NULLA SI CREA, NULLA SI DISTRUGGE!

Scritto il alle 07:33 da icebergfinanza

 

 

 

Nulla si crea, nulla si distrugge ma tutto si trasforma amava ricordare il buon Lavoisier!

"La mia visione controcorrente è che dopo un momento di euforia si tornerà a scendere in omaggio ai fondamentali, dissolvendo la leggenda del " Rally Presidenziale" attraverso la riscoperta dei fondamentali che nella prossima tornata delle trimestrali americane troveranno un’ulteriore conferma!"

A me non pare poi così in controtendenza, se leggi i blog in giro dicono tutti così… a credere nella borsa son rimasti in pochi! sono loro in controtendenza!

ciao
gion-gion

Cosi in un commento un lettore lunedi espresse la sua visione in riferimento alle aspettative del mercato!

La legge della conservazione della massa, la quale prevede che in una reazione chimica, la somma delle masse delle sostanze di partenza è pari alla somma delle masse delle sostanze che si ottengono dalla reazione.

Il rischio sia con Voi, il rischio non si cancella solo perchè due agenzie federali, Freddie & Fannie sono state nazionalizzate, non si cancellano in un istante anni di follia collettiva, di leva finanziaria e prodotti strutturati al cubo, alla deriva demenziale!

I mercati che abbiamo costruito ora, sono così complessi e le transazioni così veloci che situazioni apparentemente isolate ed eventi secondari, possono avere conseguenze catastrofiche” 

Richard BookStaber una delle menti che hanno visto l’alba della finanza creativa, in un suo recente libro  dubita della possibilità che le autorità monetarie e di controllo possano impedire un disastro. I mercati finanziari sono sistemi altamente complessi che richiedono una correlazione per funzionare insieme, ma questa stretta correlazione permette si, che quando vi è un problema questo si trasmette velocemente attraverso il sistema, producendo disastri.

“La soluzione è che Wall Street cerchi maggiore semplicità per non negoziare ogni strumento finanziario che possa essere inventato”

Se poi qualcuno vuole sapere il perchè della mia visione controcorrente, ricordo a tutti i fondamentali, a tutti coloro che vivono di fiabe e di sogni, come ci racconta il NYT riscoprendo un "ORSO VIVO E VEGETO "

 

Ma Icebergfinanza vi aveva informato in tempi non sospetti………….

SI_TUTTO_SCONTATO_…..COME_NELLE_FIABE!

Stranamente non ho visto nessun commento su quest’ultimo post da titolo IL RISCHIO SISTEMICO CONTINUA che vi sia sfuggito e per quanto riguarda la Massa Monetaria M3 e al sua mancata pubblicazione, caro Massimo ne abbia già ampiamente parlato in …….. IL_TITANIC_TRA_SCILLA_E_CARIDDI! I tag sono li per questo!

Lehman crolla letteralmente sulla notizia del probabile ritiro dalle trattative dei probabili nuovi azionisti, probabilmente dopo che avranno avuto accesso ai libri contabili e si affretta a convocare una conferenza stampa straordinaria per oggi! QUI!

Standard & Poor’s Ratings Services arriva pure a segnalare un nuovo CreditWatch con implicazioni negative sulla difficoltà di reperire capitali ( ma non galleggiavano su un oceano di liquidità? ) con la possibilità di abbassamento del rating, rating, rating tutto dipende dal rating in questo mondo il "Giudizio Universale!" in un mondo dove la fiducia è letteralmente scomparsa. 

Su  CalculatedRisk   ho trovato che…..

Update: From TheStreet.com: Lehman in Free Fall as Default Fears Mount(hat tip JP)

Richard Bove, an analyst at Ladenburg Thalmann, predicted that the government would broker a private investment in or takeover of Lehman or one of its businesses overnight before the market opened on Wednesday.

Altro salvataggio governativo targato "Federal Reserve" in arrivo?!!

Nel frattempo S&P ci comunica la revisione delle prospettive di Whasington Mutuals WAMU per gli amici, la più grande Cassa di Risparmio americana un outlook negativo sulla base del deterioramento del mercato immobiliare, agenzie di rating che storicamente arrivano sempre sulla scena del delitto, quando ormai non vi è nulla da fare.

Deterioramento del mercato immobiliare, evidenziato anche dal "  Pending Home Sales Index " in costante altalena, ma sempre in discesa, revisione più, revisione meno, perchè tanto ti fa esaltarti per la precedente salita di un quasi 6 % per poi far finta di niente quando viene rivisto sensibilmente al ribasso.

Perchè è importante il Pending Home? Ma semplicemente perchè quando si stipula un preliminare di compravendita e poi la vendita effettiva non va in porto, significa che le condizioni del mercato si stanno deteriorando ulteriormente e che gli annullamenti aumentano in attesa di prezzi più bassi!

Ogni famiglia stipula un preliminare sulla base di una certezza finanziaria ed economica che possa permettere il buon fine dell’operazione, poi se le condizioni economiche peggiorano o se l’accesso al credito è difficoltoso, vi rinuncia! 

In sintesi dove il capitale viene distrutto, là si crea l’opportunità per allocare capitali altrove impegnati o altrove dormienti.

No caro Gion,Gion sono pochi i blog che hanno saputo intravvedere nella nebbia di questo tempo, pochi analisti ed economisti, che hanno saputo interpretare questa crisi e tuttora gli ottimisti di maniera abbondano, come quelli che cambiano seguendo i salti di vento, il movimento della bandiera!

Ancor di meno quelli che propongono alternative credibili, basate su un ridimensionamento, su un percorso "etico" e "alternativo" basato sul rispetto reciproco, sull’interesse reciproco, su l’Umanità al centro della Finanza e dell’ Economia e non solo ed esclusivamente il profitto esponenziale, oggi si cresce del 100 domani del 200 %!

La leggenda dell’ “ Ottimismo che rifiuta la Realtà “ la sensazione che solo pensando positivo, si nascondo tutti le problematiche indotte dagli eccessi, e come dice Voltaire, “ se abbiamo bisogno di leggende, che queste leggende abbiano almeno l’emblema della verità! Mi piacciono le favole dei filosofi, rido di quelle dei bambini, odio quelle degli impostori!

 

Il Bruco rivolgendosi ad Alice nel Paese delle Meraviglie le chiese: Chi sei, bambina?

 

In questo momento non lo so, signore. Se potessi lo farei, ma purtroppo sono confusa, ho cambiato dimensioni dieci, cento, mille volte e questa è una cosa che sconcerta!

 

Devo dirti una cosa importante, bambina!

Ricordati di non perdere mai la calma, qualunque cosa accada!

C’è sempre una nuova Alba in attesa, L’ Inverno porta nel Cuore il ricordo della Primavera! 

 

Permettetemi infine una piccola considerazione sulla "condivisione" di questo blog e sulla sua "gratuità" solo ed esclusivamente per il suo lato finanziario ed economico!

Il sostegno economico non è fondamentale, ma importante per proseguire,mentre per quanto riguarda il lato "alternativo" del blog, la visione di un’economia diversa e sostenibile, esso continuerà nel tempo sino a che vi sarà anche solo una possibilità di un cambiamento!

La forza di Internet è spesso la sua libertà, la sua gratuità, il sostegno reciproco, ognuno di noi deve imparare a valutare le informazioni, i pensieri che circolano, e consapevolemente decidere dove andare. In questo blog non vi sono verità assolute, nessuno detiene verità assolute, solo sensazioni, pensieri ad alta voce, ma è importante essere consapevoli, essere protagonisti della propria vita in qualunque direzione si voglia andare!

Posso solo promettere la massima trasparenza possibile, la ricerca di una verità che alle volte diventa inevitabilmente soggettiva, spesso supportata da fatti, notizie e riferimenti riscontrabili, confermati dalla Realtà, ma non si tratta comunque di  verità assolute, a Voi l’occasione di essere protagonisti e non spettatori della Vita!  Buona Giornata Andrea!

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
19 commenti Commenta
Scritto il 10 settembre 2008 at 07:35

Buona Giornata a Te, Capitano!

Scritto il 10 settembre 2008 at 07:37

Se è possibile…

SEMPRE PIU’ GRANDE,
SEMPRE PIU’ UN MITO
GRAZIE DI ESSERCI, CAPITANO.

Bill

utente anonimo
Scritto il 10 settembre 2008 at 09:22

Un altro dei problemi di questo modello di finanza creativa che indichi con i tuoi articoli, è che influisce indirettamente anche sulla vita ed economia delle persone che cercano di stare lontano da questo modello, non investendo i propri soldi in queste cose.
Forse a qualcuno potrebbe sembrare strano, ma si possono investire i propri soldi in “altre cose” e in “altri modi”, forse non ti fanno diventare ricco ma ti permettono di …………………….., non dico di più che forse è meglio. Ma il tempo dirà chi ha ragione…….
Direi che stiamo vivendo in una dittatura economica, con tutte le conseguenze.
In giro si legge di tutto; l’OPEC taglia la produzione di petrolio, allora c’è eccedenza di produzione? La GdF stà controllando gli esagerati aumenti di prezzo del grano, pasta e pane!! è una caz……. anzi se io pago le tasse sono una azienda fiscalmente virtuosa e aumento i prezzi come mi pare e piace; ma…….. se togliamo la pasta agli italiani non và mica bene, ecc. ecc.
SD

utente anonimo
Scritto il 10 settembre 2008 at 10:50

Si ma cosa faccio se ho due euri da parte. Faccio come Eugenio Benetazzo che scrive di portare tutto a casa e mettere sotto il materasso. Per caso il mille e non più mille di Nostradamus è questo?

utente anonimo
Scritto il 10 settembre 2008 at 11:08

Io non sono un economista (per fortuna !!!!! problema suo fra qualche centinaio di anni), ma come scritto nel post 4 non si può mettere i soldi sotto il materasso perchè l’inflazione gli fà perdere valore. Io direi un “reddito” a TUTTI prima possibile e poi coltivare una società fondata sulla scuola, la ricerca, il risparmio per il futuro, il lavoro e quanto altro c’è di buono.
SD

utente anonimo
Scritto il 10 settembre 2008 at 11:32

Per quanto riguarda la legge di conservazione della massa vorrei ricordare che la somma delle masse di partenza non è proprio uguale alla somma delle masse ottenute dopo la reazione chimica perché una parte della massa si trasforma in energia (luce, calore).
Facendo un parrallelo con i nostri “problemi” possiamo dire che la massa di denaro di partenza non è proprio uguale alla somma delle masse di denaro trasformate dopo la “reazione” ma una parte della massa di denaro si è trasformata in “energia” (commissioni e altro).

Mimmo di Cardito

utente anonimo
Scritto il 10 settembre 2008 at 12:27

Torno sull´argomento petrolio, da nessuna parte se non nel Oil Watch Group report trovate questi dati sulle spese delle 3 maggiori major petrolifere:

1 – Dal 1996 al 2006 la somme delle 3 in investimenti di esplorazione di nuovi giacimenti e´ stata costante di circa 4-5 Miliardi di USD all´anno, tale somma era nel 1996 tale e´ restata nel 2006, nessun incremento per esplorazione di nuovi reservoir.

2-La spesa per investimenti finanziari, buy-back, M&A etc etc. e´passata da 3 Miliardi del 1996 a 55 Miliardi nel 2006…OSSIA AL POSTO DI CERCARE NUOVI REALI GIACIMENTI LE 3 MAJORS HANNO COMPRATO COMPAGNIE PER AUMENTARE LE LORO RISERVE MA IN DEFINITIVA NON SE NE SONO AGGIUNTE DI NUOVE….sono solo passate di mano.
I paesi OPEC hanno forzatamente tolto gran parte del personale occidentale che gesti8vano i campi e lo hanno sostituito con personale locale e spesso son stati fatti disastri e la produzione e´ diminuita.
Nell continente sovietico sono stati utilizzati i proventi el petrolio per altri scopi, tagliata la manutenzione e le infrastrutture stanno collassando e non permettono il potenziale sfruttamento di quanto presente.
Oggi mi sento dire che le risorse scarseggiano ed il prezzo sale ma nessuno ne indaga le cause reali e tutti la beviamo….e paghiamo in piu´il prezzo della benzina da petrolieri che hanno contratti con un prezzo legato a medie mobili o fisso che di sicuro non e´ quello che leggiamo sul giornale.
Saluti e apriamo gli occhi !
Massimo

utente anonimo
Scritto il 10 settembre 2008 at 14:10

Scusate ma qualcuno sa dove si possono trovare i dati del Valore della Produzione, globale, e per nazioni?

Stella

Scritto il 10 settembre 2008 at 17:22

Qui Stella vi sono le informazioni che cerchi:

http://www.imf.org/external/index.htm

http://www.oecd.org/home/0,3305,en_2649_201185_1_1_1_1_1,00.html

Economia: Berlusconi, Italia e’ Paese molto solido
ROMA (MF-DJ)–“L’Italia e’ un Paese molto solido, in cui c’e’ un alto livello di vita e un alto livello di benessere”.

Lo ha detto il premier Silvio Berlusconi nel corso di una conferenza stampa ricordando che “abbiamo il primato del numero di automobili e per il numero di telefonini e Tv”

(ASCA) – L’economia Usa ”e’ strutturalmente solida nel lungo termine”, lo ha detto il presidente Usa, George W Bush……..

Bernanke, malgrado la cautela, si mostra tuttavia fiducioso: ha definito l’economia americana «relativamente forte» e ritiene che il sistema finanziario mondiale si trovi in buona posizione per superare la crisi.

Henry Paulson ha riaffermato che «un dollaro forte è nell’interesse del Paese» e che «le condizioni di fondo dell’economia sono solide………

come sempre nella storia, capacità finanziaria e perspicacia politica sono inversamente proporzionali. La salvezza a lunga scadenza non è mai stata apprezzata dagli uomini d’affari se essa comporta adesso una perturbazione nel normale andamento della vita e nel proprio utile. Cosi si auspicherà l’inazione al presente anche se essa significa gravi guai nel futuro. JK Galbraith

Questa è la minaccia per il capitalismo (…) E’ ciò che agli uomini che sanno che le cose vanno molto male fa dire che la situazione è fondamentalmente sana!

Comunque vada se avete un telefonino, meglio una decina e qualche SUV oltre alla macchina, siete “fondamentalmente” solidi!

Buona serata! Andrea

utente anonimo
Scritto il 10 settembre 2008 at 17:26

Risposta a Stella (post 8). Io non ho la minima idea altrimenti ti aiuterei.
Forse il Capitano Andrea lo sà.
SD

utente anonimo
Scritto il 10 settembre 2008 at 17:35

Caro Andrea,

in questo mare tempestoso non sono bravo a nuotare, e per questo mi sono aggrappato alla tua nave…

Vorrei subito farti una domanda che potrebbe sembrare banale:

E’ possibile che questa crisi sia stata volutamente provocata ?

Perchè a me certi fatti non convingono …

Grazie e un caro saluto

naufrago 2008

Scritto il 10 settembre 2008 at 17:45

Non credo al fatto che questa crisi sia stata provocata, piuttosto credo che nella demenziale autostima di questo sistema, la crisi sia scappata di mano!

Nelle scuole di management o di finanza probabilmente non insegnano il significato della parola fiducia, probabilmente nessuno insegna che questo sistema è basato sulla fiducia e sull’ingenuità!

Uomini come Bill Gross che guadagnano miliardi di dollari urlando la loro disperazione interessata hanno bisogno di milioni di ingenui che partecipino al Grand Casinò!

Sono in molti convinti ancora che questa sia una crisi come le altre, molti più di quanti non crediate e aspettano solo il momento di tornare a giocare!

Solo il tempo dirà chi ha ragione……

Andrea

utente anonimo
Scritto il 10 settembre 2008 at 17:46

Parole scomparse dal lessico finanziario: investimento, riserve, solidità, oltre a etica, moralità, ecc.
La mia scarsa abitudine ai termini finanziari mi impone queste domande: che caspita sono questi fondamentali? Quando si dicono solidi?
E se, naturalmente, esistono ancora . Con rispetto, un povero diavolo.

utente anonimo
Scritto il 10 settembre 2008 at 18:09

Interessante press release.
Massimo

Press Release
Release Date: September 10, 2008

For release at 10:00 a.m. EDT
On September 9, 2008, the Federal Reserve conducted an auction of $25 billion in 28-day credit through its Term Auction Facility. Following are the results of the auction:

Stop-out rate: 2.530 percent

Total propositions submitted: $46.237 billion
Total propositions accepted: $25.000
Bid/cover ratio: 1.85

Number of bidders: 53

Bids at the stop-out rate were prorated at 28.63% and resulting awards were rounded to the nearest $10,000 (except that all awards below $10,000 are rounded up to $10,000).

The awarded loans will settle on September 11, 2008, and will mature on October 9, 2008. The stop-out rate shown above will apply to all awarded loans.

Institutions that submitted winning bids will be contacted by their respective Reserve Banks by 11:30 a.m. EDT on September 10, 2008. Participants have until noon EDT on September 10, 2008, to inform their local Reserve Bank of any error

utente anonimo
Scritto il 10 settembre 2008 at 18:53

“Nelle scuole di management o di finanza probabilmente non insegnano il significato della parola fiducia, probabilmente nessuno insegna che questo sistema è basato sulla fiducia e sull’ingenuità! ”

Ma non è che anche questo faccia parte del raffinatissimo gioco?

Nel mare ormai sconfinato del web affiorano a volte strani reperti che fanno pensare ad una realtà nascosta… leggi per esempio questo:

“Il capitale deve proteggersi in ogni modo possibile con alleanze e legislazione. I debiti devono essere riscossi, le obbligazioni e i contratti ipotecari devono esser conclusi in anticipo e il più rapidamente possibile. Quando, mediante processi giuridici, le persone comuni perderanno le proprie case, diventeranno sempre più docili e saranno tenute a freno con più facilità attraverso il braccio forte del governo al potere, azionato da una forza centrale di ricchezza sotto il controllo di finanzieri di primo piano.

Questa verità è ben conosciuta tra i nostri uomini di spicco, adesso impegnati nel costituire un imperialismo del Capitale che governi il mondo.

Dividendo gli elettori attraverso il sistema dei partiti politici, possiamo fargli spendere le loro energie per lottare su questioni insignificanti. Di conseguenza, con un’azione prudente abbiamo la possibilità di assicurarci quello che è stato pianificato così bene e portato a termine con tanto successo.”

USA Banker’s Magazine (Rivista dei banchieri americani), 25 Agosto 1924

naufrago 2008

utente anonimo
Scritto il 10 settembre 2008 at 21:07

ho qualche dubbio sulla casualità della crisi … come si dice a pensar male si fa peccato ma a volte ci si azzecca …. se avete tempo leggetevi questo articolo http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=17689

cari saluti a tutti
Luca

utente anonimo
Scritto il 10 settembre 2008 at 21:51

Ho provato a leggere l’articolo indicato da Luca nel post 16.
E’ abbastanza lungo e pieno di termini finanziari che io fatico a comprendere, qualcuno saprebbe farne il sunto? in pratica cosa hanno fatto?
Credo proprio che il mio modo di vivere l’economia attuale darà i suoi frutti, se MI LASCERANNO completare gli ultimi tasselli.
Buon lavoro e fortuna a tutti.
SD

utente anonimo
Scritto il 10 settembre 2008 at 21:55

MAMMA MIA L’ORO A 752

Scritto il 11 settembre 2008 at 06:26

This tidbit from the Wall Street Examiner came via reader Scott:

Once upon a time, when faced with a market meltdown the Fed would have pumped a wad of cash nto the market and it would have been good for a rally of a couple or three hundred points. Today the Fed added a whopping $16.75 billion, and not much happened. It’s not a good sign. The Federal government is pulling out all the stops here, but if the FCBs are no longer playing ball, it won’t matter. The game will be over. Tomorrow night we’ll find out whether the FCBs have taken their ball and
gone home, or whether they are still in the game.

The Fed appears to have pressed the panic button today, adding $16.75 in overnight repos against no expirations. We’ve seen the
Fed do this in the past when the market was on the verge of a meltdown through major support. For the stock market to have such a nominal gain in the face of such an enormous cash injection shows just how bad things really are. The huge add brought the 5 day net to an add of $17.85 billion before weekly changes PDCF and Discount Window that won’t be known until tomorrow night. The Fed also settled the usual 1 day forward 28 day term repo rollover

This is indeed sobering news on both levels: that the Fed is rattled enough to break glass and administer oxygen, and that the patient barely responded.

Se il buon giorno si vede dal mattino……!!!

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
REVOLVERSMAPS

ICEBERGFINANZA NEL MONDO

Articolo dal Network
Mercati: settimana densa di appuntamenti tra trimestrali USA delle principali banche e alcuni titoli
Guest post: Trading Room #368. Siamo ancora in un quadro positivo per borse e mercati in generali.
Alla fine ci sono riusciti, collocamento in piena estate sotto l'ombrellone e rendimenti insuffi
Analisi Tecnica Nulla di nuovo da segnalare ... Rimangono valide le considerazione della settim
DJI Giornaliero Buonasera a tutti e ben ritrovati con il nostro appuntamento mensile che rig
Tracy Inverso [Settimanale] (gg. 6)[Base Dati: 15 minuti] Tracy Inverso [Settimanale] (gg. 8)
Tracy [Settimanale] (gg. 6)[Base Dati: 15 minuti] Tracy [Settimanale] (gg. 8)[Base Dati: 15 m
Velocità t-2 / t-1 / T[Base Dati: 15 minuti] Velocità t-2 / t-1 / T[Base Dati: 15 minuti](P
Anche se risulta strano, quanto sto per raccontarvi rappresenta la realtà dei fatti. E come spe
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u