CROLLA IL PIL… DELLA GERMANIA!

Scritto il alle 11:25 da icebergfinanza

Ieri erano tutti con il nasino all’insù ad osservare il crollo del Pil americano, peccato che nessuno ha notato il collasso di quello tedesco ben oltre le aspettative…

Ora che il dollaro è ormai vicino a 1,19, vediamo se a Berlino o Francoforte battono un colpo, sognano la condivisione del debito e lunedì ci raccontano che non è successo nulla con la Corte costituzionale di Karlsruhe.

Weidmann e la Bundesbank sospenderanno gli acquisti di titoli di Stato tedeschi ed europei su mandato della Corte di Karlsruhe, le sentenze in Germania sono legge.

Dopo che il Dax è salito vicino ai suoi massimi storici, ci dicono che erano cinquanta anni che non si vedeva una flessione di oltre il 10 % in Germania, il peggiori risultato della serie statistica dal 1970 oltre il doppio del collasso del primo trimestre 2009 in seguito alla crisi subprime crollo di export e import senza precedenti, ma questo si sapeva.

La seconda ondata sta per arrivare ovunque e questi parlano di ripresa a VUUUUUU la grande depressione degli anni trenta potrebbe essere il nulla rispetto a quello che verrà se la BCE non tira fuori carte di credito imbottite da mandare a casa di ogni contribuente europeo come stanno facendo gli USA, altro che euro moneta rifugio.

Ordini industriali in calo di oltre il 25 % esport sino a meno 31 % e non dimentichiamo che la situazione sanitaria era la migliore, ci dicono loro in tutta Europa e la BCE ricorda che molti settori, nonostante il recupero di questi giorni, rimangono al di sotto dei loro livelli di lungo termine.

Vediamo sino a quando si rafforza l’euro, non c’è alcuna fretta, questi sono livelli che iniziano a fare male ai tedeschi, molto male soprattutto in mezzo ad una pandemia, altro che recupero a VUUUUUUUUU.

Qui di seguito le percentuali di crollo dei PIL nel secondo trimestre…

US -9.5%  Germany -10%   Japan -11%   France -17%  Italy -17%

… e pensare che anche nel mercato valutario gli asini volano, volano ovunque, comprano euro dicono gli asini come valuta rifugio, ma di questo ne parleremo nel fine settimana, siamo ancora in modalità di controllo.

Per quanto riguarda gli USA non c’è nulla da aggiungere lo si sapeva…

Immagine

Immagine

Il problema è che la situazione è peggiore di quella che raccontano i dati, ben più peggiore!

Rick Davis su Consumer Metrics Institute ci spiega come la metodologia della BEA è obsoleta…

Il regime trimestrale e le metodologie della BEA rendono i loro dati inutili ai fini della definizione delle politiche. È forse un tesoro accademico per i dottorandi, (…)  Nel 21 ° secolo – con una transazione di millisecondi – non ci sono scuse per non sostituire questo esercizio con una serie mensile, pubblicata a metà del mese successivo. (…)

Non c’è molto altro che possiamo dire. Le cose vanno male, ma rapporti come questo non aiutano a capire la reale situazione… E la prossima versione sarà semplicemente più o meno la stessa.

Troveranno certamente il sistema di fare uscire un dato spettacolare alla vigilia delle elezioni americane, c’è un Donald che sa che i sondaggi sono brutti e già mette le mani avanti per lamentarsi…

Prima che qualche ingenuo inizi a fare la lezione sui sondaggi, ricordo che come suggeriva Keynes a noi non interessa se è più bello Trump o Biden, ma come voteranno i giudici nel concorso di bellezza americano.

Infatti, la mossa era talmente idiota che Trump ha subito precisato che non voleva spostare le elezioni, ma sapere subito il risultato…

Tornando all’economia è chiaro che l’America è in ginocchio, la seconda ondata in pieno svolgimento ben prima dell’autunno o della stagione invernale.

Non si scherza più da nessuna parte anche in Giappone e Australia la seconda ondata è evidente…

In Europa dova va tutto bene e l’euro sta per diventare domani moneta di rifugio mondiale, distruggendo il dollaro, in Francia, Germania e Spagna, la situazione sta precipitando…

I dati del pil italiano e francese usciti oggi sono semplicemente terrificanti!

Certo sono dati ormai superati, da ora in poi non si può che migliorare, vedremo, come insegna la storia e come abbiamo visto nella ricerca di Machiavelli, l’analisi empirica suggerisce diversamente andate a rileggervi quello che abbiamo scritto in .MACHIAVELLI “LA TERRA PROMESSA”

Nel frattempo a seguito della seconda ondata tornano a salire le richieste di sussidi sia iniziali settimanali che continuative e in uno studio si certifica che 30 milioni di americani hanno fatto fatica ad alimentarsi nell’ultima settimana…

Immagine

Immagine

I segni che la ripresa economica è già finita continuano ad aumentare. Le richieste continue sono aumentate da 16.151.000 a 17.018.000 i reclami iniziali sono aumentati per la seconda settimana consecutiva.Il supporto alla disoccupazione statale è già finito in Florida, Alabama e Carolina del Nord.

La cosa incredibile è che i repubblicani del Senato che hanno appena approvato un taglio fiscale di 1,7 trilioni di dollari per le aziende vogliono ridurre le indennità di disoccupazione settimanali per i lavoratori senza lavoro da $ 600 a $ 200.

Non manca poi molto ad una guerra civile anche in America.

Ieri i nostri tesorucci hanno fornito un segnale importantissimo!

Appuntamento nel fine settimana con il nuovo manoscritto di Machiavelli… “Terre incognite”, un’analisi completa sul futuro del dollaro, dedicato a coloro che hanno sostenuto il nostro viaggio. 

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.0/10 (9 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +9 (from 9 votes)
CROLLA IL PIL... DELLA GERMANIA!, 9.0 out of 10 based on 9 ratings
7 commenti Commenta
homo_invictus
Scritto il 31 luglio 2020 at 15:22

In realtà espressi in dollari i tbond trentennali sono quasi il 10% sotto a parità di rendimento rispetto ai minimi di aprile. Il top assoluto si ebbe il 22 Aprile con il 2045 2,5% che quotava 129,5 con il dollaro a 1,08. Sì ok il 2045 2,5% non è propriamente un trentennale, ma è più liquido del 2050 2% che sarebbe quello vero.

    icebergfinanza
    Scritto il 31 luglio 2020 at 19:05

    Quanto sono da inizio anno … perché se incominciamo a cercare il pelo nell’uovo, direi che non finiamo più!

forex1960
Scritto il 31 luglio 2020 at 20:02

Basta che il dollaro torna a 1.08 e il problema è risolto, anche perché incide non poco anche sulle cedole , il punto però è sempre lo stesso è un investimento a lungo termine o un comprare e vendere sfruttando alti e Bassi sia della valuta che del prezzo
icebergfinanza,

phitio
Scritto il 1 agosto 2020 at 00:20

Quelle “seconde ondate ” sono semplici artefatti generati dal lockdown. O pensavate che un lockdown potesse estinguere il virus? Il lockdown serve solo a prendere tempo e ammorbidire l’impatto sugli ospedali. Se volete veramente vedere la curva naturale del Covid19 dovete guardare la Svezia, e confrontare con la vicina Norvegia. State un po a vedere se la Norvegia non vedrà una seconda ondata, e la Svezia no. Mi azzarderei anche a dire che fra due-quattro settimane vedrete scendere le curve di mortalità anche in usa e australia e brasile. Il covid è un virus e si comporta da virus, l’unico strumento efficace a contrastarlo e il NOSTRO SISTEMA IMMUNITARIO. badate bene a fare prevenzione e rafforzare il sistema immunitario (con alimentazione corretta, sonno corretto, attività fisica e assumendo un po di vitamine adatte) piuttosto che stare a sedere spaventati in attesa della “seconda ondata “…
Saluti phitio

homo_invictus
Scritto il 1 agosto 2020 at 01:45

icebergfinanza:
Quanto sono da inizio anno … perché se incominciamo a cercare il pelo nell’uovo, direi che non finiamo più!

Il 2045 2,5% segna, cambio compreso:
+20,17% da inizio 2020.
+37,45% da inizio 2019.
+38,06% da inizio 2018.
+28,70% da inizio 2017.
+30,90% da inizio 2016.
Ovviamente poi vanno aggiunte le cedole, piccole ma presenti.

    icebergfinanza
    Scritto il 1 agosto 2020 at 12:51

    Grazie e non aggiungo altro!

icebergfinanza
Scritto il 1 agosto 2020 at 14:54

COMUNICATO

Comunico che nell’invio dell’ultimo manoscritto sono state respinte alcune mail dai SERVER di LIBERO e ALICE. Nel caso siete pregati di far richiesta da altri SERVER o via GMAIL Grazie dell’attenzione Andrea

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
REVOLVERSMAPS

ICEBERGFINANZA NEL MONDO

Articolo dal Network
Ormai con le banche centrali non c'è più gusto è come tirare un calcio di rigore dalla linea
Oggi scadranno tutte le opzioni ed i futures del mese Settembre. Alle 9,00 scadranno le opzioni Mibo
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
In sintesi qui sotto quello che ha detto ieri il banchiere Jerome Powell, una chiara ed esplicit
Ftse Mib: l'indice italiano oggi apre in rosso dopo il meeting della Fed, ma ancora una volta senza
Da oggi analizzeremo soltanto le scadenze Ottobre e Dicembre tralasciando la scadenza Settembre dove
Dire che il FOMC ha riservato sorprese sarebbe falso. Ma sottovalutare quanto annunciato e le proi
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib. L’indice ingrana la marcia e torna a vedere la soglia psicologica dei 20.000 punti. Il
Andiamo ad analizzare le movimentazioni monetarie su due scadenze di Mibo ed S&P. Sulle Mibo