LO SPREAD LO SPREAD

Scritto il alle 09:22 da icebergfinanza

CROLLA LO SPREAD... VIVA LO SPREAD! - icebergfinanza

Nel fine settimana insieme al nostro Machiavelli, uno degli argomenti centrali è stato lo spread, sull’andamento dei nostri titoli di Stato la cinematica in questo inizio anno è stata perfetta, l’obiettivo iniziale è ormai alla portata.

Ieri uno spike ha fatto volare lo spread sino a quota 234!

Non c’è molto da aggiungere a quanto scritto nel fine settimana, non avrei fretta.

Ormai l’obiettivo peggiore previsto ad inizio anno, è in vista, non ci vuole poi molto a raggiungerlo.

La cosa affascinante è che gli incendiari, prevedono di appiccare l’incendio e poi intervenire come salvatori della patria…

Sarò un incendio di vaste proporzioni, una crisi economico/finanziaria, un’implosione deflattiva, crolleranno i consumi ovunque!

L’euro come ben sanno i lettori di Icebergfinanza non ha alcuna possibilità di sopravvivere alla storia, 69 unità monetarie su 69, dalla più piccola alla più grande hanno fallito.

Non ci sarà mai alcuna condivisione del debito, non riescono a mettersi d’accordo su gas o petrolio, figurarsi sul debito.

Un fine settimana surreale come tanti, una guerra senza fine, il rischio è che la recessione già in essere, al di là delle conferme ufficiali, ISTAT o NBER non importa, possa davvero trasformarsi in una depressione.

Fa sorridere il dietrofront dei guerrafondai della sinistra…

… se in estate si inizia a sentire profumo di crisi e propaganda elettorale, l’autunno e l’inverno si preannunciano come l’inferno.

Biden vuole più armi, più missili a lungo raggio, un giorno confermano, l’altro smentiscono, poi riconfermano…

…la risposta non tarda!

Qualcuno vuole umiliare la Russia, la fantasia al potere, invece di provare a risolvere al più presto questa ignobile guerra, un manipolo di guerrafondai prosegue nel suo intento di scatenare la terza guerra mondiale.

Ora Biden vuole anche imporre, più etanolo, biodiesel per far scendere i prezzi della benzina, ma certo geniale, c’è una crisi alimentare e loro cosa fanno, fanno esplodere ancora di più il prezzo del mais, dei cereali, non possono essere stupidi lo fanno apposta, come per il petrolio e il gas.

Non può finire bene, prepariamoci, la prossima depressione sarà grave, in America come avevo suggerito, nel fine settimana sono riusciti ad aggiustare i dati sull’occupazione, dopo che i dati preliminari anticipavano un brutto risultato.

Immagine

Immagine

Revisioni negativi per i mesi precedenti, ma poco importa, i salari salgono meno del previsto, impressionante emoraggia di posti di lavoro nel settore retail.

L’occupazione nel settore manifatturiero, il tasso di disoccupazione, la retribuzione oraria e le retribuzioni nel settore manifatturiero erano più deboli del previsto.

Il mercato immobiliare è già in fiamme, lo confermano i nostri contatti, non era difficile prevedere che con il tassi più che raddoppiati sarebbe collassato. Lo farà piano, piano, l’augurio è che non ci sia qualche nuova frode nascosta, in fondo le frodi sono l’essenza stessa della finanza…

 

E’ uscito il nostro Machiavelli e la sua ”Tempesta estiva”

SOSTIENI LIBERAMENTE IL NOSTRO VIAGGIO!

https://icebergfinanza.finanza.com/il-perche-di-un-contributo/

Noi continuiamo a fare analisi anche se non interessano più a nessuno e seguiamo l’econofisica, quella che il nostro Puntosella ci sta raccontando da tempo, il resto lo lasciamo al tempo, alla verità figlia del tempo.

A questo indirizzo il nostro PUNTOSELLA aggiornerà nei commenti la sua personale rubrica mensile…

ANGOLO CINEMATICA PUNTOSELLA

I manoscritti da inizio anno sono più che sufficienti per comprendere come coglierla, l’ultima grande occasione, la più colossale della storia, perché oggi sono tutti sul lato sbagliato di una barca che sta di nuovo per affondare.

Ricordo a tutti coloro che avessero bisogno, che ICEBERGFINANZA è anche consulenza a 360 gradi, in mezzo a questa tempesta perfetta.

Cliccando sul link qui sotto e mandando una mail a [email protected] è possibile avere una consulenza strategica sui possibili sviluppi macroeconomici e finanziari dei prossimi mesi, oltre a ricevere i nostri manoscritti. Buona giornata Andrea

Chiunque volesse sostenere il nostro viaggio riceverà in OMAGGIO le analisi di Machiavelli. Per contribuire al nostro viaggio basta cliccare SUL BANNER  a fianco dei post sul lato destro della pagina o andare alla sezione DONAZIONI…

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

13 commenti Commenta
aorlansky60
Scritto il 7 Giugno 2022 at 16:44

[in UE] “non ci sarà mai alcuna condivisione del debito, non riescono a mettersi d’accordo su gas o petrolio, figurarsi sul debito…

Esattamente, Capitano!

In una frase hai toccato ‘il punto’ sul quale ruota insoluta da 20 anni (e chissà per quanto tempo ancora) tutta la faccenda ‘dell’unione europea’, ovvero che gli elettori nordici (i cittadini tedeschi, belgi, olandesi, finlandesi, svedesi, danesi, austriaci) non hanno e non avranno mai alcuna intenzione di condividere ‘il loro’ debito pubblico con quello dei Paesi Mediterranei (Spagna Grecia Italia), di conseguenza non si arriverà mai ad una Confederazione di Stati Europei POLITICAMENTE e FISCALMENTE UNITA (come gli USA) ma continuerà ad esserci un ‘unione’ tenuta insieme maldestramente solo dall’uso della stessa divisa (caratterizzata peraltro dal famigerato SPREAD che nei 50 Stati Federali USA NON ESISTE), troppo poco per non prevedere per essa un esplosione prima o poi, seguita con ognuno al ritorno della propria Banca Centrale e della propria moneta… purtroppo i libri di Storia del futuro non riusciranno mai ad evidenziare in modo chiaro ed opportuno le TERRIBILI COLPE che molti personaggi politici europei (ed italiani) fautori dell’€uro si trascineranno dietro fino alla propria tomba, COLPE che hanno avuto risvolti e conseguenze così NEGATIVI, PESANTI e DRAMMATICI sulla vita di centinaia di milioni di cittadini europei.

Molto prima dell’introduzione dell’€uro, l’Italia era un Paese che poteva vantare eccellenze industriali con know-how così elevati da far invidia al mondo intero, compreso un sistema di WELFARE diretto ai cittadini decisamente efficiente in grado di proteggere al meglio le classi sociali più deboli… dopo 20anni di €uro, basta solo osservare quanti fondi pubblici sono stati progressivamente tolti a due settori ‘chiave’ del ns Paese (come di ogni Paese che si possa definire all’avanguardia sociale) come quelli della SANITA’ e dell’ISTRUZIONE, perchè ce lo ha chiesto la Com.UE e verificare il tristissimo punto attuale al quale siamo arrivati nel 2022, per accorgersi di QUANTO HANNO PERSO TUTTI I CITTADINI ITALIANI. Credo non servano altre parole per far comprendere [anche ai più irriducibili sostenitori ‘dell’Europa unita’] come quella dell’€uro si sia rivelata LA PIU’ GRANDE TRUFFA LEGALIZZATA PERPETRATA DAI VERTICI POLITICI GOVERNATIVI ai danni dei cittadini europei della classe media, la cui maggioranza è stata evidentemente lobotomizzata, addormentata, opportunamente resa innocua da compiacente politica locale asservita ai ‘poteri’ di Bruxelles (ogni Paese ha avuto la propria: in Italia abbiamo avuto Prodi, D’alema, Renzi e Letta…) per evitare che si sollevasse in massa contro queste ‘istituzioni’ (alcune delle quali nemmeno ELETTE Democraticamente, ma semplicemente ‘nominate’ da un club esclusivo di privilegiati senza scrupoli, con l’unico obiettivo di arricchire le proprie tasche).

classenza
Scritto il 8 Giugno 2022 at 08:58

@aorlansky60
Ottima analisi, lucida e onesta. Per completare il quadro della storia recente italiana, aggiungerei un tassello non trascurabile: il ventennio berlusconiano.

aorlansky60
Scritto il 8 Giugno 2022 at 12:20

Oltre al ‘ventennio’ Berlusconiano allora è impossibile dimenticare il recente ‘decennio’ a cinque stelle (sic) per completare un quadro nazionale davvero impietosamente dismesso: volevano aprire il Parlamento come una ‘scatoletta di tonno’ (sic), ma in realtà non abbiamo ancora bene compreso (occorreranno molti anni per averne piena chiarezza) di QUANTI DANNI HANNO PROVOCATO AL PAESE E AGLI ITALIANI QUESTI IMPROVVISATI dell’ultima ora della ‘politica’ italiana, capeggiati da un (ex)comico mediocre e da una specie di improvvisato ‘filosofo’ (nel frattempo finito ‘a miglior vita’) sul quale è meglio stendere un velo pietoso (la sua simpatia verso un modello di governo alla “Cinese” dice tutto sul suo modo che aveva di ‘vedere’ e ‘pensare’ su larga scala come modello da applicare a decine di milioni di cittadini italiani)… Al momento (già dal 2021) l’Italia è in mano a due personaggi (Mattarella e Draghi nominato dal primo) che di fatto hanno estromesso qualsiasi confronto Parlamentare su ogni tipo di decisione ‘critica’ a livello socio/economico; non essendo stato eletto (e quindi non dovendo rispondere in prima persona agli elettori italiani) Draghi stà semplicemente portando a termine [per Bruxelles] ciò che Monti non aveva completato 10 anni fà. Probabilmente ci riuscirà, avendo il coltello dalla parte del manico grazie all’arma più convincente che esista: il ricatto del DEBITO PUBBLICO da perpetrare verso gli italiani, unito al fatto che senza quelle ‘riforme’ (promesse a Bruxelles) l’Italia (e gli Italiani) si devono scordare gli ‘aiuti’ UE (sic) sotto forma di PNRR, e in un momento in cui le previsioni economiche per il prossimo autunno/inverno dicono NERO SU TUTTI I FRONTI (complice anche il conflitto Ukraina-Russia che in realtà è ben più di quel conflitto locale, essendo di fatto una contrapposizione NATO vs Russia, con la Cina dietro… ma attenzione anche a ciò che stà covando in USA, con un mercato immobiliare così in BOLLA da far sembrare poca cosa i livelli 2007, e sappiamo cosa accadde da quelle parti nel 2007…) l’Italia sembra non poter far a meno del PNRR, quindi… Ma attenzione anche ad un altro fattore non trascurabile: anche se i nostri mass-media non ce lo dicono, in Italia stà montando progressivamente un forte MALCONTENTO popolare legato al progressivo deterioramento delle condizioni economiche, le cui conseguenze non hanno ancora mostrato il peggio… restate sintonizzati: è a partire dal prossimo autunno che se ne inizieranno a vedere ‘delle belle’ (si fà per dire)…

robylaconi
Scritto il 8 Giugno 2022 at 13:03

aorlansky60, La SANITA’. Piccola premessa, vorrei raccontarvi alcune storielle su quella che era allora la sanità in UK verso la fine degli anni ’80. Lavoravo allora in trasferta per conto dell’Aeritalia (oggi Leonardo) presso l’Avionic Joint Team della British Aerospace di Warton (Lancascire) e mi occupavo dello sviluppo del sistema di navigazione dell’Eurofighter. Prima storiella. Mia moglie dovette essere sottoposta ad una appendicectomia. Per questo fu ricoverata all’ospedale di St.Annes on Sea (nota solo per avere uno dei più antichi e belli campi da golf dell’intero UK). L’ospedale allora era una vecchia e traballante casa vittoriana. La sera prima dell’intervento fu servito uno di quei buonissimi pasti inglesi leggeri leggeri, con l’immancabile dolce stracarico di panna. Mia moglie disse all’infermiera che la mattina seguente sarebbe stata sottoposta all’intervento e che quindi si aspettava al massimo un brodino. “Da noi si fa così” fu la risposta dell’infermiera. Mia moglie si fece portare solo alcune verdure poco cotte e scondite come le mangiano loro. Le condì con l’olio di oliva extravergine suscitando sguardi e commenti schifati delle sue compagne di stanza (che ovviamente viaggiavano a etti di burro). Non appena si risvegliò dall’operazione le fu di nuovo servito un pasto che sarebbe un eufemismo definire pesantuccio. Rifiutò anche quello, optando per verdure e olio sotto gli sguardi critici e schifati di infermiera e compagne di camera. Seconda storiella. A meta 1990 mia moglie finalmente incinta ebbe un rischio di aborto spontaneo. Ci recammo questa volta a quello che era considerato il migliore ospedale della zona, quello di Blackpool. Non sapendo se nel suo utero ci fosse ancora un essere vivente o un cadavere chiedemmo trafelati al dottore che la visitò una ecografia per accertarsene. Lui rispose che non era necessario. Per loro fino a 2/3 aborti spontanei erano da considerarsi nella normalità. Le uniche cose che impedirono al dottore di fare un volo dal terzo piano furono i vetri antisfondamento e il mio autocontrollo acquisito in anni di arti marziali. Alla fine l’ecografia fu fatta e con nostro sollievo era tutto a posto. Terza storiella per un mio problema all’ipofisi dovevo fare esami al cervello, non ricordo quale, ma mi prospettarono tempi biblici. Alla fine feci l’esame privatamente e poi mi affidai alle cure di un medico italiano (rientravo mediamente per qualche giorno ogni mese/mese e mezzo). Quarta storiella nei primi anni 2000 quando avevo lasciato ormai l’Aeritalia feci un viaggio con moglie e figlie in quei luoghi per rivedere i miei amici rimasti su. Uno di questi mi disse che benchè non avesse ancora 50 anni aveva avuto una minaccia di aborto. “Ma non hai mai fatto esami del sangue per controllare almeno il colesterolo?” gli chiesi. Lui mi disse di si, ma che secondo il suo medico era tutto a posto. Mi spiegò però che per loro un valore di 350 era da considerarsi “normale”. Questo mi disse era dovuto al fatto che con la dieta piena di burro, grassi, biscotti (le corsie di biscotti e snack dolci nei supermercati inglesi erano lunghe chilometri) etc. i pazienti avevano mediamente valori molto più elevati di 350. Solo un colpo di fortuna nel conoscere un cardiologo serio salvò la vita del mio amico. Tutto quanto ho raccontato per dire che negli anni ’80 e ’90 la sanità inglese era allo sfacelo, almeno per noi abituati a tempi e professionalità di un livello ben superiore al loro. Le uniche cose buone che avevo riscontrato era il fatto che si andava dal proprio medico su appuntamento e i farmaci erano contati (il dottore prescriveva tot pillole ed in farmacia ti davano il numero esatto). Ma quante volte allora ho rimpianto la nostra sanità (quella di allora). In seguito tutti i tagli alla medicina hanno portato l’Italia ai livelli che avevo conosciuto in UK. Una delle mie figlie, dottoressa alle Molinette di Torino, mi conferma che la situazione negli ospedali è drammatica. Sia in tempi di visite, interventi e attrezzature, sia in tema di numeri di personale medico e infermieristico. Vedere che bisogna tagliare ulteriormente denaro stanziato alla sanità per comprare invece nuove armi mi può solo fare incazzare. Poi le battute di Draghi tipo “preferite la pace o tenere in condizionatore acceso” mi risvegliano istinti violenti che sono sempre riuscito (ma non so se in diretta presenza del “nonno d’Italia” saprei ancora) contenere. Purtroppo Draghi non solo è riuscito a svendere i gioielli di stato industriali, ma c’è il rischio che per pagarci tutto il debito gli venga anche in mente di svendere ai suoi amici americani qualche parte del nostro patrimonio artistico/culturale. Cioè l’unica cosa che potrebbe darci un certo vantaggio almeno nel settore turistico. Già le aste sulle concessioni balneari sono state imposte dall’Europa (e non dico che non sia giusto chiedere più soldi ai balneari visto la miseria che pagano se rapportata al giro d’affari che poi hanno), ma almeno si doveva cercare di fare una legge che limitasse i danni, magari lasciando agli italiani l’esclusiva delle concessioni sulla balneazione. Cioè se quell’uomo così potente come Draghi proprio avesse voluto e davvero volesse il bene per il nostro paese, non mi si dica che non avrebbe potuto trovare una scappatoia a questa imposizione. Bene termino qui, anche perchè la bibbia l’hanno già scritta altri, anche se nessuno sa veramente chi. Buona giornata a tutti quanti.

robylaconi
Scritto il 8 Giugno 2022 at 13:05

Ps. ho fatto alcuni errori grammaticali tipo Lancashire, mi scuso ma non avevo voglia di rileggere
robylaconi@finanza,

classenza
Scritto il 8 Giugno 2022 at 15:32

robylaconi@finanza, il MoVimento 5 Stelle e’ stato la ciliegina sulla torta.

robylaconi@finanza,

classenza
Scritto il 8 Giugno 2022 at 15:47

aorlansky60, il MoVimento 5 Stelle e’ stato la ciliegina sulla torta.

aorlansky60
Scritto il 8 Giugno 2022 at 16:13

@ Robylaconi

Non lo dico direttamente a Lei, dato che mi sembra avere le idee chiare in tema, leggendola:

M.Draghi non stà lavorando per l’Italia e nemmeno per gli interessi degli Italiani.

È stato voluto [e nominato] nella posizione che occupa, non perchè Mattarella ha voluto così, ma perchè “qualcuno” (in realtà più di ‘uno’…) ha detto a Mattarella di mettercelo.

Basta solo informarsi sul suo curriculum vitae, per non avere dubbi sul personaggio e i fini che persegue, che non sono suoi, ma di coloro che glieli hanno dettati, ad un livello più alto del suo.

aorlansky60
Scritto il 8 Giugno 2022 at 16:21

Aggiungo che quando entri a far parte di una ristretta cerchia di ‘selezionati’ di fiducia di un determinato ambiente di ‘Eletti’ (non eletti dal popolo, ma ‘Eletti’ per vocazione e volere di un ristrettissimo Club di POTERE a livello GLOBALE), sei di ‘loro’ appartenenza per tutta la tua vita; gli appartieni; non ti puoi sottrarre; posseggono mezzi molto convincenti (ogni uomo di questa Terra ha il suo ‘prezzo’…) per reclutarti, e mezzi ancora più convincenti [e spietati] se mai avrai la pessima idea di voltare loro le spalle…

robylaconi
Scritto il 8 Giugno 2022 at 20:57

aorlansky60, eh si, tutte cose che sui giornali o in TV (RAI specialmente) non vengono nemmeno sfiorate. Tutti argomenti da complottisti secondo la maggioranza della gente. Gente che quando proponi loro un video del Dr. Giancarlo Marcotti, di Francesco Carrino e di molti altri come loro, nemmeno li vogliono vedere questi video, anzi danno a queste persone degli appellativi che non è il caso di citare e a te del paranoico. Quando se ne accorgeranno dai loro estratti conto voglio proprio vedere cosa mi diranno.

aorlansky60,

robylaconi
Scritto il 8 Giugno 2022 at 21:07

robylaconi@finanza, questo video ad esempio non si è mai visto e quanto riporta mai lontanamente citato, benchè riporti anche fatti avvenuti prima dell’invasione russa
https://www.facebook.com/watch/?v=832239424420594
https://www.facebook.com/watch/?v=832239424420594

icebergfinanza
Scritto il 11 Giugno 2022 at 13:52

Oggi il termometro ha registrato quota 236,1 di febbre
ed anche se ha chiuso la giornata a 233,8 come da prassi
ha richiamato nella camera dove è ricoverato LO SPREAD,
sia il medico di guardia, che constatato il peggioramento
del paziente e monitorato il respiro affannoso, ha deciso di
chiamare il primario che aveva lasciato indicazioni di essere
avvisato di giorno e\o di notte a tal riguardo.

Vi è un andirivieni di primari di altre specializzazioni,
e l’arrivo di nuovi macchinari per monitorare oltre il ritmo
cardiocircolatorio, anche le capacità respiratorie.

Sembra di capire che stiano preparando lo spostamento
in terapia intensiva.

I dati registrati da questo momento in poi saranno
decisivi.

Si procede con trasfusioni e somministrazione di ossigeno
tentando una manovra in reparto, anche perché altri
pazienti improvvisamente si sono ammalati seriamente e
stanno intasando i posti di terapia intensiva.

Avevamo pre_visto ciò che sta accadendo ed in questi momenti
vi è un precipitarsi di situazioni che non fanno ben sperare per
il prossimo futuro.

PUNTOSELLA

icebergfinanza
Scritto il 11 Giugno 2022 at 13:55

icebergfinanza,

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
Le notizie più importanti del fine settimana, oltre al suicidio politico del centrodestra al se
Mercati azionari che hanno chiuso in moderato ribasso permettendo agli operatori veloci riposizionam
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Il quadro del CFTC di Chicago ci riporta uno scenario dove le mani forti, dopo la fase di diffic
Guest post: Trading Room #445. Buono il rimbalzo ma purtroppo siamo rimasti sotto  livelli molto
Ftse Mib. Il ftse Mib interrompe la serie di 3 settimane negative consecutive grazie alla tenuta del
In questi giorni abbiamo avuto modo di tastare con mano cosa significa la parola “volatilità
Analisi Tecnica Deboli tentativi di ripartenza con la resistenza a 22120 a fare da padrona ... D
Settimana caratterizzata da un forte recupero dei prezzi che ha riportato gli indici azionari al di
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
CONTATORE