PANE, AMORE e FANTASIA !

Scritto il alle 07:25 da icebergfinanza

 

Mark Twain scrittore americano, amava ricordare che la Verità è più strana della Fantasia perchè la Fantasia è costretta ad attenersi al probabile mentre la Verità invece no.

Con la Fantasia puoi dipingere la realtà come ti pare, puoi dipingere orizzonti dove l’alba si sostituisce al tramonto, o soli di mezzanotte che non tramontano mai, puoi inventarti che si sale perchè si è scesi troppo, esaltarti per il vecchio e saggio Warren Buffet o scoprire che le vendite al dettaglio stanno risorgendo solo perchè nessuno vuole leggere tra le righe per scoprire che in fondo sono stabili , purchè la Fantasia ti faccia dimenticare che la Realtà è dipinta nella storia quotidiana dei mercati finanziari.

JANUARY_RETAIL_SALES_UNEXPECTEDLY_RISE Le vendite al dettaglio sono salite innaspettatamente del 0,3 % a gennaio però…… Purchases excluding automobiles and gasoline were unchanged.

"The U.S. Census Bureau announced today that advance estimates of U.S. retail and food services sales for January, adjusted for seasonal variation and holiday and trading-day differences, but not for price changes, were $382.9 billion, an increase of 0.3 percent (±0.5%)* from the previous month and 3.9 percent (±0.7%) above January 2007." http://www.census.gov/svsd/www/marts_current.html

Percentuale di possibile errore o di revisione 0,5 % !

Interessa a qualcuno il fatto che deflazionando le vendite il risultato finale sia pari al nulla di fatto!

"Today’s Commerce Department report on retail sales also runs counter to industry figures that show January sales fell at stores from Target to Nordstrom Inc. even as some retailers slashed prices by as much as 75 percent. Sales at stores open at least a year rose 0.5 percent from a year earlier, the worst January since 1970, according to the International Council of Shopping Centers.

I consumatori si limitano sempre più a spendere lo stretto necessario anche perchè……" The amount Americans must spend each month on debt service, housing, medical costs, and food and energy bills rose to 66.9 percent of their total spending in December, the highest since records began in 1980, according to Bloomberg figures….la maggior percentuale di spesa al servizio del debito, della casa, medicinali, alimentari ed energia dal 1980……..la coda della Grande Inflazione aggiungo io.

CONSUMERS_SPENDING_ON_ESSENTIALS

Oggi la MBA Mortgage_Bankers_Association comunica un calo di 2,1 % nelle richieste di mutui guidate da un calo del 3 % nelle richieste di rifinanziamento ma udite udite la cosa più rilevante è l’incremento dei tassi sulle operazioni:

The average contract interest rate for 30-year fixed-rate mortgages increased to 5.72 percent from 5.61 percent, with points increasing to 1.15 from 0.98 (including the origination fee) for 80 percent loan-to-value (LTV) ratio loans.

The average contract interest rate for 15-year fixed-rate mortgages increased to 5.18 percent from 5.09 percent, with points increasing to 1.08 from 0.92 (including the origination fee) for 80 percent LTV loans.

The average contract interest rate for one-year ARMs increased to 5.72 percent from 5.62 percent, with points decreasing to 0.90 from 0.97 (including the origination fee) for 80 percent LTV loans.

I tassi sui Jumbo Mortgage. ovvero i mutui sopra i 417.000 dollari sono aumentati negli ultimi mesi il che ……making it tougher to sell properties and risking further price declines…. il che rende più difficile vendere la proprietà e si rischia un’ulteriore diminuzione  del prezzo.

Companies are paying more to borrow now than before the Fed reduced its benchmark rate by 1.25 percentage point over nine days in January, based on data compiled by Merrill Lynch & Co. Bloomberg.com

Il credit crunch, la contrazione del credito presuppone …….."Lenders and investors are demanding greater compensation for offering credit as losses mount on subprime-mortgage securities and concerns grow that ratings of bond insurers will be cut."…..una maggiore difficoltà nella concessione di credito con spread in aumento applicati alla clientela o rendimenti elevati richiesti dagli investitori.

Il mercato sconta già una riduzione di 100 punti da qui all’estate, e mentre i tassi scendono, gli spread aumentano e il servizio al debito diventa sempre più oneroso.

Nel frattempo le municipalizzate USA innondano il mercato di bond che non bastano ad attirare investitori e le banche hanno smesso di sostenere il mercato.

Il fallimento delle aste per la Georgentown University e la Nevada Power unitamente alla Presbyterian Healthcare un operatore con sette ospedali nel New Mexico che si vede costretto al pagamento di un tasso di interesse ripristinato al 12 % su 38,7 milioni di dollari sono il sinonimo di un mercato sotto stress.

" Investor demand for the securities has declined on waning confidence in the credit strength of insurers backing the debt, and on reluctance by banks to submit bids and risk ending up with too many of the bonds. AUCTION_BOND_FAILURES_ROIL_MUNIS_Blooberg.com "

Vi ricordate il tanto acclamato piano di salvataggio HOPE_NOW_ALLIANCE , quel piano istituito dal governo americano che prevede la moratoria sull’aumento dei tassi in base ai " reset " previsti dalle norme contrattuali dei famigerati mutui ARMs, quel piano tanto enfatizzato che avrebbe interessato secondo alcune fonti finanziarie direttamente interessate  solo il 12 / 20 % delle famiglie in difficoltà che dispone dei requisiti fondamentali per il congelamento dei rialzi dei tassi, ebbene questo piano secondo il WSJonline è tuttora un nulla di fatto!

[Hesitation]

Secondo l’articolo in questione i primi dati indicano che il tanto propagandato piano di salvataggio ha fatto ben pochi sforzi per aiutare i mutuatari in maggiore difficoltà. La linea telefonica messa a disposizione delle famiglie in difficoltà ha fornito consulenza a sole 36.000 persone in difficoltà………

but the hotline has provided counseling to just 36,000 borrowers in the past two months, and representatives have suggested loan workouts for fewer than 10,000 of them — a small fraction of borrowers in need.

In the past two months, the 1-888-995-HOPE hotline received roughly 176,000 calls, according to the nonprofit Homeownership Preservation Foundation, which operates the hotline. During that time, hotline counselors recommended a workout for 9,975 borrowers — and told an additional 4,410 people to "seriously consider selling their home," the group says. Another 12,113 borrowers were referred for in-person counseling and services such as job-placement help.

Quindi se la matematica non è un’opinione su 176.000 chiamate ben 130.000 sono servite a ben poco e pochi hanno avuto un effettivo sollievo da tale consulenza.

Su MARKETWATCH.com si segnala come il progetto denominato LIFELINE un’iniziativa che mira ad aiutare i proprietari che sono da circa 90 giorni in ritardo nei pagamenti delle rate dei mutui con conseguente rischio per la perdita della propria abitazione, sia considerato non una soluzione alla crisi degli alloggi, ma una pausa di ulteriori 30 giorni che permetta di elaborare una soluzione, un programma di rientro.

Come abbiamo visto in un precedente post il comportamento dei mutuatari che spesso non perdono neanche tempo a mettersi in contatto con i mutuanti è estremamente razionale a tal punto da preferire l’immediato fallimento in un contesto di mercato che vede la dinamica dei prezzi in media solo all’inizio di un percorso che vedrà un declino dei prezzi delle abitazioni in percentuali variabili che vanno da un meno 20 ad un meno 30 percento. Secondo l’indice S&P CASE Shiller siamo  " solo " ad un – 7/8 % con punte ben superiori al 30 % in alcuni stati.

Nel frattempo secondo la REALTYTRAC le foreclosure sono aumentate del 75 % nel 2007 e secondo la MORTGAGE_INSURANCE_COMPANIES_OF_AMERICAS i default delle assicurazioni sui mutui ipotecari sono aumentati del 37 % ovvero il numero più alto dalla 2° guerra mondiale.

In fondo questa è solo la realtà, la fantasia è riposta nelle visioni dei mercati, visioni che giorno dopo giorno cercano un’alba all’orizzonte, un Warren Buffet di turno che porti una ventata di ottimismo, lasciando al loro destino i famigerati CDO & CLO pura spazzatura finanziaria e cercando di salvare tutto ciò che produce business!

E’ come se qualcuno in punto di morte vi offrisse un aiuto per acquistare le vostre cornee o quanto di buono ancora resta del vostro organismo!

Per il resto solo il tempo dirà dove stiamo andando, ma i segnali sono li, sotto gli occhi di chiunque ami navigare nel mare del realismo, con quella punta di fantasia che permetta di scovare all’orizzonte segnali di cambiamento, non false speranze, non fantasie ma brezze che aiutano a comprendere.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
3 commenti Commenta
utente anonimo
Scritto il 14 febbraio 2008 at 09:42

e dal più schietto realismo, un’ isola ormai poco frequentata ma pur sempre esistente, t’invio il mio saluto Andrea . Come mi diverte quella sensazione di calore che si percepisce nel profondo di se stessi difronte al tuo essere realisticamente e schiettamente PUNGENTE. E’ un vero piacere.

Saluti nautilus

utente anonimo
Scritto il 14 febbraio 2008 at 19:47

E’ apparso Warren Buffett e…ALAKAZAM! la crisi è dimenticata, Tokyo e Homg Kong sono decollate, e noi dietro a Milano, Londra e Parigi e Francoforte come tanti pecoroni…
Ma da ieri sono diminuiti i pignoramenti? Sono aumentati gli utili? Sono stati ripianate le perdite colossali delle banche? Certo che no! Cari amici, attenti ai rimbalzi.
Guido

utente anonimo
Scritto il 15 febbraio 2008 at 14:26

Appena sentito una notizia che ti farà piacere. A fronte dei prezzi del grano considerati ancora a lungo in salita l’Italia ri-aumenterà la superficie coltivata a grano.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
REVOLVERSMAPS

ICEBERGFINANZA NEL MONDO

Articolo dal Network
Alla fine anche lo SP500 ce l’ha fatta, è tornato alle quotazioni a cui si trovava a metà fe
Avrete avuto modo ieri di vedere il post sulle aspettative di crescita economica redatte dal Con
Ftse Mib. Dopo aver rotto con volatilità la trend line rialzista che ha accompagnato i corsi da me
Queste le movimentazioni monetarie. Sulle Mibofuture stabili e chiusura della componente call da 20
Vi propongo alcuni dei grafici più interessanti che ho trovato nelle ultime 24 ore in rete, gra
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Lasciamo da parte i mercati finanziari. Tanto ormai spero sia chiaro a tutti quali siano le dina
Ftse Mib. Dopo aver rotto con volatilità la trend line rialzista che ha accompagnato i corsi da me
Come abbiamo visto nel fine settimana i rendimenti americani hanno rotto livelli importantissimi
L' Argentina evita il default: trovato l'accordo con i creditori. Anche se è presto per cambiar