POWELL: LA BARZELLETTA DEL SECOLO!

Scritto il alle 09:31 da icebergfinanza

Immagine

Si lo so, anacronistico parlare di economia in mezzo alla terza guerra mondiale, anacronistico e ridicolo.

Quello che sta accadendo non ha nulla di casuale, tutto ha un fine, doprattutto economico, guerra, armi, distruzione, ricostruzione.

Lo abbiamo visto ieri, servono shock continui, guai a sfidare il pensiero unico, diversamente vieni annientato. Funziona così da sempre, fa venire i brividi pensare che potrebbe essere l’ultimo atto.

Ma proviamo a dimenticare quello che in realtà sta accadendo, giocando con il gossip della politica monetaria americana e le barzellette che ieri Powell, il governatore della banca centrale americana, raccontava in uno dei soliti club, pieni di grassi ricconi.

Lo devo pagare davvero tanto per andare in giro a raccontare barzellette.

Much stronger demand… la barzelletta del secolo.

L’economia vola insieme all’inflazione, perchè c’è una domanda, una voglia di consumi spettacolare?

Come barzellettiere è uno spettacolo il banchiere.

Senza il debito, foraggiato dalle banche centrali, zero consumi, zero.

Immagine

Puoi raccontare tutte le barzellette che vuoi, caro Powell, ma forse è il caso di raccontare la verità, ovvero che i consumi stanno crollando.

Non serve nascondere la realtà, capisco che il prossimo anno ci sono le elezioni, ma il diavolo è nei dettagli.

Tutto e il contrario di tutto ieri, ma per la prima volta da 4 anni, le sue parole hanno messo sul tavolo una timidissima scommessa su un taglio già a partire dalla prossima settimana.

Immagine

Non importa cosa fa il mercato ora, gli psicopatici che scommettono contro la realtà, gli hedge fund di cui parla la BIS, finiranno al macello.

Ma vediamo come ieri Powell si è divertito a prendere in giro i ricchi grassoni di New York e i mercati.

Prima ha fatto sapere…

“I dati degli ultimi mesi mostrano progressi continui verso entrambi gli obiettivi del nostro doppio mandato: massima occupazione e prezzi stabili”.

La conclusione: “Procedere con attenzione”.

“Gli indicatori di crescita salariale mostrano un graduale declino verso livelli che sarebbero coerenti con un’inflazione del 2% nel tempo”.

Powell: “Ci sono moltissimi segnali che il mercato del lavoro sta diventando più equilibrato.” “Secondo molti parametri, il mercato del lavoro si sta gradualmente raffreddando.”

Powell: “Fare troppo potrebbe causare danni inutili all’economia.”

La spiegazione di Powell sul motivo per cui i rendimenti a lungo termine sono in aumento (non la compensazione dell’inflazione, non le aspettative politiche della Fed) suggerisce che, se sostenuto, questo è un chiaro sostituto di un ulteriore inasprimento.

Si tratta di un inasprimento delle condizioni finanziarie?

“La risposta finora sarebbe sì, si lo è.”

 

“Non sembra che si tratti principalmente delle aspettative che noi facciamo di più.”

“Si tratta chiaramente di un inasprimento delle condizioni finanziarie e quindi lo osserveremo attentamente.”

Chiaro il concetto, hanno visto la speculazione scommettere contro i bond, li hanno lasciati fare, per dare l’ultimo colpo.

Il rialzo dei tassi è ufficialmente finito, definitivamente.

Anche in caso di allargamento del conflitto, saranno costretti a dettare la linea, ovvero mettere un limite al rialzo dei tassi a lungo termine come accadde nel dopo guerra, con Marines, che con l’inflazione al 20 % fisso i tassi a lungo termine al 2,5 %

Se non sono stupidi, dovranno farlo anche loro.

Poi ha ripreso a raccontare barzellette…

Powell: “Abbiamo sicuramente tra le mani un’economia resiliente.” “Potrebbe semplicemente essere che i tassi non siano stati abbastanza alti per un periodo sufficientemente lungo.” “Potrebbe volerci più tempo.”

Powell: “L’evidenza non è che la politica sia troppo restrittiva in questo momento.”

E via, una barzelletta dopo l’altra.

Si ho visto case esistenti in crollo costante 19 mesi su 22, superindice che segna recessione da 22 mesi, ma va tutto bene, sono in corso i ruggenti anni 20.

Ci fermiano qui, i dati economici non contano più nulla, tanto sono aggiustati, manipolati, taroccati, come la propaganda della guerra, siamo in guerra.

Noi come sempre, confidiamo nella verità figlia del tempo!

E’ uscito l’ultimo manoscritto di Machiavelli ” THE GREAT DEPRESSION.” assolutamente fondamentale per comprendere cosa sta succedendo, da non perdere.

E’ tempo che dalle parole, si passi ai fatti, abbiamo bisogno del Tuo prezioso sostegno.esm

L’informazione indipendente ha bisogno anche del Tuo prezioso sostegno!

SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO!

Machiavelli diceva che per governare …bisogna far credere!

Rivedetevi i due video pubblicati il mese scorso, sono fondamentali.

Abbiamo ricevuto molti attestati di stima per il nostro ultimo manoscritto, vi ringraziamo di cuore, le Vostre parole sono importanti!

Abbiamo bisogno del Vostro importante sostegno, abbiamo bisogno di Voi, non si resiste sul WEB, in mezzo a un mondo manipolato per 16 anni, se non si racconta la realtà, si cerca di trovare la verità.

Grazie di cuore per il Vostro sostegno!

I manoscritti da inizio anno sono stati una bussola perfetta dopo un periodo di crisi, ma come sempre la verità è figlia del tempo.

Ribadisco per l’ennesima volta che se ci sono problemi di ricezione, firewall, spam, comunicazione tra i diversi provider dovuti a invii multipli,  basta inviare una mail e il nostro STAFF  provvederà a risolvere il problema.

Grazie a chi vorrà contribuire liberamente al nostro viaggio!

SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO!

 

Ricordo a tutti coloro che avessero bisogno, che ICEBERGFINANZA è anche consulenza a 360 gradi, in mezzo a questa tempesta perfetta.

Cliccando sul link qui sotto e mandando una mail a icebergfinanza@gmail.com è possibile avere una consulenza strategica sui possibili sviluppi macroeconomici e finanziari dei prossimi mesi, oltre a ricevere i nostri manoscritti. Buona giornata Andrea

Chiunque volesse sostenere il nostro viaggio riceverà in OMAGGIO le analisi di Machiavelli. Per contribuire al nostro viaggio basta cliccare SUL BANNER  a fianco dei post sul lato destro della pagina o andare alla sezione DONAZIONI…

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

Tags:   |
29 commenti Commenta
veleno50
Scritto il 20 Ottobre 2023 at 19:07

Oggi ascoltavo una trasmissione radiofonica sul rating all’Italia. Si assicurava che noi siamo un paese con un risparmio privato enorme , possessori della casa etc etc.Arriva una telefonata e chiede al conduttore cosa significa che noi in caso di default assicuriamo con i nostri risparmi il debito italiano ?.Noooo al massimo una patrimoniale, un limata ai nominali, un piccolissima percentuale sui contanti depositati. Per curiosità do
un’occhiatina allo spread 200 abbondanti. Ne alto ne basso.Cerco alcuni paesi simili al nostro , Portogallo 70/80 Spagna 110/120 Grecia 140/150. Incredibile la differenza con il portogallo, idem Spagna. Poi il conduttore aggiunge una cosa per tranquillizzare, non credo che i fondi pensioni si mettano a vendere a man bassa i nostri titoli anche se hanno l’obbligo in determinate condizioni. L’importante è che abbiamo un risparmio privato enorme.

derivata seconda
Scritto il 20 Ottobre 2023 at 20:07

veleno50,
I cds , lo spread cosi come le stelline di valutazione sono tutti modi moderni di fare perdere e soldi. Per assurdo e’ meglio che alcuni paesi abbiano lo spread basso anche se stanno peggio. Secondo me la Norvegia rappresenta bene quanto sia assurda la sistuazione. Hanno surplus e quindi i conti in ordine, bravi! Cosa fanno con il loro tesoretto? Acquistano il nostro debito e si certo investono anche………Cosa si deduce? I loro pozzi non sono loro sono nostri. No l’Italia non corre rischi, comunque non piu’ di tutti gli altri. Quello che conta, guerre a parte, e’ che nessuno sembra voler rovesciare il tavolo e quindi si va avanti come sempre.

icebergfinanza
Scritto il 20 Ottobre 2023 at 21:36

Te la faccio semplice, semplice.
Senza Italia non esiste euro, senza euro non esiste la BCE, senza BCE non esiste Italia!
ABC della politica monetaria
derivata seconda,

veleno50,

aorlansky60
Scritto il 21 Ottobre 2023 at 08:05

Premesso che è DELIRANTE un mondo il cui sistema vive sospeso sulle “sensazioni umorali” delle cosiddette AG.di Rating (soc. private specializzate, guarda caso TUTTE ANGLOSASSONI… il che dovrebbe far riflettere…) che decretano lo “stato” e il futuro di un Paese, ma tant’è, il sistema ‘è fatto così’ e tocca accettarlo nella sua ‘regolamentazione'(sic),
proprio perchè l’Italia ha fatto diligentemente i compiti ultimamente (no, non mi riferisco ai conti pubblici, ma alla sua adesione incondizionata a fianco di USA e UK schierati ‘pro ukraina’) deve essere arrivata qualche telefonata compiacente a ns favore DAI PIANI alti diretta agli uff. di queste Ag per non infierire eccessivamente sull’Italia (non tragga in inganno che una di queste ha recentemente tolto condizione tripla A agli USA, normale amministrazione…);

qualcuno si ricorderà i problemi di CARIGE alcuni anni fa, quando la banca sommersa dai DEBITI stava per saltare… ad un certo momento della situazione spuntò fuori improvvisamente un ‘edge fund’ DI QUELLI GROSSI (BlackRock) al quale era stato dato ‘ordine’ (evidentemente…) di studiare la situazione per un possibile piano di salvataggio della banca ligure… con un tempismo davvero ECCEZIONALE, quel genio di Conte, quando era (purtroppo per gli Italiani) 1mo ministro di governo, a GEN 2019 firma il protocollo di intesa con la CINA per l’ingresso dell’Italia nella cosiddetta “via della seta”; una settimana dopo quella firma, BLACK ROCK si ritira dal suo interessamento verso CARIGE…

molto spesso noi siamo indotti a pensare che “i mercati finanziari” siano indipendenti… ma sotto sotto non è così, perchè ci sono interessi PIU’ ALTI di loro a guidarli…

veleno50
Scritto il 21 Ottobre 2023 at 13:31

aorlansky60,

Inutile che tastiamo l’umore delle agnz di rating. Non importa se anglosassoni,o africane qui bisogna sapere se noi siamo solvibili ,o stiamo per entrare in tunnel troppo stretto senza possibilità di poter tornare indietro. Quando si dice nei momenti di crisi c’è chi mette da parte scatolette e beni a lunga scadenza e chi invece sviluppa idee per gestire la situazione critica. Guarda verso Roma, poi fattene una ragione per noi è praticamente impossibile sviluppare idee. The boss senza Italia non c’è Europa lo spero altrimenti siamo in tanti a soffrire economicamente. Senza polemica è meglio fuori o dentro in Europa .buon fine settimana.

aorlansky60
Scritto il 21 Ottobre 2023 at 17:12

@Veleno
Guarda verso Roma, poi fattene una ragione per noi è praticamente impossibile sviluppare idee.

Senza troppo clamore, ma qualcosa si muove anche da quelle parti, segno che cercano di farsi spremere idee, pensandoci… come per es. la possibilità allo studio nella nuova manovra finanziaria, che dall’ISEE restino ‘fuori’ investimenti in emissioni governative nazionali…
se lasci la liquidità a decantare improduttiva sul C/C, questa viene considerata nel tetto ISEE per poter usufruire o meno di sgravi fiscali, se invece quella (o parte di) liquidità la investi in bot o btp, essa rimane fuori dal calcolo… il messaggio mi sembra sufficientemente chiaro…

veleno50
Scritto il 21 Ottobre 2023 at 17:59

aorlansky60,

Mi arrendo . Verso Roma vedi solo quello? Cioè un possessore di titoli di stato milionario o quasi ,deve usufruire dei benefici fiscali. Solo perché tolgo dal conto e compro titoli. Un caro saluto

aorlansky60
Scritto il 21 Ottobre 2023 at 19:03

@Veleno

si tratta solo di una delle varie possibilità in corso d’opera…
d’altra parte, se l’Italia si ritrova attualmente nel mezzo di un guado, da una parte l’UE che preme per il rispetto (e possibilmente la diminuzione del DEBITO) sui CONTI PUBBLICI, dall’altra un autentico folle che con una confraternita di altri FOLLI quando aveva potere decisionale ha promosso il SUPERBONUS edilizio che ha mandato in frantumi i conti pubblici italiani da qui a diversi anni futuri, si capisce bene del perchè la manovra 2023 (come quelle dei prossimi 2 anni minimo) saranno dettate da austerity obbligata… e se quelli dell’opposizione fanno tanto caciara contro le misure prese dall attuale esecutivo, io (che al contrario della MELONI che deve moderare i toni) non ho problemi a dire che se nei prossimi anni gli Italiani non potranno godere di opportuni servizi, che vadano a citofonare a Giuseppi Conte a chiederne il motivo!…

puntosella
Scritto il 21 Ottobre 2023 at 22:37

aorlansky60: aorlansky60

aorlansky60,
la magistratura dormiva oppure era in tutt’altre faccende affacendata.

In altri periodi storici per una cena pagata a qualche rappresentante
di categoria produttiva in campagna elettorale, indagavano e
sputtanavano il politico che dava loro fastidio accusandolo di voto di
scambio.

Con il reddito di cittadinanza dato URBI ET ORBI e BONUS 110%
dato gratuitamente – co me si evince inconfutabilmente dai filmati
– che adesso l’avvocato del popolo NEGA di aver MAI PRONUNCIATO –
che scassavano i conti dello stato TUTTI i MAGISTRATI,cominciando
da quelli contabili , distratti, sordi,ciechi e muti.

https://mediasetinfinity.mediaset.it/video/zonabianca/superbonus-tutti-i-gratuitamente-di-giuseppe-conte_F312336901008C10

aorlansky60
Scritto il 22 Ottobre 2023 at 08:42

Visto che siamo entrati in argomento, a parte che il censimento delle pratiche accettate sul SUPERBONUS ha riguardato una percentuale piuttosto bassa del patrimonio immobiliare nazionale (in totale poco più di 350.000 tra unità condominiali e unifamiliari -SU 14,5 MILIONI DI EDIFICI CENSITI IN ITALIA- distribuiti nelle 20 regioni italiane – secondo NOMISMA, Complessivamente le asseverazioni depositate nel 2022 sono state 372.000) c’è da osservare che la mancanza totale di controlli patrimoniali su CHI ne ha fatto richiesta ha consentito a benestanti e nababbi di ristrutturare a costo ZERO (per loro! ma in realtà A COSTO caricato su tutto il groppone dei cittadini italiani!) anche seconde e terze e quarte case!!! (magari intestate a parenti o prestanome per non rientrare nel patrimonio del 1mo intestatario, sotto certi aspetti l’Italia è un paese che non ha bisogno di ricevere lezioni da nessuno…)

Avrebbero potuto benissimo farlo a costo proprio (visto che ne avevano la possibilità economica) (*) e invece lo hanno fatto senza spendere nemmeno un soldo di tasca loro, beneficiando di una misura varata dal governo allora in carica! Peraltro non si può addossare alcuna colpa sui privati, loro hanno semplicemente seguito “la legge” e relativo ddl in tema, la grave colpa è tutta di un governo E DI UN PARTITO POLITICO IN PARTICOLARE che non ha saputo prevedere ne calcolare la gigantesca domanda che sarebbe seguita (‘loro’ prevedevano richieste per 35 miliardi come tetto massimo, in realtà la domanda ha superato i 100 miliardi di copertura).
Adesso non nego che la misura varata avesse un buono scopo di partenza, confermato dal fatto che ha rimesso in moto uno dei settori produttivi “chiave” per il motore del PIL, ma semplicemente osservo che

1) oltre agli studi di fattibilità, si dovevano operare anche opportuni controlli patrimoniali ‘a monte’ prima di dare l’OK esecutivo alle pratiche
2) per rimettere in moto il settore edilizio dopo il fermo causato dalla pandemia, sarebbe bastato varare un decreto al 70% di copertura sul totale costo lavori (*) per ottenere un potere di convincimento altrettanto alto (e persuadere molti italiani a farlo), senza però il rischio di impattare fortemente sui bilanci statali, come poi è successo.

PS: la totale mancanza di controlli “di ogni tipo” ha favorito anche il fenomeno delle TRUFFE messe in atto appoggiandosi al SUPERBONUS, ma questo è un altro discorso (meglio non citare la stima totale degli organi inquirenti per non farsi venire ulteriore acidità allo stomaco, anzi facciamolo: 12 miliardi € certificati dalla GdF ad AGO2023 ad interessare tutti i vari “bonus” edilizi oltre al solo SUPERBONUS) e questo dettaglio è da vedere come ULTERIORE AGGRAVANTE VERSO CHI HA VARATO IL DDL in origine…

veleno50
Scritto il 22 Ottobre 2023 at 08:53

Propaganda di serie b.

veleno50
Scritto il 22 Ottobre 2023 at 08:55

puntosella@finanza,
Pura propaganda.

puntosella
Scritto il 22 Ottobre 2023 at 09:51

veleno50,

Veleno, non pura progaganda, ma pura verità.

Almeno gli indagati di allora per voto di scambio la cena
risultava pagata con soldi propri, qui si è trattato di dare
solti a tutti “agratis” come si sgolava GIUSEPPI, …
“paga lo stato”.

Complimenti ad aorlaski60 per la precisione dei dati in essere,
ma sono ancor di più, pubblicati a corredo della suo pensiero.

La propaganda la fanno coloro che tutti i giorni ripetono
che hanno tagliato la spesa sanitaria, loro che al governo
l’hanno tagliato per 37 miliardi, giustificandolo che “ce lo
chiedeva l’europa”.

Vergogna, qui nell’appennino modenese hanno smantellato
tutti i presidi sanitari ed una partoriente deve farsi 50 km
per arrivare a Sassuolo e di più per Modena.

Mi fermo qui,altrimenti potrei scrivere un’enciclopedia
di tutti i danni che hanno combinato la nuova classe
dirigente progressista…. progressista de che?
Badano solo al loro portafoglio, immettendo nelle
istituzione parenti con stipendi da nababbi e poi
parlano di merito. IPOCRITI di PRIMA CLASSE.

I miei parenti morti durante la RESISTENZA se
ci fossero ancora OGGI li metterebbero al muro.

veleno50
Scritto il 22 Ottobre 2023 at 11:02

Nel mio primo commento c’è la verità fatta di numeri ,non di propaganda. Passo e chiudo.

aorlansky60
Scritto il 22 Ottobre 2023 at 11:59

Veleno,

io mi ritengo una mente aperta al dialogo verso chiunque, anche e soprattutto verso chi non la pensa come me,
voglio cercare di comprendere quali sarebbero “la verità fatta di numeri, non di propaganda” che Tu sostieni essere in relazione ai tuoi commenti,

perchè se legati alla questione “SuperBonus” (e bonus edilizi vari), non credo Tu possa andare molto lontano…

Negli ultimi anni, gli esecutivi di gov. Italiani hanno inculcato nella mentalità degli Italiani la credenza che TUTTI i loro bisogni possano essere sostenuti da BONUS elargiti dallo Stato…

NON PUO FUNZIONARE COSI.
Non alla lunga almeno, anche considerato che l’ITALIA non ha i muscoli ECONOMICI come quelli degli USA che per tamponare le perdite in tempo di pandemia hanno distribuito a pioggia BENEFIT a tutti i propri cittadini, potendo però contare SUI PROPRI NUMERI ECONOMICI garantiti dallo status di Paese #1 al mondo per RICCHEZZA.

372.000 asseverazioni chiuse al 2022 su altrettanti edifici rappresentano il 2,6% dell’intero PATRIMONIO IMMOBILIARE ITALIANO (14,5 milioni di edifici censiti),

ORA: se tale RIDICOLA percentuale ha prodotto una VORAGINE GIGANTESCA nei conti pubblici italiani (NON COMPENSATE DA GETTITO DI RITORNO ALLE CASSE STATALI come inizialmente la misura superbonus sembrava promettere e come sbandierata da CHI ha varato quella misura) tanto da mettere in discussione le manovre economiche dei prossimi 2 anni (minimo) sulle quali continuerà ad impattare la BOMBA DEL SUPERBONUS,

se non si fosse interrotta (da parte del MEF) l’allegra elargizione di liquidità verso CHIUNQUE ne facesse domanda, l’ITALIA era sulla via della BANCAROTTA garantita nel giro di pochi anni, e prima che si producesse questa, i sempre attenti tecnocrati di EUROSTAT non avrebbero mancato di farlo notare in anticipo (magari ‘consigliando’ qualche misura a correzione… che sarebbe diventata OBBLIGO quando tutti quanti -soprattutto I MERCATI- avrebbero fiutato che la sostenibilità del DEBITO ITA era messa a forte rischio, minata alla base dai giganteschi contributi statali richiesti dal SUPERBONUS).

UNA SANA ECONOMIA CHE FUNZIONA dovrebbe mettere in circolo, in un processo autoindotto ad interessare tutti i ceti sociali e tutti i settori merceologici, tutta la ricchezza prodotta (I SOLDI e i risparmi di ogni famiglia italiana) invece che basarsi su continui appelli dei privati verso lo Stato centrale che ‘deve mantenere tutti quanti’ (oltre che, E DICIAMOLO FINALMENTE, come mera propaganda elettorale da parte di quei ‘geni’ che hanno promosso REDDITO DI CITTADINANZA E SUPERBONUS: due misure irresistibili per chiunque a votare questi autentici geni! Si ma, alla fine CHI PAGA? NON ESISTONO PASTI GRATIS come quei geni hanno cercato di far credere al popolo italiano! Alla fine, tutti i nodi vengono al pettine, specie per un Paese come l’Italia inserito in un sistema quale l’UE che non fa Sconti! Un Paese che vanta gli stipendi più bassi d’Europa -in Francia e Germania gli stipendi dei lavoratori dipendenti sono cresciuti del 30% nel corso degli ultimi 20anni, in italia sono rimasti fermi!!!)

Noi non siamo gli USA che posseggono IL PRIMATO della tecnologia #1 al mondo in qualsiasi settore tecnico e merceologico esistente, il MERCATO DELLE OBBLIGAZIONI SOVRANE #1 AL MONDO, E IL $ COME VALUTA DI RISERVA MONDIALE.

Quindi gente e personaggi come ‘Giuseppi Conte’ che cerca di illudere un popolo come ha saputo fare, deve essere valutato alla stregua di un ‘incantatore di serpenti’ e nient’altro.

gnutim
Scritto il 23 Ottobre 2023 at 09:23

solito terrorismo sul rating dell’Italia e S&P non ha manco messo in credit watch negativo….passati gli avvoltoi tornerà la solita tranquillità.
Chi ha comprato ha fatto bene

reragno
Scritto il 23 Ottobre 2023 at 09:43

Un mio modesto parere già rimarcato. Premetto che non ho votato e che questo governo come quelli che si sono succeduti negli ultimi 30 anni non sta facendo nessuna politica seria che difenda gli interessi degli Italiani. Detto ciò qui sto leggendo le stesse frescacce che leggevo nel 2011. Allora usate il vostro cervello e questo comporta non leggere giornali o guardare la Tv.. I canali di informazione non fanno mai gli interessi dei cittadini. Prima lo capite e meglio è. Adesso il nostro debito pubblico fa schifo perchè il decennale rende il 4,90% mentre due anni fa si vendevano degli improbabili btp futura che sapete benissimo quanto valgono. Draghi ( che non sopporto) nel 2012 ha dimostrato come spazzare via la speculazione in uno solo secondo. Se salta l’Italia salta l’Europa e l’euro e la Nato. Credete che sia così facile che si avverino queste condizioni? Io me lo auguro, ma non sarà così

derivata seconda
Scritto il 23 Ottobre 2023 at 09:58

reragno@finanzaonline,

Siamo tutti interconnessi, abbiamo ognuno un po’ di debito di debito dell’altro se si ribalta il tavolo di uno salta tutto. Ma ogni tavolo e’ saldo all’altro e quindi ci vuole una forza spaventosa che al momento non c’e’ guerre escluse ; e va bene cosi’, I btp valevano ecc. e’ sempre esistito con il rialzo dei tassi un pesante confronto nei bond passati, presenti.

aorlansky60
Scritto il 23 Ottobre 2023 at 10:52

Reragno said :

Se salta l’Italia salta l’Europa e l’euro e la Nato.

TOTALMENTE D’ACCORDO,
del resto è quello che penso da tempo e l’ho scritto molte volte.
Quello che a me personalmente dà fastidio, è che fa molto comodo (a certi Stati UE) accendere sempre i riflettori e puntarli sull’Italia e relativo DEBITO, quando ci sono altri Stati europei (prima tra tutti i “malati” : la FRANCIA che nel 2022 ha infranto il muro dei 3000 miliardi di € di DEBITO con rapporto PIL al 120%) messi non così poi tanto meglio dell’Italia…
E sapete cosa penso relazionato a tutto questo: che in Europa (ai piani alti di Bruxelles e di Francoforte, più che la massa del parco buoi dei cittadini europei) sanno bene che gli Italiani (insieme ai Giapponesi) vantano una RICCHEZZA PRIVATA -mista MOBILE ed IMMOBILE- che è tra le più ingenti al mondo, E QUESTO DA’ MOLTO FASTIDIO ai tecnocrati che abbiamo delegato(sic) a dettarci le linee guida… (vi ricordate quando un mero funzionario al servizio dell’UE, mario monti, affermò nel 2011 che in europa non capiscono come mai l’Italia abbia un alto livello di DEBITO PUBBLICO unito ad un ELEVATO LIVELLO di RISPARMIO PRIVATO… l’osservazione che fece non era mica tanto campata in aria… se avesse potuto, egli non avrebbe visto l’ora di applicare una BELLA PATRIMONIALE con relativo PRELIEVO su tutti i c/c rintracciabili, con una percentuale che avrebbe fatto passare ELEMOSINA quella applicata nel 93 (dello 0,6/1000) da un certo G.Amato…)

aorlansky60
Scritto il 23 Ottobre 2023 at 11:09

@Derivata seconda :
ci vuole una forza spaventosa che al momento non c’e’ guerre escluse

infatti… lo scenario che si è aperto recentemente da 2 settimane in medio oriente getta dubbi di nuovo tipo…

Una possibile evoluzione assai critica per noi Europei (deficitari più degli Americani sul piano ENERGIA e relative MATERIE PRIME) potrebbe essere la seguente, a ricordare cosa accadde esattamente 50anni fà :

– il conflitto palestinese si allarga ad altri Stati Sovrani Arabi
– Iran chiude lo stretto di Hormuz chiedendo a SAUDI ARABIA di fare altrettanto con lo stretto di Bab Mandad (quello tra Yemen e Somalia) ma già la sola chiusura del primo determinerebbe un problema non piccolo perchè le petroliere dirette verso il resto del mondo sarebbero bloccate…
– petrolio sfonda muro 100 $ barile proiettandosi rapidamente verso quota 150 (o 200…)
– aumento repentino costi carburanti -già elevati- e conseguente aumento INFLAZIONE

il resto lo lascio immaginare a chi legge…

aiccor
Scritto il 23 Ottobre 2023 at 11:19

non ci sono dubbi: gli anglo sono stati bravissimi a tessere una rete mondiale di “pressioni” in tutti i campi

aorlansky60:
Premesso che è DELIRANTE un mondo il cui sistema vive sospeso sulle “sensazioni umorali” delle cosiddette AG.di Rating (soc. private specializzate, guarda caso TUTTE ANGLOSASSONI… il che dovrebbe far riflettere…) che decretano lo “stato” e il futuro di un Paese, ma tant’è, il sistema ‘è fatto così’ e tocca accettarlo nella sua ‘regolamentazione'(sic),
proprio perchè l’Italia ha fatto diligentemente i compiti ultimamente (no, non mi riferisco ai conti pubblici, ma alla sua adesione incondizionata a fianco di USA e UK schierati ‘pro ukraina’) deve essere arrivata qualche telefonata compiacente a ns favore DAI PIANI alti diretta agli uff. di queste Ag per non infierire eccessivamente sull’Italia (non tragga in inganno che una di queste ha recentemente tolto condizione tripla A agli USA, normale amministrazione…);

qualcuno si ricorderà i problemi di CARIGE alcuni anni fa, quando la banca sommersa dai DEBITI stava per saltare… ad un certo momento della situazione spuntò fuori improvvisamente un ‘edge fund’ DI QUELLI GROSSI (BlackRock) al quale era stato dato ‘ordine’ (evidentemente…) di studiare la situazione per un possibile piano di salvataggio della banca ligure… con un tempismo davvero ECCEZIONALE, quel genio di Conte, quando era (purtroppo per gli Italiani) 1mo ministro di governo, a GEN 2019 firma il protocollo di intesa con la CINA per l’ingresso dell’Italia nella cosiddetta “via della seta”; una settimana dopo quella firma, BLACK ROCK si ritira dal suo interessamento verso CARIGE…

molto spesso noi siamo indotti a pensare che “i mercati finanziari” siano indipendenti… ma sotto sotto non è così, perchè ci sono interessi PIU’ ALTI di loro a guidarli…

aorlansky60:
Premesso che è DELIRANTE un mondo il cui sistema vive sospeso sulle “sensazioni umorali” delle cosiddette AG.di Rating (soc. private specializzate, guarda caso TUTTE ANGLOSASSONI… il che dovrebbe far riflettere…) che decretano lo “stato” e il futuro di un Paese, ma tant’è, il sistema ‘è fatto così’ e tocca accettarlo nella sua ‘regolamentazione'(sic),
proprio perchè l’Italia ha fatto diligentemente i compiti ultimamente (no, non mi riferisco ai conti pubblici, ma alla sua adesione incondizionata a fianco di USA e UK schierati ‘pro ukraina’) deve essere arrivata qualche telefonata compiacente a ns favore DAI PIANI alti diretta agli uff. di queste Ag per non infierire eccessivamente sull’Italia (non tragga in inganno che una di queste ha recentemente tolto condizione tripla A agli USA, normale amministrazione…);

qualcuno si ricorderà i problemi di CARIGE alcuni anni fa, quando la banca sommersa dai DEBITI stava per saltare… ad un certo momento della situazione spuntò fuori improvvisamente un ‘edge fund’ DI QUELLI GROSSI (BlackRock) al quale era stato dato ‘ordine’ (evidentemente…) di studiare la situazione per un possibile piano di salvataggio della banca ligure… con un tempismo davvero ECCEZIONALE, quel genio di Conte, quando era (purtroppo per gli Italiani) 1mo ministro di governo, a GEN 2019 firma il protocollo di intesa con la CINA per l’ingresso dell’Italia nella cosiddetta “via della seta”; una settimana dopo quella firma, BLACK ROCK si ritira dal suo interessamento verso CARIGE…

molto spesso noi siamo indotti a pensare che “i mercati finanziari” siano indipendenti… ma sotto sotto non è così, perchè ci sono interessi PIU’ ALTI di loro a guidarli…

aorlansky60,

aiccor
Scritto il 23 Ottobre 2023 at 11:32

“….(insieme ai Giapponesi) vantano una RICCHEZZA PRIVATA -mista MOBILE ed IMMOBILE- che è tra le più ingenti al mondo, E QUESTO DA’ MOLTO FASTIDIO ai tecnocrati che abbiamo delegato(sic)….”
Correggerei “DA MOLTO FASTIDIO” con “FA MOLTO GOLA”….aggiungendo l’immenso patrimonio monumentale\culturale nazionale che potrebbe essere reso di mira molto presto dal “filantropo” di turno.
aorlansky60,

veleno50
Scritto il 23 Ottobre 2023 at 12:55

aorlansky60,

La difesa ammirevole dei tuoi beniamini di centrodestra se fosse suffragata da fatti,manovre,misure, potrei pensare sto sbagliando tutto.Poi mi chiedo compreresti una macchina usata da Salvini, Meloni,come alternativa Draghi. Dalla tu la risposta.

aorlansky60
Scritto il 23 Ottobre 2023 at 17:30

@Aiccor
Correggerei “DA MOLTO FASTIDIO” con “FA MOLTO GOLA”

Era esattamente quello che volevo dire…
😉

aorlansky60
Scritto il 23 Ottobre 2023 at 17:42

@Veleno
La difesa ammirevole dei tuoi beniamini di centrodestra se fosse suffragata da fatti, manovre, misure, potrei pensare sto sbagliando tutto. Poi mi chiedo compreresti una macchina usata da Salvini, Meloni,come alternativa Draghi. Dalla tu la risposta.

La manovra economica è stata comunque ‘coraggiosa’ quasi a sfidare Bruxelles (e le Ag.di rating…), perchè dei 24 miliardi messi in campo, più della metà sono “a deficit”… se Meloni-Giorgetti&C evessero dato retta a Bruxelles, avremmo visto briciole, perchè Bruxelles vuole il rispetto dei conti pubblici, anche a costo di far stare a pane e acqua o addirittura affamare gli italiani…
Meno male che come es.di governo abbiamo quello attuale, perchè un esecutivo di centro sinistra avrebbe già venduto l’anima a Bruxelles (come già fatto dal 2013 al 2016 del resto, vi ricordate renzi?…) e un governo tecnico beh, che DIO ci protegga da quello!
Qualcuno mi deve spiegare perchè l’Italia costituisce l’unica anomalia occidentale ad avere avuto ben 3 ‘governi tecnici’ negli ultimi 3 decenni (Dini Monti Draghi), una cosa CHE NON E’ MAI ACCADUTA IN NESSUN ALTRO STATO a livello di G20…

aorlansky60
Scritto il 23 Ottobre 2023 at 17:45

E caro Veleno, ti ricordo che nel 2020 a varare quella manovra folle che ha preso il nome di SUPERBONUS, insieme a quei geni dei 5* c’erano anche i compari del pd che hanno dato assenso e ci hanno messo la firma…

veleno50
Scritto il 23 Ottobre 2023 at 20:08

E capace anche la mia nipotina a fare una manovra metà a debito. Il superbonus ha lanciato l’economia in modo straordinario,mossa geniale.Tutto e ripartito veloce come una Ferrari, come al solito gli italiani ne hanno approfittato,rubando ,depredando lo stato con lavori inesistenti. Io stesso ho fatto il bonus facciata usufruendo del 90%, presentando una quarantina di documenti per asseverare i lavori.la durata del superbonus è durata due anni . Il giusto per fare ripartire l’economia . Non conosco l’importo dei soldi rubati allo stato credo siano tanti.Questo è l’unico errore che possiamo fare al bravo avvocato.

puntosella
Scritto il 23 Ottobre 2023 at 21:43

A leggere certi commenti Aristotele si rivolta nella tomba.

aorlansky60
Scritto il 24 Ottobre 2023 at 07:44

@Veleno
Non conosco l’importo dei soldi rubati allo stato credo siano tanti.”

Presumi giusto:
ad AGO 2023, non un ente qualsiasi ma la Guardia di Finanza ha rendicontato una cifra di 12 miliardi di € di TRUFFE riconducibili a tutti i vari bonus edilizi (buona parte dei quali già prodotti nel 2021, dei quali 2 miliardi che hanno poi preso “la via dell’est” europa e non più perseguibili…)

12 miliardi : praticamente quanto una manovra economica…

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
Come vedremo nel fine settimana insieme al nostro Machiavelli, le ultime minute hanno rivelato c
Guest post: Trading Room #512. Il grafico FTSEMIB weekly ha raggiunto vette importanti ma anche un
La trimestrale di NVIDIA stupisce i mercati e il rally continua. Ma allo stesso tempo, il mercato ob
La Cina è un'immensa mina deflattiva esplosa nell'oceano globale, una spettacolare bolla immobi
Lo so, deve essere stato difficile per ben 13 anni aspettare l'inflazione, chiamare l'inflazione
Guest post: Trading Room #511. Il grafico FTSEMIB weekly ha una struttura che continua ad essere r
Malgrado i dati macro non sicuramente eccezionali per i mercati, con un'inflazione che sale e cambia
Giornata perfetta ieri, con nuovi massimi sui mercati europei come aveva previsto su Twitter il
Oggi, terzo venerdì del mese, è giornata di scadenze tecniche. Scadranno le opzioni su azioni, le
Viviamo davvero in un mondo di matti, basta guardare alla reazione isterica dei profeti dell'inf
CONTATORE