AMERICA…UN’ESPLOSIONE ATOMICA!

Scritto il alle 10:19 da icebergfinanza

Ve lo ricordate ai primi di gennaio …ITALIA: MAI RISCHIATO DI FALLIRE IN VERSIONE CHART … ?  Abbiamo passato due anni interi a sentirci raccontare che avremo fatto la fine della Grecia, che l’Italia avrebbe potuto fallire ieri oggi e domani per poi scoprire che L’Italia? Il Paese più affidabile d’Europa se nel debito finiscono le pensioni 

E non è finita ricordatevelo non è affatto finita tra qualche mese la tempesta perfetta riprenderà, ma ora occupiamoci dell’esplosione atomica che sta per scoppiare in America, o meglio quella che va di moda tra i clowns politici americani… Obama: «Il default sarebbe come bomba nucleare»      Sale, dunque, il pressing del presidente degli Stati Uniti sul Congresso, perchè intervenga al più presto nell’alzare il tetto al debito pubblico. «Come ha detto Warren Buffett, il default sarebbe una bomba nucleare, un’arma troppo orribile per solo pensare di usarla», ha dichiarato Obama citando il noto miliardario. «Se il Congresso non è in grado di riaprire lo Stato Federale o innalzare il debito per un tempo lungo potrebbe farlo per un tempo più breve, ma utile per far partire i negoziati», ha detto il numero uno della Casa Bianca aprendo su una soluzione dal tempo limitato.

Ma quale atomica al limite è un palloncino che si affloscia facendo uscire gas isilarante, l’America non può fallire, inventeranno qualunque cosa come fatto per l’Italia ma non può fallire.

Nel frattempo il nostro eroe non se ne è accorto ma un’atomica ad orologeria lui l’ha appena inserita nei mercati, si l’atomica Yellen… Obama to nominate Yellen for Federal Reserve chair  “Miss QEinfinity” per gli amici, liquidità infinita senza se e senza ma per i mercati, altro che tapering, si fa festa oggi sulla Santa Maria dei nostri Colombo e Machiavelli, con il vento in poppa.

A proposito in giornata daremo un’occhiata al nostro uovo!  Alla Fed sei mesi di polemiche a porte chiuse sul QE con contorno di vari due di picche che da mesi vogliono ridurre il ritmo degli acquisti ma che nei prossimi mesi saranno obbligati ad aumentarlo.

Nel frattempo mentre la farsa americana continua e sembra sempre più probabile un nostro default rispetto a quello americano, tanto per ridare fiato a qualche oca giuliva rispolverando fantasmi ormai morti e sepolti come i CDS, un CulDeSac per comprenderci …Wall Street: default Italia più probabile nell’America che sta per fallire, si assiste al miracolo della resurrezione di Alcoa che torna in attivo nel III trimestre miracoli contabili in mezzo ad una sensibilissima frenata globale, ma si sa basta spostare qualche numero e i bilanci diventano meravigliosi.

Se volete comprendere come gira il mondo e come i ritmi della Vostra vita futura saranno scanditi dai mercati, quello che è successo negli ultimi due anni in Italia con lo spread leggete qui … La calma relativa che regna a Wall Street preoccupa una parte degli investitori: il timore è che i politici in Congresso non siano sottoposti a pressione sufficiente e dunque finiscano per non comprendere le reali conseguenze di un eventuale default finché non sarà troppo tardi. “I mercati si stanno mostrando accondiscendenti e i politici lo interpretano in modo scorretto, quindi non hanno il senso di urgenza che servirebbe”

Affascinante no, all’orizzonte stanno per apparire gli effetti del drenaggio fiscale di inizio anno sull’economia reale e questi fanno la guerra ideologica alle spalle di un paese con ripresa zero e disoccupazione reale alle stelle…la mano di dio Goldman Sachs, pronostica un And here’s Goldman Sachs predicting severe spending cuts, and a 4.2% hit to GDP. if the debt ceiling is breached.

Ma che vuoi mai che sia se l’America non cresce o cade addirittura in recessione ci pensa la Grecia a risollevare il mondo…  In Europe, Greece’s government predicted it would return to growth in 2014.

Tornando a noi, con i politici americani useranno la stessa urgenza che ha fatto votare ad occhi chiusi pareggio in bilancio nella costituzione e fiscal compact ad un manipolo di belle addormentate sui nostri vitalizi, ignoranti sino al midollo nel Parlamento italiano, ma questo è un argomento che tratteremo lunedi prima che i servizi segreti della Rai vi raccontino tutt’altro.

Ora sedetevi comodi e leggetevi questa notizia …

Banchieri preoccupati per priorità pagamenti in caso default  I grandi banchieri americani sono preoccupati per le priorita’ nei pagamenti che potrebbero scattare in caso di un default anche solo tecnico degli Stati Uniti, che occorrerebbe se il tetto del debito non viene alzato nelle prossime settimane. I finanziari hanno messo in guardia dal pagamento anzitutto degli interessi sul debito, a scapito invece di altri oneri quali le pensioni del social security o i benefit ai veterani. Hanno ammonito che simili scelte potrebbero aprire la strada a una grave crisi economica e sui mercati, che reagirebbero molto male all’incertezza che verrebbe comunque generata da qualunque mancato pagamento.

Mi sto ancora chiedendo per quale motivo dopo cinque anni di crisi e manipolazioni varie, stragi sociali continue da parte di questi insulsi individui, che hanno socializzato i loro fallimenti sacheggiando i debiti pubblici di mezzo mondo, ovvero utilizzando i Vostri soldi di contribuenti per continuare a pagare i loro lerci stipendi, dicevo come suggeriva Nouriel Roubini non ne hanno ancora impiccato uno al primo palo vicino a Wall Street, no una multa, no la decurtazione dei bonus, ma impiccarne uno solo, colpirne uno per educarne cento!

NOURIEL RUBINI: “2013 SHOCK: BANCHIERI IMPICCATI”

Nella crisi dei Mari del Sud erano più eleganti, li inserivano legati in un sacco di juta in compagnia di gatti e serpenti e li lasciavano cadere in fondo al mare, come racconta la storia.

Stasera le minute relative all’ultima decisione del FOMC, ovvero l’ultima decisione di non iniziare il ritiro graduale della liquidità dai mercati, mentre dopo la mancata uscita dei dati sul mercato del lavoro ieri mancavano all’appello quelli della bilancia commerciale, ma state tranquilli chi deve sapere sa già quello che sta accadendo all’economia americana, vitale e in crescita per qualche illuso o illusionista, loro sanno già tutto, loro vedono lontano e per decenni non si muoveranno! 

« SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie!

Inoltre Vi aspettiamo tutti per la nuova avventura su   METEOECONOMY  per condividere insieme nuove informazioni e analisi non solo economico/finanziarie attraverso la tempesta perfetta.

 

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (16 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +8 (from 8 votes)
AMERICA...UN'ESPLOSIONE ATOMICA!, 10.0 out of 10 based on 16 ratings
Tags: ,   |
13 commenti Commenta
thundermarc
Scritto il 9 ottobre 2013 at 11:26

Un pensiero a 50 anni dal disastro del Vajont, simbolo come l’attuale crisi economica dell’egoismo e dell’avidità sulla pelle delle persone

veleno50
Scritto il 9 ottobre 2013 at 11:42

debito pubblico in italia 2000 miliardi di euro, una media delle cedole annuali del 4% 80 miliardi di interessi che lo stato paga. lo stato incassa il 12,5%sugli interessi circa 10 miliardi perchè non applica il 20% 8 miliardi in più .una rendita finanziaria va tassata come minimo da 20%al 30%.io ho titoli di stato quindi sono il primo a volere pagare. non esiste il fatto che poi non li sottoscriverebbe nessuno perchè altre obbligazioni bancarie o aziendali che rendono meno sono tassate minimo al 20% e sono meno sicure.

alessandroecristina
Scritto il 9 ottobre 2013 at 11:50

Wow ,perfetto Veleno 50 ,avevamo la possibilità di migliorare la situazione in Italia ,sotto gli occhi e non ce ne accorgevamo!Per fortuna che sei arrivato tu che vuoi fornire + sangue al Capo dell’AVIS,IL CONTE DRACULA!Bella pensata…. 8O

john_ludd
Scritto il 9 ottobre 2013 at 12:29

veleno50@finanza,

adoro la gente che spara super cazzole e quindi voglio aiutarti. Ti informo che hai la facoltà di effettuare una donazione allo stato, ci sono diverse modalità. Quindi se ti senti moralmente colpevole di estorcere un interesse da usurario ecco il modo per sentirti più puro. Dopo scrivi un post e informaci di quanto hai donato. Siamo tutti curiosi.

giobbe8871
Scritto il 9 ottobre 2013 at 12:44

john_ludd@finanza,

veleno50@finanza,

e cosa pensate che i Repubblicani Texani ( un poco fascisti) intendano fare col rappresentante degli Usurai ( Obama) ?
per me si va al 17 ottobre…ahh ahh :mrgreen:

petrolieri e armaioli contro gli Usurai :wink: 8O wonderful

giobbe8871
Scritto il 9 ottobre 2013 at 12:46

ed è per questo caro Andrea, che l’Abbronzato vuole Jannet Yellen a capo della FED :mrgreen: :wink:
per far salire ancora sti indici del azzo :twisted:

faustino
Scritto il 9 ottobre 2013 at 12:57

veleno50@finanza,

E perchè non fare un bel 100% unatantum, cosi non ci pensiamo più e per 5 anni non ci rompete più i maroni. :mrgreen::mrgreen::mrgreen::mrgreen::mrgreen:

7voice
Scritto il 9 ottobre 2013 at 13:00

queste cose trite e ritrite ormai le sanno pure i picchettari dalla city di londra ! la cosa che non sanno: VISTO I MACELLI CHE SUCCEDONO ULTIMAMENTE IN NATURA ? SE AVVIENE DISGRAZIATAMENTE UN EVENTO DI PORTATA PLANETARIA ? CHE SUCCEDE ? ALLA VOCE EVENTO INTENDO : SCOPPIO DI UN VULCANO DI 3 MILA MT. DI ALTEZZA !

giobbe8871
Scritto il 9 ottobre 2013 at 13:04

john_ludd@finanza,

caro John quando affermi che son tutti nella stessa barca….

gli americani si stanno sparando nei piedi come in passato, impegnati a comprimere i prezzo dell’energia per mantenere vivo il sogno americano. Ed ecco la loro banca centrale insieme ai suoi bracci operativi agire come un super mega hedge fund globale

IO SPERO CHE NON SIANO COSI’ UNITI, NORDISTI ( USURAI e con poche fabbriche ormai delocalizzate) E SUDISTI ( TEXAS con petrolio ed armi e militari)

snapjibe
Scritto il 9 ottobre 2013 at 13:11

E’ inutile che lo stato tassi un flusso di denaro che lui stesso genera.

La tassazione delle cedole dei Titoli di Stato è una stupida partita di giro ma molto utile per gettare fumo alle persone meno abbienti e meno istruite che portano voti ai populisti di sinistra e di destra.

Anzi secondo me i TdS dovrebbero essere esentasse anche sui guadagni in conto capitale quando sono portati a scadenza, insomma quando li compri e aspetti che scadano.
In questo modo si spunterebbero (un pochino) le unghie alla speculazione più esapserata.

Quello che va combattuto è il Transfer Pricing, lo avrò già scritto 100 volte ma vale sempre la pena tornarci su.

aglio
Scritto il 9 ottobre 2013 at 16:29

alessandroecristina@finanza,

Credo che la questione si possa vedere anche in altro modo:
in Italia il reddito da lavoro viene tassato con aliquote dal 26% in su.
La tassazione sulle rendite si ferma al 20%.

Non ci piove che ci sia una bella differenza tra chi ha pochi risparmi in titoli di stato e da questi ne trae un’indispensabile integrazione al suo reddito e chi invece muove masse di soldi speculando in continuazione. Purtroppo i primi han ben poco potere contrattuale, mentre i secondi….
Ma

alessandroecristina
Scritto il 9 ottobre 2013 at 17:54

Aglio,non v’è peggior sordo di chi non vuol sentire….ergo …

veleno50
Scritto il 10 ottobre 2013 at 17:31

alessandroecristina@finanza,

tu sei il solito sapientino quello che scrive e aspetta che gli altri commentino il suo scritto . non me lo aspettavo una raffica di commenti cosi aggressivi per una cosa normalissima.a voi piace essere gay con il c–o degli altri.buona notte popolo

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Ftse Mib: l’indice italiano è andato a testare nuovamente la trend line rialzista di breve period
Come da manuale ora abbiamo in un colpo solo tutto quello che l'antibiblioteca di Eco suggeriva,
"L’anno bellissimo"  preconizzato dal presidente del Consiglio n. 1 ( Preconizzare = annunciare s
Il Fomc doveva scorrere via liscio senza particolari novità. Ed in effetti non sono successe de
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
E’ meglio comprare un’auto nuova o noleggiarla a lungo termine è la domanda che si è posta Alt
Ftse Mib: l’indice italiano è andato a testare nuovamente la trend line rialzista di breve period
Non potevo trovare migliore vigneta per sintetizzare la riunione del FOMC della Federal Reserve
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: apre debole l'indice italiano in attesa della Fed. Gli operatori attendono il meeting Fed