AGENDA MONTI … UN’ARCA DI NOE’!

Scritto il alle 12:20 da icebergfinanza

L’arca di Noè che il professore sta allestendo con i legni della sua agenda non mancherà di riempirsi nelle prossime settimane delle peggiori coppie della speculazione politica italiana, un concentrato di animali politici che cambiano opinioni e ideali a seconda della convenienza personale.

Come potete notare il picchio dell’austerità, del pareggio di bilancio non mancherà di procurare qualche piccolo incoveniente alla nostra arca di Noè!

Ma andiamo oltre e diamo un’occhiata ad alcuni passaggi dell’agenda Monti cosa ha detto recentemente il nostro Noè Monti…

New York, 25 settembre 2012 – “Non correrò alle elezioni. Sono senatore a vita: penso che sia importante che la vita politica riprenda in Italia, mi auguro con maggiore responsabilità e maturità.

Milano, 2 ottobre 2012 – Monti: lascerò governo ad altri nei prossimi mesi ” Lasceremo il governo ad altri nei prossimi mesi e con esso un Paese meno rassegnato e un po’ più sereno”. (RaiTG3)

…per poi all’improvviso, strambare con tutta la sua arca…

ROMA, 23 dicembre (Reuters) – ” Pronto a premiership con chi sostiene mia agenda ” “Non sarò candidato in un collegio, anche perché sono senatore a vita”, ha detto il Professore rispondendo ai giornalisti.

 “Se una o più forze politiche credibili volessero candidarmi, valuterei la cosa”. “Se una o più forze politiche credibili volessero candidarmi, valuterei la cosa”. “Se una o più forze politiche credibili volessero candidarmi, valuterei la cosa”…

” Non mi candido ma…”

Di Monti ho già condiviso cosa penso, la coerenza con le proprie affermazioni è materia rarissima in politica, ricordo solo che quest’uomo aveva in canna un’autentica pallottola d’argento chiamata spread per tranciare, manopoli, massonerie e caste varie ma non ha premuto il grilletto, anzi …

Visto che il mondo è pieno di complotti e di acchiappa complotti, per non sbagliarmi lascio la parola ad Alberto Bisin, il cui relatore della tesi in Bocconi fu un certo Mario Monti…

L’unico (ma importante) neo dell’analisi e’ la mancanza di riferimento alcuno (…)soprattutto al settore bancario (tranne un generico “migliorare l’accesso al credito” a p. 8(…)  L’omissione e’ grave non solo perche’ vizia l’analisi, ma perche’ essendosi Monti da sempre occupato del settore bancario, sia accademicamente che come consulente, essa potrebbe segnalare una sorta di sottomissione ideologica e/o psicologica che avremmo preferito non dover rimarcare. AlbertoBisin

Chi ha orecchie per intenda intenda, gli altri continuino a sognare e a salire sull’arca della santa alleanza…

Sarà affascinante osservare come le tante coppie di animali politici, movimenti dell’ultima ora che si sono affrettati a firmare il salvacondotto, rispetteranno durante un’eventuale legislatura scelte non conformi ai loro interessi, alle loro ideologie vista la mandria che sta per salire sull’arca di Noè Monti.

Un messaggio deve essere chiaro una volta saliti a bordo… non si torna più indietro!

E per chiarezza fissatevi bene in testa questo concetto…

Serve infine lavorare sulla produttività  totale dei fattori e sul costo del lavoro per diminuire quel divario con gli altri Paesi europei che crea uno squilibrio di competitività.

Chissà perchè devono essere sempre gli altri ovvero noi paesi mediterranei ad intervenire sul costo del lavoro e sulla competitività.

Professore senta un pò cosa suggeriscono qui… BERLINO – Per il presidente dell’istituto tedesco di ricerca economica Diw, Gert Wagner, i lavoratori tedeschi dovrebbero ottenere aumenti di stipendio “in media del 4% e anche di piu'”. Sarebbe “una misura sensata – ha aggiunto Wagner intervistato dall’agenzia Dapd – per incentivare la domanda interna e mitigare la dipendenza cosi’ marcata dall’export” dell’economia nazionale.

Secondo il presidente di Diw stipendi più alti in Germania sarebbero ”un elemento positivo per la stabilizzazione dell’eurozona”: ”Se noi qui in Germania consumiamo di più, vuol dire anche che importiamo di più dai nostri vicini. Il che può innescare in quei Paesi dinamiche di crescita, che sono urgentemente necessarie”. ”Viviamo in Europa, e non su un’isola”, ha poi considerato.

Per Wagner le parti sociali ”dovrebbero essere una volta per tutte più coraggiose”: ”A lungo – ha chiosato – non è stato sfruttato pienamente lo spazio redistributivo che hanno aperto l’aumento della produttività e l’inflazione” moderata. (ANSA).

Ma ovviamente c’è l’uomo nero dell’inflazione dentro l’armadio di Angelina e cosi gli aggiustamenti avverranno sui nostri salari.

Pareggio di bilancio strutturale, riduzione stock debito e a partire dal 2015 un ventesimo ogni anno sino a raggiungere il 60 % del PIL proseguendo per la valorizzazione dismissione del patrimonio pubblico tanto cara ai ragazzi dello zero virgola dove ogni provento sarà destinato in via esclusiva ed integrale a ridurre il debito pubblico.

A proposito di riduzione del carico fiscale l’attenzione si trasferisce sui grandi patrimoni e sui consumi che non impattano sui deboli e sul ceto medio. Visti i precedenti di IMU, imposta sui investimenti e depositi e IVA, non mi meraviglierei che la patrimoniale sui grandi patrimoni non parta dai 1000 euro, visto che sarà sempre emergenza Monti natural durante.

Ora quello che fa sorridere in questa agenda è che si racconta che abbiamo fatto questo e quello per i giovani , per l’istruzione, per le donne, per la Famiglia e via dicendo.

Di tutto ciò nulla o quasi riassunto in un’amissione anche se solo tra le righe, riferendosi all’istruzione…

Man mano che si riduce il costo del debito pubblico e si eliminano spese inutili, possiamo creare nuovi spazi per investimenti nell’istruzione…” chiaro no!

Solo se si riduce il debito pubblico…diversamente amen!

Affascinante no, c’è solo l’emergenza debito il resto può attendere, anni che saranno persi ad inseguire un’illusione. Eppure la storia è chiara, perchè nessuno studia quanto accadde durante la crisi nordica, quali furono gli investimenti che risollevarono quei paesi?

Serve aria fresca in Parlamento, maggiore spazio alle donne e ai giovani, servono idee nuove e rivoluzionarie, serve dare la parola ai giovani, attraverso un meccanismo che previlegi la loro presenza ed invece per l’ennesima volta dovremo fare i conti con una legge elettorale criminale.

Per quanto riguarda i giovani leggo …”.che sono stati al centro di molte misure adottate dal governo…” come, dove, mi sono perso forse qualcosa?

Se il riferimento è alle riforme del lavoro o delle pensioni, non prendiamoci in giro per favore, i risultati sono davanti agli occhi di tutti e lo saranno ancor di più nei prossimi anni.

Nell’agenda sta scritto che “… la Famiglia (maiuscolo lo scrivo io…) è il cuore pulsante della società italiana. Essa svolge una funzione insostituibile ed è una risorsa fondamentale per la coesione sociale ed economica.

Questi vedono la Famiglia solo come risorsa economica, nessuno che comprenda che è la culla dell’educazione, palestra di vita, fondamentale per ogni Paese civile e democratico.

…Nella crisi economica è grazie alla famiglia se alcuni problemi – la disoccupazione giovanile, la non autosufficienza, gli anziani – non sono diventate delle vere e proprie tragedie…

Non passa governo senza che si prometta di metterla al centro delle politiche di sviluppo, fiscali e welfare, per contrastare la debacle demografica e alla fine come sempre non si fa mai nulla, come nulla ha fatto questo governo.

Quando si scrive che è necessario parlare il linguaggio delle verità, va detto tutto.

A proposito di Piano energetico nazionale, nell’agenda si parla di strategie sostenibili, dal punto di vista economico e ambientale ovviamente arrivando sempre li ovvero alla proposta di modifica del titolo V della Costituzione che demanda le decisioni in materia di infrastrutture energetiche agli enti locali.

Ne abbiamo già parlato in varie occasioni durante il terremoto in Emilia, ma questa è la realtà altro che green economy…

Roma – Alzare la produzione petrolifera nazionale fino a raggiungere il 20% della domanda, via libera agli investimenti sul gas (…) Il ministro dello Sviluppo Economico, Corrado Passera, ha individuato nell’energia l’interruttore per far ripartire la crescita in autunno. Una parte delle misure sono già state prese (Snam, taglio agli incentivi delle rinnovabili) altre sono pronte: permessi più facili per perforazioni petrolifere e la semplificazione amministrativa. Repubblica

Di economia civile in un Paese intriso di piccole e medie imprese, imprese a conduzione familiare, di cooperazione, di sostegno agli investimenti socialmente responsabili non c’è traccia, nulla.

Qua e la ci sono anche passaggi che condivido, come ho condiviso molti punti dell’agenda di Matteo Renzi, ma nelle dichiarazioni di Monti, continua ad esserci troppa accademia, troppa enfasi per questa entità sovranaturale che è il mercato e i suoi profeti e non solo.

Come diceva Einstein… dobbiamo guardarci dal sopravvalutare scienza e metodi scientifici, quando si tratta di problemi umani. … ma sino ad ora nessuno ha affrontato questa crisi a livello mondiale con questo spirito.

Avremo tempo e modo per osservare la linea di galleggiamento di questa nuova arca, nella tempesta perfetta che verrà!

« SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta … Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando sul banner in fondo alla pagina o in cima al blog. Semplicemente Grazie!



VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.7/10 (27 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +13 (from 15 votes)
AGENDA MONTI ... UN'ARCA DI NOE'!, 9.7 out of 10 based on 27 ratings
Tags: ,   |
14 commenti Commenta
dorf001
Scritto il 28 dicembre 2012 at 01:32

ma non c’è nessuno di voi che và su tweeter? per smerdare un pò monti. possibile non ci sia nessuno in italia che gli dica che è un super bugiardo? che la deve piantare con quella puttanata che l’anno scorso l’italia era in default. a un passo dal disastro. nessuno che dica che addiritura la commisione europea ha detto e scritto che l’italia era tranquilla? dai dati economici l’anno scorso eravamo tranquilli? non c’era nesun allarme!!!!!!

possbile non ci sia nessuno che ciude la bocca a sto tecnico fallito? nessuno che ciuda la bocca a casini? sono arci stufo di sentir ste balle colossali. e datevi da fare no? scrivete come dei pazzi montagne di mail alle redazioni di giornali e tv. inondate di post e tutto quello che volete i politici italiani e tutti quelli che pensate siano utili. intanto sto golpista di monti insieme a quel traditore di napolitano tante volte sono stati denunciati. intanto vedere qui http://www.youtube.com/watch?v=sCF9clxDU1c

e poi qui 1 anno fa http://www.youtube.com/watch?v=5QssyXBdLZQ

sono ben 15 capi d’accusa, vi sembra poco? e se non basta pure la denuncia di un avvocato. qui http://www.youtube.com/watch?v=apw7tfEyr3I

e l’ultimissima quella durissima di paolo barnard. qui http://www.youtube.com/watch?v=JCmTsHxIank
e per ultimo il discorso dello stesso monti, vi fa capire che lui è un criminale. vedi qui http://www.youtube.com/watch?v=rBEpnVk6XXU

lui vuole terrorizzare la gente, gli italiani, cosi’ cediamo la sovranità nazionale. parole sue.

insomma cosa avete nella testa, pegne? questo è un pazzo. d cacciare via subito instantaneamente. e ricordatevi che l’ha voluto li’ dalema anni fa. ricordate che ABC lo hanno voluto e stravotato. dobbiamo distruggere tutti i partiti, e tutti i tecnici.

se volete bene ai vostri figli.

by DORF

silvio66
Scritto il 28 dicembre 2012 at 16:33

Eppur si muove, come disse Galileo. Tutto vero quanto esposto dal nostro Capitano, nonostante ciò la baracca continuerà a navigare, lo sappiamo tutti. In Italia,sarebbe utile svestirs idell’ipocrisia generale sui politici e dire chiaramente che abbiamo ciò che meritiamo. Questa banda di cialtroni sono la specchio fedele degli italiani odierni, qualunquisti egoisti e con la lungimiranza dei bradipi. Sfido chiunque di Voi a negare di aver effettuato un pagamento in nero nell’anno corrente. Sono sicuro che abbiamo tutti un ottimo motivo per averlo fatto, ma questo retaggio borbonico lo perpetiamo in ogni comparto e senza distinzione di classe. In Italia evadere, eludere ecc non è sentito dalla popolazione un reato ma un peccatuccio veniale di scarsa importanza. Le tasse ci fanno inorridire ma l’evasione no. La corruzzione vale 4 IMU all’anno amici e l’evasione elusione ecc altre dieci. Aggi8ngiamo i 150 miliardi gestiti dalle cosche e vedrete che in nessun altro paese girano i soldi che girano qua. La soluzione immediata e generale non ce l’ha nessuno ma nel nostro piccolo possiamo fare molto. cominciamo noi, ognuno di noi, a comportarci meglio e forse un giorno le cose miglioreranno.

stanziale
Scritto il 28 dicembre 2012 at 18:06

Ma quanti sono i preti, le suore, i sagrestani i frati in Italia? Ed i giornalisti della tv e dei giornali? E quelli che gli danno veramente retta? Qualcuno ha il numero? No, perche’ se insieme alle famiglie di monti casini fini montezemolo e pochi altri, non raggiungono il 5% dell’elettorato, siamo a posto, non raggiungono la soglia di sbarramento! Chi altri li dovrebbe votare? Ah che soddisfazione sarebbe, il candidato ufficiale del bildenberg sotto il 5%!!!

kry
Scritto il 28 dicembre 2012 at 18:17

stanziale@finanza,

Grazie per lo spunto. In uno stato dove per comandare basta il 2/3 % e la storia ci insegna che nella prima repubblica con il pentapartito era così, proviamo a contare chi veramente comanda in Italia ovvero i lavoratori pubblici e i loro familiari. Loro superano di certo il 5/6 % dell’elettorato e metà a destra e metà a sinistra risultano sempre vincitori e autogarantiti.

stanziale
Scritto il 28 dicembre 2012 at 21:02

@Kry. Eccellente il post di Blondet, la storia si ripete sempre.

dorf001
Scritto il 29 dicembre 2012 at 23:23

notizia off topic per il capitano. hei andrea, sai dove è volano in provincia di trento? ebbene fra non molto fanno questa conferenza. leggere sotto.

Sabato 19 gennaio 2012 – Volano (Tn) ore 20:30
Luigi Di Bella, mio padre – Storia di un metodo, vita di un uomo
Interverrà dott. Adolfo Di Bella
Modera la giornalista Corona Perer
Info: Associazione “La Torre” [email protected]

by DORF

dorf001
Scritto il 30 dicembre 2012 at 17:21

dalla germania non arrivano solo cose brutte. non sono tutti stronzi i crucchi. c’è anche gente che ha un cervello e propone cose inteligenti. guarda un pò sono le stesse che proponeva AURITI 10 anni fa. lro lo chiamano reddito di base. ed è assolutamnete sostenibile. e anche moralmente giusto. allora vi posto un video, in tedesco. tranqui. basta che metiate i sottotitoli e si capisce benissimo. eccolo qua. http://www.youtube.com/watch?v=ExRs75isitw

by DORF

dorf001
Scritto il 30 dicembre 2012 at 17:35

un vecchio libro dell’economista domenico de simone. il tema è sempre quello di prima. reddito minmo x tutti. il libro si chiama: UN MILIONE AL MESE A TUTTI
ancora inteso nelle vecchie lire.

se volete scaricarvi il libro ecco qui il link. http://www.boorp.com/libri_gratis_pdf/libri_gratis_pdf/libri_gratis_politica_economia/Un_milione_al_mese_a_tutti.pdf

by DORF

dorf001
Scritto il 30 dicembre 2012 at 17:40

il debito non si paga. capito?

È in uscita in tutte le librerie il nuovo libro tascabile sul debito, dal titolo “Il debito non si paga!”, edito da Editori Internazionali Riuniti. Un pamphlet sul debito pubblico e privato e sulle ragioni per non pagarlo. E soprattutto sui modi per riuscire a non pagarlo.
un libro di de simone.

by DORF

kry
Scritto il 30 dicembre 2012 at 22:59

Lavora,lavora picchio.lavora solo un pochino più in basso così da non dover aspettare la tempesta perfetta per veder affondare l’arcagenda di monti. Per far vincere monti basta solo riprendere una vecchia pubblicità sulla raccolta dell’ananas che diceva ” L’uomo del monte ha detto si”. Al posto dell’ananas metteteci goldam o l’eoropa o l’euro e ecco”L’uomo monti ha detto si “.

dorf001
Scritto il 30 dicembre 2012 at 23:10

kry@finanza,

hei kry voglio aggiungere una cosina alle tue parole. ecco le ultime porcate di monti.

AGENDA MONTI ? PIU’ INTERESSANTE LA SUA RUBRICA

GIUSEPPE GERMINARIO
conflittiestrategie.it

Alcuni amici mi hanno sconsigliato di indugiare sul promemoria di Monti http://www.ilpost.it/2012/12/24/agenda-monti/agenda-monti-01/ Una perdita di tempo per un documento dal sapore preelettorale. Quanto all’ecumenismo, ha poco da invidiare alla letteratura che ha infestato le precedenti e infesterà l’attuale campagna. Già a poche ore di distanza dalla pubblicazione, la cruda realtà degli eventi comincia a beffarsi, però, delle intenzioni pie e ipocrite impresse a futura memoria. A pagina 12, il documento recita “Per aiutare la crescita sostenibile del settore agroalimentare italiano occorre fermare la cementificazione e limitare il consumo di superficie agricola come proposto nel disegno di legge per la valorizzazione delle aree agricole e il contenimento del consumo del suolo”; a poche ore di distanza lo stesso Monti, sostenuto dai buoni uffici di Corrado Passera, autorizza, oltre all’aumento del 70% della tariffa riscossa per ogni passeggero, il raddoppio delle piste dell’aeroporto di Fiumicino con il conseguente esproprio, a prezzi di mercato e relativo sovrapprezzo legato all’esercizio di attività, della quasi totalità dell’area agricola Maccarese, uno dei terreni agricoli più fertili esistenti in Italia e la probabile urbanizzazione della parte restante. Un’opera in gran parte superflua solo con un semplice processo di ottimizzazione delle attuali strutture aeroportuali.

Il particolare intrigante risiede nei Benetton, proprietari dell’azienda agricola, acquistata a suo tempo a prezzi politici dallo Stato e contemporaneamente importanti azionisti di Adr, gestore dell’aeroporto http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/12/27/aeroporti-di-roma-lultimo-regalo-di-monti-a-benetton/456079/

dovete leggere tutto. qui http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=11275

quand’è che ci liberiamo di questi vecchi schifosi? che sono immondizia pura?

by DORF

kry
Scritto il 1 gennaio 2013 at 16:42

Che vergogna un tg ha appena trasmesso la notizia che monti dice adesso giù le tasse. Sta dicendo si alla politica.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Mercato azionario: titoli value e momentum a confronto I dati macroeconomici continuano ad uscire
Le rimodulazioni tariffarie sono ormai una consuetudine tra gli operatori di telefonia mobile (e fis
Ftse Mib: dopo una breve fase laterale, il 4 novembre l’indice italiano ha rotto in gap up il liv
E' l'indice più importante a Wall Street, quello da cui è dipeso il grande rally e tuttora dip
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
La notizia delle nevicate delle ultime ore che sta interessando le Dolomiti, potrebbe avere ricordat
Sui mercati finanziari la parola d'ordine è conoscenza. “Solo grazie alla conoscenza è possibile
“Solo grazie alla conoscenza è possibile assorbire gli urti del mercato senza cedere alla paura,
Signori manca poco. Tra qualche giorno arriverà la più grande IPO della storia, quella di Saud