PETROLIO: TRUMP IRAN BENZINA SUL FUOCO!

Scritto il alle 11:45 da icebergfinanza

Risultati immagini per trump fire23

Se prima della notizia dell’embargo totale nei confronti del petrolio dell’Iran c’era forse il 20% delle probabilità di un accordo con la Cina sulla guerra commerciale, ora le possibilità sono ridotte a ZERO…

Comunque bene così, Trump ci fa giusto un piacere nel continuare a gettare benzina sul fuoco, visto che nell’ultimo manoscritto di Machiavelli l’andamento del petrolio è stato chiaramente previsto, insieme al suo punto di arrivo.

Interessante la dinamica dei negoziati commerciali tra USA e Europa, l’Unione europea ha accettato di avviare negoziati commerciali con gli Stati Uniti sui prodotti industriali, ma la Francia, tuttavia, ha contestato la decisione mentre il Belgio si è astenuto. Nonostante l’opposizione francese, Cecilia Malmstrom, commissaria europea per il commercio, ha dichiarato che avrebbe contattato il rappresentante commerciale degli Stati Uniti Robert Lighthizer per vedere quando potrebbero iniziare i colloqui.

Vediamo sino a quando Trump pazienterà nei confronti del banchiere francese, sarà davvero interessante osservare come verranno trattati Germania e Francia nei prossimi mesi.

La risposta non si è fatta attendere, Chuck Grassley, presidente del comitato finanziario del Senato degli Stati Uniti ha immediatamente respinto la decisione del Consiglio dell’UE di aprire negoziati commerciali con gli Stati Uniti, chiarendo che nessun accordo sarebbe passato al Senato senza includere l’agricoltura, cosa che i francesi non vogliono.

La politica commerciale con l’Europa non è una questione in cui il Congresso e la Casa Bianca sono divisi. Sappiamo che i consiglieri più vicini a Trump suggeriscono che il presidente metta le tariffe sulle importazioni europee di auto.

A metà maggio Trump, prenderà la sua decisione, noi scommettiamo che la guerra commerciale con l’Europa esploderà in tutta la sua drammaticità, l’andamento futuro del principale indice tedesco il Dax è li a suggerirlo, gli amici di Machiavelli, sanno cosa ci aspetta.

Nel frattempo l’incendio divampa nel mercato immobiliare americano, stanno andando letteralmente in fumo tutte le speranze di una ripresa, con avvio di nuovi cantieri e vendite di case esistenti in continuo calo …

Siamo a livelli che non si vedevano dal 2017, qui sotto la tendenza è più chiara, i bari continuano a tenere banco, il prossimo giro sarà terrificante…

 

La tendenza è ormai chiaramente orientata al ribasso, o scendono subito i tassi o metà mercato immobiliare finirà in cenere…

Non male anche il 13 mese consecutivo di contrazione delle vendite di case esistenti, con le implicazioni che si ripercuotono sull’indotto e sui settori ad esso collegati, la tendenza dei primi tre mesi è chiaramente negativa rispetto al 2018…

Immagino che i bari riusciranno a tirare fuori qualche buona carta dal mazzo, per far salire ancora un pò gli indici, più si sale e meglio è per noi.

Anche l’indice CFNAI la nostra leggendaria bussola sta dirigendosi verso sud…

Vediamo se questa volta è diverso.

Bene avanti così, mentre il leone dorme e il gregge si muove nei dintorni, si continuano ad ignorare dati economici e continuo deterioramento degli utili in America.

Il mercato dei fondi passivi e degli ETF è come un grande gregge che quotidianamente si riempie di pecore, pronte ad essere tosate, come ad esempio in questo caso…

Torno a ribadire quello che ho già detto nel fine settimana, ovvero se qualcuno insiste nel suggerire, che un titolo di Stato italiano o americano non importa quale è pericoloso, e che è meglio sottoscrivere fondi di investimento o gestito in genere, soprattutto scelte di investimento passive, ha fatto male i suoi calcoli e rischia di fare una pessima figura.

Giusto per fare comprendere alla massa di cosa parliamo sembra che la scorsa settimana, tanto per cambiare, c’è stato uno dei più grandi afflussi di liquidità mai visto quasi 1,5 miliardi di dollari nel fondo che investe in treasuries a lungo termine di Black Rock. (BlackRock’s 20+ year Treasury ETF)

Uomo avvisato, mezzo salvato! ;-)

Colgo inoltre l’occasione per ricordare che spesso abbiamo molti problemi a raggiungere i seguenti server Alice, Tiscali e Libero.

SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO!

 

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.0/10 (13 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +6 (from 10 votes)
PETROLIO: TRUMP IRAN BENZINA SUL FUOCO!, 9.0 out of 10 based on 13 ratings
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. yy)[Base
T-1 [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 [3-5 Giorni] (h. yy)[Base Dati: 15 minuti]
Velocità T-2 / T-1 / T / T+1 [Base Dati: 15 minuti] Velocità T-2 / T-1 / T / T+1[Base Dati:
Stoxx Giornaliero Buon inizio di settimana a tutti, riprendiamo in mano la situazione ciclica
DJI Giornaliero Buona domenica a tutti, nel mese di luglio il primo dei tre facenti parte de
Col senno di poi sono piene le fosse. Meno male che prima della mia partenza per le agognate vac
Analisi Tecnica Negata brutalmente la long white che stava a sua volta negando la long black. La s
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Si è aperta la procedura di gara internazionale per l'affidamento dei lavori di realizzazione d