GERMANIA: GLI AVVOLTOI D’EUROPA!

Scritto il alle 12:27 da icebergfinanza

Ieri in CIPRO: LA DOTE ESPLOSIVA! mi chiedevo …

Ora cosa manca per completare la leggendaria dote che la crisi europea ci lascia?

Ai posteri l’ardua sentenza!

La sentenza c’è già la sappiamo tutti, ovvero la dote, la leggendaria dote europea, l’ultima risorsa sono i risparmi degli italiani.

UPDATE: notizia in arrivo dagli idioti di Bruxelles…

BRUXELLES (Reuters) – In base a una nuova bozza di legge europea i titolari di conti bancari superiori ai centomila euro potrebbero essere coinvolti in future liquidazioni bancarie, mentre i correntisti sotto i centomila euro continuerebbero ad essere protetti.

Lo ha detto una portavoce della Commissione europea, nel corso di un regolare incontro con la stampa.

“In nessun caso, né ora né in futuro, è possibile coinvolgere i titolari dei depositi inferiori ai centomila euro”, ha detto Chantal Hughes, portavoce del Commissario Ue ai Mercati Michel Barnier.

“Nella proposta della Commissione, che attualmente si sta discutendo, non è escluso che i depositi sopra i centomila euro possano essere strumenti utilizzabili per i bail-in”, ha aggiunto la portavoce.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Se questo era il modo di dire alle banche che d’ora innanzi nessuno titerà più fuori un centesimo per evitare il fallimento bene, ma i depositanti non si toccano, non si toccano, non si toccano, non si toccano…

Una premessa indispensabile, se siamo in queste condizioni le responsabilità dei nostri politici e banchieri sono evidenti, non è solo questione di euro o di Germania.

Come ho sempre raccontato in questi ultimi due anni, la socializzazione delle perdite e la privatizzazione dei profitti, passa anche dal trasferimento di ricchezza gonfiando i debiti pubblici a favore dei debiti privati, facendo buci nei bilanci pubblici per ripianare quelli privati, 4500 miliardi di euro tra garanzie e liquidità per le banche mentre non c’è più un solo centesimo per le FAMIGLIE e le IMPRESE, la SCUOLA e via dicendo!

Vorrei solo farvi notare tre recentissime notizie!

La prima è questa …La Bundensbank : italiani più ricchi dei tedeschi – Corriere.it

La seconda l’abbiamo già vista insieme … Commerzbank e la patrimoniale d’Italia  Icebergfinanza

La terza è in queste quattro righe …Italiani, siete ricchi, aiutatevi da soli” – Giornalettismo

Non così, cari italiani. Come ha detto in maniera più diplomatica Jens Weidmann,niente aiuti da parte della Bce per paesi dove gli attori politici propongono l’uscita dall’euro. In parole chiare: se giocate col fuoco, dovete anche essere capaci di spegnerlo. Invece di fare pressione sugli altri, vi dovrete bruciare i piedi. L’articolo di Focus poi riprende, sposandole praticamente, le tesi di Anton Börner, imprenditore e presidente di un’associazione industriale di commercio con l’Estero, che tra l’altro vive insieme alla sua famiglia prevalentemente in Italia, a Roma, la città di sua moglie. In una recente intervista a Die Welt Börner era stato molto chiaro, evidenziando come non fosse possibile che un paese ricco come l’Italia chiedesse il supporto finanziario dell’Unione europea. (…) ITALIANI PIU’ RICCHI – Come rimarca perfino il titolo del paragrafo, Focus rimarca come le famiglie italiane siano più ricche ed abbiano un patrimonio più consistente rispetto a quelle tedesche. Un dato sottolineato da Focus, che spiega come “voi i siete più ricchi di noi! I vostri depositi e i patrimoni privati raggiungono un valore notevole, il 175 % del PIL. Noi, i vostri vicini al di sopra delle Alpi che sembriamo molto più forti dal punto di vista finanziario, arriviamo appena ad un miserabile, rapportato a voi, 125 % del PIL. ” Focus spiega che il motivo di questa discrepanza sia dovuto essenzialmente alla somma delle ricchezze nascoste al Fisco da una parte dalle ricche famiglie della borghesia settentrionale, dall’altra dalla criminalità organizzata. “Questo è dovuto prima di tutto ai vostri famosi “vecchi soldi” – i tesori miliardari silenziosi dell’industria nel nord Italia e quelli nel sud che invece appartengono alla…lo sapete già.”

Per quanto riguarda evasione, mafia e quant’altro hanno perfettamente ragione, ma il problema è che sino ad oggi abbiamo sborsato soldi noi per salvare le loro banche e quelle francesi, sino a prova contraria, dati incontrovertibili il resto sono chiacchere elettorali condite con la senape!

Ora vorrei portarvi a fare un ragionamento, provate a seguirmi.

Abbiamo in più occasioni parlato di repressione finanziaria REPRESSIONE FINANZIARIA E INFLAZIONE!icebergfinanza abbiamo ascoltato anche il racconto di Machiavelli a proposito di questo, abbiamo visto la proposta di portare i rendimenti negativi SOTTO ZERO…PURA REPRESSIONE FINANZIARIA! – Icebergfinanza non è che la pulce nell’orecchio in relazione ai depositi sopra 100000 euro non più assicurati come prima, sia un canarino nella miniera per indurre i capitali a cercare rifugio nel rischio azioni, fondi o titoli di stato, purchè si muova la palude della liquidità stagnante?

Un messaggio chiaro anche per coloro che hanno capitali in Lussemburgo e a Malta, ma prima o poi arriveranno anche in Svizzera e dintorni, magari la stessa banca centrale svizzera  quando deciderà di rendere negativi i rendimenti dei conti di deposito per arginare troppo liquidità che farebbe disintegrare l’economia del paese alpino.

Chi invece crede di essere al sicuro portando capitali in Germania nelle banche o in Austria o chi sa dove avrà amare sorprese, anche se l’invito è esplicito, venite da noi sarete al sicuro, si nei buchi e nelle voragini con le banche intorno.

Benvenuti nell’era della “financial repression” l’era della socializzazione delle perdite.

Per chi volesse sostenere liberamente il nostro viaggio è disponibile MACHIAVELLI 2013 UN ANNO DOUBLE FACE un post da non perdere sulle prospettive geopolitiche, macroeconomiche e tecniche di un anno che si preannuncia decisamente DOUBLE FACE!

« SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta … Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando sul banner  in cima al blog o sul lato destro della pagina può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando qui sopra o in cima al blog Semplicemente Grazie!

 

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (15 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +9 (from 9 votes)
GERMANIA: GLI AVVOLTOI D'EUROPA!, 10.0 out of 10 based on 15 ratings
30 commenti Commenta
daviosq
Scritto il 26 marzo 2013 at 12:49

Sempre di più e ogni giorno di più la crande Germania farà tutto il possibile per tenere in mano le redini D’Europa, ne va della loro sopravvivenza. Se dovesse accadere mai ci lasceranno uscire dall’euro piuttosto ci toglieranno anche l’aria, sarebbero economicamente morti. Spero presto che con un colpo di reni l’Italia decida di far di tutto per uscire da questa trappola e finalmente dalla moneta unica, solo in questo modo possiamo salvarci dalla fame.

atomictonto
Scritto il 26 marzo 2013 at 12:54

Vorrei solo aggiungere che oltre alla “ricca borghesia settentrionale” esiste un fenomeno di cui non si parla mai: delle straricche sfondate famiglie di ex latifondisti meridionali, gente che non ha mai creduto nello stato sin dall’inizio ed ha sistematicamente evaso a tutto spiano sin dagli anni ’20.
Costoro sono ricchi ultra-sfondati con patrimoni, credetemi, da rivaleggiare coi vari DelVecchio o Ferraro.
Solo che non risultano da nessuna parte….poi però come regalo di nozze alla cugina di turno fanno smontare, trasferire e rimontare un’intera aia del 1400 nella nuova villa di proprietàò anch’essa “regalino” dei parenti.

john_ludd
Scritto il 26 marzo 2013 at 13:58

Mazzail scrive…

“…sia un canarino nella miniera per indurre i capitali a cercare rifugio nel rischio azioni, fondi o titoli di stato, purchè si muova la palude della liquidità stagnante…”

ma và, qualcuno che scrive qualcosa di assennato ogni tanto. La domanda è, ci riusciranno ? La risposta è NO perchè siamo in un mondo ultra super mega deflazionario. Veniamo da decenni di sviluppo tecnologico x definizione deflazionario (una macchina costa meno di una squadra di operai e non fa sciopero), internet oltre al fatto di essere iper controllata dai computer della NSA (volevo dire quelli di Google, mi deve essere scappato…) è una forza deflazionaria micidiale. Il caro petrolio che non è un complotto delle compagnie petrolifere il cui output è a -20% rispetto il 2004 e non sanno più che inventarsi pone un cap sulla crescita, un cap che è attorno all’1% reale nel derelitto occidente, e decisamente più alto altrove perchè il primo barile consumato produce vantaggi decisamente superiori al quindicesimo (ovvero ha una leva economica assai superiore). Guardate vi do un consiglio, per la prima e unica volta, lo so NON è richiesto ma fa lo stesso: se avete dei soldi in eccesso ai vostri consumi dei prossimi anni (quanti ? boh ! fate vobis) spendeteli, fatevi un viaggio, ubriacatevi dentro una botte di barolo 5 stelle, rullatevi un cannone lungo 1 km… poi se preferite “investire” in azioni, bond, titoli di stato… fate come volete, io preferisco il mio algoritmo non necessariamente nell’ordine proposto. I soldi spesi sono i migliori. Se uno non ne ha, beh è allora è un bel pò diverso… ma se un privato ha oltre 100k di depositi… allora in media possiede almeno 5 o 10 volte tanto. Vi saluto che mi è spento il chilum mannaggia…

giobbe8871
Scritto il 26 marzo 2013 at 14:48

ma che solide sono le banche tedeske. :mrgreen: Loro, i Germanici, sono bravi, i Germanici sono onesti :mrgreen: . Loro sì sono coraggiosi… :mrgreen:

giobbe8871
Scritto il 26 marzo 2013 at 14:51

john_ludd@finanza,

condivido solo ….spendeteli, fatevi un viaggio, ubriacatevi dentro una botte di barolo 5 stelle, rullatevi un cannone lungo 1 km… :wink: BISOGNA PURE VIVERE e non essere schiavo del lavoro. :D
io attualmente sono un Servo della “gleba” Lebensraum. :twisted:

quanto al petrolio facile ormai finito…. è VERO ! ma la scienza Umana, la tecnologia è altrettanto VERA ! :wink: :mrgreen:

john_ludd
Scritto il 26 marzo 2013 at 15:00

giobbe8871@finanza,

lo sono stato x 25 anni, adesso mi fermo x un pò, spendo quanto guadagnato perchè non vedo soluzioni migliori, poi tra un paio di anni mi cercherò qualcosa di semplice da qualche parte che non ho tante esigenze… eppoi il fumo è in deflazione… c’è troppa offerta… vedi che ho ragione… l’inflazione è solo nelle imposte e in quelli applicati dai monopoli bastardi !

mannoz
Scritto il 26 marzo 2013 at 15:16

john_ludd@finanza,

passa alla sigaretta elettronica :mrgreen:

bergasim
Scritto il 26 marzo 2013 at 15:29

john_ludd@finanza,

Forse le spari così grosse perché non sai neanche cosa voglia dire la parola famiglia, metti sempre l’individuo al centro di tutto e sbagli di grosso.

icebergfinanza
Scritto il 26 marzo 2013 at 15:55

BREAKING NEWS… Ecco fresca fresca una notizia in arrivo dagli idioti di Bruxelles UPDATE: notizia in arrivo dagli idioti di Bruxelles…

BRUXELLES (Reuters) – In base a una nuova bozza di legge europea i titolari di conti bancari superiori ai centomila euro potrebbero essere coinvolti in future liquidazioni bancarie, mentre i correntisti sotto i centomila euro continuerebbero ad essere protetti.

Lo ha detto una portavoce della Commissione europea, nel corso di un regolare incontro con la stampa.

“In nessun caso, né ora né in futuro, è possibile coinvolgere i titolari dei depositi inferiori ai centomila euro”, ha detto Chantal Hughes, portavoce del Commissario Ue ai Mercati Michel Barnier.

“Nella proposta della Commissione, che attualmente si sta discutendo, non è escluso che i depositi sopra i centomila euro possano essere strumenti utilizzabili per i bail-in”, ha aggiunto la portavoce.

Sul sito http://www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su http://www.twitter.com/reuters_italia

mannoz
Scritto il 26 marzo 2013 at 16:09

ci stanno dicendo che L’ESM era una palla e l’unione bancaria pure…
mah

ferrariferrari
Scritto il 26 marzo 2013 at 16:15

e così nemmeno più i risparmi di una vita di lavoro o il tfr appena percepito, solo per fare qualche esempio, sono al sicuro, eppure l’islanda poteva essere presa da esempio, dove lo stato lascia fallire le banche (che non dimentichiamo, sono imprese private) e salva i correntisti, invece sembra si sia intrapresa un’altra strada che farà tanti tanti danni.

kry
Scritto il 26 marzo 2013 at 16:23

mannoz@finanza,

No ci stanno dicendo che non stai s1curo nemmeno se porti i soldi in germania.
ferrariferrari@finanza,

E’ come dire che quando entri in un negozio sai che devi dare al gestore 5€ per evitare che chiuda per fallimento.

mannoz
Scritto il 26 marzo 2013 at 16:37

kry@finanza,

A SINGAPORE NON LA PENSANO COME NELLA UE IMMAGINO ….

kry
Scritto il 26 marzo 2013 at 16:40

mannoz@finanza,

Probabilmente resterà l’ultimo baluardo per il riciclaggio, USA permettendo.

john_ludd
Scritto il 26 marzo 2013 at 16:57

bergasim,

questi cristiani in poltrona non mi hanno mai convinto molto, assai meglio quelli in prima linea che ho incontrato e incontrerò ancora, gente cui mi inchino e da cui spero di imparare qualcosa, evidentemente tu sai già tutto quindi perchè perdi tempo tra noi infelici peccatori ?

bergasim
Scritto il 26 marzo 2013 at 17:07

Ho scritto FAMIGLIA, non cardinali con l’auto blu? forse non sei attento.
FAMIGLIA E VALORI, per uscire dal pantano.

john_ludd
Scritto il 26 marzo 2013 at 17:21

bergasim,

nessuno è obbligato a mettere su famiglia, anzi ci sono molte famiglie che non sarebbero mai dovute nascere dato il livello di violenza che c’è dentro. Per i valori, Berga tu che sai di me e in generale di quelli che scrivono qui, può darsi che in privato mi fumi una canna mentre bevo un bicchiere di vino guardando un film porno e poi sia una degnissima e caritatevole persona oppure al contrario un tizio morigerato e formalmente inappuntabile ma un gran figlio di buona donna. I Vangeli li ho letto anche io, c’era solo una puttana sotto la croce gli amici se l’erano squagliata. Già dibattere su un blog non è granchè seppure meglio di niente, ma è molto meglio di persona, guardando le persone negli occhi, vedendo come muovono le mani, fare il moralista su un blog è un tantino presuntuoso.

astonmartindb9
Scritto il 26 marzo 2013 at 17:31

Mi permetta una domanda.
I conti loccati delle due banche ciprioti erano quelli intestati solo a persone fisiche o anche quelli delle aziende ?

stanziale
Scritto il 26 marzo 2013 at 18:07

icebergfinanza</stron Ed Italia(diritto di veto), Spagna, Grecia. Portogallo come risponderanno? …siiiii….ancora…..di piu'…..Questa per noi ed il sud europa potrebbe essere ancora peggio della famigerata decisione dell'eba in ordine alla valutazione al prezzo di mercato dei titoli di stato, che ha costretto Mps a chiedere l'aiuto di stato e le altre italiane ad affannosi aum. capitale. Qui si cerca proprio in maniera chiara di provocare il fallimento dei paesi sud. Ma dal teatrino politico tuttora in corso cosa dicono? Lasciano fare sempre Monti? Come con i maro'?

stanziale
Scritto il 26 marzo 2013 at 18:11

Stron.. ed…per errore…..

kry
Scritto il 26 marzo 2013 at 18:21

icebergfinanza,

La sentenza c’è già la sappiamo tutti, ovvero la dote, la leggendaria dote europea, l’ultima risorsa sono i risparmi degli italiani. NON SOLO C’E’ ANCHE L’ORO. http://www.finanza.com/Finanza/Valute_e_materie_prime/Italia/notizia/Italia_Wgc_l_oro_potrebbe_essere_utilizzato_come_garanzia_-392973

longjohnsilver
Scritto il 26 marzo 2013 at 18:59

ma le teorie del tasso bancario negativo edulcorate da 4 psicopatici di Hravard furono viste nel 2009 a seguito del primo botto delle banche americane…imporre un tasso del genere in modo permanente è impossibile perchè ad esempio un -5% imporrebbe a tutti di spendere tutto quello che si ha e indebitarsi alla grande…magari i consumi ripartirebbero ma le banche fallirebbero in tronco…infatti senza la liquidità nei c/c o nei depositi come potrebbero garantire prestiti e mutui???? Insomma sarebbe la fine DEFINITIVA dell’economia basata sul denaro…invece un prelievo forzoso inatteso dai correntisti “una tantum” di un bel tantum (vedasi Cipro con un bel -40%) colpisce pesantemente il capitale e ovviamente di ripiego anche l’interesse, ma principalmente colpisce i capitali proseguendo nel processo di impoverimento dell’Area euro, con conseguente fuga di capitali dalle banche europee: direi che quest’ultimo è lo scenario più probabile da attendersi nei prossimi mesi…così i vari PIL degli stati europei con effetto contagio andranno ancora di più a picco…e l’ultima grande occasione si avvicina sempre di più…. ;-)

sd
Scritto il 26 marzo 2013 at 21:30

Buona sera

Il problema REALE non è questo, ma bensi quello di averceli gli € …….ma probabilmente mi stò rivolgendo alle persone sbagliate……… hehehe. Qualcuno dovrebbe cominciare a preoccuparsi della moneta fiat (moneta fiduciaria a corso forzoso) e della proprietà della stessa.

Buona fortura e benvenuti frà noi hehehe.

Definizione di MONETA:
Qualsiasi OGGETTO materiale o entità astratta riconducibile ad esso che svolga le funzioni di:
Misura del Valore
Riserva di Valore
Mezzo di Scambio

L’euro ha queste caratteristiche ?

SD

dorf001
Scritto il 27 marzo 2013 at 00:20

capitano, tu scrivi: Vorrei solo farvi notare tre recentissime notizie!

La prima è questa …La Bundensbank : italiani più ricchi dei tedeschi – Corriere.it

La seconda l’abbiamo già vista insieme … Commerzbank e la patrimoniale d’Italia … – Icebergfinanza

La terza è in queste quattro righe …“Italiani, siete ricchi, aiutatevi da soli” – Giornalettismo

intanto la voce 3, giornalettismo, questi sono dei dementi e venduti a più non posso. totalmente inaffidabili e corrotti.

si rifutano di dire anzi sputtanano alla grande chiunque osi parlare di signoraggio e riserva frazionaria. per loro non esiste la leva finanziaria. và tutto bene, viviamo nel migliore dei mondi.

punto 2. l’italia come la grecia, ma un pò tutti i pigs è sotto esperimento. se pensate di svegliare il popolo italiano avete solo una possibilità. mettergli un mega petardo in culo e accendere la miccia. non ho mai visto in vita mia un popolo più deficente degli italiani. sono anni che mi sgolo a spiegare a tutti quelli che conosco e anche che non conosco, la truffa della moneta. niente da fare. ottusi al 150%. guardate roba da piangere. cadremo nel baratro per colpa di milioni di italiani ignoranti come mussi-asini. per quelli consapevoli è uno smacco grande.

altra fregtura a danno del popolo. notizia di oggi del tg1. ora hanno in mente di spiare tutti i vostri movimenti bancari. il conto corrente. la posta. xassette di sicurezza. volgiono sapre che investimenti avete fatto. cosa avete comprato. tutti i vostri movimenti. entrate-uscite-vendite. tutto di tutto. sarete seguiti anche nel cesso. non scapperà neanche uno spilllo. ahhh il tutto in nome della sicurezza, lotta all’evasione. già il codacons si è incazzato. denunicando questo è controllo totale sulla popolazione. perchè non controllare invece i grandi evasori? poverino. quelli son già fuggiti con i soldi. kaiman aspettami.

ehh il buon vecchio ORWELL aveva visto giusto. ma secondo me neanche lui avrebbe immaginato che lo avremmo superato inn quello che lui porospettava. un macello imminente.

allora buon baratro a tutti.

by DORF

dorf001
Scritto il 27 marzo 2013 at 00:55

Moneta Nazionale. Sovranità Monetaria. Euro moneta – truffa di banche private. Chiudere le frontiere e fare carta straccia dei debiti dello Stato. Fuori immediatamente dall’Unione Europea. Se necessario che il Governo Italiano combatta contro i criminali di bruxelles e francoforte. Denunciare al tribunale Penale Internazionale Lagarde, Barroso, Von Rompuy, Draghi per istigazione al suicidio, riduzione in schiavitù, crimini contro l’umanità.

DORF

kry
Scritto il 27 marzo 2013 at 09:25

dorf001@finanza,

Le tre notizie invece a me fa pensare che innanzitutto dovrebbero incominciare a pensare un pò di più ai loro problemi nascosti. Ormai qui è arcinoto che per nascondere il problema devi distogliere l’attenzione e far dirigere lo sguardo da altra parte. Più escono di queste notizie e più mi rassicuro del fatto che i tedeschi abbiano una paura fottuta degli italiani. Gli italiani sono stati sempre dei grandi risparmiatori, quindi sono anche abituati a dei sacrifici e quando è per necessità diventa nolenti o volenti virtù. Penso che i dati della bilancia commerciale riassumano tutto quanto appena detto e credo che i tedeschi non abbiano capito che saremo duri a morire e che con la nostra fantasia saremo come i gatti, con sette vite.

kry
Scritto il 27 marzo 2013 at 09:33

longjohnsilver@finanza,

Non ho studiato, per cui potrei dire delle grosse cavolate. Le banche centrali hanno sempre avuto una paura fottuta dell’inflazione. Ora la Boj dopo 20 anni di stagnazione oltre a svalutare la moneta ha come obiettivo l’inflazione. Ora se non c’è più questa paura per far partire l’inflazione come dici basta portare i tassi negativi e le persone si sentono obbligate a spendere, il denaro quel poco che è rimasto comincerebbe a correre come i prezzi. Bisogna solo far in modo che non ci sia una corsa agli sportelli per prelevare il contante.

rubinopietro
Scritto il 27 marzo 2013 at 09:53

un articolo che mi pare abbastanza equilibrato e di una veduta generale.

http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2013/3/27/IL-CASO-I-vasi-comunicanti-che-mettono-in-crisi-le-famiglie-italiane/3/377492/

longjohnsilver
Scritto il 27 marzo 2013 at 23:51

kry@finanza,

Si infatti è quello che stanno più o meno facendo a Cipro dove i conti sono bloccati per tutti…dicono una misura transitoria ma secondo molti non lo sarà secondo il modello Islanda post-default…il tasso negativo a Cipro c’è appena stato ma come tasso una tanttum….in pratica di rapino un terzo dei tuoi averi dalla sera alla mattina…ma questo innesca panico a prescindere e perciò bloccano molta della operatività sui cc delle banche a Cipro: bisogna però non trascurare il fattore psicologico perchè è ovvio che da oggi la tentazione di innescare un bank running è forte per tutti i cittadini dell’area euro…se ci fosse un tasso negativo sempre,non una tantum come è accaduto a cipro, sarebbe la fine del sistema bancario perchè tutti,me per primo, ci andremmo a indebitare di corsa consapevoli che a 10 anni rimborso la metà di quel che mi prestano oggi e l’altra metà chi la mette la banca usuraia all’incontrario? Capisci che sarebbe il mondo delle favole…magari ti dico io fosse possibile…perciò è una tesi euristica quanto impensabile per come funziona il sistema bancario nel mondo intero…piuttosto guardate TUTTI che dicono quei “bravi ragazzi” di Deuscht bank grandi amici per non dire fratelli minori della “Mano de Dios” – il capitano mi ha inspirato :

http://www.wallstreetitalia.com/article/1532691/il-complotto/il-piano-diabolico-europeo-tassare-i-risparmi-per-alimentare-i-consumi.aspx

Vi riporto un estratto preso dall’articolo- parla uno dei più “bravi ragazzi”:

“”Mi chiedo – chiosa Reid – quanto tempo ci vorra’ prima che uno strategist dell’azionario suggerisca che queste politiche si riveleranno in realta’ paradossalmente positive per i mercati, dal momento che i soldi si sposteranno da conti bancari ai fondi azionari?”. ”

Per il resto vi esorto TUTTI a leggere con molto acume e senso critico…parlano di piano diabolico…proprio loro!!!aahahahahahahahahiiuaahahhahahaa…crepo dal ridere!!!!!

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
Articolo dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
I cibi stranieri importati in Italia hanno provocato quasi un allarme alimentare al giorno. E’ q
Ftse Mib: apre anche oggi in negativo appesantito dalle incertezze legate all'esito delle elezioni
Non so Voi ma io ho la sensazione che da lunedì nulla sarà più come prima, avverto la stessa
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
8 italiani su 10 vorrebbero comprare una macchina elettrica. Sono infatti riconosciuti da quasi tu
Ftse Mib: l'indice italiano si mostra ancora debole appesantito dal dividend day, giorno in cui ci
Dopo una lunga trattativa il 17 maggio 2019 è stato firmato il contratto integrativo 2019/2021 per
Eccoci di nuovo qui, in questi due giorni non c'era nulla di interessante da raccontare dopo que
A scuola di opzioni. Riprendiamo da qua la didattica operativa di base utilizzando sempre i quadern