CROLLA L’ECONOMIA MONDIALE: DEBT DEFLATION!

Scritto il alle 09:37 da icebergfinanza

Granlund's View

Inizia una delle tante settimane farsa di questa finanza ed economia, taroccocò, con le previste riunioni delle banche centrali in America e in Europa.

L’economia americana, ma non solo, anche quella mondiale, sono metaforicamente ben rappresentate dal crollo di un ponte della trafficatissima I95 a nord est di Philadelphia, crolli sistematici qua e la, che indeboliscono progressivamente l’economia mondiale.

Una vista della parte crollata della I-95 vicino all'uscita di Cottman Avenue a Northeast Philadelphia domenica.

Pensate, un piccolo crollo, ha fatto dichiarare al governatore che ucciderà l’intera estate.

Mentre in occidente si discute del sesso dei rialzi dei tassi, in CIna si stanno preparando a tagliare e innondare di liquidità i mercati.

Mentre qualche buontempone come Draghi va in giro a raccontare che l’inflazione rimarrà strutturalmente alta, come se non lo fosse mai stata, la Cina si prepara a esportare deflazione…

L’indice dei prezzi al consumo (IPC) cinese è aumentato dello 0,2% a maggio, su base annua, mentre l’indice dei prezzi alla produzione (PPI) è sceso del 4,6% il mese scorso. La bassa inflazione al consumo e l’aumento del calo dei prezzi alla produzione si aggiungono al dibattito in corso sui rischi di deflazione in Cina

Non servono tanti dibattiti o tavole rotonde, servono DATI!

Immagine

Il resto sono chiacchiere da bar!

Ci sarebbe da ridere per mesi e mesi interi a pensare al recente taglio delle previsioni dei prezzi del Brent e WTI da parte di Goldman Sachs, portati rispettivamente a 86 e 81.

A parte il fatto che siamo sotto e stiamo per dirigerci sotto quota 60, ma gli analisti di Goldman cambiano idea così facilmente?

Ma non doveva andare a 100? Un consiglio, tutto quello che suggeriscono banche e consulenti vari, prendete come una barzelletta.

Pensa che l’offerta di petrolio russa e iraniana  è significativamente al di sopra delle aspettative nonostante il taglio dell’Arabia Saudita e hanno aumentato le previsioni sull’offerta globale del secondo semestre 2023-2024, esclusa l’OPEC centrale, di circa 800.000 barili al giorno.

Chi l’avrebbe mai detto, nessuno o forse il nostro Machiavelli?

Non vi è mai venuto il sospetto che in un’inflazione da offerta, perchè della domanda non vi è traccia, qualcuno abbia aumentato i prezzi ben oltre i reali costi, che la speculazione in primis sui mercati e poi al dettaglio abbia esagerato?

Sta crollando tutto all’ingrosso!

Azzerati i rialzi sui fertilizzanti?

Ma la guerra in Ucraina è finita?

Immagine

Gas polverizzato, crollo della domanda!

Immagine

Ferro, carbone, acciaio, in una recessione non servono a nessuno.

Riguardatevi questo grafico qui sotto, per anni resterà piatto come prima, è stato solo un gioco.

Immagine

Il trend secolare delle deflazione da debiti sta tornando, tornando, tornando…

Lo sapete vero che in America siamo ai massimi dei fallimenti aziendali dal 2010, ovvero dalla fine della Grande Recessione, la crisi subprime?

Ve la ricordate la regola numero 3 di una deflazione da debiti?

Risultati immagini per quattro opzioni deflazione da debiti

Si certo, MASSIVE DEFAULT!

DEFLAZIONE DA DEBITI: COSA POTREBBE ACCADERE.

Rileggetevelo attentamente, e poi non dite che nessuno vi aveva avvertiti.

Vi ricordate cosa abbiamo scritto nei primi manoscritti di Machiavelli ad inizio anno?

Siamo andati a cercare come sempre la storia e la storia suggerisce…

Secondo l’economista di Vanguard non prima del secondo semestre si sarebbe assistere ad un’inversione.

Ebbene dai prossimi mesi l’inflazione accelererà al ribasso, taroccocò permettendo!

Crescita degli affitti su base annua maggio23

La crescita degli affitti anno su anno continua a rallentare e ora si attesta solo allo 0,9%, in calo rispetto all’1,8% del mese scorso. Questo mese segna il tasso di crescita anno su anno più basso che abbiamo visto da marzo 2021, quando gli affitti stavano appena iniziando a riprendersi dai modesti cali del 2020. La crescita anno su anno è ora nettamente inferiore al tasso medio che abbiamo visto negli anni pre-pandemia; dal 2018 al 2019, la crescita degli affitti anno su anno è stata in media del 2,8%. È probabile che il tasso di crescita anno su anno continuerà a diminuire almeno fino alla fine dell’estate, poiché gli aumenti degli affitti mensili nel 2023 continueranno a essere inferiori a quelli del 2022. In effetti, ora sembra sempre più probabile che anno su anno la crescita annuale potrebbe persino scendere in territorio negativo nei mesi a venire.

Volete che continui, mentre gli altri vi parlano di inflazione strutturale, permanente?

Qualcuno pensava davvero che il nostro Paese sarebbe stato esente dalle dinamiche globali, da questa recessione prolungata che ci accompagnerà per tanti anni, dopo l’orgia inflattiva di questi due soli anni?

E già, qualcosa cambia anche nel nostro mercato immobiliare.

Pensa, con questi tassi, ci sono la fuori milioni di “compratori principianti” che non vedono l’ora di accendere un mutuo.

Dai aumentate ancora i tassi, su dai più salgono e più torneranno a ZERO!

E cosa mi dite di una produzione industriale che crolla a livelli che si vedevano solo durante la pandemia?

No crolla, impariamo ad usare le parole per quello che sono, collassa!

Aumentano le stime per il pil italiano?

Si quelle delle migliori barzellette, senza il super bonus, senza questo artificio fiscale costato miliardi alle nostre casse, la desolazione sarebbe ovunque.

Come stanno i vostri stipendi o i vostri salari in una deflazione salariale?

Lo so, la verità da fastidio, la verità è figlia del tempo e io sono un ottimista, ben informato che ama la verità, senza alcun conflitto di interesse.

U.S. Economy" | Etta Hulme Cartoon Archive

E’ l’era della finanza e dell’economia TAROCCOCO’, bisogna adeguarsi, andare oltre le apparenze.

O forse si, il Vostro prezioso, libero sostegno!

Siamo in recessione, non importa cosa vi raccontano o cosa fanno le borse, siamo in recessione e ci resteremo per lungo ma lungo tempo.

Direi che dopo le riunioni delle banche centrali, la prossima settimana è tempo che il nostro Machiavelli torni a farsi sentire.

Abbiamo ricevuto molti attestati di stima per il nostro ultimo manoscritto, vi ringraziamo di cuore, le Vostre parole sono importanti!

Abbiamo bisogno del Vostro importante sostegno, abbiamo bisogno di Voi, non si resiste sul WEB, in mezzo a un mondo manipolato per 16 anni, se non si racconta la realtà, si cerca di trovare la verità.

Grazie di cuore per il Vostro sostegno!

Il nostro Machiavelli è tornato nel fine settimana,  con ” MACHIAVELLI E I BANCHIERI seconda parte ” l’orizzonte diventa sempre più limpido!

L’informazione indipendente ha bisogno anche del Tuo prezioso sostegno!

I manoscritti da inizio anno sono stati una bussola perfetta dopo un periodo di crisi, ma come sempre la verità è figlia del tempo.

Ribadisco per l’ennesima volta che se ci sono problemi di ricezione, firewall, spam, comunicazione tra i diversi provider dovuti a invii multipli,  basta inviare una mail e il nostro STAFF  provvederà a risolvere il problema.

Grazie a chi vorrà contribuire liberamente al nostro viaggio!

SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO!

 

Ricordo a tutti coloro che avessero bisogno, che ICEBERGFINANZA è anche consulenza a 360 gradi, in mezzo a questa tempesta perfetta.

Cliccando sul link qui sotto e mandando una mail a icebergfinanza@gmail.com è possibile avere una consulenza strategica sui possibili sviluppi macroeconomici e finanziari dei prossimi mesi, oltre a ricevere i nostri manoscritti. Buona giornata Andrea

Chiunque volesse sostenere il nostro viaggio riceverà in OMAGGIO le analisi di Machiavelli. Per contribuire al nostro viaggio basta cliccare SUL BANNER  a fianco dei post sul lato destro della pagina o andare alla sezione DONAZIONI…

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

 

Nessun commento Commenta

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
Come vedremo nel fine settimana insieme al nostro Machiavelli, le ultime minute hanno rivelato c
Guest post: Trading Room #512. Il grafico FTSEMIB weekly ha raggiunto vette importanti ma anche un
La trimestrale di NVIDIA stupisce i mercati e il rally continua. Ma allo stesso tempo, il mercato ob
La Cina è un'immensa mina deflattiva esplosa nell'oceano globale, una spettacolare bolla immobi
Lo so, deve essere stato difficile per ben 13 anni aspettare l'inflazione, chiamare l'inflazione
Guest post: Trading Room #511. Il grafico FTSEMIB weekly ha una struttura che continua ad essere r
Malgrado i dati macro non sicuramente eccezionali per i mercati, con un'inflazione che sale e cambia
Giornata perfetta ieri, con nuovi massimi sui mercati europei come aveva previsto su Twitter il
Oggi, terzo venerdì del mese, è giornata di scadenze tecniche. Scadranno le opzioni su azioni, le
Viviamo davvero in un mondo di matti, basta guardare alla reazione isterica dei profeti dell'inf
CONTATORE