INFLAZIONE E TREASURIES: IL RITORNO DEI BOND VIGILANTES!

Scritto il alle 06:47 da icebergfinanza

TREASURIES: LA MEMORIA DELLA STORIA! - icebergfinanza

Facciamo un piccolo passo indietro nella storia…

Era il 25 ottobre 1207 a.C. quando, dopo venti anni di assenza e dieci anni di lunghe peripezie, l’eroe dal “multiforme ingegno”, a bordo di una nave fornitagli dal re Alcìnoo, approdò a Itaca e, ancora addormentato, fu deposto dai compagni Feaci sulla riva della sua terra amata. Così sostengono i sei ricercatori che nel 2012 pubblicarono un articolo sulla rivista “Mediterranean Archaeology and Archaeometry.

https://www.puntogrecia.gr/sezioni/cultura/1730-25-ottobre-il-ritorno-di-ulisse-a-itaca-e-la-datazione-astronomica-dei-poemi-omerici

In questo articolo, il gruppo di ricerca coordinato dal professore di Geofisica Stavros P. Papamarinopoulos si dichiarava in grado di datare con precisione il giorno in cui Ulisse, travestito da mendicante, entrò nella sua reggia e fece la strage dei Proci e, quindi, di stabilire anche la data del suo ritorno che secondo il testo omerico accadde cinque giorni prima.

Ora scherzando, ma neanche tanto, alcuni mesi fa, mentre le sirene dell’inflazione e addirittura della stagflazione suonavano quotidianamente le loro melodie, abbiamo metaforizzato il nostro viaggio, immedesimandoci nel prode Ulisse, legato all’albero maestro, che sognava di tornare a Itaca e fare una strage dei Proci, mentre la sua Penelope tesseva e disfava innumerevoli leggende metropolitane sull’inflazione e i nuovi ruggenti anni venti.

Ieri è stata una giornata davvero memorabile, abbiamo fatto strage di leggende metropolitane sull’inflazione e il rialzo dei tassi.

E’ un mercato strano dicono loro, l’implacabile rally dei bond non accenna a fermarsi dicevano due giorni fa, chissà cosa diranno oggi, dopo quello che è successo ieri…

Negli ultimi mesi, Priya Misra ha considerato il rally obbligazionario principalmente guidato da fattori tecnici come il posizionamento di mercato che presto si sarebbe invertito.

Per due volte, il responsabile globale della strategia sui tassi di TD Securities ha raccomandato ai suoi clienti di scommettere contro il rally dei Treasury, aspettandosi che un forte slancio economico e un’inflazione elevata spingessero i rendimenti al rialzo. Per due volte, è stata costretta ad abbandonare la chiamata mentre i bond continuavano a guadagnare.

Quindi, qualcuno inizia a farsi qualche domanda.

Una piccola sintesi però ve la faccio io.

A) La crescita sarà anemica

B) L’inflazione è solo un rigurgito speculativo

C) La stagflazione uno scherzo figlio dell’ignoranza

La realtà è tutta qui sotto!

Dovevano andare al 2 o 3 % secondo loro, stanno letteralmente crollando, ma non è finita, ha sorpreso anche il sottoscritto, un’accelerazione impressionante.

Prosegue l’analista intervistata da Bloomberg…

“Siamo tutti in grado di capire perché i movimenti tecnici possono allontanarci dal valore equo per un po’ di tempo”, ha detto Misra. “Ma se rimane lì per due mesi, allora è meglio iniziare a pensare che deve essere qualcosa di fondamentale qui, o una grande allocazione di asset… È un mercato strano”.
I rendimenti reali a dieci anni scendono verso i minimi storici

Il rally obbligazionario che è stato inizialmente respinto da investitori e analisti in quanto dotato di scarso supporto fondamentale si è dimostrato persistente.

Ma davvero non c’è supporto fondamentale quando la velocità di circolazione della moneta crolla e la deflazione da debiti è ovunque?

Credetemi non lo faccio per vantarmi, ma l’ignoranza regna sovrana nella finanza, sono pochissimi coloro che sanno analizzare davvero questa crisi, li altri tirano a indovinare e spesso poi si chiedono perché il mercato è così strano.

Più o meno come quello che prefiguravano a breve il petrolio a 100 dollari al barile!

Per non parlare del legname, in questi mesi, sai Andrea, il prezzo del legname è fuori controllo, l’inflazione ovunque, terribile…

Ha perso solo oltre il 70 % in due mesi, ma non è un problema ora il prezzo del legname non conta più per l’inflazione, cosa conta non si sa, a seconda di come cambia il vento.

In molti ridevano quando parlavo della madre degli SHORT SQUEEZE…

Tra le altre possibili spiegazioni, lo short-covering ha ricevuto molta attenzione, essenzialmente gli operatori del mercato che rinunciano alle scommesse sulla reflazione. L’ultimo sondaggio settimanale di JPMorgan Chase & Co. ha mostrato un netto 23% di clienti short Treasury, in calo dal 33% di metà giugno, che è stato il più grande short bias dal 2017.

Tuttavia, il fatto che il mercato sia ancora inclinato al ribasso, il che significa un maggiore potenziale di copertura a breve, suggerisce che il rally non è finito, ha affermato Ben Jeffery, stratega di BMO Capital Markets. Si aspetta che i rendimenti a 10 anni scendano intorno all’1,21% nelle prossime settimane.

Nelle prossime settimane dicevano loro e invece ieri nello spazio di un istante…

… oplà, minimo di giornata 1,182, un piccolo regalino quando due settimane fa suggerivo che saremo andati sotto 1,20.

Anche la stagionalità è una considerazione. Secondo Misra di TD, i titoli del Tesoro hanno avuto la tendenza a salire a luglio e agosto, poiché le vendite di obbligazioni societarie diminuiscono e gli investitori giapponesi piombano in picchiata sui Tbond. Negli ultimi due decenni, i rendimenti a 10 anni sono diminuiti in media di 4 punti base a luglio e di 16 punti base ad agosto.

Se non ricordo male un certo Machiavelli nei suoi ultimi manoscritti parlava appunto di stagionalità, tanto per divagare.

In un rapporto di questa settimana intitolato “Cosa sa il mercato del Tesoro che noi non sappiamo?”, Gli strateghi di JPMorgan hanno affermato che i rendimenti implicano un tasso di crescita economica di appena lo 0,5% nel prossimo anno, quasi 3 punti percentuali al di sotto delle previsioni.

Misra ha detto che sta ancora cercando rendimenti a 10 anni per avvicinarsi al 2% entro la fine dell’anno, anche se non ha intenzione di scommettere subito contro i Treasury.

Lei non scommetterà più contro i nostri tesorucci perché i danni tecnici sono ormai rilevanti.

Chi ha scommesso contro i treasuries e si è fatto davvero male è stato il solito Dimon, ceo di JPMorgan, uno che negli ultimi 5 anni ha sempre previsto i bond decennali al 4 o 5 %…

Non è uno spettacolo, lui all’inizio di marzo parla e suggerisce di non comprare i bond decennali, il bond decennali da marzo salgono realizzando oltre il 7 % di guadagno escludendo il recupero del dollaro che passa da 1,24 a 1,18, per non parlare del trentennale che sale quasi del 17 %

Lo so che molti di Voi non ci credevano, ma per l’ennesima volta abbiamo avuto ragione da soli, contro corrente come sempre!

Ma di questo ne parleremo nel prossimo manoscritto in versione estiva, perché quest’anno il nostro Machiavelli parteciperà al Jackson Hole policy symposium, previsto per il 26/28 di Agosto, un appuntamento da non perdere, nel quale troveremo sempre più conferme alle nostre tesi.

A loro non resta che la favoletta di Jackson Hole, a noi il gran finale!

I manoscritti da inizio anno sono più che sufficienti per comprendere come coglierla, l’ultima grande occasione, la più colossale della storia, perché oggi sono tutti sul lato sbagliato di una barca che sta di nuovo per affondare.

Ricordo a tutti coloro che avessero bisogno, che ICEBERGFINANZA è anche consulenza a 360 gradi, in mezzo a questa tempesta perfetta.

Cliccando sul link qui sotto e mandando una mail a icebergfinanza@gmail.com è possibile avere una consulenza strategica sui possibili sviluppi macroeconomici e finanziari dei prossimi mesi, oltre a ricevere i nostri manoscritti. Buona giornata Andrea

Chiunque volesse sostenere il nostro viaggio riceverà in OMAGGIO le analisi di Machiavelli. Per contribuire al nostro viaggio basta cliccare SUL BANNER  a fianco dei post sul lato destro della pagina o andare alla sezione DONAZIONI…

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
2 commenti Commenta
charliebrown
Scritto il 20 Luglio 2021 at 08:41

Ho notato che ieri sia il rendimento del treasury trentennale sia il cambio euro dollaro erano entrambi circa a metà tra i loro minimi e massimi delle ultime 52 settimane.

icebergfinanza
Scritto il 21 Luglio 2021 at 09:48

Nelle ultime settimane ci sono stati molti problemi di accesso per il FORUM dovuto al fatto che è stato cambiato il server dell’intera struttura di FINANZA.COM ci scusiamo per i disagi, ma siamo certi che i risultati ottenuti in queste ultime settimana compensano meravigliosamente i disagi.

😉

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
La volatilità sembra aumentare ma questo non spaventai i mercati e tantomeno le mani forti che
Staccare la spina è sicuramente utile per ricaricare le batterie ma ha un effetto collaterale.
Torniamo a occuparci di dinamiche economiche con l'ultimo dato arrivato dal settore dei servizi
Anche su questo ennesimo massimo i trigger operativi sono sempre gli stessi: aumento di put dietro a
Analisi Tecnica Beh, che dire .... Doppio test sul supporto a 23800 (livello costruito molti ann
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
24 Luglio. Veloce analisi intermarket di S&P500 relativamente alla scadenza trimestrale Sette
Ftse Mib. All’inizio della settimana l’indice italiano è stato travolto dalla volatilità fino
CONTATORE