CROLLO BORSE: BRUCIATI CENTINAIA DI MILIARDI!

Scritto il alle 07:45 da icebergfinanza

Collegamento permanente dell'immagine integrata

Ieri sera scherzando su twitter ho condiviso il fatto che per sperimentare l’antica arte culinaria, per accendere il fuoco ho bruciato la pagina dei mercati di Repubblica portata da un amico. I soliti miliardi che le borse bruciano, mai che si sappia dove in realtà vanno a finire.

Borsa, giornata nera in Europa bruciati 260 miliardi di euro Corriere.it

La crisi delle borse colpisce i paperoni del mondo: bruciati 182 miliardi

Prima di tutto calma e sangue …delle braciole freddo!

Come scritto più volte, in finanza tutto si crea, nulla si distrugge, tutto si trasferisce da una tasca all’altra.

Si anche la nostra è stata una giornata nera, bruciacchiate un centinaio tra braciole, puntine e lucaniche ed è stata subito panico… colesterolo.

In alcuni momenti bisogna sdrammatizzare.

Stavo pensando a come, subito dopo la presunta soluzione della crisi greca, centinaia e centinaia di report suggerivano di gettarsi sui mercati finanziari europei ad occhi chiusi.

Il Dow Jones è ufficialmente in correzione perchè ha “rintracciato” il 10 % dai massimi dopo oltre il 220 % di questi anni e il Dax è ad un soffio dall’inizio del mercato orso ( -18.3 % dai massimo) dopo la stessa performance, hanno scritto in molti.

Cina, petrolio, asia, materie prime, tassi e chi più ne ha più ne metta. La storia è sempre la stessa, le cinque monete d’oro, Pinocchio, il gatto e la volpe, il campo dei miracoli che non esiste e se non esiste si fa il possibile per farlo credere.

Dopo aver insistito per nascondere le monetine nel campo dei miracoli, arrivano i gatti e le volpi e seminano il panico. Se penso alla storia e al mio libro, non posso che trattenere un sorriso…

È scoppiata una bolla speculativa? Dai tulipani all’high tech ecco i precedenti, tra similitudini e differenze

Ma come se sino ad ieri andava tutto bene o quasi!

Eppure loro, quelli del Fondo monetario internazionale, il nostro Carlo, suggeriscono…

IMF official says ‘premature’ to speak of Chinese crisis …

“Le politiche monetarie sono state molto espansive negli ultimi anni e un adeguamento è necessario”, ha detto Carlo Cottarelli, direttore esecutivo del FMI che rappresenta i paesi come l’Italia e la Grecia nel suo consiglio. “E ‘assolutamente prematuro parlare di una crisi in Cina”, ha detto in una conferenza stampa. Egli ha ribadito una previsione del FMI per un’espansione del 6,8 per cento per l’economia cinese quest’anno, al di sotto della crescita del 7,4 per cento raggiunta nel 2014.

ZERO VIRGOLA SEI Panic!

E hanno ragione un altro giro sulla giostra lo faranno fare a tutti statene certi ma non subito, prima devono scendere tutti quelli che soffrono di vertigini.

Lasciamo perdere quello che sta accadendo questa mattina, quello che mi interessa evidenziare è che non c’è razionalità, prima andava più o meno tutto bene, ora all’improvviso tutto male, come nel 1998 o il 1987 incominceranno a scrivere.

Il panico non lo puoi controllare, soprattutto quando la liquidità scarseggia e in estate loro lo fanno apposta.

Se la scusa sono i mercati asiatici, lasciamo perdere perchè valgono appena il 15/20 % dell’export europeo o americano.

Le cause sono altre e vengono da lontano, probabilmente le banche centrali metteranno l’ultima pezza, poi si vedrà.

E si perchè pochi sanno che oggi le società americane dell’indice principale sono coinvolte verso l’Asia per solo il 14 % dell’indice S&P500 e l’export riguarda solo il 20 % circa.

Quelle europee più o meno la stessa percentuale  Top trading partners

Fermiamoci qui, vediamo quanto dura questa tempesta nel bicchiere d’acqua della liquidità delle banche centrali.

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio

cliccando qui sopra …

o sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie.

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 8.9/10 (18 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +12 (from 14 votes)
CROLLO BORSE: BRUCIATI CENTINAIA DI MILIARDI!, 8.9 out of 10 based on 18 ratings
Tags: ,   |
30 commenti Commenta
d
Scritto il 24 agosto 2015 at 08:38

Tutto abbastanza chiaro, tranne una cosa: il dollaro che non si rafforza, ma al contrario si indebolisce contro euro. Cosa uscirà da Jakcson Hole?

gnutim
Scritto il 24 agosto 2015 at 08:45

il mio pensiero non va tanto nella direzione di quanto durerà questo storno, ma va nella direzione di vedere se viene fuori un altro caso Madhoff, perchè se c’è qualche bel hedged fund che pensavo di essere più furbo di altri ed era lungo di equity, si rischia un casino.

Non dobbiamo dimenticare che sia le aziende industriali che finanziarie sono a leva e non di poco, quindi se i mercati non tengono possono esserci delle deflagrazioni pericoloseeeee….

gnutim
Scritto il 24 agosto 2015 at 08:46

il dollaro si indebolisce perchè si bastardi di americani comprano per poter guadagnare sulla valuta visto che stanno perdendo dineri dappertutto. Inoltre svalutano per poter esportare, solita storia

veleno50
Scritto il 24 agosto 2015 at 10:36

gnutim@finanza,

Una volta corre il cane una volta lepre.

ilribassista
Scritto il 24 agosto 2015 at 10:58

La cosa più ridicola è stata la scorsa settimana sulla svalutazione cinese. Il giorno dopo c’erano articoli che preannunciavano crolli dei fatturati di Prada ed altre compagni del settore perché era stato modificato il cambio di quasi il due per cento!!! Una variazione di quel tipo quelle aziende non lo sentono nemmeno!!!
Ci sono dei giornalisti penosi che non sanno proprio cosa scrivere.
Buona giornata a tutti

gnutim
Scritto il 24 agosto 2015 at 11:37

… e pensate che in termini reali non è ancora successo nulla….
nè guerre, nè fallimenti, nè tsunami, nè governi che saltano

e se succede qualche cosa, dove finiamo?

reragno
Scritto il 24 agosto 2015 at 11:37

veleno50@finanza,

Direi di più l’importante è non fare la fine dei polli arrostiti.
Mai superare negli investimenti il livello di rischio e di stress che si è in grado di sopportare durante le discese dei mercati.

veleno50
Scritto il 24 agosto 2015 at 12:11

reragno@finanzaonline,
Nel mercato uno vende e uno compra,a volte uno svende e uno compra. Parlo del mercato italiano se un’azienda leader del mercato fa due miliardi di utili nei primi sei mesi massimo storico per la società,se un’altra società leader del suo settore raggiunge un anno prima gli obiettivi,un gruppo assicurativo nato nel 2013 distribuisce dividendi del 5/7%programmato al 2018,colossi energetici buttati nel bidone della spazzatura, ma quali polli arrostiti, qui a dosi normali è ora di acquistare qualcosa dosando bene quello che ti puoi permettere. ciao

gnutim@finanza,

con i se e i ma non si va da nessuna parte

aorlansky60

all’ora in cui ho scritto il post precte, il F-MIB era a -2,5%…
torno da pranzo e lo ritrovo a -4,5%… forse è meglio attendere… :mrgreen:

reragno
Scritto il 24 agosto 2015 at 14:46

aorlansky60,

è sempre meglio attendere con l’aria che tira.

aorlansky60
Scritto il 24 agosto 2015 at 15:16

@ Reragno :

mi sa tanto che hai ragione, tanto più che dall’ultimo post vedo l’indice FMIB a (gulp!) -5,98% e non è che dalle altri parti sia meglio… non ricordavo una roba simile da parecchio tempo, che sia in atto quella che è da intendere ben PIU’ di una semplice correzione???

yabadaba
Scritto il 24 agosto 2015 at 15:36

Sembra che DB l’abbia presa bene, sta per sfondare i 24€… Il minimo dal febbraio 2009 è a un passo.

reragno
Scritto il 24 agosto 2015 at 15:46

aorlansky60,

dow jones meno 1200 punti nei primi minuti c’è già che ha già perso un mare di soldi anche mettendosi al ribasso.

aorlansky60
Scritto il 24 agosto 2015 at 15:46

monday BLOODY monday

veleno50
Scritto il 24 agosto 2015 at 16:13

aorlansky60,

2 miliardi di utili nella prima semestrale e viene buttata via come un cencio sporco.
reragno@finanzaonline,

Non dice nulla – 10/15% rimettono solo quelli che si fanno prendere dal panico. Se hai comprato o investito a medio lungo termine pensa che occasioni. Sarei più preoccupato se crollassero i titoli di stato, vai a vedere le quotazioni giornaliere non hanno preso nemmeno il mal di gola.

stanziale
Scritto il 24 agosto 2015 at 19:37

veleno50@finanza,

Una volta perde in borsa il cane, un’altra la lepre. A volte preferiscono perdere insieme tutte e 2.

mirrortrader
Scritto il 24 agosto 2015 at 19:39

Ma xche parlate di mercato in questo blog?
E come mangiare in chiesa.
Per favore.
Non vomitate la speculazione di brvee periodo anche in questo luogo. Grazie.

stanziale
Scritto il 24 agosto 2015 at 19:40

Non ho mai conosciuto uno, che abbia effettivamente guadagnato in borsa. Qualcuno si vanta di averlo fatto, ma se lo interroghi per bene, a denti stretti, ammette la verita’……inizia un festival di: se quella volta….ma se facevo….

stanziale
Scritto il 24 agosto 2015 at 19:58

Riporto per la discussione. Questo autore ha la seguente visione: Cina+Russia stanno facendo il mazzo a Usa ed europa. Salvo anche una possibile guerra.
http://scenarieconomici.it/la-cina-spiega-al-mondo-che-gli-usa-non-controllano-piu-i-mercati-obama-ha-contribuito-a-dare-la-spallata-finale-al-capitalismo-gli-us-dem-e-leu-pagheranno-lo-scotto/

PG
Scritto il 24 agosto 2015 at 21:58

Grazie grazie e ancora grazie Andrea. La tua opera di informazione puntuale e non allineata ha centrato ancora una volta i noccioli e la questione del guardare ad “est” in tempi non sospetti quando nessuno ne parlava, come quando nessuno parlava delle banche tedesche indebitate o dei prestiti greci che servivano per coprire le loro magagne. MI chiedo davvero se non ci fossi tu chi potrebbe decriptare tanta confusione. Avere te, oltre ad essere una fortuna, è davvero come una bussola in mezzo alla tempesta e mai nome fu più azzeccato per il tuo blog (nostro? per a partecipazione e per la costante lettura? Possiamo?) . Credetemi cari compagni di viaggio, nei miei giudizi cerco di essere più equidistante possibile e più distante possibile, ma con Andrea non c’entra l’amicizia e la stima che ho della persona quanto semplicemente elencare e notare i fatti scritti, il lavoro sapiente e certosino fatto tutti i giorni come di un maestro paziente che cerca di far comprendere ai propri alunni l’alfabeto. Un maestro ricordiamolo che è autodidatta, con la sola voglia di capire, di essere etico, di dare qualcosa agli altri. Volevo scrivere anche a Vito (credo il nick sia giusto?) quando ha fatto qualche precisazione su un Andrea che evidenzierebbe solo alcune notizie a lui congeniali. Caro Vito, i tuoi toni decisamente pacati impongono una mia pacata impressione senza nessun velo di polemica ma solo per il gusto di chiarire i punti di vista che giustamente tra persone sono diverse. Se conosci Andrea personalmente non lo so ma credo di no perché tutti i tuoi dubbi verrebbero eliminati in un attimo perché coglieresti in lui proprio l’umiltà e la voglia di essere in secondo piano e mai protagonista (pur essendolo nei fatti a pieno titolo) . Poi, tu dici lui di dare o risaltare alcune cose invece di altre … non so. Io credo che Andrea (e per fortuna ha la capacità di non farsi influenzare da nessuno men che meno da un componente del blog che sia io o tu) abbia tutto il diritto di scrivere per quello che si sente senza rendicontare a questo o quello o pensare che se scrive quello allora Caio non sarebbe d’accordo. Per fortuna non è così ed è un po’ come criticare un’opera d’arte nelle sue fattezze, dicendo che il pittore poteva dipingere diversamente da come ha fatto in un quadro. Quel quadro volenti o nolenti rappresenta la sua personalità e lo scritto di Andrea riflette la sua anima e la sua etica di persona prima di tutto disposta al prossimo e a rendicontare fatti e poi eventualmente a poter tracciare una via di fuga o possibile riparo. Perché non dimentichiamoci mai che se siamo qui ci siamo per avere una informazione unica nel suo genere, originale nelle migliaia di grafici che sono passati in questi 7 8 anni e nella capacità di sintetizzare e collegare tra loro notizie di blog o siti vari nel mondo. E se siamo qui è anche per cercare riparo da pescecani che altrimenti azzererebbero i nostri risparmi in un attimo e cercano di farlo sempre. Io la chiamo legittima difesa. Poi è logico che l’infallibilità è solo di qualcuno in alto e unico, non di un umano …ma bisogna vedere l’entità e la quantità dell’errore. Se dico tutto questo è perché so che Andrea può avere tutti i complimenti del mondo ma lui come pochissimi oggi ha la dote di essere sempre con i piedi per terra e soprattutto di mettersi lui per primo in discussione. Scusa Andrea ma quanto da me scritto è quello che penso e non vuole essere un complimento gratuito quanto magari ricordare da dove veniamo chi siamo e dove andiamo. In ogni caso grazie pera avere tra i tuoi lettori tanta gente così educata e perfettamente etica… io la chiamo etica di chat. e quindi grazie cari compagni di viaggio anche a voi tutti per essere qui e per essere come siete. PG

vito_t
Scritto il 24 agosto 2015 at 22:44

PG,

Hai ragione da vendere ! Andrea mi ha fatto crescere enormemente con la sua pazienza e il tempo consumato per tentare di “consapevolizzare” più persone possibili, ma all’interno dei miei interventi avevo già scritto GRAZIE che ribadisco anche ora. Se vuoi uso una metafora giuridica per esprimere ciò che ho pensato, … ho sempre visto Andrea come un ottimo magistrato , un ottimo giudice, che sapeva ( e sa ) soppesare le ragioni degli uni e degli altri e poi documentando con articoli di codice e leggi sapeva tirare le somme , insomma la sentenza . Ad un certo punto mi è parso che non interpretasse più la parte del giudice, ma quella del Pubblico Ministero ovvero solo dell’accusa, parte svolta comunque egregiamente bene …. e la difesa fiosse un pò trascurata, ….. Ecco probabilmente è stata solo una mia impressione errata, e gli interventi quasi sempre composti di tanti di voi sembrano avvalorare proprio un errore valutativo da parte mia …. Non è ma non era mia intenzione mettere in discussione, oppure velare di qualche dubbio l’immenso prezioso lavoro dell’artefice di questo incredibile blog che seguo da una vita. Spero di aver chiarito “definitivamente” e comunque mi sono reso conto che questa non è casa mia e quando si entra in casa degli altri non si può pretendere che il padrone di casa assecondi le abitudini dell’ospite …….. anche se non interverrò più rimarrò comunque un fedele lettore perchè la qualità degli argomenti è certamente esageratamente elevata .. Bye

PG
Scritto il 25 agosto 2015 at 00:34

vito_t@finanzaonline,

Caro Vito scambiare o dire opinioni non è peccato ma arricchimento comunque. Perché se tu dici una cosa magari sbagliata, in me viene cmq il dubbio e se sono una persona profonda cercherò di approfondire se quei dati o fatti sono veri o meno; E il confronto è stimolo anche per i migliori. Una buona serata a te.

aorlansky60
Scritto il 25 agosto 2015 at 08:33

@ :

l’art che hai postato cita tra le altre una cosa significativa :

la borsa in Cina vale come il due di picche a briscola, in quanto la maggior parte delle imprese – certamente le banche – sono legate all’economia statale). Della serie, alla fine la Cina se ne può fregare dei crolli di borsa, oggi [ieri 24 AGO, ndr] la Cina deliberatamente non è intervenuta per fermare il crollo, probabilmente a questo punto in un certo qual modo voluto: speriamo Obama lo capisca.

sapendo per dati certi che alla data dell’apogeo (15GIU 2015) le due borse di Shanghai e Shenzhen unite capitalizzavano qualcosa come 9600 miliardi di dollari (tanto da essere diventata la seconda piazza assoluta a livello mondiale), l’affermazione di cui sopra è oltremodo significativa perchè è in grado di far ben comprendere l’ENORME POTENZIALE a tutti i fronti e a 360 gradi su cui si può muovere, appena decide di farlo, quel paese di 1,4 miliardi di persone (ribadisco…)

sherpa
Scritto il 25 agosto 2015 at 08:58

aorlansky60,

La soluzione.
Secondo il direttore del sole i cinesi dovrebbero copiare le politiche monetarie che hanno portato a questi risultati.
Più liquidità se no crolla tutto.
Bel consiglio :-(

reragno
Scritto il 25 agosto 2015 at 09:42

Scusate per i miei interventi di ieri, sulla speculazione di breve.
Ma non capita tutti i giorni di veder perdere al listino più manipolato e controllato del mondo 1200 punti in apertura.

capitan_harlok
Scritto il 25 agosto 2015 at 10:35

stanziale@finanza:
Non ho mai conosciuto uno, che abbia effettivamente guadagnato in borsa. Qualcuno si vanta di averlo fatto, ma se lo interroghi per bene, a denti stretti, ammette la verita’……inizia un festival di: se quella volta….ma se facevo….

Ma scusami se mi permetto ma non è cosi ,almeno parlo per me io il mio modesto guadagno sapendo che quella percentuale che gli ho destinato me la posso giocare al 100% e sinceramente sono oramai 15 anni e posso dirmi molto soddisfatto, logico stessi ad ascoltare tutto quello che si scrive in questo blog sarei gia scappato a gambe elevate dalle borse ma a tutto ci va il giusto equilibrio , senza stare ad ascoltare troppo tutti coloro che ti circondano. Le borse stanno correggendo mi sembra piu che giusto sta di fatto che non è al momento un ribasso in trend è solo “FUFFA” solo che tutti urlano al crollo quante ne ho sentite di idiozie in questi anni , di fatti oggi DAX nuovamente a 10.000 , Dj 16200, s&p 1930 FTSE MIB A 21200 . QUINDI COSA E’ CROLLATO ?
Anzi è stata un opportunità per acquistare sempre e comunque con stop loss
Poi se vogliamo parlare di sistemi economici drogati , sbagliati , artefatti e chi piu ne ha piu ne metta vi do ragione ma purtroppo per noi piccoli investitori o risparmiatori chiamateli come volete se alla fie dell’anno si portano a casa 8-10 mila euro di profitti penso che l’obbiettivo sia piu che centrato , grazie scusatemi per il mio pensiero ma io la vedo così ,buona giornata a tutti
Ha dimenticavo anche questa notte le borse asiatiche sono CROLLATE , FORSE IL FAMIGERATO BATTITO DI ALI DI UNA FARFALLA QUI ANCORA NON SI è SENTITO

aorlansky60
Scritto il 25 agosto 2015 at 10:58

@

i cinesi dovrebbero copiare le politiche monetarie che hanno portato a questi risultati.

sono convinto che, per come sono messi (riserve monetarie, riserve auree, potenziale dello Stato Centrale e di tutto il loro apparato industriale), i cinesi nonostante l’apparente disastro recente della loro borsa abbiano molti strumenti più di quanto non si creda -noi occidentali- per affrontare i problemi che sembrano apparire nel loro paese.

Il problema non sono tanto loro, ma noi occidentali e più nella fattispecie noi Europei (*)
.
.
.
.
Più liquidità, se no crolla tutto

Nessuna sorpresa.

E’ la conseguenza del mostro che è stato creato; inizialmente il TARP e il QE1 potevano anche necessitare, ma la perseveranza nell’alimentare il mostro negli anni successivi cela qualcosa di diabolico ed inevitabile insieme, tanto da rivelarne il lato oscuro : il mostro una volta creato necessita di sempre maggiori energie [ulteriori continue iniezioni di liquidità] per essere sostenuto, pena un crollo repentino (e doloroso) per il sistema che lo ha generato.

Resta solo da vedere fin quanto il mostro potrà ancora essere sostenuto dal sistema, cioè fin quanto quest’ultimo riterrà ragionevole farlo.

Soprattutto nella prospettiva di un mondo che non può più finanziare la crescita a colpi di debito continui (pena un inevitabile PUNTO DI ROTTURA, prima o poi) come le principali economie occidentali intendono continuare a fare :

anche perchè alla fine, in mezzo a tutta questa baldoria di miliardi annunciati e tramutati in SOLDI o per meglio dire carta stampata ma forse nemmeno quella, numeri e basta (4000 mld di $ solo per gli USA nei vari QE da loro varati), uno non può fare a meno di chiedersi l’esistenza effettiva di QUALCOSA DI TANGIBILE a sostegno e a GARANZIA di tutti questi piani economici ;

per es, il QE made in EU da 1100 mld di €, ???

solo nella FIDUCIA ?? solo nelle parole di mario draghi e del board della BCE ???

troppo poco per me. Speriamo che per uno scettico (come me) ci siano in rapporto 1000 struzzi che ci credono.

Solo così può funzionare e continuare ad andare avanti : viene definita FIDUCIA… (beata certezza)

Io al pensiero di questo storco il capo e mi preoccupo; a sostegno vedo solo un continente (*) -quello EU- che stà invecchiando e che si ritrova sempre più disunito -al contrario di ciò che farebbe presumere un UNIONE sulla quale è basato almeno in teoria- quando si tratta di affrontare problemi all’ordine del giorno.

stanziale
Scritto il 25 agosto 2015 at 18:40

capitan_harlok@finanzaonline,

Certo che ti devi permettere, ci mancherebbe…infatti il mio commento era decisamente estremistico e volevo vedere la reazione, hai risposto solo tu…purtroppo la maggior parte delle persone non e’ adatta ad investire in borsa, io ogni volta che ci ho provato(ma per importi limitati e parecchi anni fa) idem, di solito ci ho rimesso…

capitan_harlok
Scritto il 26 agosto 2015 at 06:36

stanziale@finanza:
[email protected],

Certo che ti devi permettere, ci mancherebbe…infatti il mio commento era decisamente estremistico e volevo vedere la reazione, hai risposto solo tu…purtroppo la maggior parte delle persone non e’ adatta ad investire in borsa, io ogni volta che ci ho provato(ma per importi limitati e parecchi anni fa) idem, di solito ci ho rimesso…

Sai ho superato il problema di perdere in borsa disciplinando la mia operativita con la massima rigidita qualsiasi cosa succeda il mio comportamento rimane sempre lo stesso sia mercato cosi detto orso che ,toro ed ecco perche nel lungo periodo sono riucito ad affinare questa metodologia ho gestito al meglio momenti di euforia e momenti di panico che si sono susseguiti in questi anni riuscendo ad ottenere ottimi risultati considerato il capitale che metto in gioco in questa “bisca clandestina”.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Analisi Tecnica La shooting star della scorsa settimana con l'ipercomprato sono stati i segnali di
Stoxx Giornaliero Buona domenica a tutti, anche questa volta la regola non scritta, del binom
DJI Giornaliero Buona domenica a tutti, riprendiamo il nostro appuntamento mensile che rigua
T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. yy)[Base
T-1 [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 [3-5 Giorni] (h. yy)[Base Dati: 15 minuti]
Velocità T-2 / T-1 / T / T+1 [Base Dati: 15 minuti] Velocità T-2 / T-1 / T / T+1[Base Dati:
La prossima settimana sarà quella del meeting FOMC. Un meeting dove il mercato si aspetta ormai
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Arriva un po' di debolezza ma in modo fin troppo aggressivo, intervengono le varie FED regionali p
Archiviata la scadenza agosto nel rispetto del pronostico di settlement avvenuto precisamente a 2219