RENDIMENTI YIELD: L’INIZIO DELLA FINE!

Scritto il alle 08:53 da icebergfinanza

WOW non so cosa sia successo a Washington, nel palazzo della Fed, durante la festa dell’uovo di Colombo, ma so solo che ad inizio settimana, i governatori, soprattutto il vice di Powell, si sono messi in fila per raccontare che i rialzi dei tassi sono finiti.

E non solo in America.

Lo so, lo so, nessuna illusione, questi sono capaci di cambiare idea il giorno dopo, ma qualcosa è successo, la speculazione sui titoli di Stato americani gli ha terrorizzati.

Loro lo sanno, bastava qualche dichiarazione per rompere le ossa agli hedge funds!

Gli amici di Machiavelli sanno quale è il livello sotto il quale inizierà la madre di tutti gli short squeeze della storia.

Iniziamo dal più importante, il vice di Powell,

Procedere con cautela, i tassi sono sufficientemente alti per frenare l’economia.

In realtà, loro hanno già in mano i dati dell’inflazione che usciranno domani.

Bostic, il governatore della Fed di Atlanta, si quella che fa girare la barzelletta che nel terzo trimestre l’economia USA vola al ritmo del 5%, dice che i tassi sono sufficientemente alti per riportare l’inflazione al 2 % e che non servono altri aumenti.

Infatti i mercati si sono adeguati, ma lo erano già da prima pronti, non sono mai salite troppo le scommesse su un rialzo a novembre.

Immagine

Dal 43% dei primi di settembre, nonostante la speculazione degli hedge, oggi siamo a un trascurabile 12%.

Bowman e Waller non commentano i tassi a breve termine, mentre Logan, tira di nuovo fuori la barzelletta del premio a termine.

“If long-term interest rates remain elevated because of higher term premiums, there may be less need to raise the fed funds rate. “

Fesserie, i tassi a lungo sono saliti per un altro motivo, che lasciamo che siano altri a raccontarvelo, in dettaglio il nostro Machiavelli, ha spiegato nell’ultimo manoscritto cosa è successo.

Il resto sono fesserie di chi non vede la luce in fondo al tunnel che sta per arrivare, per tornare, si quella del treno secolare, il trend principale, la deflazione da debiti.

Nel frattempo ridicolo il rimbalzo del prezzo del petrolio, dopo tutte le previsioni funeste degli ultimi giorni.

“ Il segretario al Tesoro Janet Yellen ha detto in un’intervista che molto probabilmente gli Stati Uniti avrebbero adottato misure per far rispettare il limite di prezzo di 60 dollari al barile che gli Stati Uniti e i loro partner hanno imposto alle vendite di petrolio russo ”(WSJ)

L’indagine mensile dei consumatori della Fed di New York, suggerisce che, settembre ha visto il secondo aumento consecutivo nelle aspettative di insolvenza per le famiglie.

Scendono ovviamente le aspettative di inflazione a 1,3,5 anni.

Scende pure la fiducia delle imprese, che resta sotto il livello recessivo, ma ovviamente non c’è alcuna recessione.

Immagine

Per il resto, il rischio di un’escalation del conflitto in Palestina è enorme, con gli americani che gettano benzina sul fuoco inviando 2 portaerei e la Siria insieme agli Hezbollah, inizia a bombardare Israele.

La produzione di armi in America e nel mondo è ai massimi storici.

E pensare che c’è qualche fesso che pensa che sia tutto casuale, Ucraina compresa.

E’ la shock economy bellezza, un sistema allo sfascio, fondato sul debito, sulla frode e sulla manipolazione, che fa dell’iniqua distrubuzione della ricchezza la sua bandierà, ha bisogno di shock continui.

Crisi economiche, guerre, pandemie, tutto creato ad arte, questa è la shock economy…

Nell’epoca del socialismo finanziario, della socializzazione delle perdite e della privatizzazione dei guadagni, del troppo grandi per fallire, la menzogna e la falsità sono di moda.

Il fascismo delle oligarchie finanziarie sta amministrando lo schock attuale… quando la crisi colpisce  è fondamentale agire in fretta, imporre un mutamento rapido e irreversibile prima che la società tormentata dalla  crisi torni a rifugiarsi nella tirannia dello status quo!

Il fallimento di questo sistema è evidente…

 “Avendo conquistato posizioni nelle quali sono destinati a fallire – sostiene Sutton – cominciano a usare un arsenale di tattiche per dissimulare la loro incompetenza. Distraggono l’attenzione dai loro errori spostando sistematicamente la colpa su altri. L’inganno diventa lo strumento per creare l’illusione di un progresso. Oggi noi siamo sommersi da una marea di imposture, create da quel modo di pensare e di agire”.

Ricordate?

«In uno dei suoi saggi più influenti, Friedman formulò la panacea tattica che costituisce il nucleo del capitalismo contemporaneo, e che io definisco “dottrina dello shock”. Osservava che “soltanto una crisi – reale o percepita – produce vero cambiamento. Quando quella crisi si verifica, le azioni intraprese dipendono dalleidee che circolano. Questa, io credo, è la nostra funzione principale: sviluppare alternative alle politiche esistenti, mantenerle in vita e disponibili finché il politicamente impossibile diventa il politicamente inevitabile”. Alcune persone accumulano cibo in scatola e acqua in previsione di grandi disastri; i friedmaniani accumulano idee per il libero mercato. E quando la crisi colpisce – ne era convinto il professore dell’università di Chicago – è fondamentale agire in fretta, imporre un mutamento rapido e irreversibile prima che la società tormentata dalla  crisi torni a rifugiarsi nella tirannia dello status quo» ().

Noi come sempre, confidiamo nella verità figlia del tempo!

Nel fine settimana è uscito l’ultimo manoscritto di Machiavelli ” THE GREAT DEPRESSION.” assolutamente fondamentale per comprendere cosa sta succedendo come per il dollaro, da non perdere.

L’informazione indipendente ha bisogno anche del Tuo prezioso sostegno!

SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO!

Machiavelli diceva che per governare …bisogna far credere!

Rivedetevi i due video pubblicati il mese scorso, sono fondamentali.

Abbiamo ricevuto molti attestati di stima per il nostro ultimo manoscritto, vi ringraziamo di cuore, le Vostre parole sono importanti!

Abbiamo bisogno del Vostro importante sostegno, abbiamo bisogno di Voi, non si resiste sul WEB, in mezzo a un mondo manipolato per 16 anni, se non si racconta la realtà, si cerca di trovare la verità.

Grazie di cuore per il Vostro sostegno!

I manoscritti da inizio anno sono stati una bussola perfetta dopo un periodo di crisi, ma come sempre la verità è figlia del tempo.

Ribadisco per l’ennesima volta che se ci sono problemi di ricezione, firewall, spam, comunicazione tra i diversi provider dovuti a invii multipli,  basta inviare una mail e il nostro STAFF  provvederà a risolvere il problema.

Grazie a chi vorrà contribuire liberamente al nostro viaggio!

SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO!

 

Ricordo a tutti coloro che avessero bisogno, che ICEBERGFINANZA è anche consulenza a 360 gradi, in mezzo a questa tempesta perfetta.

Cliccando sul link qui sotto e mandando una mail a icebergfinanza@gmail.com è possibile avere una consulenza strategica sui possibili sviluppi macroeconomici e finanziari dei prossimi mesi, oltre a ricevere i nostri manoscritti. Buona giornata Andrea

Chiunque volesse sostenere il nostro viaggio riceverà in OMAGGIO le analisi di Machiavelli. Per contribuire al nostro viaggio basta cliccare SUL BANNER  a fianco dei post sul lato destro della pagina o andare alla sezione DONAZIONI…

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

Tags:   |
7 commenti Commenta
aorlansky60
Scritto il 11 Ottobre 2023 at 10:50

La produzione di armi in America e nel mondo è ai massimi storici. E pensare che c’è qualche fesso che pensa che sia tutto casuale…

Purtroppo ‘i fessi’ a credere questo non sono pochi, ma in tanti… E pensare che già nel 1974, l’indimenticabile Alberto Sordi regista e attore del suo film “FINCHÈ C’È GUERRA C’È SPERANZA” aveva spiegato IL CONCETTO [che si cela dietro l’industria della ARMI] in modo ironico e sarcastico ma VERO… considerare anche l’ipocrisia “finta” degli sprovveduti ignari e a quella “consapevole” dei furbi direttamente coinvolti IN MATERIA o comunque maggiormente informati degli ignari, quando “tutto il mondo” INVOCA LA PACE impossibile da raggiungere finchè nel MONDO l’industria delle ARMI continua e continuerà a prosperare (perchè costituisce una fetta di PROFITTO IMPORTANTE ed IRRINUNCIABILE PER I MAGGIORI PAESI PRODUTTORI ED ESPORTATORI, inclusa anche l’Italia nella lista dei principali insieme ad altre “Democrazie” come USA UK FR e DE in buona compagnia di regimi totalitari quali Russia e Cina), dovrebbe fa riflettere…

yamamoto
Scritto il 11 Ottobre 2023 at 15:10

Per chi ha letto il libro 1984, ormai i tre slogan primari del partito sono stati integrati nella nostra società.

L’IGNORANZA E’ FORZA è quanto succede con la censura di stato, che opera per salvare i poveri cittadini dalla “disinformazione”. Ora abbiamo un vero e proprio Ministero della Verità che ci difende dalle terribili manipolazioni nemiche, soprattutto in UE.
LA LIBERTA’ E’ SCHIAVITU’, si è visto con il Covid, su molteplici livelli, dove veniva propagandata la libertà di scelta come pericolosa, ora si è aggiunta anche la libertà di parola, la libertà di usare un mezzo di trasporto, di mangiare carne, e tante altre cose. La libertà è pericolosa, bisogna convincere il popolino che è nel suo interesse affinché essa sia ridotta, missione anch’essa compiuta con tutta una serie di imposizioni liberticide ambientali e non.
Mancava giusto l’ultimo slogan.
LA GUERRA E’ PACE.
Ed eccoci arrivati alla situazione attuale, gente che preme per più armi, più guerra, guerra totale in giro per il mondo.
Finalmente la profezia di 1984 si è avverata, il Partito altro non è che la finanza speculativa internazionale sotto mentite spoglie. Chiamateli pure “deep state” o con altri nomi, ma sono loro.

claudio70
Scritto il 11 Ottobre 2023 at 18:42

Oggi i soloni Fed e affini si sono sgolati per apparire colombe dopo essere stati falchi sconsiderati,e vero capitano hanno paura

puntosella
Scritto il 11 Ottobre 2023 at 20:42

A proposito del rendimento sui Treasury trentennali americani
qui la traiettoria di equilibrio proveniente dai massimi del 14
novembre 1994 che al momento ha un valore di 4,91
per cui questo livello se intersecato dal basso verso l’alto
farà scattare l’allarme o come si usa dire tra specialisti
dell’analisi tecnica l’Alert Exit Short pertanto lo short sul
Future potrebbe avere lunga durata se ciò non dovesse
più registrarsi.

aiccor
Scritto il 12 Ottobre 2023 at 09:41

scusa: se il rendimento NON passa verso l’alto i 4,91 (quindi scende come fa ora) lo short avrà lunga durata?

puntosella@finanza,

puntosella
Scritto il 12 Ottobre 2023 at 13:19

aiccor@

Si, è corretto quello che hai scritto.
Quella è una traiettoria di equilibrio, [4,913] che proviene
dal Punto Origine dei MASSIMI del DB della società
Green Byte del 14 novenbre 1994 calcolata come
Velocità Media su registrazioni spaziotemporali di
9 mesi sui valori massimi.

Per cui chi si fosse messo SHORT sul FUTURE alla
perforazione dall’alto verso il basso di quota 4,913
vale a dire VENDEVA a 4,912 e metteva lo STOP in chiusura
orario o giornaliera —- un decimo di punto SOPRA il valore
di entrata del segnale di ALLERTA VENDITA che al
momento ha un valore di 4,956

puntosella
Scritto il 12 Ottobre 2023 at 14:05

Errata corrige …..

un CENTESIMO di punto 4,966 e non un DECIMO di punto

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
La Cina è un'immensa mina deflattiva esplosa nell'oceano globale, una spettacolare bolla immobi
Lo so, deve essere stato difficile per ben 13 anni aspettare l'inflazione, chiamare l'inflazione
Guest post: Trading Room #511. Il grafico FTSEMIB weekly ha una struttura che continua ad essere r
Malgrado i dati macro non sicuramente eccezionali per i mercati, con un'inflazione che sale e cambia
Giornata perfetta ieri, con nuovi massimi sui mercati europei come aveva previsto su Twitter il
Oggi, terzo venerdì del mese, è giornata di scadenze tecniche. Scadranno le opzioni su azioni, le
Viviamo davvero in un mondo di matti, basta guardare alla reazione isterica dei profeti dell'inf
Mentre a Francoforte si discute sul sesso degli angeli, sull'inflazione che sta per sparire come
Guest post: Trading Room #510. Il grafico FTSEMIB weekly ha una struttura chiara ed evidente. La l
C'è davvero da mettersi le mani nei capelli a pensare che le sorti dell'America sono un mano a
CONTATORE