FLY TO QUALITY

Scritto il alle 13:37 da icebergfinanza

image

Questa mattina mi é arrivato un messaggio via piccione viaggiatore da parte del nostro Machiavelli, il quale mi pregava di scrivere due righe a proposito di un articoletto apparso sul Sole24Ore il quale si chiede se i beni rifugio a questi livelli sono veramente beni rifugio…

Rieccoli i «beni rifugio», pronti a rialzare la testa all’unisono non appena il termometro che misura la tensione sui mercati sale di qualche grado. Oro, titoli di Stato americani e tedeschi, ma anche lo yen hanno ieri mantenuto fede al ruolo che viene loro assegnato in queste situazioni. Il rafforzamento di queste attività di investimento dura però a ben vedere già da qualche tempo e non è certo un movimento improvviso legato alla vicenda dell’aereo della Malaysia Airlines (che pure ha dato l’ultima spinta).

Fin qui nulla da dire peccato che in molti si sono svegliati solo ora nel vedere Bund e Treasuries volare,soprattutto affascinati da analisti gestori e promotori finanziari che da inizio anno e anche recentemente consigliavano di disfar si di tali assets in attesa di chissà quale rialzo dei tassi o di chissà quale mirabolante ripresa!

Conclude quindi l’articolo del Sole24Ore…

Chi intendesse scalare la marcia, riducendo così gli investimenti più rischiosi in portafoglio, si trova di fronte attività che hanno già corso molto negli ultimi mesi, e che potrebbero quindi proteggere fino a u certo punto. L’alternativa è una liquidità che ormai non rende niente, e che viene erosa dalla (pur bassa) inflazione.

Potrebbero proteggere sino ad un certo punto?

Liquiditá erosa dalla pur bassa inflazione?  Si lo so hanno paura di raccontarvi che siamo in deflazione e che in deflazione la liquidità non fa paura anzi, se penso ai mesi che verranno altro che erosione!

Nel frattempo un grafico vale più di mille parole!image

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 8.1/10 (18 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +41 (from 43 votes)
FLY TO QUALITY, 8.1 out of 10 based on 18 ratings
47 commenti Commenta
gnutim
Scritto il 18 luglio 2014 at 14:21

Stavo notando anche io lo stesso trend sul treasury
occhio anche al decennale norvegese che si muove allo stesso modo

stanziale
Scritto il 18 luglio 2014 at 17:38

I nostri giornali dicono, Galletti risponde a tono http://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=9&ved=0CFcQFjAI&url=http%3A%2F%2Fnotizie.uno%2Fnotizie%2Fconcordia-il-ministro-galletti-risponde-a-tono-alle-richieste-segolene-royal&ei=sDzJU863BabX0QXFoIGAAw&usg=AFQjCNEoCwnrDtKpOut-7IeTT3RLBAFksw&sig2=1vuToOSZ99Jz9-vrF1Jzqg&bvm=bv.71198958,d.d2k&cad=rja
a tono…pfui….ma fate me responsabile della protezione civile….gli avrei risposto che, se non ci crede, di venire con maschera e pinne che l’avrei fatta accompagnare dai nostri sommozzatori ad un visita accurata…prima di martedi pero’, che poi si parte…..
ma roba da matti, il limite delle acque territoriali e’ 12 miglia, la nave passera’ a 25 km dalla corsica e questi vogliono comandare a casa nostra….e tutti zitti….

signor pomata
Scritto il 18 luglio 2014 at 18:48

Devo dire che tutta questa forza di wolly mi sorprende, anche con un trend di crescita ci possono stare storni sostanziosi.
Ho la sensazione che non si possono permettere nemmeno questo.
Oramai la borsa è una cosa e l” economia un” altra, io sarò antico ma a sta cosa non ci credo perche tutto quello che vediamo è solo una sovrastruttura, enorme, ma sempre quello è e se il sottostante fa pena i trucchi alla fine vengono a galla, c” è poco da fare, poi famo tutto un conto??

kry
Scritto il 19 luglio 2014 at 00:44

http://www.istat.it/it/archivio/128657 Non mi sembrano brutti dati ed immagino che solo la francia sappia fare meglio di noi visto la differenza di quasi 120 punti pagati dal loro debito ( per non parlare dei quasi 20 della spagna ). Sarei proprio curioso di vedere cosa succede se dovessero arrivare a pagare una percentuale come la nostra ….. ahh ma dimenticavo che siamo noi che ce l’abbiamo più grosso ed allora diventa difficile infilarlo…. agli altri …… ma cosa avete capito intendevo…… il debito. Buon fine settimana a tutti.

d
Scritto il 19 luglio 2014 at 09:01

Per quanto riguarda la forza dei treasury, pare che manchi collaterale di garanzia:
http://www.zerohedge.com/news/2014-07-18/us-treasury-admits-collateral-problem-bond-market-considers-issuing-ultra-long-dated
La Fed starebbe disperatamente invitando a vendere bond, in mancanza di benzina per i repo.
Per quanto riguarda Wally, semplice squeeze degli short operato dalle solite manine:
http://www.zerohedge.com/news/2014-07-18/stocks-ramp-shorts-squeezed-most-month
Insomma: nulla di sano, ma tutto rigorosamente manipolato.
e intanto il treno dell’oro, come l’ha chiamato il Capitano, è stato semplicemente stoppato da 6 miliardi di USD di short per prevenire la salita…
Possibile, fino a quando il mercato non entrerà in panic mode.
Buon sabato

icebergfinanza
Scritto il 19 luglio 2014 at 12:19

Ogni giorno ogni mattina puntuale qualche anima frustrata sempre le stesse si dedica a denigrare o downgradare il blog con le stelline o il rating ma non solo anche in altre maniere. Rilassatevi la vita è breve godetevela suvvia non mangiatevi il fegato. Abbraccio 8)

d
Scritto il 19 luglio 2014 at 13:46

A cosa ti riferisci Andrea? Non vorrei che, involontariamente, quello che ho appena scritto non sia stato colto in una maniera diversa da quella che intendevo. Cerco di chiarire: ci sono voluti sei miliardi di $ per conttrastare un trend al rialzo del gold, vale a dire quel treno dell’oro che avevi indicato qualche tempo fa. In altri termini: servono i trucchi per falsare un mercato che altrimenti andrebbe (ed andrà) in diverrso modo…
Non solo ho sempre condiviso le Tue analisi, ma ho anche sempre apprezzato la prudenza, il senso della misura, il rispetto delle altrui opinioni…
Un caro saluto

capitan_harlok
Scritto il 19 luglio 2014 at 14:12

icebergfinanza:
Ogni giorno ogni mattina puntuale qualche anima frustrata sempre le stesse si dedica a denigrare o downgradare il blog con le stelline o il rating ma non solo anche in altre maniere. Rilassatevi la vita è breve godetevela suvvia non mangiatevi il fegato. Abbraccio

Parole sante, parole sante,

sherpa
Scritto il 19 luglio 2014 at 15:53

Andrea, a qualcuno darai fastidio se continui ad andare controcorrente, è evidente. Spero che non sia sufficente a farti desistere. Comunque non credo che siano solo rosiconi ma troll incaricati.

d
Scritto il 19 luglio 2014 at 16:55

sherpa@finanza,

Scusa Sherpa, ma a cosa vi riferite?

sherpa
Scritto il 19 luglio 2014 at 18:36

Per quanto mi riguarda mi riferisco a coloro che degradano il sito di Andrea. Liberissimi di persarla diversamente. Ma sarebbe più costruttivo criticare con motivazioni dimostrate e non con votazioni o critiche anonime tipiche di troll prezzolati. In un mondo così taroccato ci vuole un gran coraggio a consigliare mettendoci la faccia, potrebbe anche tenerseli per lui. Non so se i consigli di Andrea saranno efficaci, (fino ad ora lo sono stati) ma a me sembrano sensati e giusti e soprattutto onesti. Se poi sbaglio pagherò io. E’ una mia scelta.
D, io, personalmente, non mi riferivo a te, tranquillo.

stanziale
Scritto il 19 luglio 2014 at 19:04

d@finanza,

vedo che in alto c’e’ il rating…non l’ho mai utilizzato, cominciamo allora a farlo sempre, un bel piu’….mi pare che lo prende solo una volta….e’ chiaro che e’ come ha scritto sherpa alle 15.53….

icebergfinanza
Scritto il 19 luglio 2014 at 22:25

d@finanza,

Non mi riferivo al tuo commento altri sanno di cosa parlo in tutti gli ambienti dal lavoro alla vita quotidiana reale o virtuale che sia, gente che non conosce che invidia o rabbia, povera gente abituata a servire il potere di turno.

aquilifer
Scritto il 20 luglio 2014 at 16:20

Buonpomeriggio Andrea dal grafico vuoi dire che che i rendimenti dei bond americani stanno per risalire??
quindi discesa dei prezzi
lo dico perche ho 2 fondi comuni in btp i cui prezzi
stanno salendo ininterrottamente
sono fortemente tentato di liquidare domani i fondi perche li ho da aprile
e anche perche qui si parla di fortissimo rischio di discesa dei prezzi
http://www.aduc.it/editoriale/obbligazioni+euro+sola+parola+vendere_22360.php

mirrortrader
Scritto il 20 luglio 2014 at 20:57

aquilifer@finanza:
Buonpomeriggio Andrea dal grafico vuoi dire che che i rendimenti dei bond americani stanno per risalire??
quindi discesa dei prezzi
lo dico perche ho 2 fondi comuni in btp i cui prezzi
stanno salendo ininterrottamente
sono fortemente tentato di liquidare domani i fondi perche li ho da aprile
e anche perche qui si parla di fortissimo rischio di discesa dei prezzi
http://www.aduc.it/editoriale/obbligazioni+euro+sola+parola+vendere_22360.php

Mi sa che non sai leggere se poni domande del genere.

aquilifer
Scritto il 20 luglio 2014 at 22:44

cosa vuoi dire MIRROR,spiegati allora

ANDREA dice nel post un grafico che vale mille parole
e cioe l andamento del rendimento dei treasury note che sembra stia facendo un pavimento piu che una tendenza ribassista, non pensi MIRROR?

io ho capito che siamo sempre piu in deflazione visti i consumi in diminuzione
se i tassi BCE dovrebbero risalire cosa fortemente difficile
allora i bond sovrani scendono di prezzo ,e anche i fondi
che investono in bond governativi scendono-
ma visto che ci troviamo in una deflazione supereale
i tassi BCE non possono risalire e di conseguenza la teoria economica dice che le obbligazioni con sto scenario salgono di prezzo e diminuiscono il rendimento
questo mi e fin troppo chiaro

mirrortrader
Scritto il 20 luglio 2014 at 23:25

Appunto.

gnutim
Scritto il 21 luglio 2014 at 09:19

x aquilifer

treasury su, tassi di rendimento giù….

baci

dorf001
Scritto il 21 luglio 2014 at 16:51

sentite ragazzi, vogliamo ora parlare di cose vitali e umane? basta parlare di sassi luccicanti. oro e argento. sono solo sassi. provate a mangiarli e vedere se vi sfamano. non contano nulla. solo la vostra testa, e quello che vi hanno fato credere x 40 anni vi hanno convinto che siano di qualche valore e utilità.

volgiamo invece salvare l’umanità e restando nel piccolo la nostra italia? e intendo salvara il popolo, la gente. quelli che stanno male. la soluzione si chiama : reddito di cittadinanza. e negli USA negli ultimi 40 anni hanno fatto già 4 esperimenti.

e anche il presidente L.Johnson e anche Nixon volevano combattere contro la povertà.
addirittura nel 1850 o poco dopo, in canda venne fatto un bel esperimento. che risultò poi vincente. ma le prove vennero volutamente occultate. ma anche in tempi più recenti, nel 2009 a londra ci provarono. e fu un successo.

tra i suoi sostenitori ci sono pure Friedrich Hayek e Milton Friedman, che sono ispiratori del “neoliberismo”. vi fa riferimento pure la’rticolo 25 della dichiarazione universale dei diritti dell’uomo. si tratta appunto del reddito di cittadinanza.

allora vi posto l’articolo, questo : http://www.mediafire.com/view/3gpurgvmsx3inbi/Regalare_soldi_Internazionale.N..1059.1117.luglio.2014.pdf

fate il passa parola. mandatelo a tutti. partiti, sindaci, e sindacati.

by DORF

dorf001
Scritto il 21 luglio 2014 at 16:52

provate ad entrare con questo link : http://freeetiology.blogspot.it/2014/07/regalare-i-soldi-conviene.html

poi lo aprite e leggete il documento. sono 5 pag.

stanziale
Scritto il 21 luglio 2014 at 22:12

@kry. ciao, ti volevo segnalare che ho fatto un intervento su intermarket, nell’articolo sulla spesa pubblica, per irrobustire il tuo intervento, unico contro corrente….

kry
Scritto il 21 luglio 2014 at 23:38

stanziale@finanza,

Grazie, ho continuato anche se al momento il mio commento è in moderazione. Sulle multinazionali hai pienamente ragione tanto che più di qualche volta ho scritto che la globalizzazione non è stato altro che il sancire di un nuovo regime il MULTINAZIONALISMO, e quello farmaceutico lo ritengo il più pericoloso. Ciao Stanziale.

dispettoso fiorentino
Scritto il 22 luglio 2014 at 03:53

… poche parole …. grazie Andrea …

per Dorf …. sempre presente … mai banale … spero moltissimo che la tua situazione lavorativa abbia sviluppi positivi quanto prima … ne sarei veramente felice ….

.. un saluto a molte persone che scrivono su questo blog … ma non proprio a tutte .. come è giusto che sia ….

stanziale
Scritto il 22 luglio 2014 at 09:42

kry@finanza,

Ho visto, ottimo, poi ancora meglio dei ns interventi quello di gainunther, proprio perfetto….speriamo che quell’ottima persona e analista che e’ Dt modifichi leggermente il proprio punto di vista…ma ognuno ha i suoi, e comunque lui lascia scrivere tutti…d’altra parte la si puo’ pensare differentemente, e noi siamo corretti perche’ forniamo dati e cifre, non trollaggi….

silvio66
Scritto il 22 luglio 2014 at 11:23

uh..uh..guarda un pò il dollarone che fà…

gnutim
Scritto il 22 luglio 2014 at 13:15

In Italia il rapporto debito/Pil nel primo trimestre del 2014 è salito al 135,6% rispetto al 132,6% degli ultimi tre mesi dello scorso anno e rispetto al 130,2% dello stesso periodo del 2013. E’ quanto emerge dai dati diffusi questa mattina dall’Eurostat. Si tratta del secondo livello più elevato tra i Paesi dell’Eurozona

EVVAIIIII 2 miliardi di debito in più al mese

Dovremmo piazzare 4 Fincantieri al mese per mantenere il debito a questi valori, SENZA CONTARE GLI INTERESSI!!!!

VIVA LE PRIVATIZZAZIONI!!!!

dorf001
Scritto il 22 luglio 2014 at 19:53

gnutim@finanza,

caro mio, di questo passo ti/ci toccherà scappare via dall’italia rabbiosi. ci riducono alla fame.

comunque ci sono paesi dove vivi con 350€ al mese.

casomai fossi stufo arci-stufo di questo paese, puoi sempre andare qui. http://www.lafucina.it/2014/07/16/5-paesi-350-mese/

by DORF

kry
Scritto il 22 luglio 2014 at 21:43

dorf001@finanza,

Dorf leggi anche i commenti penso siano più realisti. Con la globalizzazione opss scusa intendevo il MULTINAZIONALISMO il mondo si sta livellando, i nostri redditi diminuiscono e il costo della vita nei paesi ex terzo mondo sono aumentati e il divario che c’era nel 2000 si riduce ogni anno sempre più. Mi preoccupano quei pensionati che hanno deciso di rifugiarsi all’estero e ho paura che saranno obbligati a tornare. E’ vero che in molti paesi il differenziale è ancora buono ( turchia/tunisia) ma bisogna partire con già a disposizione un buon capitale e capire quali opportunita lavorative il nuovo paese può offrire.

dorf001
Scritto il 22 luglio 2014 at 23:55

kry@finanza,

quindi allora siamo finiti! dove scappiamo? non abbiamo scampo. dovremmo allora morire x la gloria? per far piacere ai nostri politici di merda? ai nostri sindaci buoni a nulla’ esseri inutili?

si i prezzzi sono aumentati pure là in asia. ma in thay i prezzi di adesso sono quasi come 10 anni fa.

ti ricordo che molti pensionati italiani stanno scappando in tunisia. per vivere. non nel lusso, ma almeno digintosamente.

in tunisia hanno grosssi sgravi economici, sia i pensionati, sia chi ha in mente di comprar casa. i prezzzi sono sui 600€ al metro/quadro.

oppure vuoi scappare nella cara e bella germania? o ti viene il dubbio che chi scappa ora in francia e crukkolandia poi non gli tocchi di tornare infietro? causa che son finiti gli ammortizzatori sociali?

lo so anch’io che sarebbe meglio vivere nel nostro paese. nella nostra bella italia.

ma finchè hai un deficente al comando sei fottuto. pensi che matteino conosca tutte le scoperte di AURITI? pensi che sappia cosa è il denaro? comew si costrusice, quanto costa, chi è il vero proprietario, quale è il fine ultimo del deanro?

pensi che sappia il bamboccio cosa è l’energia alternativa? no!!! difatti ha tolto gli nicentivi sul solare e tutto quello che è altrnativo al gas e al petrolio. pensi che sappia chi è ugo bardi?

pensi che sappia chi è tim flannery? uno dei più grandi espesrti al mondo del cambiamento climatico?

non vedi che napolitano oggi parla che vuole che vada avanti lo scempio del paese? dice forza renzi, avanti tutta. non dobaimo fermarci. l’europa (di merda) ce lo chiede.

con tutti questi dati negativi, con tutto questo fascismo addosso, ti vine in mente wiston di orwell? con tutto questo schifo puoi ben capire che la gente è stufa da morire, e vuole fuggire.

quindi cosa vuoi fare? restare li immobile e prenderti tante sberle? senza reagire? perchè?

by DORF

kry
Scritto il 23 luglio 2014 at 09:04

dorf001@finanza,

Scappare è una non scelta. Ti porteresti nella valigia i problemi che ti attanagliano qui. Il mondo cambia quando dentro di te inizia il cambiamento, il problema è che non si riesce a trovare la forza o il coraggio per iniziare e il rischio è come dici di restare immobili a prenderle senza reagire, perche? perchè ci siamo fatti fregare la speranza bevendo un sacco d’illusioni. Soluzioni non ne ho , sono tra i molti che stanno inesorabilmente declinando e giusto ieri ho visto un papà che cercava libri usati per la propria figlia ( prima media) dopo essere stato 20 giorni in vacanza in sardegna ( non mi permetto di giudicare bastava fare 1 massimo due giorni in meno ) e questo mi sembra abbastanza per riflettere a 360°. Ciao.

quesalid
Scritto il 23 luglio 2014 at 10:35

Realismo politico Vs. Realismo Fisico

http://richardheinberg.com/wp-content/uploads/2014/07/museletter-266-.pdf

stanziale
Scritto il 24 luglio 2014 at 13:03

Una nave dei nostri vicini transalpini ha avvicinato il concordia….http://www.ansa.it/sito/photogallery/primopiano/2014/07/24/nave-marina-francese-abborda-concordia_6212fe5f-ceac-45e3-9235-d749999547f1.html
chissa’ che pensavano di fare….dalla foto , la forma e la ruggine, sembra un residuato della prima guerra mondiale…che pagliacci.

dorf001
Scritto il 24 luglio 2014 at 15:55

stanziale@finanza,

stanziale, lascia stare i francesini. sono dei poveracci. pensano ancor di essere la “grandeur”. ma ormai sono dei petit.

torna in italia e pensa a questo. MORTE E RESURREZIONE DELLA CASTA CORROTTA E LADRONA

e questo succede perchè lo vogliono, consapevoli o no, i tuoi concittadini. leggi bene sotto.

Racconta Mary Shelley che il dottor Victor Frankenstein, giovane scienziato di Ginevra, spinto dal desidero di sfidare i limiti invalicabili della scienza, aveva generato una sorta di mostro con sezioni di corpi provenienti da cadaveri di diversa origine. Il mostro uscito dalla sperimentazione inaudita, si dimostrò subito dotato di un animo particolarmente sensibile, ma di aspetto orribile. Poi di fronte all’odio e al ribrezzo che il suo aspetto provocava nell’animo degli uomini, decise di vendicarsi e cominciò ad uccidere proprio quegli uomini che si erano dimostrati più disumani di lui. (Mary Shelley, Frankenstein o il moderno Prometeo)

Riesumare i cadaveri storici è uno sport molto frequentato anche dai poteri istituzionali italiani, infatti indovinate quale ultimo cadavere è stato riesumato fresco fresco e pronto per le riforme? Ma il solito, non c’è neanche bisogno di pronunciarne il nome, inflazionato fino all’inverosimile, tanto che potremmo chiamarlo Jimmy, per non nominare il nome del dio invano che ha dominato la scena politica italiana durante gli ultimi 20 anni e per evitare anche una possibile violenta dermatite allergica da stress. Un cadavere che è già morto un centinaio di volte e poi riesumato dai suoi più acerrimi avversari politici. ……….

Dunque il nostro Jimmy, silvio, alla sentenza di assoluzione del suo ultimo processo (in ordine di tempo) esclama:”Sono commosso. Ho sofferto per un’accusa ingiusta e infamante”. E i suoi fans: “Orgogliosi di averti come leader ancora per 100 anni!” (non spaventatevi, noi non avremo il piacere di assistere alla cerimonia di insediamento del 3014). …………

quando diceva : “Da noi la magistratura è una mafia più pericolosa della mafia siciliana, e lo dico sapendo di dire una cosa grossa”; “Una mafia dei giudici”; “Un cancro da estirpare”; “Toghe rosse”; “Magistrati politicizzati”.

Ora le toghe non sono più rosse? Non sono più politicizzate? Ora hanno spianato una toga completamente nera? Nero di pece, nero di seppia? Può darsi. Certamente hanno indossato una nuova toga, ma soprattutto hanno rispettato una delle solite leggine ad personas che pullulano nel nostro ordinamento legislativo, come piranha nello stagno della Spectre.

Avete capito bene !! Oggi il partito di FI, che sembrava morto e sepolto alle ultime elezioni europee, dopo che il suo leader era stato condannato a 4 anni, poi convertiti a 4 ore di vergogna per 1 anno ai servizi sociali, il partito Frankenstein colluso con i vertici della mafia, sta realizzando riforme costituzionali insieme a Renzi e al Pd. Quindi gli esponenti del Pdmenoelle, preferiscono fare le riforme con esponenti politici che hanno il cv di Frankenstein, piuttosto che prendere accordi con il M5S, perché i grillini sono incompetenti, inconcludenti, rozzi, primitivi, incivili, frequentano luoghi poco raccomandabili come il web, usano turpiloqui gergali poco istituzionali, ma soprattutto “sono arrivati tardi”. La responsabilità del Pd è enorme poiché sta realizzando l’attuazione di un piano illiberale ed autoritario, un piano osteggiato in passato a parole e ora condiviso col suo più acerrimo avversario politico (a parole!!). Tutta la politica italiana è diventata un Frankenstein orribile, un mostro alimentato continuamente dai soliti politici noti, che hanno occupato “a vita” i loro seggi in Parlamento, dato che, anche se occasionalmente “muoiono” per condanne giudiziarie, poi “risorgono” immediatamente e continuano a rappresentare le istanze politiche di se stessi, con volti stavolta liftati ad libitum. La lista è abbastanza lunga e continuamente si rinnova, li sentiamo nominare ogni giorno in tv, poi ce li ritroviamo nei vari talk show televisivi, dotati di legittima licenza di mentire: Ballarò, Porta a Porta, Piazza Pulita, 8 e mezzo …

poi in mezzo parla di banca d’italia, della svendita e del divorzio anni fa del tesoro da parte di ciampi e altri. parla di z. bauman e altri filosofi e antropologi. tutta roba interessante. e del furto della lira costretti a cambiarla con questo schifo di euro.

conclude dicendo : “La disobbedienza civile non è il nostro problema. Il nostro problema è l’obbedienza civile. Il nostro problema è che le persone in tutto il mondo hanno obbedito ai diktat dei leaders e milioni sono stati uccisi a causa di questa obbedienza. Il nostro problema è che in tutto il mondo le persone sono obbedienti, di fronte alla povertà, alla fame estrema, alla stupidità, alla guerra, e alla crudeltà. Il nostro problema è che la gente è obbediente, e mentre le galere sono piene di insignificanti ladri … i grandi ladri governano il paese, questo è il nostro problema.” Howard Zinn.

Rosanna Spadini

il tutto lo trovi qui : http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=13684

abbiamo a che fare con la stupidità della gente. che è a livelli astronomici.

by DORF

stanziale
Scritto il 25 luglio 2014 at 10:42

Potessi avere 10 euro ogni volta che avevo ragione, sarei ricco…il vecchio Stanziale aveva ancora visto giusto…..prosegue l’indegna gazzarra dei francesi, che hanno mandato ad interferire un’altra delle loro scassate navi da guerra (?) oltre ad un codazzo di naviglio privato che protesta con il concordia che passa legittimamente sulle acque internazionali …..ci fosse qualcuno del governo che ricordi ai francesi i loro esperimenti nucleari nelle acque (ex) incontaminate dell’atollo di Mururoa e quello di Fangataufa che hanno usato per un trentennio per esperimenti nucleari……comunque tutta l’operazione di recupero, anche se pagata dalla Costa e con vari operatori stranieri, rappresenta un grandissimo successo italiano….e’ forse questo che non torna tanto ai nostri invidiosi cugini…..(toccando sempre ferro, ormai e’ ad oltre meta’ del viaggio….)…
ragazzi, basta con l’autorazzismo piddino, incazzatevi!!!!

dorf001
Scritto il 25 luglio 2014 at 15:39

stanziale@finanza,

si stanziale. lascia stare i francesi puzzoni. sono dei poveracci. dietro alla concordia c’è la goletta di lega ambiente che monitora le acque al passaggio della concordia. oggi in diretta al tg2 hanno detto : tutto bene. acqua limpida non inquinata. toccando ferro arriva a genova prima del previsto, senza una goccia di sversamento in mare.

però rispondimi ai messaggi sopra. su italia, euro, povertà, reddito di cittadinanza, e mancanza di giustizia in italia.

ciao DORF

stanziale
Scritto il 25 luglio 2014 at 17:20

dorf001@finanza,

Certo Dorf….cosi’ tanto per parlare come si mangia, sulla moneta debito /moneta sovrana e reddito di cittadinanza sai bene che la penso come te, chiamiamolo anche con un altro nome ma non si puo’ lasciare (molti) italiani a morire di inedia…( e invece quei soldi darli alle banche tedesche, perche’ e’ quello che sta’ avvenendo…nel 2013 dati 44 miliardi al relativo fondo…)sul mov. 5 stelle sono invece perplesso….pur stimando vari esponenti di loro, le perplessita’ sono soprattutto sui 2 capi…non prendono il toro per le corna(soprattutto : non dicono di uscire dall’euro senza se e senza ma…diciamo che dicono tutto e il contrario di tutto…) se affidiamo tutta l’opposizione (solo) a loro, probabilmente ci meritiamo il vincolo esterno….vediamo anche cosa combina Salvini, e se qualcun altro scende in campo…..e soprattutto gli avvenimenti geopolitici e cosa faranno quei puzzoni dei francesi, se sfasciano l’euro (quelli meglio, come la lepen)

dorf001
Scritto il 26 luglio 2014 at 10:17

kry@finanza,

ciao kry. ho 2 articoli x te. e ci sono i francesi di mezzo. non mi fan godere. mi fan cagare.

ora ti mando il primo. alcuni stralci. poi ti leggi il tutto.

SANZIONI E AEREI DI LINEA DI PAUL CRAIG ROBERTS

…………Christian Noyer, Governatore della Banca di Francia e membro del Consiglio direttivo della BCE, ha detto che le sanzioni di Washington stanno portando le imprese e i paesi fuori del sistema dei pagamenti in dollari. L’enorme somma [quasi 9 Miliardi di dollari, ovvero più del doppio dell’utile netto di esercizio 2013 del gruppo BNP NdT] estorta alla banca francese BNP Paribas per aver fatto affari con paesi messi all’Indice da Washington rende evidenti gli accresciuti rischi legali che derivano dall’utilizzo del dollaro, quando Washington detta le regole.

L’attacco di Washington alla sponda francese è stata l’occasione per molti di ricordare le numerose sanzioni del passato e meditare sulle future sanzioni, come quelle che si profilano per la tedesca Commerzbank. Un mossa atta a diversificare le valute utilizzate nel commercio internazionale è inevitabile. Noyer ha sottolineato che il commercio tra l’Europa e la Cina non ha bisogno di usare il dollaro e può essere interamente sostenuto da Euro o Renminbi [la valuta cinese NdT].

Il fenomeno delle norme statunitensi che si espandono globalmente a tutte le operazioni in dollari sta accelerando la traiettoria di allontanamento dal sistema di pagamento in dollari. Alcuni paesi hanno già predisposto accordi bilaterali con i partner commerciali per commerciare nelle proprie valute. I BRICS stanno stabilendo nuovi metodi di pagamento indipendenti dal dollaro e stanno creando il proprio Fondo monetario internazionale per finanziare gli squilibri commerciali.

Il cambio del dollaro dipende dal suo ruolo nel sistema dei pagamenti internazionali. Se questo ruolo viene meno, analoga sorte toccherà alla domanda di dollari e alla quotazione del dollaro rispetto alle altre valute. L’inflazione penetrerò nell’economia americana attraverso i prezzi delle importazioni, e gli americani, già sotto forte pressione, sperimenteranno un’ulteriore compressione dei loro standard di vita.

Nel 21° secolo si è assistita a una crescente diffidenza verso Washington. ……….

insomma con la loro pazzia hanno rotto le palle a tutti sti americani psicopatici.

leggi qui : http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=13696

dorf001
Scritto il 26 luglio 2014 at 10:19

kry@finanza,

e ora kry ti mando il secondo articolo. di paolo barnard. è breve breve. leggi bene.

SAPETE COSA VI DICO? SE NON CAPITE QUESTO, VI MERITATE DI ESSERE CANI. :))

E’ tanto, troppo tempo che vi spieghiamo le cose. Ve le spieghiamo col linguaggio della 3° media, in Tv, sui giornali, nel web, nelle piazze. Ma voi no, voi… Grillo Renzi e la Casta e i rigassificatori bla bla bla… Non avete capite nulla del Vero Potere finora? Cavoli vostri, e citando di nuovo Moshe Dayan, “vivrete come cani”, perché non capite mai nulla d’importante, ed è giusto (Dayan).

Qui sotto alcune news, e se non ne capite le implicazioni per la vostra vita, per il negozio o per tuo figlio, bè, “vivrete come cani”. Che è giusto.

Trent’anni fa le aziende occidentali (anche quella di fianco a casa tua) hanno delocalizzato posti di lavoro in Cina per un totale di 46 mila miliardi di dollari. Oggi le aziende dei nostri paraggi scoprono che delocalizzare in Cina costa troppo, e delocalizzano in Viet Nam. Ma anche la Cina lo fa, perché anche la Cina oggi ritiene che i suoi lavoratori zeppi di cancro da inquinanti occidentali costano troppo per i nostri mercati. E Pechino delocalizza a sua volta. Non so se avete capito: chiedere 430 euro al mese qui, fra qualche anno, sarà preso a risate in faccia (tu cerca lavoro a Imola, dai, coraggio).

In Francia c’è la ripresa, quella di Renzi. La disoccupazione nella fascia d’età più produttiva è appena aumentata del 3,3%; quella nell’età più fragile, dai 50 in su, è aumentata dell’11,5%. Sono una manciata di centinaia di miliardi di euro di PIL che se ne vanno al cesso (più una manciata di destini umani all’inferno), mentre la Francia fa le riforme come Renzi, e come Renzi dice che c’è la ripresa. Ok.

Von Rompuy, il tuo Padrone, ha appena annunciato che la UE punirà Putin. Gli mettono sanzioni sull’importazione di pezzi di ricambio per l’industria del petrolio. Perché Obama ha detto che Putin è cattivo. Ma sembra che tutti sti vostri Padroni si siano dimenticati che Putin ci dà il gas. Ops, e se s’incazza e chiude i rubinetti? 1973, Yom Kippur reloaded? Yom Kippur fu una catastrofe, leggere Wikipedia se non sapete cos’è.

Nel frattempo una direttiva UE, la IP10 918, stabilisce che la garanzia sul tuo deposito bancario, in caso di fallimento bancario, è compito delle banche… che sono già fallite!, Unicredit Intesa e soprattutto le piccole medie. Ok. Bacini. Tanto tutto va bene finché va bene.

Buona lettura della polemica sulle riforme e sul voto segreto su Repubblica o il Fatto Quotidiano. Quella di certo salva la tua vita, e quella dei tuoi cuccioli (volevo dire figli, ma Dayan non la pensa così). :))

Paolo Barnard

Fonte: http://paolobarnard.info

preso qui : http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=13697

glare
Scritto il 27 luglio 2014 at 00:29

dorf001@finanza,

kry@finanza,

3,4 Mln non sono poi molti, in questo paese merdoso che noi chiamiamo orgogliosamente Patria ma che è solo pieno di utili idioti, disonesti e ladri, si riporta che la disoccupazione in età lavorativa è di 3,5 mln di persone, ma sappiamo che le persone che non cercano nemmeno più lavoro o non utilizzano i canali “ufficiali” sono altri 3,5 mln quindi a conti fatti la VERA disoccupazione Italiana è del 25,2%..davvero un bel dato.

Vi ricordo sempre che molti finito l’aspi o le ex partite iva non hanno alcun aiuto..non diciamo quindi che i Francesi sonp piccoli piccoli, solo noi Italiani, Greci e Spagnoli non abbiamo alcun reddito di sopravvivenza o di cittadinanza. Insomma una Razza una Faccia, Quello che non si ferma più invece sono le tasse e il livello di indebitamento pubblico e privato.

Per la costa concordia, il costo di di recupero è stato pari a 3 volte il costo di produzione della nave, vi assicuro che poteva essere smantellata in loco in 24 mesi per circa 200 mln di euro, ma tanto la costa è proprietà della Carnival e quindi dovevano mangiarci più persone possibili.
Si ricorda anche che la Marcegaglia tramite Saipem è riuscita a mettere le mani sul riciclo del relitto,acciaio, rame, allumino, ferrp..etc per il prezzo esorbitante di 1 euro, meno male che questo è il paese delle gare d’appalto…

ora le note dolenti :
Da settembre-ottobre urgerà manovra correttiva da 24 Mld di euro da effettuare in due trance semestrali e che costerà a ogni famiglia italiana altri 2mila euro all’anno..senza dimenticarci cosa ci attende per gennaio..
Per i più fortunati (no i Milanesi); che vivono nel nord Italia si ricorda l’obbligo di mettere le valvole e il kit per il conto delle calorie entro il 2014 per una spesa media a famiglia di ulteriori 500 euro..

La sincera verità vale la pena vivere in un paese come il nostro dove ci spennano senza alcun servizio e aiuto,mentre con soli 6000 euro l’anno si vive in Cambogia, sole, mare e ogni ben di Dio per tutti i 365 giorni?

sd
Scritto il 27 luglio 2014 at 01:41

dorf001@finanza,

Hello DORF voglio segnalarti un articolo che ti potrebbe interessare:

http://marcodellaluna.info/sito/2014/07/23/dove-portano-queste-riforme/

Dallo stesso copio/incollo una parte che può dare un idea di quello che potrebbe accadere in futuro, naturalmente parlo in economia e non di politica che forse sarà ancora peggio.

Copio e incollo:

“Da quanto detto prima appaiono alcune evidenti realtà, confermate dai fatti:

-in un sistema basato sulla moneta-debito, salvo ripudiare il debito o condonarlo o eliminare i creditori, è matematicamente impossibile azzerare o anche solo ridurre il debito complessivo;

-quindi chi lo propone come principio di virtuosità o come obiettivo o è un cretino o è un mistificatore;

-un singolo paese, se è competitivo nelle esportazioni, può ridurre e persino azzerare il proprio debito estero realizzando avanzi della bilancia delle partite correnti, cioè prendendo denaro da altri paesi, ma ciò matematicamente aggrava in pari misura l’indebitamento estero di questi altri paesi; analogamente, un particolare cittadino, un’impresa, un ente pubblico può chiudere i propri debiti accumulando attivi negli scambi con gli altri soggetti economici, ma ciò si traduce in un pari aumento dell’indebitamento di questi; tuttavia, siccome l’indebitamento complessivo inarrestabilmente cresce per effetto dell’accumularsi degli interessi, tutti i paesi, tutti gli altri soggetti in competizione tra loro tendono ad affondare nell’indebitamento (in metafora: su una barca che sta affondando io mi posso salvare arrampicandomi sulle tue spalle, ma solo provvisoriamente);

-ridurre il debito aggregato implica ridurre la liquidità nel sistema, perché tutta la liquidità è debito-credito;

-quindi comporta un aumento delle insolvenze e dei fallimenti;

-causa inoltre calo della domanda aggregata, quindi calo degli investimenti produttivi, i quali vengono fatti in base alle aspettative di redditività al netto delle tasse; sicché se i potenziali investitori vedono che la prospettiva è di tagli alla spesa pubblica, alta tassazione, riduzione del debito-liquidità, allora prevederanno che la domanda sarà bassa, cioè che non ci sarà domanda solvibile per i loro prodotti, perciò investiranno altrove.

Attualmente in Italia abbiamo un programma di tagli alla spesa pubblica, una pressione fiscale che non può calare anche a causa dei 40 miliardi all’anno di riduzione del debito pubblico che il governo dovrà fare in esecuzione del Fiscal Compact, un reddito e una capacità di spesa in picchiata anche a causa dell’alta disoccupazione e maloccupazione, soprattutto giovanili; inoltre le banche stanno riducendo il credito alle imprese e alle famiglie e tengono altissimi i tassi: sanno che gli aspiranti mutuatari, data la mancanza di continuità del loro reddito, non avranno i mezzi per ripagare i prestiti, quindi logicamente non erogano prestiti, se non raramente e con spread altissimi, al decuplo dell’Euribor, per compensare il rischio – dicono. Quindi oggettivamente non ci sono le condizioni per un’uscita dalla depressione economica. Anzi, è in corso un avvitamento recessivo, che determinerebbe rendimenti altissimi sul debito pubblico, senonché qualcuno -la BCE e/o la Fed-, comprando sul mercato secondario, e distorcendo il mercato, li tiene artificialmente bassi – come fa ancora più vistosamente con le nuove emissioni del debito pubblico greco.”

Spero lo trovi interessante

Buona fortuna a tutti

SD

sd
Scritto il 27 luglio 2014 at 01:47

dorf001@finanza,

DORF mi sono dimenticati di scrivere……….sono anni che scrivo che matematicamente parlando la moneta fiduciaria a corso forzoso emessa a debito sarà un clamoroso fallimento che causerà milioni di disperati……o morti (magari….ci contano…in questo hehehe).

E in un lontano futuro gli artefici di tale “proggetto” saranno ricordato nei libri di storia al pari di NERONE, STALIN, HITLER ecc ecc sicuramente ne ho dimenticati molti altri.

Ma si sà oltre ai soldi l’uomo cerca la fama…….e bisogna ammazzarne tanti…ma tanti per farsi ricordare.

Ri….buona fortuna.

SD

laforzamotrice
Scritto il 27 luglio 2014 at 09:30

sd@finanza,

glare@finanza,

dorf001@finanza,

kry@finanza,

stanziale@finanza,

Ehi gente, non è che il problema è anche, forse soprattutto, questo?
http://www.iltempo.it/politica/2014/07/27/intanto-il-governo-manda-in-pensione-quattromila-insegnanti-1.1275310
Chi credete che votino costoro? Sia chiaro, sono stupidi perchè sono come lo scorpione della famosa favola, ma noi siamo la rana. Io non voglio essere la rana. E mi stò incazzando.

glare
Scritto il 27 luglio 2014 at 19:44

laforzamotrice@finanza,

Credo che la maggioranza della P.A, degli insegnanti, dei pensionati, dei lavoratori che fanno parte delle “associate”, delle consociate, dei militari e delle varie armi votano il Pd e NCD..
Ora vogliono mandare in pensione tutti coloro che hanno più di 62 ( in anticipo di 4 anni) ma a ciò non corrisponderà alcun grande ricambio generazionale , infatti la percentuale di nuove assunzioni dovrà essere < del 25%, quindi aumento ulteriore del numero di inattivi e diminuzione costante di chi produce ricchezza da lavoro.

Ancora oggi ho il fascicolo aperto, ma non so se riaprirò mai più, senza nuovi ordinativi, col'euro alle stelle, senza aiuti e in concorrenza sleale qualunque cosa finisce subito a gambe all'aria…e qui non solo le aziende ma anche le persone sono in liquidazione.

Ma tanto fra 60 gg sarà ottobre e la gente comincerà a capire, sempre che non decidano in qualche modo per la propoganda elettorale e successivamente per il voto, poichè Renzi oggi è al 43%.

dorf001
Scritto il 28 luglio 2014 at 01:16

sd@finanza,

hei SD tu sai bene come la penso. e sai che sono 5 anni che dico cosa bisogna fare. 3 sole cose. ma purtroppo nessuno ha voluto ascoltarmi. e ahimè finiremo al baratro. ho cercato in tutti i modi di avvertire la gente molto x tempo, ma sono tutti sordi. arriveremo all’ultimo secondo prima che il pianeta stia x saltare in aria, prima di muoverci. ma sarà troppo tardi. cosa posso fare io se 20 milioni di italiani sono totalmente imbecilli ? peggio ma molto peggio delle capre!!!

1) bisognava NON comperare più giornali. falli fallire tutti.

2) bisognava NON votare più.

3) e cosa più importante di tutte, BISOGNAVA tirare fuori tutti i soldi dai conti correnti.

nessuna di queste 2 semplici cose sonon state fatte. quindi la pagheremo assai cara. anche quelli che non c’entrano nulla. specie chi ha pochissimi soldi.

avarizia umana, più ingordigia, più enorme ignoranza.

l’italiano, in europa, è il popolo più ignorante di tutti. non studia niente di niente.

si chiama l’egemonia dell’ignoranza. la cosa tragica è sapere che si deve soffire tanto fino a morire, per colpa di tuoi simili italiani come te, ma che sono più ignoranti di una capra.

qui ci starebbe una risata amara.

comunque SD il problema num. 1 e num. 2 sono ben altri. non c’entra nulla il denaro. nulla.

ha a che fare con il tuo lavoro un pò.

problema num. 1 è il riscaldamento globale. il num. 2 è le scorie nucleari ma anche le armi nucleari.

e il problema num. 3 è che stanno finendo le risorse energetiche della terra. stiamo consumando molto di più di quello che la TERRA riesce a produrre. semplice e drammatico.

1 un solo grado in più di aumento della temepratura terrrestre porta danni enomri in varie parti del pianeta. 2 gradi in più è quasi un macello, e 3 gradi in più sarà catastrofe.

molta gente farà una brutta fine.
ma tu vallo a spiegare ad imbecilli ignoranti totali come renzi o al massone napolitano. non capsicno nulla. e le industrie chimiche e petrolifere e carbonifere, mai e poi mai rallenteranno la loro produzione. vogliono guadagnare soldi fino all’ultimo secondo. prima che scoppi il pianeta. e poi ti dicono che ora pive in luglio perchè il tempo è pazzerello. mai che pronuncino la parolina è colpa dell’aumento della CO2 asociata all’ aumento della temperatura terrestre.

e allora giù con le barzellette tragiche del….bisogna aumentare il pil, bisogna lavorare di più, bisogna ..bisogna..bisogna morire!! per loro. per la loro brama.

si potrebbe un pò rallentare con una forte volontà di risparmio energetico. a cominciare dalla propria casa. cercare di coinbentare. pannelli solari. eolico. geotermico. e tutto quello che si può inventare su energie rinnovabili.

ma figurati se il governo capisce.

se tu guardi il mio commento qui sopra, del 21 luglio ore 16.52 capirai un pò di cose. che si può fare x salvarci. almeno temporaneamente.

io ci provo a dar una mano. ma nesuno mi ascolta. tutti presi a far soldi, ma è finita ormai.

quindi x il bene dell’italia, auguro a tutti di restare con solo 1.000€ in tasca. e basta. solo cosi’ potrete capire, e allora agirete sul serio. prima no, perchè non lo capite. non volete capire. preferite giocherellare con la morte. che si chiama PD.

notte

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Non avevamo certo bisogno di grandi conferme: però la violenza del crollo di questo indicatore
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
I mercati hanno frenato il rally e gli entusiasmi. Il VIX è in correzione, il petrolio in gran ri
L’indice VIX è conosciuto come l’indice della paura, visto che va a misurare la volatilità
Ftse Mib. L'indice italiano è ancoraa imprigionato in una fase laterale di breve caratterizzata da
Due giorni fa prima di pronunciare quelle parole di verità, le uniche che ha saputo pronunciare
Continua ormai da oltre una settimana la fase di congestione. Anche sul mercato delle opzioni gli op
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib. L'indice italiano prosegue nel solito saliscendi che ha caratterizzato le ultime sedute. E
Movimentazioni contratti. Su tutti i sottostanti rimane sotto tono la componente future, sia come v