NATALE, UN DONO D'AMORE!

Scritto il alle 01:32 da icebergfinanza

Veliero copia

 

Ero giovane, e mi sentivo forte.
Quella mattina di primavera uscii di casa e gridai:
 «Io sono a disposizione di chi mi vuole. Chi mi prende ?»
…Mi lanciai sulla strada selciata.
Ritto sul suo cocchio, con la spada in mano e seguito da mille guerrieri, passava il Re.
 
«Ti prendo io al mio servizio», disse fermando il corteo.
«E, in compenso, ti metterò a parte della mia potenza».
Ma io della sua potenza non sapevo che farmene. E lo lasciai andare.
«Io sono a disposizione di tutti. Chi mi vuole ?»
…Nel pomeriggio assolato, un vecchio pensieroso mi fermò e disse: «Ti assumo io, per i miei affari. E ti compenserò a suon di rupie».
 E cominciò a snocciolarmi le sue monete d’oro. Ma io dei suoi quattrini non sapevo che farmene. E mi voltai dall’altra parte.
La sera arrivai nei pressi di un casolare. Si affacciò una graziosa fanciulla e mi disse:
 «Ti prendo io. E ti compenserò con il mio sorriso».
 Io rimasi perplesso. Quanto dura un sorriso ? Frattanto quello si spense, e la fanciulla si dileguò nell’ombra.
Passai la notte disteso sull’erba, e la mattina ero madido di rugiada. «Io sono a disposizione… Chi mi vuole ?».
 Il sole scintillava già sulla sabbia, quando scorsi un fanciullo che, seduto sulla spiaggia, giocava con tre conchiglie.
Al vedermi alzò la testa e sorrise, come se mi riconoscesse.
«Ti prendo io», disse, «e in cambio non ti darò niente».
Accettai il contratto e cominciai a giocare con lui.
Alla gente che passava e chiedeva di me, rispondevo: «non posso, sono impegnato».
E da quel giorno mi sentii un uomo libero.
(Tagore)
Devi capire che la Vita è come la Musica,
che è fatta più di sentimenti e di istinto che di regole.
Cari Compagni di Viaggio!
E’ giunto il momento di gettare l’ancora, attraccare al porto, di scendere dal nostro Veliero per tornare ad occuparci di noi stessi, dei nostri affetti, delle nostre amicizie, delle cose che amiamo veramente per vivere l’atmosfera di questa vigilia, in cui un Bimbo ci lascia un messaggio d’Amore.
Ho voluto trasformare il nostro veliero in un grande albero di Natale, una creazione grafica da puro principiante, un’atmofera magica che ricordi la nostra avventura.
Vorrei ricordarvi tutti, ognuno nome per nome, ma ho paura di dimenticare alcuni di Voi, nessuno escluso anche chi non ha condiviso la nostra rotta, perchè nel limite del possibile ogni dialogo, ogni confronto è stato un segnale di speranza, di rispetto, pur avendo ancora davanti a noi molte leghe per migliorare.
Un Sereno e Santo Natale a Voi e alle Vostre famiglie!
Andrea
L’amore fa ancora molta paura. Esso chiede di lasciarsi andare, l’abbandono di sè, la fiducia che abbaglia e non acceca, la donazione assoluta.
Bisognerà pagare per tutte le parole non dette, per tutte le carezze perdute, per tutti i sogni abbandonati.
Bisognerà rendere conto della paura e dell’avarizia che impedirono di amare, dell’accecamento e dell’orgoglio che soffocarono gli slanci.
Bisognerà rendere conto di tutti i gesti non compiuti, delle lacrime ingoiate, dell’amore non dato, delle promesse e del tempo perduto.
Non aspettare mai domani per dire a qualcuno che l’ami, fallo subito, non pensare ma mia moglie e i miei figli lo sanno già.
Non guardare l’ora, prendi il telefono:
" Sono io, voglio dirti che ti voglio bene, ho bisogno di te "
L’ Amore è la Vita, vi è una terra dei morti e una terra dei vivi,
chi li distingue è l’ AMORE!

 

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
21 commenti Commenta
utente anonimo
Scritto il 19 dicembre 2007 at 10:07

Grande Andrea,

Spesso ti rigrazio, sono forse ripetitivo ma è impossibile non farlo …, la tua sensibilità,la vision, la correttezza che ci trasmetti sono uniche come te.

Se una persona dalla quale posso solo imparare, grazie per essere quì con noi !

Il mio desiderio più profondo è quello di conoscerti prima o poi, per crescere insieme.

Salute e Amore a te e a chi ti è vicino.

Roberto.

utente anonimo
Scritto il 19 dicembre 2007 at 11:57

Grazie…Grazie…Grazie…
Il tuo mix finanza – psiche – realta è fenomenale. E’ sempre un piacere leggerti. Continua così.
Buon Natale!!!
Massimiliano

utente anonimo
Scritto il 19 dicembre 2007 at 12:54

Ringraziamento ancora ad Andrea per la purezza e la nobiltà d’animo. E’ uno stato di grazia che appartiene alle persone con quel valore aggiunto non misurabile ma che fa sempre la differenza. Rinnovo i miei auguri al nostro capitano e a tutti i membri di questo appassionante quanto leale blog.
(p.s. una volta si era detto di una cena da qualche parte .. io l’idea non l’ho mica accantonata !!!! ma ormai per il 2008).

Marcoeco

utente anonimo
Scritto il 19 dicembre 2007 at 13:20

Di catastrofisti purtroppo è pieno il mondo grazie a loro basta fare il contrario e si fanno guadagni enormi: aumenta il petrolio arriva l’inflazione? Invece di allarmarvi perchè non vi hanno detto di comprare per esempio Evergreen solar o sunpower corporation?
Semplice perchè non conoscono il mercato

utente anonimo
Scritto il 19 dicembre 2007 at 13:34

Sempre riguardo ai catastrofisti che scrivono su yahoo consiglio di guardarsi qualche grafico di qualche azione americana non necessariamente solare (yahoo o google): mentre tutti vendevano e presagivano asteroidi sulla terra io mi compravo google a 525 (agosto 2007); costoro riflettano un pò se sia il caso di continuare a piangersi addosso (tipico sport nazionale) o se non sia il caso di approffittare delle occasioni di ribasso. Ricordatevi che Buffet non ha fatto una fortuna vendendo azioni ma comprandole!!

utente anonimo
Scritto il 19 dicembre 2007 at 13:40

Un altro incavolato perchè si aspettava il rally.

Auguri di Buon Natale anche a te

Mas

utente anonimo
Scritto il 19 dicembre 2007 at 15:16

caro anonimo, tante care cose anche anche a te, goditi i lauti guadagni, non capisco perche’ tanto astio con quelli che defisci catastrofisti, se non ci fosse che vende il mercato salirebbe e basta.
raccontaci pero’ anche quelle rarissime volte che avrai perso.
sono in borsa da anni, per conto terzi, e di persone come te ne conosco a mazzi, dicono di non perdere perche’ non vendono, intanto hanno in ptf stm a 60 euro tiscali a ex 1000 euro, seat a 4 euro, telecom etc……
di pirla come te e’ pieno il mondo
Mariano

utente anonimo
Scritto il 19 dicembre 2007 at 15:59

Caro Anonimo,

Natale è vicino, mi verrebbe voglia di insultarti ripargandoti con la tua stessa moneta… , per i giorni di festa che verranno mi limito a prescriverti una bella bottiglia di Maalox.

Roberto.

utente anonimo
Scritto il 19 dicembre 2007 at 16:30

Cari anonimi e non,
a Natale siamo tutti più buoni … tanti auguri al Capitano e a tutta la flotta.
Quando lessi “BELLA LA BORSA, PECCATO QUANDO SCENDE” di Salvatore Gaziano, BorsaExpert.it ( un gran bel libro) non credevo a quanto scritto a pag. 95 , eppure a leggere certi Post non c’è che dargli ragione;
Citando CALMITA STEFANO “MAI PIU’ PERDITE IN BORSA” dice:
“sapete perchè i traders perdono? perchè sostanzialmente fanno trading non per guadagnare ma perchè vogliono aver ragione e qui si scontrano col proprio ego.
Fogar

utente anonimo
Scritto il 19 dicembre 2007 at 16:31

beato te, anonimo, che conosci il mercato, quello di “Monopoli”, dove evergreen solar sarà pure al top, ma te stai messo proprio male…
auguri a tutti
pinio

utente anonimo
Scritto il 19 dicembre 2007 at 16:38

mi associo a tutto l’equipaggio per laugurio di 1000 e poi 1000 ed altri 1000 … contatti al giorno.
Auguri di Buon Natale a tutti
pinio

utente anonimo
Scritto il 19 dicembre 2007 at 17:03

Buon Natale a voi tutti e alle vostre famiglie. E Buon Natale anche all’anonimo rialzista tutti i costi a cui auguro sinceramente di non restare col cerino in mano dopo che i furbi avranno incassato i loro bonus 31/12/2007. Del resto anche a qualcuno tra i “Masters of the Universe” i conti già non tornano come si deduce da questo articolo del Times che spiega che la Cina, che ha quasi 1000 miliardi di $ di Cash e securities, si sta comprando l’America a prezzi di saldo attraverso le sue Società a controllo pubblico.

“Morgan Stanley has received a $5 billion (£2.5 billion) cash injection from China Investment Corporation (CIC) after admitting to $9.4 billion in sub-prime mortgage write-offs that dragged its fourth-quarter financials into the red.

Morgan Stanley said that the $5 billion provided by CIC will “help to further bolster the firm’s strong capital position and enhance growth opportunities globally, while also building on Morgan Stanley’s deep historic ties and market leadership in China”. CIC is a state-owned investment group that also owns a stake in Blackstone, the US private equity house.

In October, Bear Stearns agreed to a $1 billion investment from China’s Citic Securities while Citigroup received $7.5 billion in capital from the Abu Dhabi Government’s investment arm last month.

John Mack, the chairman and chief executive of Morgan Stanley, said today that he would not accept a bonus for the full-year after a “deeply disappointing” quarter in which a $1.9 billion profit in the final quarter of last year fell to a $3.5 billion loss during the three months to November 30.
Last year Mr Mack earned one of the largest bonuses on Wall Street when he was awarded $40 million in shares and options.
It is expected that James Cayne, Mr Mack’s opposite number at Bears Stearns, will also announce that he will forgo his bonus when the bank reveals full-year figures tomorrow.

Morgan Stanley announced last month that sub-prime mortgage related writedowns would total $3.7 billion as of October 31.

However, sub-prime related asset values have deteriorated rapidly, and Morgan Stanley said today that it recorded an additional $5.7 billion writedown, bringing the total decline to $9.4 billion.

Overall, full-year profits fell from $6.3 billion to $2.5 billion and revenues declined 6 per cent to $28 billion.”
Il mondo sarà molto diverso negli anni a venire, forse già dal 2008….

Guido

utente anonimo
Scritto il 19 dicembre 2007 at 19:50

adesso che siamo in 1000 ,per l’ultimo dell’anno potremmo anche fare un cenone,:buon natale andrea e tutti i naviganti : ciao minghin

utente anonimo
Scritto il 19 dicembre 2007 at 23:11

Grazie Andrea per la Tua saggezza, la Tua purezza e la Tua bontà, che trasmetti a tutti coloro che si aprono a riceverla.
Un sincero augurio di felicità e serenità a Te e chi Ti sta vicino.
Jack

utente anonimo
Scritto il 20 dicembre 2007 at 09:06

lo so che e’ quasi natale ma se riesci dai un occhio a questo articolo, parla di qualcosa che hai gia’ trattato, la bolla delle carte di credito:
Is Another Financial Bubble in the Cards?
Sharon L. Secor

Making smart financial decisions requires good information and a clear understanding of financial options. Sharon Secor writes regularly for Direct Lending Solutions,Lenders Mark, and a variety of other publications and websites providing useful and practical personal finance information. In addition to her freelance work, Ms. Secor runs Secors Writing Service and is working towards completing a double major in Journalism and Spanish – preparation for writing for both English and Spanish language markets about social and economic issues in Latin America, as influenced by increased industrialization and the global marketplace.

author’s email

author’s web site

view author’s other articles

Join this author’s mailing list

Your Name:

E-mail Address:

Sharon L. Secor
December 17, 2007
Even as the shock waves of the sub-prime mortgage meltdown are still shaking the foundations of the American economy, rumbles are beginning to be heard of another market rocking event on the horizon. It seems that another bubble may soon burst, its fragile surface already showing the signs of a slow leak due to hits taken from the foreclosures crisis fallout. Credit cards are beginning to show weakness, and with $920 billion in credit card debt held by Americans, trouble in this market has the potential to be just as traumatic for the markets as the sub-prime mortgage meltdown, following a similar road to the bottom.

Several of the nations biggest banks have expressed concern about the trends in consumer credit card spending. American consumers are spending more than they earn, carrying record setting levels of debt. Meanwhile, savings are at their lowest point since the Great Depression. While these conditions are not new, there have been indications of change in the handling of these high debt levels by consumers that some analysts find troubling. Credit card issuers have begun to notice an increased use of cash advances, smaller payments made against account balances, and a creeping rise in defaults.

Some of these changes can be attributed to the effects of the housing bubble burst and sub-prime lending crisis. During the long period of inflating home values and the boom in mortgage lending, many consumers borrowed against home equity to pay down credit card balances. This avenue of debt relief is no longer available for many consumers, as falling home values have reduced home equity and tightening lending standards have made such loans less available. Also contributing to the weakness in the credit card market are consumers who are financially stressed by rising mortgage payments, causing many to make smaller payments against balances, or to accumulate more debt on their credit cards while struggling to avoid mortgage default or foreclosure. Of course, consumers that have lost their homes to foreclosure are quite likely to default on credit card payments in the midst of such financial chaos, and many will file bankruptcy.

These indications, which many experts feel may be the early signs of trouble in the credit market, have caused some leading US banks to take precautionary measures. For example, Citigroup recently announced that they would be putting $2.24 billion away to offset potential consumer defaults, along with their quarterly earnings report, which reflected a decline of 57 percent. American Express and Bank of America have reported similar news of poor earnings, the worst since 2001, and large reserves against default are being tucked away by these institutions as well.

Credit card debt has become an investment vehicle in today’s financial markets, packaged into securities backed by credit card receivables. Should there be widespread credit card defaults, the impact would spread throughout the economy as these investments lose value, in a pattern quite similar to the progression of the sub-prime meltdown. However, a key difference between these two situations is that credit card debt is unsecured, making default a complete loss for these investors, unlike mortgage securities where foreclosures can recover at least a portion of the balance. Ironically, these credit card backed securities have become more popular recently, seen as an alternative by many investors to the troubled mortgage backed securities market, accounting for 45 percent of the asset-backed securities sold in October 2007.

So, as the global economy suffers from the still unfolding crisis in the mortgage market, yet another financial bubble could be in position to burst. It seems that many have failed to heed the warnings that were inherent in the mortgage meltdown, as consumers continue to spend more than they can afford, and investors flock from one risky, debt based investment to another. Those that can would be wise to to take steps now to avoid having to struggle to pick up the pieces after after yet another burst bubble.

ciao Mariano

utente anonimo
Scritto il 20 dicembre 2007 at 10:26

Buon Natale

Pierluigi

utente anonimo
Scritto il 20 dicembre 2007 at 10:54

Caro anonimo, ma chi sono i c atostrofisti che scrivono su Yahoo?, leggo assiduamente i vari blog, ma ad essere sincero un catostrofista e’ una persona che vede sempre piu’ nero di quanto lo sia la realta’.
mentre il 90% dei vari blogger (ad eccezione di questo), cambiano umore da un giorno all’altro, dopo tre giorni di ribasso diventano catastrfisti, dopo due di rialzo vedo rally.
in questo blog, il capitano ha una visione nitida, l’ha trasmessa a tutti, stiamo andando in contro ad una crisi sistemica, dai risvolti imprevedibili, la soluzione non c’e’ l’ha in tasca nessuno, se poi qualche commentatore e’ un catastrofista e’ un altro discorso, e’ normale che in luoghi dove si fanno previsioni negative, si annidano anche persone che vedono sempre negativo, non per questole previsioni sono sbagliate.
vuoi comprare azioni, obbligazioni ?fallo!, se guadagni sono tuoi, se perdi anche, cosa pensi che interessa ai lettori di questo blog, sembri uno di quei ragazzini che si vantano del proprio membro e poi………….

tutti vantano esperienze di borsa, piu’ o meno lunghe, dimenticano la vera storia dell’umanita’, con periodi di offuscamento superiori alla vita media di un individuo.
caro anonimo non guardare il dito guarda la luna………..
buon natale a tutti.
Edo

utente anonimo
Scritto il 20 dicembre 2007 at 15:42

Vorrei chiederti un commento sul fatto che secondo l istat siamo ai minimi dal 1992 come tasso di disoccupazione…..oggi ho scoperto all ufficio di collocamento che se uno guadagna 7500 euro lordi non è disoccupato, meno di 500 netti al mese

Scritto il 21 dicembre 2007 at 12:57

Nell’augurarvi un sereno Natale ed uno spirito natalizio sempre vivo in tutti voi, non posso non fare una considerazione su questi “Fondi Sovrani” che stanno facendo shopping di azioni di banche americane col Dow Jones non così lontano dai massimi. Forse servirà a ritardare gli eventi prefigurati, avvicinandoci pericolosamente ad anni sempre critici per il Dow, quelli del fine decennio. Probabilmente servirà a salvare qualche grosso gruppo finanziario, ma il piccolo, la gente, in occidente, è comunque sempre più senza soldi e cinesi ed indiani non sono forse ancora in grado di tirare da soli l’economia mondiale. Sarebbe interessante uno studio sulla distribuzione della ricchezza, dato che aveva messo già in evidenza Ravi Batra nel libro “La Grande Depressione del ’90”. Attualmente dovrebbe essere ancora più concentrata nelle mani di pochi e prima o poi si dovrà compensare.
Ancora auguri a tutti.
Bill

utente anonimo
Scritto il 21 dicembre 2007 at 14:43

auguri di buon Natale e di un felice anno nuovo a tutto l’equipaggio e soprattutto al nostro grande Capitano!

Pace a tutti,

Marco

Scritto il 23 dicembre 2007 at 18:27

Mi associo per gli Auguri di un sereno Natale e felice anno nuovo!!!
Grazie in particolar modo a te Andrea che con il tuo lavoro e la tua passione, ci fanno vivere emozioni grandi!!!

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Mercato azionario: titoli value e momentum a confronto I dati macroeconomici continuano ad uscire
Le rimodulazioni tariffarie sono ormai una consuetudine tra gli operatori di telefonia mobile (e fis
Ftse Mib: dopo una breve fase laterale, il 4 novembre l’indice italiano ha rotto in gap up il liv
E' l'indice più importante a Wall Street, quello da cui è dipeso il grande rally e tuttora dip
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
La notizia delle nevicate delle ultime ore che sta interessando le Dolomiti, potrebbe avere ricordat
Sui mercati finanziari la parola d'ordine è conoscenza. “Solo grazie alla conoscenza è possibile
“Solo grazie alla conoscenza è possibile assorbire gli urti del mercato senza cedere alla paura,
Signori manca poco. Tra qualche giorno arriverà la più grande IPO della storia, quella di Saud