PUTIN UCRAINA… FLY TO QUALITY!

Scritto il alle 08:40 da icebergfinanza

La flight to quality. Il "potere forte" sui mercati

Tira e ritira alla fine il filo si è spezzato, Putin ha riconociuto le 2 Repubbliche separatiste filorusse di Lugansk e di Donetsk e ordinato ai suoi uomini di entrare per ”per il mantenimento della pace”.

Questa mattina la migliore sintesi l’ho trovata sul Corriere…

Nella notte si è tenuta una riunione del Consiglio di sicurezza dell’Onu: «Rimaniamo aperti alla diplomazia», ha detto l’ambacsiatore russo alle Nazioni Unite. «Siamo impegnati per la strada diplomatica ma siamo sulla nostra terra, non abbiamo paura di niente e di nessuno. Non daremo via niente a nessuno», ha replicato l’embasciatore ucraino all’Onu. La Cina — in un intervento molto importante — ha chiesto «a tutte le parti interessate di esercitare moderazione: tutti i Paesi dovrebbero risolvere le dispute con mezzi pacifici in linea con la carta delle Nazioni Unite».

Non è chiaro se le truppe di Mosca si limiteranno a entrare nei territori effettivamente controllati dalle due autoproclamate repubbliche, o cercheranno di conquistare quelli che le repubbliche stesse affermano spetti loro di diritto, cioè l’intera regione del Donbass: in questo secondo caso ci si troverebbe di fronte a una invasione su larga scala dell’Ucraina da parte della Russia.

Con tanti saluti alla credibilità di Macron che ad aprile si giocherà la presidenza ancora una volta contro la Lepen, secondo gli ultimi sondaggi.

Immagine

Pessima figura pure per il nuovo cancelliere tedesco, la Germania sarà quella che soffrirà più di tutte, la nuova situazione geopolitica e soprattutto il banchiere, quello che pensava di organizzare un incontro tra i 2 contendenti.

Ora ognuno può farsi l’idea che vuole a noi non interessa convincere nessuno, figurarsi un Paese nel quale oltre il 60 % si è bevuto la storiella delle vaccinazioni che rendono immortali, ma la storia, come sempre, racconta meglio di chiunque altro, quello che sta accadendo in Ucraina…

Per motivare la decisione di ieri, Putin ha parlato per quasi un’ora, sostenendo che, in pratica, lo Stato ucraino è una finzione. «Il Donbass fu praticamente annesso con la forza all’Ucraina dai collaboratori di Lenin», ha affermato. Una lezione di storia volta a ribadire la centralità della Russia e a ricordare tutti i torti subìti negli anni. A cominciare dalla pace firmata dopo la rivoluzione del 1917, all’origine di molte delle distorsioni attuali. Poi la fine dell’Urss e «l’assurdo» smembramento dell’Urss, erede diretto della Russia imperiale. Negli ultimi trent’anni l’Ucraina è sopravvissuta grazie all’aiuto del Paese fratello, «con prezzi agevolati dell’energia e altro»: fino al 2013 sovvenzioni per 250 miliardi di dollari.

E oggi il Paese non sarebbe altro che un’entità al servizio degli americani, guidata da governanti che hanno solo pensato ad arricchirsi. È dall’Ucraina che la Nato potrebbe in un prossimo futuro aggredire la Russia, in base alla dottrina americana che giustifica l’uso del cosiddetto «primo colpo» (cioè attaccare per primi). Da Kharkiv missili Nato potrebbero arrivare a Mosca in sette minuti. Con vettori ipersonici in quattro. L’intera Russia europea sarebbe sotto tiro. (CorrieredellaSera)

Se uno ha ben in mente gli intrallazzi del figlio di Biden ben poco dovrebbe di quello che sta accadendo dovrebbe sorprendere, l’atteggiamento dell’attuale amministrazione americana nei confronti della vicenda Ucraina…

Hunter Biden entrò nel consiglio d’amministrazione della Burisma Holdings, compagnia ucraina del gas, nel maggio 2014, con uno stipendio di 50 mila dollari al mese. Il figlio di Biden venne scelto nonostante non parlasse la lingua e non avesse particolari esperienze nel campo energetico. Ma venne preso pochi mesi dopo la decisione di Obama di affidare al suo vice il compito di seguire la transizione politica in Ucraina, travolta dagli scandali, con il presidente Viktor Yanukovich costretto dalla “rivoluzione arancione” all’autoesilio in Crimea per evitare la guerra civile.

L’ombra del conflitto di interessi

L’inchiesta riguardava il fondatore della compagnia, Mykola Zlochevsky, amico di Yanukovich, e un caso di tangenti milionarie per ottenere le licenze nello sfruttamento del gas. I fatti risalivano al periodo dal 2010 al 2012, ben prima dell’ingresso di Hunter, ma è stato nel periodo in cui il figlio di Biden figurava nel board che l’indagine era caduta e il procuratore mandato via. L’ex procuratore generale che decise l’archiviazione, Yuriy Lutsenko, in carica dal maggio 2016 al mese scorso, ha spiegato al Washington Post che Biden e il figlio non risultavano coinvolti.

Bene, a noi oggi interessa che come sempre, oro, dollaro e tesorucci sono tornati ad esere beni rifugio.

In molti sorridevano o ridevano a inizio anno quando abbiamo messo in guardia da un possibile crollo del mercato tedesco. Ora che ha perso oltre il 13 % non è ancora finita.

Nel frattempo spazzati via gli angoli settimanali e mensili!

Attenzione però che esiste un’ultima chanche per fuggire dai mercati azionari prima dell’epilogo 2023, non c’è fretta, ma di questo parleremo nel fine settimana inssieme al nostro Machiavelli in ”L’arte della guerra.”

 

I manoscritti da inizio anno sono più che sufficienti per comprendere come coglierla, l’ultima grande occasione, la più colossale della storia, perché oggi sono tutti sul lato sbagliato di una barca che sta di nuovo per affondare.

Ricordo a tutti coloro che avessero bisogno, che ICEBERGFINANZA è anche consulenza a 360 gradi, in mezzo a questa tempesta perfetta.

Cliccando sul link qui sotto e mandando una mail a icebergfinanza@gmail.com è possibile avere una consulenza strategica sui possibili sviluppi macroeconomici e finanziari dei prossimi mesi, oltre a ricevere i nostri manoscritti. Buona giornata Andrea

Chiunque volesse sostenere il nostro viaggio riceverà in OMAGGIO le analisi di Machiavelli. Per contribuire al nostro viaggio basta cliccare SUL BANNER  a fianco dei post sul lato destro della pagina o andare alla sezione DONAZIONI…

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

1 commento Commenta
aorlansky60
Scritto il 28 Febbraio 2022 at 07:57

…avete notato che in pochi giorni il conflitto in Ukraina ha ‘miracolosamente‘ ABBASSATO il numero di contagi ufficiali (e di conseguenza anche i ricoveri in terapia intensiva) per Covid19 in Italia?…

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
29 febbraio 2024 UNICREDIT Lettura grafica e analisi dei posizionamenti monetaria relativi alla sc
Come vedremo nel fine settimana insieme al nostro Machiavelli, le ultime minute hanno rivelato c
Guest post: Trading Room #512. Il grafico FTSEMIB weekly ha raggiunto vette importanti ma anche un
La trimestrale di NVIDIA stupisce i mercati e il rally continua. Ma allo stesso tempo, il mercato ob
La Cina è un'immensa mina deflattiva esplosa nell'oceano globale, una spettacolare bolla immobi
Lo so, deve essere stato difficile per ben 13 anni aspettare l'inflazione, chiamare l'inflazione
Guest post: Trading Room #511. Il grafico FTSEMIB weekly ha una struttura che continua ad essere r
Malgrado i dati macro non sicuramente eccezionali per i mercati, con un'inflazione che sale e cambia
Giornata perfetta ieri, con nuovi massimi sui mercati europei come aveva previsto su Twitter il
Oggi, terzo venerdì del mese, è giornata di scadenze tecniche. Scadranno le opzioni su azioni, le
CONTATORE