KING KONG DOLLAR!

Scritto il alle 08:46 da icebergfinanza

Cartoon of the Day: King Dollar - 09.13.2019 King Kong dollar cartoon

In questi anni insieme a Machiavelli vi abbiamo spiegato per quale motivo sul mercato valutario non c’è storia, il dollaro dominerà ancora per molti anni il panorama finanziario, l’euro verrà relegato ai margini, King Kong dollar come magnificamente illustrato dal nostro leggendario …Rich

DOLLARO BOOOOOOOOM!

Qui sotto un assaggio di cosa parleremo nel prossimo manoscritto, nel quale inoltre vi spiegheremo per quale motivo il volo del cigno nero del mercato obbligazionario americano è solo all’inizio…

Come avvertito nel fine settimana la barriera a 1.1075 sul dollaro ha tenuto egregiamente e ora siamo di nuovo sotto quota 1.10, l’indicatore menzionato nell’articolo in questione che segnala la carenza di dollari è esploso ieri con un piccolo di oltre 250 punti base…

Secondo alcuni siamo al confine del caos, difficile dire se è tutta colpa del petrolio e di quello che è successo sabato in Arabia Saudita…

Inutile dire che una tale mossa – senza un chiaro catalizzatore – è una chiara indicazione del fatto che l’impianto idraulico nei mercati dei finanziamenti overnight è appena collassato(…)Come aggiunge Bloomberg, il picco suggerisce che i prossimi mesi potrebbero essere volatili, dato l’atteso aumento dell’offerta dei titoli del Tesoro, bilanci gonfiati , problemi regolamentari e un sistema bancario in cui le riserve sono scarse.

 

Ma la ragione principale per l’improvvisa carenza di dollari è che, come ampiamente discusso, a seguito del recente accordo sul tetto del debito, il Tesoro sta spingendo in modo aggressivo il suo saldo di cassa verso l’alto esaurendo la quantità di riserve bancarie nel sistema.

Ci fermiamo qui perchè l’argomento per alcuni risulta sicuramente complesso, quello che è chiaro è che ieri il dollaro, senza evidenti catalizzatori si è nuovamente e sensibilmente rafforzato.

 

Il problema per la Fed è che, a seguito della massiccia mossa odierna in rialzo sui pronti contro termine, potrebbe essere di nuovo in ritardo, e questa volta la compressione dei finanziamenti potrebbe avere conseguenze disastrose non solo per l’economia ma per il mercato, in quanto l’impianto idraulico di pronti contro termine implica che, nonostante $ 1,4 trilioni di riserve in eccesso, una o più banche siano improvvisamente lasciate senza liquidità (…) l’unica alternativa Powell potrebbe presto il riavvio del QE.

Per il resto splendide notizie in arrivo dal settore macro…

…e con i dati degli ultimi due mesi sarà un miracolo se la crescita del Pil dell’ultimo trimestre non cadrà sotto il 6 %, mentre in America il settore manifatturiero continua a stupire…negativamente!

Ora aspettiamo le decisioni su un eventuale attacco mirato contro l’Iran, Trump ha dichiarato che attende lumi dall’Arabia Saudita per sapere da dove provenivano droni e missili, ora lo sa, qualcuno ha costruito le prove.

Domani ci attende la Fed, Powell è di nuovo in trappola, il mercato dei REPO, operazioni pronti contro termine, è stato chiaro, vediamo che succede.

SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (10 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +10 (from 10 votes)
KING KONG DOLLAR!, 10.0 out of 10 based on 10 ratings
7 commenti Commenta
charliebrown
Scritto il 17 settembre 2019 at 09:14

Andrea, dobbiamo essere spaventati per questo volo del cigno nero del mercato obbligazionario americano? Dico dobbiamo riferendomi a quelli che come me, pensando al medio lungo, sono rimasti investiti con un buona percentuale di treasury bond (nel mio caso il 35%).

    icebergfinanza
    Scritto il 17 settembre 2019 at 12:28

    Ussignur… il cigno nero è per gli altri, per coloro che non sono investiti in Tbond! Suvvia…

phitio
Scritto il 17 settembre 2019 at 11:31

Forse gli USA non considerano che ormai, vere o false che siano, a queste prove non crede nessuno. Nessuno ho mai raccontato loro di quella novella del pastorello che gridava “al lupo” per scherzo?

gnutim
Scritto il 17 settembre 2019 at 15:54

sauditi danno la colpa all’Iran e dicono di poter ripristinare l’output in 2/3 settimane

claudio1965
Scritto il 18 settembre 2019 at 16:25

Andrea scusami se il Tbond salirà ulteriormente come ipotizzato , i mercati azionari non dovrebbero tra virgolette segnare il passo e correggere ? tu cosa ne pensi in merito ?

    icebergfinanza
    Scritto il 18 settembre 2019 at 18:44

    Non necessariamente… sappiamo che sono sostenuti dai buyback e dalle gestioni passive, null’altro

claudio1965
Scritto il 19 settembre 2019 at 08:49

Grazie per la risposta Andrea gentilissimo come sempre.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Queste le movimentazioni dei contratti che aprono le danze della settimana. Sul mercato italiano co
Analisi Tecnica Come ipotizzato la forte area resistiva sta creando problemi alla risalita del no
Stoxx Giornaliero Buonasera a tutti, cerchiamo di capire cosa può attenderci come sviluppo c
Tracy Inverso [Settimanale] (gg. 6)[Base Dati: 15 minuti] Tracy Inverso [Settimanale] (gg. 8)
Tracy [Settimanale] (gg. 6)[Base Dati: 15 minuti] Tracy [Settimanale] (gg. 8)[Base Dati: 15 m
Velocità t-2 / t-1 / T[Base Dati: 15 minuti] Velocità t-2 / t-1 / T[Base Dati: 15 minuti](P
Non avevamo certo bisogno di grandi conferme: però la violenza del crollo di questo indicatore
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
I mercati hanno frenato il rally e gli entusiasmi. Il VIX è in correzione, il petrolio in gran ri
L’indice VIX è conosciuto come l’indice della paura, visto che va a misurare la volatilità