WALL STREET JOURNAL: TRA IL LAGO DI COMO E IL DESERTO DEL MOJAVE!

Scritto il alle 11:46 da icebergfinanza

Non poteva mancare nel fine settimana il solito editoriale del solito Wall Street Journal roccaforte e culla spirituale di un manipolo di falliti esaltati che quotidianamente gira per il mondo cercando di contagiare il sistema economico con il virus del proprio fallimento.

Chissà come si sente il buon Murdoch custode dell’ortodossia liberista o neoliberista come la volete chiamare condizionato dal cosidetto “principio  di Peter” tra uno scandalo e l’altro.

Premetto che molto c’è da fare in Italia per migliorare il mercato del lavoro ma non con le fallimentari ricette di questi estremisti pseudo liberisti che stanno in piedi grazie alla socializzaione delle risorse pubbliche ma l’ironia serve anche per sdrammatizzare in un Paese dove tutto è diventato all’improvviso, un pannolino da gettare insieme al bambino e non un bambino da curare gettando l’ ormai sporco pannolino.

Parlando della riforma del lavoro del governo Monti il WSJ si chiede ironicamente … 

«Potranno queste misure risolvere i problemi dell’economia italiana?», si chiede Wsj. E si dà anche una risposta: «Solo nel senso che teoricamente è possibile svuotare il lago di Como con mestolo e cannuccia». 

A proposito degli oltre 47 milioni di food stamps ovvero il  Food Stamp Program che aiuta le persone senza reddito o con un reddito basso ad acquistare alimenti aventi valore nutritivo sovvenzionati dallo STATO ripeto dallo STATO e non dal PRIVATO sono l’esempio lampante di come funziona alla meraviglia il mercato del lavoro americano, flessibile e all’avanguardia…al punto tale che basta lavorare un’ora al giorno per essere considerato occupato…

” … solo nel senso che teoricamente è possibile svuotare  con pinzetta, un granellino di sabbia alla volta, i 38000 chilometri quadrati del deserto del Mojave …”

Poi la conclusione ironica: «Con un po’ di fortuna comunque puoi scoprire – dice Wsj rivolgendosi all’ipotetico nuovo imprenditore italiano – una scappatoia nel nuovo decreto Sviluppo di Monti che ti consente di assumere un po’ più di persone senza incorrere in troppi costi, a condizione che tutti i nuovi assunti siano disabili, provenienti dalla Sardegna, con gli occhi blu e tra i 46 e 53 anni».( Corriere della Sera )

Si certo con un po di fortuna puoi scoprire rivolgendoti all’ipotetico nuovo imprenditore americano una scappatoia che ti consenta di continuare a licenziare per ingrassare le fila tra gli oltre 47 milioni di americani e gli oltre 49 milioni tra disoccupati, sottoccupati e diversamente occupati un terzo dell’intera popolazione a condizione che siano tutti contenti del sogno americano gentilmente fornito dalla premiata ditta ” FINANCIAL & CORPORATION” …

Buon sogno americano a Voi, tutti la libertà è diventata un giocattolo, o meglio un bimbo da gettare con il pannolino!

 

Sostieni l’informazione indipendente il Tuo sostegno è fondamentale per la prosecuzione di questa esperienza. Semplicemente GRAZIE!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.8/10 (10 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +4 (from 4 votes)
WALL STREET JOURNAL: TRA IL LAGO DI COMO E IL DESERTO DEL MOJAVE!, 9.8 out of 10 based on 10 ratings
2 commenti Commenta
ilcuculo
Scritto il 26 giugno 2012 at 12:58

quando è che i diritti si trasformano in privilegi ?

kry
Scritto il 26 giugno 2012 at 14:03

Ma,il disegno per caso voleva dire ma quanti discorsi da ……. fanno questi americani. Oppure tanto…… niente cervello.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
REVOLVERSMAPS

ICEBERGFINANZA NEL MONDO

Articolo dal Network
Stoxx Giornaliero Buongiorno a tutti, lo Stoxx prosegue la sua fase di correzione dovuta all
DJI Giornaliero Buonasera a tutti, vediamo dopo la pausa estiva che percorso ha intrapreso l
Chiusura positiva per i mercati nell'ultima seduta della settimana. Interessante vedere in ambito
Divergenza nei settori, nella sperequazione economica, nelle performance dei mercati. E il grande
Ftse Mib. L'indice si allontana da quota 19.000 punti. I prossimi supporti al ribasso si collocano
Un'immagine che vale più di mille parole, il nostro Rich è un disegnatore strepitoso, la calma
Se dovessimo guardare il mercato obbligazionario, mi verrebbe quasi da chiedermi se veramente va
Queste le movimentazioni monetarie sul mercato dei derivati. Sulle Mibo netta chiusura di posizio
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Mercati: persiste la debolezza sui mercati internazionali. Ieri brutta chiusura per il Nasdaq 100. D