MONTI E LE BALLE SANITARIE!

Scritto il alle 10:45 da icebergfinanza

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dite la verità, ma in quale altro Paese riuscireste a trovare una bandiera al vento come il professore che possa rappresentarci degnamente sventolando di qua e di la a seconda di come tira lo spread?

Dopo i poteri forti che non esistono tranne quando ti mettono i bastoni tra le ruote e il non interesse per un futuro ruolo di premier a meno che tutti non te lo chiedano, ora abbiamo anche un servizio sanitario nazionale che potrebbe non essere più garantito, ovviamente se non abbiamo frainteso, tanto per cambiare, le sue considerazioni…

(AGI) – Palermo, 27 nov. – Grido d’allarme di Monti, stavolta nel mirino e’ la sanita’. (…) “Il nostro Sistema sanitario nazionale, di cui andiamo fieri, potrebbe non essere garantito se non si individuano nuove modalita’ di finanziamento” (…) e’ pero’ necessario individuare e rendere operativi modelli innovativi di finanziamento e organizzazione dei servizi e delle prestazioni sanitarie”, aggiunge la nota del governo.

E nello spazio di un istante etvoilà…

Successivamente Palazzo Chigi ha diffuso una nota di precisazione sull’argomento.  “Contrariamente a quanto riportato dai media – afferma la nota – il Presidente ha voluto attirare l’attenzione sulle sfide cui devono far fronte i sistemi sanitari per contrastare l’impatto della crisi. Cio’ vale, peraltro, per tutti i settori della pubblica amministrazione. Le soluzioni ci sono, e vanno ricercate attraverso una diversa organizzazione piu’ efficiente, piu’ inclusiva e piu’ partecipata dagli operatori del settore. Le garanzie di sostenibilita’ del servizio sanitario nazionale non vengono meno”.

Ovviamente il giorno dopo …(AGI) – Roma, 28 nov. – “Non c’e’ alcuna ipotesi di privatizzazione ne’ della sanita’ ne’ del suo finanziamento”.     Lo ha ribadito il ministro della Salute Renato Balduzzi (…)  “E’ da ieri – ha insistito Balduzzi – che devo ripondere a domande su qualcosa che non esiste, perche’ nessuno e meno che mai il presidente del Consiglio Monti ha fatto questo tipo di affermazioni”. “E’ una tempesta in un bicchier d’acqua”

Bene allora abbiamo capito tutti male tranne quando …

Si tratta, ha spiegato, “dell’eventualita’ di inserire la sanita’ integrativa dentro il sistema di finanziamento del sistema sanitario nazionale. Il presidente del consiglio si e’ limitato a fare un suggerimento sul futuro. Si e’ aperta una discussione e sto cercando da ieri di far capire a tutti che non c’e’ nessuna intenzione di modificare il sistema. (…)  La spiegazione di Palazzo Chigi e’ stata perfetta in questo senso, per invitare tutti a darsi una calmata”. (AGI)

Sai in futuro dipenderà tutto dallo spread, diamo solo suggerimenti noi, mica siete obbligati ad ascoltarli, noi ci stiamo provando in tutte le maniere ad educarvi ma se non lo volete capire, un giorno o l’altro arriverà quello del formaggio, ops scusate intendevo dire lo spread.

Scrive il Fondo Monetario Internazionale nel suo solito pistolotto annuale…

“… una delle maggiori fonti d’incertezza proviene dall’impegno della coalizione post-elezioni 2013 a mantenere la barra dritta sul consolidamento fiscale e le riforme pro crescita. “

Avete afferrato il messaggio, questi vi privatizzeranno l’aria, killer professionisti da sempre, ovviamente non c’è nessun complotto tutto alla luce del sole!

Ne abbiamo già parlato in varie occasioni, abbiamo dimostrato attraverso dati e tabelle le balle che circolano sulla sanità italiana e non solo quelle, ma se avete bisogno di qualcosa di fresco, fresco, eccalà…

QUI avete tutto quello che vi serve per comprendere le dinamiche defli ultimi anni …

16/11/12-  Health spending fell across the European Union in 2010, as cash-strapped governments curbed outlays to help cut budgetary deficits, according to Health at a Glance: Europe 2012, a new joint report by the OECD and the European Commission.
This drop in spending per person and as a percentage of GDP reverses increases seen in the years before the economic crisis, when health spending per person grew two or three times faster than incomes in many countries.  From an annual average growth rate of 4.6% between 2000 and 2009, health spending per capita fell to -0.6% in 2010.  This is the first time health spending has fallen in Europe since 1975.
 

Il professore scopre ora che siamo un popolo che sta invecchiando con il conseguente aumento dei costi della spesa sanitaria peccato che ometta di dire che in fondo in fondo il nostro sistema sanitario non è poi cosi male a parte le ovvie eccezioni, come in ogni settore.

Comprendo che i discorsi che Lei fa in giro vengono scritti da altri, ma la prossima volta invece che dire … potrebbe non essere garantito se non si individuano nuove modalita’ di finanziamento …come poi ha corretto il suo ufficio stampa basta dire che Le soluzioni ci sono, e vanno ricercate attraverso una diversa organizzazione piu’ efficiente, piu’ inclusiva e piu’ partecipata dagli operatori del settore.

Ragazzi potete star qui mesi e mesi ad ascoltare le panzane di quelli dello zero virgola, si quelli che vogliono fermare declini vari, ma in Italia, la spesa pubblica destinata alla sanità ma non solo è sempre stata inferiore ai maggiori paesi mondiali, sempre!

Dite la verità vi piacerebbe vivere l’esperienza di NOVE milioni di americani che in seguito alla depressione economica hanno perso l’assistenza sanitaria e pregano di non ammalarsi. Se volete vi faccio parlare con i miei parenti in America cosi vi raccontano come vanno veramente le cose in usa e getta!

Rimodulazione e riorganizzazione della spesa sanitaria, questa è la via maestra. Ma i tagli lasciateli all’immaginazione di questo pericoloso manipolo di pscicopatici che soprattutto in rete anima discussioni pseudoliberali.

Per il resto come diceva il nostro buon JK Galbraith riferendosi all’America…  Nella Sanità, resta impossibile ridurre il ruolo di quei costosi parassiti che sono gli assicuratori privati …e non solo aggiungo io, anche il ruolo di quattro costosi parassiti intellettuali che quotidianamente esaltano modelli sanitari altrui spesso e volentieri fallimentari!

Si tratta, ha spiegato, “dell’eventualita’ di inserire la sanita’ integrativa dentro il sistema di finanziamento del sistema sanitario nazionale Si tratta, ha spiegato, “dell’eventualita’ di inserire la sanita’ integrativa dentro il sistema di finanziamento del sistema sanitario nazionale Si tratta, ha spiegato, “dell’eventualita’ di inserire la sanita’ integrativa dentro il sistema di finanziamento del sistema sanitario nazionale

Su coraggio lasciateli sfogare e…datevi tutti una calmata!

Nuovo appuntamento per gli Amici di Icebergfinanza il 14 dicembre ore 20.30 in val di Non (Trentino) nel fine settimana maggiori informazioni.

« SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta … Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando sul banner in fondo alla pagina o in cima al blog. Semplicemente Grazie!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 7.5/10 (13 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +6 (from 8 votes)
MONTI E LE BALLE SANITARIE!, 7.5 out of 10 based on 13 ratings
Tags:   |
19 commenti Commenta
kry
Scritto il 29 novembre 2012 at 11:46

… Le soluzioni ci sono, e vanno ricercate attraverso una diversa organizzazione piu’ efficiente, piu’ inclusiva e piu’ partecipata dagli operatori del settore. Già perchè purtroppo proprio in questo settore molti operatori sono sanguisughe e parassiti, e poi nel lasciarli sfogare non si corre il rischio che vengano ascoltati solo loro. Gli addetti del settore farmaceutico italiano dovrebbero essere circa 200.000 e tutti a rischio.

Vincent Vega
Scritto il 29 novembre 2012 at 12:26

hanno iniziato con l’auto certificazione obbligatoria, vedi 70€ per fare le analisi del sangue.

Quanto costano in USA?

stanziale
Scritto il 29 novembre 2012 at 13:26

Quin in Toscana la sanita’ non e’ affatto fuori budget, ho 2 splendidi esempi personali:
1. anni fa mi venne una ciste ad un polso: mi segnai per l’ntervento chirurgico, aspettai OLTRE 1 anno , poi mi chiamarono 2 sett. prima dicendomi di tenermi pronto che mi avrebbero chiamato la tot. settimana. La sett. passa, non mi chiamano, allora li cerco io e mi dicono che non risultavo, non ero in lista…la ciste si era ingrossata e dovetti fare l’intervento subito a pagamento in una struttura privata, per la ciste ingrossata dovuta al tempo perso dovettero tagliarmi qualche nervetto, infatti ora ho qualche problemino…..
2. proprio in questo momento devo fare una cura ad una spalla. vado a prendere appuntamento e mi dicono che tocca a chi aveva fatto domanda a gennaio, quindi ci volevano circa 10 mesi! naturalmente, con il dolore, mi segno allla libera professione: sempre nello stesso ospedale, sempre gli stessi dottori e la stessa stanza, pero’ a pagamento(salato) e la settimana dopo.
Ganzi eh?
Probabilmente poi alla spalla dovro’ operarmi, chi vuole scommettere sul fatto che troveranno la maniera di farmela fare a pagamento?
Naturalmente l’ineffabile compagno presidente della regione afferma che la sanita’ in toscana funziona benissimo.
Tralasciavo di precisare che in busta paga trovo SALATE trattenute per la sanita’ pubblica, un servizio che NON esiste gia’ da un pezzo (almeno nella terra del sol dell’avvenire).

ilcuculo
Scritto il 29 novembre 2012 at 13:57

Se mi permetessero di decidere che i miei contributi previdenziali e le trattenute per il SSN potrebbero essere utilizzati da me per una assicurazione ed una previdenza privata credo che io e la mia famiglia ne avremmo un rilevante beneficio.

Certo il problema è garantire le prestazioni ha chi ha redditi bassi o non ha redditi affatto, ma oggi il sistema sanitario che gestisce senza controllo una percentuale così elevata del gettito fiscale non può andare bene. E’ il punto di massima concentrazione del clientelismo del peculato della corruzione e dello spreco.

Gli operatori devono essere messi in concorrenza e i cittadini devono avere il diritto e la facoltà di orientare le proprie scelte sulle strutture più efficienti.

mordekayn
Scritto il 29 novembre 2012 at 15:51

ilcuculo@finanza,

I sistemi sanitari privati sono pressochè tutti più costosi e inefficienti dei sistemi sanitari nazionali prevalentamente pubblici. L’Italia spende %pil relativamente poco per un discreto sistema sanitario nazionale pubblico
Poi se dobbiamo sempre e cmq ripetere lo sciocchezzazio che il privato è a prescindere meglio del pubblico è un altro discorso su cui chiaramente non sono interessato ad entrare.

ilcuculo
Scritto il 29 novembre 2012 at 16:04

mordekayn@finanzaonline,

Sono d’accordo sul fatto che, almeno in certe regioni d’Italia, il SSN sia “discreto” e che non è in generale vero che il privato sia meglio del pubblico a prescindere.

Il privato in settori come la sanità è in generle più efficiente con l’obiettivo non certo di rendere un servizio migliore ma di guadagnare.

Per contro, a differenza del SSN l’operatore privato deve di volta in volta guadagnarsi la fiducia e la soddisfazione del paziente/cliente, problema che il SSN non ha, inoltre il privato non può , a fine anno andare da qualcuno a farsi “ripianare i bilanci a piè di lista”.

Io credo che una ragionata integrazione di risorse pubblice ben vigilate messe in concorrenza con strutture private dove i cittadini possano rivolgersi grazie a convenzioni e agevolazioni fiscali o rimborsi possa essere una soluzione bilanciata e sostenibile.

dorf001
Scritto il 29 novembre 2012 at 18:53

stanziale@finanza,

stanziale. NON operarti alla spalla. farai peggio. io ne so qualcosa. prova altro. tipo agopuntura, dermoriflessologia, la zeolite, la nutripuntura. quello che vuoi, cerca in rete. ma evita di farti tagliuzzare. io mi son operato 5 anni fa, nel privato. convenzionato. e chiedo al prof: scusi, perchè mi è venuto il mal di spalla? risposta. non lo so. non c’è un motivo specifico. viene e basta. capito mo?

comunque il privato è ladro. sempre. non fidatevi. il privato pensa solo a se stesso. vuole solo e solo schei schei schei. lui, il privato, pensa solo a se stesso. quando ha la pancia piena lui, gli altri possono anche andare a farsi fottere. e come la cagata pazzesca della pensione integrativa. una balla colossale. ma quale beneficio per la gente? balle mega galattiche. chiedete al professor beppe scienza. la pensione tradita, recente. e il suo più vecchio libro: il risparmio tradito. evitate come la peste il privato. fà solo danni, e pur di far soldi si mette anche con la mafia.

stanziale tu che sei di firenze, parla dell’acqua pubblica privatizzata in toscana. un macello! avete avuto un aumento dei costi del 300%. alla faccia del risparmio! sai no come dice il capitano. socializzazione delle perdite. e capitalismo delle entrate. cioè i buchi di bilancio li paga il popolino coglione. e gli interessi, se li pappa l’industria privata. la marcegaglia insegna.

e i vari esseri immondi come giannino sono li’ come i vampiri, anche se direi come le mosche sulla cacca, a ronzare intorno a queste idee ultraliberiste e devastanti. e pensare che quei coglioni dei veneti, della mia gente, gli battono le mani addirittura. e gente come maroni gli fanno la corte. anche tosi direi. com siam messi male. abbiamo una massa sterminata di politici, ma anche di sindaci, totalmente venduti al denaro. che p delle banche. che lo creano dal nulla. hai voglia a parlar coi sindaci, e spiegargli tutta la mega truffa. pensate che vi ascoltino? io almeno ci ho provato. non so cosa accadrà nei prossimi. niente di buono. aspetto un miracolo.

by DORF

stanziale
Scritto il 29 novembre 2012 at 21:43

@Dorf. Ciao Dorf, grazie dei consigli, guardero’ le cure che suggerisci , purtroppo pero’ a differenza del tuo ho un problema ben identificato, una periartrite con calcificazione(deve essere l’eta’), e mi devo ripulire da questa calcificazione o come cavolo si chiama. La cosa carina e’ che mi stanno facendo una cura a base di “onde d’urto”, un ciclo di terapie che costano e. 85 a seduta(se non funziona c’e’ l’intervento chirurgico),e si sente pure dolore e quindi ti fanno pagare per patire! L’infernale macchinario forse farebbe la sua porca figura anche nel museo con le macchine da tortura medioevali che almeno a quei bei tempi erano gratis! Per il resto, non so’ esattamente quanto e’ rincarata l’acqua in Toscana, ma di sicuro confermo che come il gas, l’assicurazione auto, l’imu ecc. e’ ai massimi livelli nazionali!

alessandroecristina
Scritto il 29 novembre 2012 at 22:56

Stanziale,non farti operare!La calcificazioneè data da uno squilibrio muscolare dei muscoli circostanti la spalla!La testa dell’omero non è centrata nell’articolazione e và asfregare contro la parte terminale della clavicola provocando forti dolori e la quasi impossibilità a sollevare il braccio oltre un certo limite!Anche se operato non risolverai mai definitivamente!RINFORZA i GRUPPI MUSCOLARI POSTERIORI(FASCI POSTERIORI DEL DELTOIDE E TRAPEZIO)iL PROBLEMA E’ DATO DA UNA PREVALENZA DEL MUSCOLO PETTORALE CHE DISLOCA ANTERIORMENTE LA TESTA DELL’OMERODANDO CALCIFICAZIONE ED INFIAMMAZIONE!LA VIA E’ PIU’ LUNGA MA PORTA A GUARIGIONE DEFINITIVA(SENZA CHIRURGIA!) :D

alessandroecristina
Scritto il 29 novembre 2012 at 22:57

P.s.l’età non c’entra….!

dorf001
Scritto il 29 novembre 2012 at 23:57

stanziale@finanza,

ciao stanziale. mi vien quasi da ridere per non piangere. io ho avuto la tua stessa rogna alla spalla, uguale identica. ho fatto onde d’urto come te. scusa ma non servono un cazzo. operato mia spalla. hanno ripulito un po, ma il male dolore è restato. la chirurgia non risolve na mazza. vai a cercare quello che ti ho detto. usa la zeolite pure. un buon chinesiologo ti può dare solievo. oppure ti puoi affidare alle mani amorevoli di montirobot. aiutato da lacrima d’oro, la babbiona fornero.

by DORF

stanziale
Scritto il 30 novembre 2012 at 00:21

@Alessandroecristina. Grazie dei preziosi consigli! In effetti ne ho bisogno….Dorf, grazie anche a te. Avessi il tuo indirizzo, ti manderei l’unica cosa che ci puo’ tirare su il morale: lo spassoso mensile IL vernacoliere, assai prodigo di vignette sul duo Montirobot-babbiona Fornero…

futre
Scritto il 30 novembre 2012 at 01:16

ilcuculo@finanza,

Buon di a tutti
Sig. il Cuculo nonostante la coerenza del suo ragionamento paia non fare una grinza le rammento le situazioni too big too fail che ci sono in giro anche da noi

dorf001
Scritto il 30 novembre 2012 at 01:19

stanziale@finanza,

se vuoi il mio indirizzo puoi chiedere al capitano. avrei delle cose da chiederti, che sei di firenze.

ciao DORF

cellula labile
Scritto il 30 novembre 2012 at 10:56

stanziale@finanza,
ciao Stanziale,
cosiglio per consiglio…..ci si può curare anche con il cibo, non è uno scherzo, il metodo Kousmine è molto difficile da seguire ma è efficace….http://www.kousmine.eu/
auguri per la tua spalla
anna

silvio66
Scritto il 30 novembre 2012 at 11:37

Stanno sfasciando tutto, bisogna fermarli. Monti almeno ha studiato. Gli altri sono ex sessantottini ingnoranti ed incapaci. Qualunque altra generazione, compresa quella dei ventenni odierni, è molto più preparata dei sessantenni che imperversano oggi nelle istituzioni. Mandiamoli a casa! A ognuno il suo signori, ma dobbiamo spazzare via l’ignoranza truffaldina dal parlamento assolutamente. Perfino i ragazzi di grillo sono molto meglio di tutti quei cialtroni che ora si parano il didietro con i professori.

PG
Scritto il 30 novembre 2012 at 11:41

Caro Andrea, un ringraziamento particolar stavolta per la tua costanza e per la tua grande capacità non solo di capire interpretare e usare oscillatori e indicatori unici e fuori dalla norma che ti e ci permettono di anticipare le mosse del mercato, ma soprattutto per la tua maturità nello scrivere facendo da collage a vari articoli o notizie che, se presi distintamente, non significherebbero nulla ma che se invece visti in un tutt’uno spesse volte ci danno la vera ragione delle notizie e le finalità serie dei grandi.
E’ un modo davvero unico e maturo di condividere perché permette di avere una visione d’insieme unica nel suo genere.
La vera ragione di questo post cmq non è questa che era d’obbligo, quanto il fatto che dopo essermi imbattuto ieri sera in un post su un sito (a caso…?) denigratorio nei tuoi confronti non posso proprio farne a meno.
Vero che questi personaggi vanno coperti da un velo pietoso di tristezza e di non citazione (perché forse l’unica sua finalità è quella di farsi leggere per quello che scrive contro di te che contro i contenuti ….poverino) ma quando è troppo è troppo.
Tu sei un moral hazard capito caro capitano? Tu che magari non hai fatto vendere i bot a chi era preso dal panico ad agosto e che ora può liquidarli magari con calma e senza grosse perdite, anzi con guadagni …
E no caro Andrea tu hai un conflitto di interesse grosso come una casa perché tu hai iniziato per caso a lavorare per una banca dopo la crisi o lo facevi da prima? E perché questa è una grande colpa,…cercare di fare il possibile per consigliare i risparmiatori da questi speculatori pazzi di oggi è una grave colpa…. Caro Andrea scusa se te lo dico ma tu non capisci nulla… tu all’avvento della crisi dovevi licenziarti da dove sei e mettere su un’agenzia immobiliare per la vendita di immobili all’estero … Così si fa perché in quel modo non sei in conflitto di interessi… stai solo sfruttando un pochettino il casino che sta nascendo … ma dai..anche tu… quello non è conflitto di interesse perché lì stai salvando la gente … infatti lo avresti fatto gratis no?
Sono così incaxxato di questa situazione che non la reggo più perché conoscendoti e conoscendo la situazione non capisco come si possa essere così lontani dalla realtà e rinnegare valori di base come la stima e l’amicizia in nome di una crisi e di una veduta di idee magari diversa /( ma poi sarà diversa?).

La cosa davvero sorprendente è che anche tu dici che in futuro la questione sarà molto complicata ma chi è in mala fede capisce solo quello che gli pare a suoi comodi…un po’ come il famoso conflitto di interesse che c’e’ per te (ahahah ma dove dico io? ) e non per qualcun altro.

Tu non ci crederai ma sta cosa mi ha fatto star male stamattina perché conoscendo le persone mi chiedo come sia possibile arrivare a certi punti pur di far vedere che si ha ragione o per delegittimare l’altra parte o per vendere qualcosa o perché forse hanno preso una bella bastonata negli ultimi 6 8 o 12 mesi? Questa crisi a queste persone non ha insegnato nulla perché se per salvare dei risparmi devo sacrificare l’amicizia bhe, questi non hanno davvero capito nulla. Me ne frego di 10000 euro di più o di meno se poi sarò solo o se sarò considerato un inaffidabile.

Certo, le persone leggono i vari siti e ognuno è libero di aprire gli occhi e di valutare… io stesso andai a Berlino, ma da lì a fare citazioni e rimandi continui con attacchi volontari e gratuiti significa che si sta in malafede o che dentro si ha una rabbia dovuta forse al fatto che la strada da te indicata qualche mese fa (non farsi prendere dalla paura in quei mesi) era quella giusta anzi no giustissima. Per il domani Dio provvede ma ad oggi la situazione è che gli hai dato 6 0 6 0 a tennis caro Andrea, La tua “colpa” è solo questa.
Io non dico (come fa qualcun altro) che chi aveva una visione diversa è colpevole perché in quei gg tutto poteva accadere (e ancora può accadere e forse accadrà inevitabilmente) ma visto come sono andate le cose ancora non basta…anzi insiste ..Ma cosa azzo vuoi insistere? Allora insisti perché eri e sei in malafede ieri come oggi …alla faccia delle scuse del tuo moral hazard.

Chi mi conosce sa che queste righe non le scrivo in difesa di Andrea che non ne ha bisogno ma le scrivo in difesa dell’amicizia e del rispetto reciproco che deve esserci ad ogni costo.

Chi non ha questi valori o dà la priorità ad altre questioni significa che non merita rispetto perché per primo non lo da

Spero davvero che la questione finisca una volta per tutte abbassando i toni. Ognuno ha il suo blog quindi si faccia i suoi articoli e le sue idee (che poi analizzandole alla fine non son così diverse circa il casino che ci sta intorno)

Un abbraccio capitano e scusate la lunghezza.

PG

cellula labile
Scritto il 30 novembre 2012 at 12:54

PG,

mi unisco al tuo sfogo,

da piccola guardavo carosello, c’era un pirata, mano di fata, che diceva:”Capitano, lo spossiamo torturare?”e il capitano rispondeva: ” Ma cosa vuoi torturare tu? porta pazienza!”

c’è anche un detto che dice: CHI SEMINA VENTO, RACCOGLIE TEMPESTA.
ciao

icebergfinanza
Scritto il 30 novembre 2012 at 19:39

cellula labile@finanza,

PG,

Grazie Ragazzi! Non ci curiam di loro… nebbia che si dirada al sole!

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Non avevamo certo bisogno di grandi conferme: però la violenza del crollo di questo indicatore
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
I mercati hanno frenato il rally e gli entusiasmi. Il VIX è in correzione, il petrolio in gran ri
L’indice VIX è conosciuto come l’indice della paura, visto che va a misurare la volatilità
Ftse Mib. L'indice italiano è ancoraa imprigionato in una fase laterale di breve caratterizzata da
Due giorni fa prima di pronunciare quelle parole di verità, le uniche che ha saputo pronunciare
Continua ormai da oltre una settimana la fase di congestione. Anche sul mercato delle opzioni gli op
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib. L'indice italiano prosegue nel solito saliscendi che ha caratterizzato le ultime sedute. E
Movimentazioni contratti. Su tutti i sottostanti rimane sotto tono la componente future, sia come v