CROLLA L’OCCUPAZIONE USA: JOLTS…OPS!

Scritto il alle 07:54 da icebergfinanza

Sarà perchè è Natale, sarà perchè sotto le feste anche i peggiori truffatori e manipolatori di dati si sentono buoni, ma all’improvviso dopo mesi di dati farlocchi, qualcuno incomincia a raccontare la verità…

Immagine

Immagine

Secondo gli ultimi dati JOLTS forniti dal BLS, il numero di offerte di lavoro negli Stati Uniti è diminuito raggiungendo il minimo da oltre due anni e mezzo,tornando a marzo 2021.

Non solo, ora abbiamo l’assoluta certezza che i dati dei mesi scorsi erano “sbagliati”, ho usato questo termine, per rispetto della sensibilità di chi legge.

Non vorrei mai che a qualcuno venisse un infarto a leggere “manipolati”.

Se il BLS avesse corretto i dati, il crollo registrato a ottobre, sarebbe il quarto peggior crollo mensile della disponibilità di lavoro della storia degli Stati Uniti.

Udite, udite, il BLS ha rivisto al ribasso bel 4 degli ultimi 5 mesi, ovvero sono spariti in un solo colpo, quasi 850.000 posti di lavoro, ripeto OTTOCENTOCINQUANTAMILA.

Io vi capisco, non potete credere a quello che leggete, infatti sono solo farneticazioni di un blogger qualunque che unico in Italia in questi mesi vi raccontava la verità.

Brutte notizie anche dal settore dei servizi…

Immagine

Chris Williamson, capo economista aziendale presso S&P Global Market Intelligence, ha dichiarato :

“Gli ultimi dati PMI indicano un ulteriore raffreddamento delle pressioni inflazionistiche, ma i sondaggi segnalano anche solo una crescita economica modesta e un’occupazione quasi stagnante, con il rischio che l’espansione perda ulteriore slancio mentre ci avviciniamo al 2024.”

Terribile in parole povere è stato inoltre l’ultimo sondaggio sul settore manifatturiero, terrificante.

Certo, i titoli, hanno evidenziato una sorta di stabilità, ma in realtà alcuni dettagli sono davvero brutti.

Il primo è l’occupazione scesa ancora per il 13 mese consecutivo, registrando 45,8.

 

Immagine

Una sorta di depressione più che recessione.

Incredibile il crollo dell’indice degli arretrati che ha raggiunto il record di 39,3 e continua a calare. Mi aspetto nuovi tagli del personale e delle ore lavorate.

Semplicemente devastante l’effetto deflattivo sui prezzi alla produzione.

Immagine

Neanche il petrolio a 93 dollari è riuscito ad invertire la rotta.

Selvaggia come tutto per il resto la revisione sugli ordini che crollano nell’ultimo mese…

Manca solo che crolli l’unica industria che continua a macinare lavoro e profitti, l’industria della morte, che Biden ha messo al lavoro in Ucraina.

Yellen: “Gli Usa possono essere responsabili della sconfitta dell’Ucraina”

Il pesante monito di Janet Yellen, segretario del Tesoro americano: gli Usa sarebbero responsabili della sconfitta dell’Ucraina se la richiesta di finanziamento di Biden – per aiutare Kiev fornendo armi e fondi – non riuscirà a ottenere l’approvazione del Congresso. Da quando i repubblicani hanno la maggioranza alla Camera non è stato più approvato alcun pacchetto di aiuti all’Ucraina chiesto dal presidente. “Siamo senza soldi e quasi senza tempo”, aveva scritto Shalanda Young, direttrice del bilancio della Casa Bianca, in una lettera ai leader repubblicani e democratici pubblicata lunedì per esortarli a dire sì a un nuovo finanziamento per Kiev.

“Siamo senza soldi e quasi senza tempo”

Ma va la, stampateli come avete sempre fatto, ridicoli!

Oggi arriveranno le buste paga private ADP di novembre (+130.000 previsione) e venerdì il rapporto sull’occupazione di novembre BLS ( Attesi 189.000 posti di lavoro)

Nessuna previsione, quando in gioco abbiamo,  l’Istituto Luce Biden.

Non male il crollo dei rendimenti, soprattutto sul decennale italiano!

Immagine

Spettacolare anche quello dei bond americani.

Chiaro ora del perchè per settimane vi avevo avvertiti che questa era un’occasione generazionale?

Per i San Tommaso che frequentano questo blog, ho una notizia.

Ieri il dollaro è salito in controtendenza, mentre i rendimenti crollavano e l’economia americana si prepara a un atterraggio duro.

Vi dice nulla ” Fly to quality”, fuga verso la sicurezza, la qualità?

Tenetevi forte, siamo appena all’inizio.

Le scommesse per un taglio dei tassi a marzo sfiorano il 60 %, per maggio è una certezza oltre il 90 %.

Per maggio siamo oltre il 40 % su due tagli.

Tassi alti per tanto tempo ancora e inflazione alle stelle, si certo!

Ci vediamo domani, in anteprima rispetto al solito fine settimana, uscirà “TULIPMANIA” il nuovo manoscritto del nostro Machiavelli, dedicato a coloro che sostegno in nostro lavoro.

Per il momento ci fermiamo qui!

Non dimenticare che il Tuo supporto al nostro lavoro è fondamentale!

Direi che è tutto, c’è poco da aggiungere nel dettaglio troverete tutto nell’ultimo manoscritto in attesa di OUTLOOK 2024 “EURO BREAK-UP” appuntamento con la storia.

Nel fine settimana è uscito il nostro ultimo manoscritto, un altro sguardo approfondito sulla realtà con due importanti novità.

 PARTITA A SCACCHI CON LA MORTE

E’ tornato il nostro Machiavelli, con un’altra puntata spettacolare, ” PARTITA A SCACCHI CON LA MORTE ” da non perdere, dedicata solo a chi sostiene con costanza e convinzione il nostro viaggio!

Davvero hai intenzione di perdere un’occasione G E N E R A Z I O N A L E?

Noi come sempre, confidiamo nella verità figlia del tempo!

E’ tempo che dalle parole, si passi ai fatti, abbiamo bisogno del Tuo prezioso sostegno.

L’informazione indipendente ha bisogno anche del Tuo prezioso sostegno!

SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO!

Abbiamo ricevuto molti attestati di stima per il nostro ultimo manoscritto, vi ringraziamo di cuore, le Vostre parole sono importanti!

Abbiamo bisogno del Vostro importante sostegno, abbiamo bisogno di Voi, non si resiste sul WEB, in mezzo a un mondo manipolato per 16 anni, se non si racconta la realtà, si cerca di trovare la verità.

Grazie di cuore per il Vostro sostegno!

I manoscritti da inizio anno sono stati una bussola perfetta dopo un periodo di crisi, ma come sempre la verità è figlia del tempo.

Ribadisco per l’ennesima volta che se ci sono problemi di ricezione, firewall, spam, comunicazione tra i diversi provider dovuti a invii multipli,  basta inviare una mail e il nostro STAFF  provvederà a risolvere il problema.

Grazie a chi vorrà contribuire liberamente al nostro viaggio!

SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO!

 

Ricordo a tutti coloro che avessero bisogno, che ICEBERGFINANZA è anche consulenza a 360 gradi, in mezzo a questa tempesta perfetta.

Cliccando sul link qui sotto e mandando una mail a icebergfinanza@gmail.com è possibile avere una consulenza strategica sui possibili sviluppi macroeconomici e finanziari dei prossimi mesi, oltre a ricevere i nostri manoscritti. Buona giornata Andrea

Chiunque volesse sostenere il nostro viaggio riceverà in OMAGGIO le analisi di Machiavelli. Per contribuire al nostro viaggio basta cliccare SUL BANNER  a fianco dei post sul lato destro della pagina o andare alla sezione DONAZIONI…

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

 

10 commenti Commenta
reragno
Scritto il 6 Dicembre 2023 at 08:37

Come al solito complimenti Andrea non ho mai dubitato delle tue analisi, proprio per questo ho comprato a 31 lo Oat 0,50% 2072 e qualcuno mi prendeva per i fondelli. Ho scritto anche ci saremmo rivisti alle fine del 2024 per rivedere i prezzi di questi bond e confermo quanto detto. Molti rifuggono la realtà e la verità per vivere in mondo dorato raccontato dai media che fanno da grancassa dei poteri forti. Rimanete li accomodati e fatevi infinocchiare ancora come hanno fatto negli ultimi 4 anni, bevendovi ogni tipo di menzogna. E ricordatevi che ci raccontano ogni giorno che siamo in emergenza permanente, io sono un uomo libero e me ne fotto di quello che dicono.

aiccor
Scritto il 6 Dicembre 2023 at 10:48

Caro Reragno, concordo con te, con le tue azioni, e aggiungerei anche un po di “fisico” che non guasta. E poi sono anni che non vedo un tiggì! lo consiglio a tutti, migliora la digestione!

reragno@finanzaonline:
Come al solito complimenti Andrea non ho mai dubitato delle tue analisi, proprio per questo ho comprato a 31 lo Oat 0,50% 2072 e qualcuno mi prendeva per i fondelli. Ho scritto anche ci saremmo rivisti alle fine del 2024 per rivedere i prezzi di questi bond e confermo quanto detto. Molti rifuggono la realtà e la verità per vivere in mondo dorato raccontato dai media che fanno da grancassa dei poteri forti. Rimanete li accomodati e fatevi infinocchiare ancora come hanno fatto negli ultimi 4 anni, bevendovi ogni tipo di menzogna. E ricordatevi che ci raccontano ogni giorno che siamo in emergenza permanente, io sono un uomo libero e me ne fotto di quello che dicono.

reragno@finanzaonline,

reragno@finanzaonline,

gnutim
Scritto il 6 Dicembre 2023 at 17:18

pure io stesso titolo
reragno@finanzaonline,

ziosacco75
Scritto il 8 Dicembre 2023 at 09:52

Concordando con l’analisi ho costruito negli ultimi 9 mesi….un portafoglio denominato antirecessivo 58%in euro/ 42%in dollari. Volevo condividerlo

Chiaramente non vale per la vecchietta 🙂

USA TF 1,75% AG41 USD
USA TF 3% MG47 USD
USA TF 1,25% MG50 USD
AUSTRIA TF 0,75% MZ51 EUR
AUSTRIA TF 0,85% GN2120 EUR
AUSTRIA TF 2,1% ST2117 EUR
BTP TF 2,15% MZ72 EUR
BUND TF 0% AG50 EUR
BUND TF 1,8% AG53 EUR
BUND LG44 EUR 2,5
OAT TF 0,5% MG72 EUR
OAT TF 3% MG54 EUR
OBLIGACIONES TF 1,45% OT71 EUR
OBLIGACIONES TF 2,7% OT48 EUR
OBLIGACIONES TF 3,45% LG66 EUR

marcogiulio
Scritto il 9 Dicembre 2023 at 07:55

reragno@finanzaonline:
Come al solito complimenti Andrea non ho mai dubitato delle tue analisi, proprio per questo ho comprato a 31 lo Oat 0,50% 2072 e qualcuno mi prendeva per i fondelli. Ho scritto anche ci saremmo rivisti alle fine del 2024 per rivedere i prezzi di questi bond e confermo quanto detto. Molti rifuggono la realtà e la verità per vivere in mondo dorato raccontato dai media che fanno da grancassa dei poteri forti. Rimanete li accomodati e fatevi infinocchiare ancora come hanno fatto negli ultimi 4 anni, bevendovi ogni tipo di menzogna. E ricordatevi che ci raccontano ogni giorno che siamo in emergenza permanente, io sono un uomo libero e me ne fotto di quello che dicono.

Si siete stati bravi…ma io ricordo che qui per un motivo o per un altro si apprezzava sempre il debito sovrano , anche quando i rendimenti erano risicati e credo che qualcuno non avrà gradito il repentino rialzo dei tassi con conseguente crollo dei prezzi soprattutto su decennali e trentennali….ora mi direte che è stato tutto estemporaneo e va bene così ma comunque anche qui non abbiamo la verità in tasca …

veleno50
Scritto il 9 Dicembre 2023 at 09:56

reragno@finanzaonline,

gnutim,

Complimenti per la performance. Un bel +22%.

icebergfinanza
Scritto il 10 Dicembre 2023 at 15:52

Qui si apprezza il debito sovrano di qualità, da 18 anni, per la sicurezza assoluta del rimborso alla scadenza. Noi facciamo analisi e in 18 anni il tempo ci ha dato ragione. Non è un viaggio per quelli che vogliono tutto e subito, non un viaggio per coloro che non sanno cosa significhi investire in duration oltre il breve termine. Non vendiamo verità ma analisi, vendiamo coerenza, non cambiamo idea ogni giorno come fanno in tanti o molti. A noi non importa nulla del timing, forse importa solo a coloro che vogliono tutto e subito, ancor di più a quelli che comprano sempre sui minimi e vendono sui massimi, gente che pesca balene ogni giorno.Non possiamo farci nulla se tanti in questi anni si sono lasciati condizionare dalle banche o consulenti in conflitto di interesse, che quotidianamente li tenevano lontani dal rendimento e dalla sicurezza. Non possiamo farci nulla se in molti hanno creduto in noi solo quando dollaro ( sotto la parità ) e Tbond a 0,80 % sul trentennale hanno raggiunto il loro obiettivo di breve, ripeto di breve, ribadisco di breve. Non è finita qui.
Chi fa scelte di investimento solo leggendo un blog, senza sapere cosa fa, fa un errore madornale.
Chiunque si è avvalso della mia consulenza in questi anni lunghi 25 anni, quando lavoravo in una BCC, se è onesto, sa che la prima domanda che ho sempre fatto è questa…
Sei disponibile con una parte del tuo capitale, patrimonio a disposizione, massimo 25/33% , a investire in duration di lungo termine, assimendoti in parte il rischio valuta?
Ma ovviamente in molti guardano il loro portafoglio oggi e dimenticano le generose e talvolta straordinarie performance degli anni passati.
Chi è arrivato nel 2020 è nella stessa situazione che era chi nel 2006, 2013, 2018 era entrato con il timing sbagliato. Ma sa benissimo cosa è successo neglli anni successi.

Solo un idiota può pensare che il livello di oggi sia sostenibile con tassi al 4 % o 5 %.

Un cretino chi pensa che i tassi andranno al 6/8/10 %.

La storia suggerisce che nel 1948 con inflazione al 20% la Fed ancorò i tassi al 2,5 % a lungo per molti anni. Se i banchieri di oggi sono stupidi, è un loro problema non il mio problema.

Se capitasse, si tratterebbe forse, in un contesto di una guerra mondiale.

La storia suggerisce diversamente, ma ovviamente il gregge pensa che il debito sia sostenibile, che l’enorme disparità di ricchezza attuale, sia sostenibile, non accadrà mai nulla.

Noi restiamo sereni sulla riva del fiume, senza fretta, la verità è figlia del tempo, anche se in molti hanno la memoria corta.

Ecco il motivo per il quale, a tempo debito, lasceremo ad altri il compito di insegnarvi la loro verità, la gratitudine è un cristallo fragile, molto fragile, noi abbiamo altro di cui occuparci.

Andrea

aorlansky60
Scritto il 11 Dicembre 2023 at 17:24

…qualcuno dovrebbe pure suggerire a Joe Biden (se non proprio a lui in prima persona, almeno a qualcuno del suo staff) che rischia seriamente di passare alla storia come IL PEGGIORE dei presidenti che gli USA abbiano mai avuto da George Washington in poi…
🙁

aorlansky60
Scritto il 12 Dicembre 2023 at 07:18

E, anche se non attinente al tema trattato ma pur sempre fortemente legato a temi economici, la miserabile “farsa” che stà andando in scena nella penisola Araba denominata “cop28” qualche riga di commento lo merita: ma davvero ci sono sprovveduti (purtroppo concentrati solo qui da noi in EU) che credono davvero che gli Arabi (con Saudi Arabia in testa) vorranno rinunciare cosi facilmente -in nome “degli ideali green“- alla loro unica fonte di ricchezza (altrimenti quello che gli resta è di ritornare ai tempi pre-Maomettiani a fare carovane di cammelli nel deserto) per venderla al mondo che ne ha fortemente bisogno?… davvero ci sono sprovveduti (purtroppo concentrati sempre solo qui da noi in EU) che credono davvero che Stati sovrani come India e Cina (stò parlando di oltre 3 miliardi di esseri umani) vogliano rinunciare alla loro crescita economica (7,6% finora al IIItrim 2023 la crescita di PIL dell’INDIA) basata esclusivamente sul PETROLIO per alimentare il loro apparato industriale? E che a quest’ultimi non gliene importa assolutamente nulla dei proclami “gretini” del tipo “salviamo il pianeta”? A proposito : perchè la Greta non è mai andata a manisfestare in India o in Cina? …vi anticipo la risposta prima che ci pensiate: perchè appena si mostrasse in pubblico a farlo da quelle parti, la spedirebbero indietro al mittente facendola volare in orbita dopo un bel “calcio” nelle sue poco nobili parti bassi posteriori del corpo…

aiccor
Scritto il 12 Dicembre 2023 at 11:50

nessun rischio, ha già vinto. sei zero sei zero pure a Carter…
aorlansky60,

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
La Cina è un'immensa mina deflattiva esplosa nell'oceano globale, una spettacolare bolla immobi
Lo so, deve essere stato difficile per ben 13 anni aspettare l'inflazione, chiamare l'inflazione
Guest post: Trading Room #511. Il grafico FTSEMIB weekly ha una struttura che continua ad essere r
Malgrado i dati macro non sicuramente eccezionali per i mercati, con un'inflazione che sale e cambia
Giornata perfetta ieri, con nuovi massimi sui mercati europei come aveva previsto su Twitter il
Oggi, terzo venerdì del mese, è giornata di scadenze tecniche. Scadranno le opzioni su azioni, le
Viviamo davvero in un mondo di matti, basta guardare alla reazione isterica dei profeti dell'inf
Mentre a Francoforte si discute sul sesso degli angeli, sull'inflazione che sta per sparire come
Guest post: Trading Room #510. Il grafico FTSEMIB weekly ha una struttura chiara ed evidente. La l
C'è davvero da mettersi le mani nei capelli a pensare che le sorti dell'America sono un mano a
CONTATORE