ANNO 2012: ESPLOSIONE DEL DEBITO!

Scritto il alle 21:24 da icebergfinanza

Come ho più volte sottolineato probabilmente il 2012 sarà un anno decisivo per la dimensione di questa autentica tempesta perfetta, un anno nel quale le dinamiche politiche e monetarie riveleranno tutta l’inadeguatezza di una sistema sostanzialmente fallito, dinamiche che purtroppo come spesso ricordato dipendono da coloro che hanno contribuito in maniera decisiva alla socializzazione di questo immenso fallimento non solo finanziario ma soprattutto antropologico.

Domani vedremo insieme come Davos in realtà sia stato una sorta di festival delle Cassandre e dell’elemosina, la stessa elemosina che la Lagarde ha chiesto per il suo Fondo Monetario Internazionale sventolando ironicamente la sua elegante borsetta di cuoio. Per coloro che fossero interessati è disponibile l’ analisi ” ANNO 2012: ESPLOSIONE DEL DEBITO un viaggio attraverso rischi ed opportunità del 2012 soprattutto sulla base dell’analisi empirica e comportamentale, assolutamente fondamentali per cercare di comprendere quello che ci attende.

Probabilmente qualcuno di Voi l’avrà notato ma il titolo inizialmente previsto era ” CREDIT CRUNCH 2012 ” un credit crunch che momentaneamente è stato allontanato dalle politiche monetarie della Banca centrale europea anche se attualmente gli unici beneficiari di tutta questa liquidità sono solo ed esclusivamente le banche e i titoli di stato a breve termine, mentre l’economia reale continua a soffrire di questo immenso vortice speculativo. Ribadisco per l’ennesima volta che ci troviamo di fronte al sequestro delle nazioni e del futuro delle giovani generazioni ad opera di un’oligarchia finanziaria che attraverso lo shock e la favola del rischio sistemico sta dirottando risorse finanziarie a favore di un sistema sostanzialmente fallito tra l’indifferenza e l’ignoranza della gente comune.

Appuntamento a domani con la Grecia, il Portogallo, l’America e la nostra Italia.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (7 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +3 (from 3 votes)
ANNO 2012: ESPLOSIONE DEL DEBITO!, 10.0 out of 10 based on 7 ratings
1 commento Commenta
edmontdantes
Scritto il 29 gennaio 2012 at 22:55

:lol: Grande Capitano…parlerai anche un po´della mia fissazione ? Quella che gli US sono in default legale e nessuno lo dice, non se ne accorgono nemmeno le agenrie di RATting !

Infatti oltre atlantico, tra le stelle e striscie al 31.12.2011 gli US hanno di nuovo sforato il limite legale del debito che era appena innalzato ad Agosto 2011.

Basta guardare al link:
http://www.treasurydirect.gov/govt/reports/pd/mspd/2011/opds122011.pdf

Per vedere come:
Total Public Debt Outstanding
15,222,940,000,000 USD

Statutory Debt Limit
15,194,000,000,000 USD

Ovvero il debito oustanding e´maggiore del legale..ogni commento di eventali esperti e´gradito !

Sommessamente vostro
ED

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
REVOLVERSMAPS

ICEBERGFINANZA NEL MONDO

Articolo dal Network
Il cross Eur Usd si dimostra molto interessante in questa fase di mercato Nel video TRENDS del We
Le movimentazioni monetarie degli ultimi due giorni di borsa mostrano l'indice Ftsemib in netta cont
Analisi Tecnica Perdiamo il canale rialzista e con long black anche i 19300... La doji di indecisi
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
I dati macro di venerdi hanno dato un po' di positività in più ma attenzione, in ambito intermar
Iniziamo con una bella notizia, nuovi minimi sul rendimento trentennale dei nostri tesorucci
Ftse Mib. Dopo la rottura della ex trend line rialzista che ha accompagnato i corsi da metà febbra
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Alla fine anche lo SP500 ce l’ha fatta, è tornato alle quotazioni a cui si trovava a metà fe
Avrete avuto modo ieri di vedere il post sulle aspettative di crescita economica redatte dal Con