 1 per mille,ICI 3 per mille

gnutim
Scritto il 13 Marzo 2024 at 12:42

Andrea si è solo dimenticato di scrivere che ieri al parlamento europeo tutte le forze di governo hanno votato contro la proposta delle case green. mentre Pd m5s e tutti i vari cespugli intorno hanno votato si.
Come dici tu Amato, Monti, ecc ecc sono della stessa cricca.
Per fortuna il provvedimento è stato depotenziato rispetto al provvedimento originale.
Io potrei anche essere in linea di massima d’accordo però come UE devi fare uscire le spese di efficientamento energetico del deficit, come stanno già proponendo per le spese destinate alla DIFESA!
Come non lo sapete che le spese alla difesa saranno estromesse dal deficit? nooooo daiiiii
Però quelle per la sanità e la scuola nooooo

veleno50
Scritto il 13 Marzo 2024 at 13:41

Potevi mandare questo articolo alla verità o libero.buon lavoro boss

derivata seconda
Scritto il 13 Marzo 2024 at 15:23

Benche’, per come la vedo, io uno 0,25- 0,5 entro l’anno non lo si neghera’ quasi a nessuno mi chiedo comunque, cosa si inventeranno per rinviare il piu’ possibile. Sono ancora convinto, sotto sotto, che non abbasseranno se e’ vero, come penso, che ci sia un grosso problema di tenuta di alcune una ,due, monete importanti. Non sara’ l’abbassamento dei tassi a salvarci ma e ‘la stampa frenetica attuale di moneta che tiene su tutto. Sofferenza per i vecchi bond? Non importa a nessuno e nessuno ci guadagna solo un danno collaterale.

ilbiffo
Scritto il 13 Marzo 2024 at 18:01

https://www.fideuramdirect.it/it/pages/newsletter.html
Una visione allineata…

derivata seconda
Scritto il 13 Marzo 2024 at 18:43

ilbiffo,

In pratica hanno solo escluso un aumento, che nel caso, ma non avverra’, avraì effetti pesanti e da capottamento. Non frega niente a nessuno del ribasso fra quelli che sono nella finanza e di quelli che non hanno bisogno di prestiti.. E loro fed ecc. hanno tutto sotto controllo, si vedra’.

aorlansky60
Scritto il 14 Marzo 2024 at 10:38

Se non solo gli Italiani ma tutti gli altri cittadini Europei chiamati alle urne nel prossimo mese di giugno confermeranno con il loro voto il vertice politico attualmente in carica in UE ALTAMENTE CORROTTO ed attento solo AI PROPRI INTERESSI (intrecciatI con le lobbies che si aggirano e fanno affari da quelle parti sulle spalle e SULLA PELLE DELLA GENTE), allora significa che si meritano pienamente la deriva di CRISI ECONOMICA e SOCIALE che stà investendo il continente ormai da diversi anni. A Bruxelles nei vertici della Torre d’Avorio sono stati molto bravi ad insabbiare i casi di CORRUZIONE ACCERTATA emersi nel DIC22. E questi continuano a prendere “soldi ed omaggi” (da chi ha interesse a vendere auto elettriche e pannelli solari perchè ne detiene il know how) per propagandare come necessaria “la transizione green” da attuare “a tutti i costi” anche a costo di deindustrializzare totalmente il continente. E’ singolare che solo in Europa e ai vertici dell UE si ritiene assolutamente necessaria questa politica di transizione, come se 450 milioni di esseri umani che producono il 10% di emissione CO2 sul totale globale siano in grado di “salvare il pianeta”(sic) dalla balla colossale dei mutamenti climatici “causati dall’ azione dell uomo”, quando Indiani Cinesi nord Americani e resto del mondo non si è minimamente posto il problema e continueranno ad emettere allegramente il 90% di CO2 nei prossimi decenni, grazie all’uso di COMBUSTIBILI FOSSILI (con CARBONE e PETROLIO tra i più usati) ai quali hanno già annunciato di NON VOLER RINUNCIARE. Da ridere. Come di fatto ridono degli Europei fessi e cerebrolesi (il ‘parco buoi’ che permette silente ed inerme l’opera al vertice della ComUE) tutto il resto del mondo…

reragno
Scritto il 14 Marzo 2024 at 11:46

Mi domando quali sarebbero in Europa i partiti che fanno gli interessi dei propri cittadini. In Europa si alternano governi appoggiati dalle coalizioni più strane. Tuttavia sono tutti Atlantisti, pro Ucraina senza se e ma, pro Israele, pro Lgbtq ( ecc ecc) pro euro, pro finta economia green e per il green pass per tutti. Partiti che se osi non allinearti al pensiero unico sei complottista, provax, pagato da Putin, talebano, estremista. Insomma non ci sono partiti da votare anche perchè io non voto qualche personaggio che creerà un partitino dal nulla che spera di insediarsi a Bruxelles ingannando ancora la povera gente con false promesse di cambiamento.

aorlansky60
Scritto il 14 Marzo 2024 at 11:50

Derivataseconda said :
“E loro Fed ecc. hanno tutto sotto controllo, si vedrà.”

Si, tutto ruota intorno alla Fed che in quanto “maggiore croupier” mondiale (per i numeri che vi girano) della ‘CASA da GIOCO’ che ha imbastito dal 2009, deve garantire il proseguo senza TRAUMI di questa BISCA deregolamentata, in cui girano numeri da capogiro:
al 2024 la capitalizzazione di tutto l’indice SP500 americano è di 30mila miliardi di $.
La Fed non può permettere che accada nulla di sgradevole a questa TORTA, in cui 5 o al massimo 6 soc. quotate arrivano a capitalizzare 10mila miliardi di $.
Come è potuto succedere e come si è arrivati a questo?
Semplice: grazie alla GIGANTESCA quantità di denaro creato artificialmente dalle principali BC di tutto il mondo (in particolare dalla Fed americana) dal 2009, TOTALMENTE PRIVO DI SOTTOSTANTE DI GARANZIA (SE NON SOLO da QUELLO degli STATI EMITTENTI). Questa politica monetaria “accomodante” (per tutti i giocatori della BISCA una volta nota come ‘WallStreet’) ha consentito alle maggiori soc. dell’indice SP500 di operare il cosiddetto “buyback”, cioè di prendere denaro a prestito IN GRANDI VOLUMI a costi bassissimi e di acquistare azioni proprie, una operazione divenuta STANDARD che ormai perdura da molti anni grazia alla quale gli indici azionari girano costantemente AL RIALZO. UN RIALZO che però e da ritenere del tutto artificiale in quanto DROGATO dal CROUPIER. Che sa di non potersi permettere nessuna disattenzione che vada a disturbare e/o nuocere alla ‘CASA da GIOCO’. Per ora tutto sembra funzionare e tutto sembra “sotto controllo”. Per Ora.

kelcri
Scritto il 14 Marzo 2024 at 13:28

reragno@finanzaonline,

Bè non sono daccordo semplicemente perchè difatto deleghi agli altri la decisione di chi ti rappresenta

Che poi uno degli obiettivi della classe dominante è appunto sperare che a mano a mano sempre meno gente voti e che quindi difatto il voto sia sempre più facilmente pilotabile

IMHO

derivata seconda
Scritto il 14 Marzo 2024 at 13:32

aorlansky60,

Come è potuto succedere e come si è arrivati a questo? La risposta in generale per gran parte della gente dovrebbe essere, e lo e’, e’: Come ho potuto restarne fuori? Non c’e’ niente di diverso da tutti gli altri boom di borsa. Ogni boom parte in bilico su una enorme e comoda trave per poi ritrovarsi sul classico filo del rasoio. Adesso e per tutto il 24 e qualche mese del 25 saremo sulla trave.Poi, poi non metto limiti al meglio,ma vedremo niente ansia.

reragno
Scritto il 14 Marzo 2024 at 15:01

il voto è pilotato comunque, fino a che non nascerà una nuova classe dirigente onesta. Quindi campa cavallo. Io non sarò mai complice di questi politici.
kelcri@finanza,

ilbiffo
Scritto il 14 Marzo 2024 at 17:14

aorlansky60:
Derivataseconda said :
“E loro Fed ecc. hanno tutto sotto controllo, si vedrà.”

Si, tutto ruota intorno alla Fed che in quanto “maggiore croupier” mondiale (per i numeri che vi girano) della ‘CASA da GIOCO’ che ha imbastito dal 2009, deve garantire il proseguo senza TRAUMI di questa BISCA deregolamentata, in cui girano numeri da capogiro:
al 2024 la capitalizzazione di tutto l’indice SP500 americano è di 30mila miliardi di $.
La Fed non può permettere che accada nulla di sgradevole a questa TORTA, in cui 5 o al massimo 6 soc. quotate arrivano a capitalizzare 10mila miliardi di $.
Come è potuto succedere e come si è arrivati a questo?
Semplice: grazie alla GIGANTESCA quantità di denaro creato artificialmente dalle principali BC di tutto il mondo (in particolare dalla Fed americana) dal 2009, TOTALMENTE PRIVO DI SOTTOSTANTE DI GARANZIA (SE NON SOLO da QUELLO degli STATI EMITTENTI). Questa politica monetaria “accomodante” (per tutti i giocatori della BISCA una volta nota come ‘WallStreet’) ha consentito alle maggiori soc. dell’indice SP500 di operare il cosiddetto “buyback”, cioè di prendere denaro a prestito IN GRANDI VOLUMI a costi bassissimi e di acquistare azioni proprie, una operazione divenuta STANDARD che ormai perdura da molti anni grazia alla quale gli indici azionari girano costantemente AL RIALZO. UN RIALZO che però e da ritenere del tutto artificiale in quanto DROGATO dal CROUPIER. Che sa di non potersi permettere nessuna disattenzione che vada a disturbare e/o nuocere alla ‘CASA da GIOCO’. Per ora tutto sembra funzionare e tutto sembra “sotto controllo”. Per Ora.

Per ora.Ma tu cosa ti aspetti ?

aiccor
Scritto il 14 Marzo 2024 at 17:22

Mi spiace dirlo perchè mi coinvolge, ma ognuno ha quello che si merita, la classe dirigente rispecchia esattamente i votanti. Non ci illudiamo che arrivi il cavaliere bianco a salvare il mondo, spetta ad ognuno di noi, dobbiamo sporcarci le mani, informarci meglio, studiare, essere onesti soprattutto intellettualmente, protestare e anche disubbidire. La democrazia è una roba faticosa. E soprattutto non è gratis.
reragno@finanzaonline,

aorlansky60
Scritto il 14 Marzo 2024 at 18:06

@Ilbiffo

Che cosa mi aspetto?
Beh, la spettacolare performance delle BORSE (relativamente all EQUITY) degli ultimi anni è stata garantita da DEBITO PUBBLICO in costante aumento i cui costi sono tutti a carico della comunità. QUESTI SONO I COSTI CHE IL “QE” PERENNE RICHIEDE PER ESSERE SOSTENUTO. NON ESISTONO PASTI GRATIS.
Mi fanno ridere i burocrati che sperano di migliorare i numeri pubblici guardando non con la lente ma col microscopio, sperando di riuscire a limare “qualche zero virgola” di DEBITO… per come quest’ultimo stà procedendo (a livello mondiale, USA in testa), si arriverà PER FORZA ad un PUNTO DI ROTTURA. Non so quando ma avverrà. Non è pensabile un RIALZO perpetuo costante delle borse ai ritmi visti ultimamente, garantito solo da stampa di carta a cui si attribuisce VALORE: è esattamente quello che stanno facendo “i primi della classe” (gli USA) per mantenere il sistema attuale dove per sistema non intendo solo “la borsa” ma anche qualcosa di più gigantesco ovvero IL LORO SISTEMA BANCARIO che scricchiola da qualche tempo.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
Guest post: Trading Room #513. Il grafico FTSEMIB weekly continua nella sua corsa rialzista, con u
"Governare è far credere" o forse più, "il fine giustifica i mezzi", ma il significato è chia
Malgrado tutto le tendenze sono mantenute e siamo arrivati ad un passo dal target. E ovviamente ades
Iniziamo con le buone notizie. In Germania, crollano la produzione industriale e i consumi e
FTSEMIB 40 AGGIORNAMENTO DEL 29 FEBBRAIO 2024   Il grafico dei prezzi conferma visivamente
29 febbraio 2024 UNICREDIT Lettura grafica e analisi dei posizionamenti monetaria relativi alla sc
Come vedremo nel fine settimana insieme al nostro Machiavelli, le ultime minute hanno rivelato c
Guest post: Trading Room #512. Il grafico FTSEMIB weekly ha raggiunto vette importanti ma anche un
La trimestrale di NVIDIA stupisce i mercati e il rally continua. Ma allo stesso tempo, il mercato ob
La Cina è un'immensa mina deflattiva esplosa nell'oceano globale, una spettacolare bolla immobi
CONTATORE