YELLEN: NESSUNO VUOLE UN DOLLARO DEBOLE!

Scritto il alle 11:59 da icebergfinanza

Janet Yellen, la donna che potrebbe far ripartire l'America | Fondazione PER

Mentre l’America riposa onorando il Martin Luter King Day, due parole sugli ultimi dati arrivati venerdì sulle vendite e consumi e l’inflazione alla produzione, visto che ormai i dati non li guarda più nessuno…

Immagine

Al di la di qualche leggenda metropolitana che prevede meraviglie per i prossimi mesi, grazie alla presunta elemosina di Biden, davvero interessanti i dati che ci mostrano nel mese principe di tutta l’economia, un vero e proprio crollo delle vendite on line vicino al 6 %…

Certo potrebbe essere che gli americani hanno finito i soldi e che aspettano i nuovi assegni di Biden, ma non sarei troppo sicuro dell’efficacia di questo piano.

Come abbiamo già scritto per alcune misure servono almeno 10 voti dei repubblicani, non bastano 50 voti più la vice presidente.

Nessuna traccia di inflazione anche nei prezzi alla produzione, in attesa che qualche ingenuo provi ad aumentare i prezzi i mezzo ad una depressione, trasferire la speculazione sulle materie prime al consumatore.

Immagine

Qui il secondo settore manifatturiero d’America, dopo quello di Chicago, la festa è finita e non si tratta solo di COVID.

Immagine

Nel frattempo Powell, e questa è una grossa novità, si oppone all’aumento dei tassi o al taglio degli acquisti di obbligazioni, nessuna possibilità, mentre nelle prossime settimane assisteremo ad una sorpresa per quanto riguarda i rendimenti.

Il dollaro ha recuperato oltre 2 punti e mezzo nelle ultime due settimane e è vicino ad un livello cruciale.

In settimana la solita riunione della BCE, mentre nonna Yellen ci dice che nessuno vuole un dollaro debole…

Infatti è difficile spiegare a chi non studia che le dinamiche del dollaro non dipendono dal deficit usa o dai rendimenti, dipendono dal commercio globale, ma inutile, sono cose complicate per comprenderle sino in fondo, quando l’unico lavoro è quello di seguire il gregge.

Nel frattempo in Italia, continua un insolito a livello stagionale, mercato delle vacche, un ectoplasma travestito da governo, che con la scusa della pandemia, chiede quotidianamente il diritto di imporre politiche fallimentari è alla ricerca disperata di qualche prostituta politica.

Nel frattempo in dati macroeconomici nel nostro Paese, sono semplicemente terrificanti, ultimo quello di oggi sull’inflazione o forse è meglio chiamarlo con il suo nome, deflazione.

Certo gli ignoranti, continueranno a chiamarla inflazione negativa, disinflazione e via dicendo, ma ormai solo gli ignoranti e gli ipocriti, hanno il coraggio di sognare l’inflazione in mezzo ad una depressione economica, un terrificante deflazione da debiti.

Ricordo a tutti coloro che avessero bisogno, che ICEBERGFINANZA è anche consulenza a 360 gradi, in mezzo a questa tempesta perfetta.

Cliccando sul link qui sotto e mandando una mail a icebergfinanza@gmail.com è possibile avere una consulenza strategica sui possibili sviluppi macroeconomici e finanziari dei prossimi mesi, oltre a ricevere i nostri manoscritti. Buona giornata Andrea

Chiunque volesse sostenere il nostro viaggio riceverà in OMAGGIO le analisi di Machiavelli. Per contribuire al nostro viaggio basta cliccare SUL BANNER  a fianco dei post sul lato destro della pagina o andare alla sezione DONAZIONI…

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.8/10 (15 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +12 (from 14 votes)
YELLEN: NESSUNO VUOLE UN DOLLARO DEBOLE!, 9.8 out of 10 based on 15 ratings
1 commento Commenta
idleproc
Scritto il 18 Gennaio 2021 at 18:54

In effetti e meglio guardare quanto accade fuori, da noi la buffonata con copione ha superato il melodramma epico anche se condito di litigate vere per il futuro e i rposizionamenti personali e dei famigli.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ i
Ribadisco quanto detto nel post precedente. La giornata di DOMANI rischia di essere determinante
Questo post è la naturale prosecuzione di quello scritto ieri, che ovviamente vi invito a ripre
Inizio settimana che si contraddistingue da iniziali prese di profitto che hanno dato luogo ad un ri
Con le aspettative per un dato sull'occupazione in aumento, il consenso si aspettava un numero e
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ i
Continua malgrado tutto la fase rialzista del mercato azionario USA che tiene bene anche ai dati
  Al momento è successo nulla, e per certi versi sia la FED che la BCE non sembrano vol
Dopo la chiusura con il botto, che ha visto, per la settima settimana consecutiva, su molti indici,
Analisi Tecnica Siamo in trading range [23650; 24615] quindi c'e' poco da dire o fare... - Su ro
CONTATORE