"STABILIZZAZIONE" DEL FENOMENO "SUBPRIME" La Verità è Figlia del Tempo!

Scritto il alle 23:22 da icebergfinanza

" I proprietari delle abitazioni degli Stati Uniti con buon livello di accreditamento stanno avendo sempre più problemi nel onorare i loro debiti e gli istituti finanziari stanno offrendo loro la magia dei prestiti "subprime"!

Il ritardo nei pagamenti e le insolvenze che aumentano nelle ipoteche di categoria intermedia, le cosidette ipoteche ALT-A concesse lo scorso anno  " DISCONCERTING"  e i mutuatari insolventi o morosi incominciano a trovare difficoltà nel rifinanziare i propri mutui hanno detto oggi in una dichiarazione gli analisti

dell’agenzia Standard & Poor’s

CONTAGIO_SUBPRIME

L’esaltazione collettiva di un fenomeno drogato da un oceano di liquidità, come uno tsunami che nulla può fermare, ha contaminato ogni settore in nome di un presunto benessere sociale!

L’innovazione ha portato una moltitudine di nuovi prodotti come i prestiti subprime (…). Dove un tempo ai clienti più marginali sarebbe stato semplicemente negato il credito, ora i prestatori sono in grado di giudicare con efficienza il rischio di quei clienti e di prezzarlo appropriatamente. Questi progressi hanno portato a una rapida crescita dei mutui casa subprime….in risposta alla domanda del mercato a beneficio dei consumatori”.

Firmato ALAN GREENSPAN

I numeri alle volte sono impietosi, secondo una ricerca di Bank of America ben 500 miliardi di mutui ipotecari a tasso registrabile scadranno da ora alla fine dell’anno per ripristinarsi ad un livello standard stellare rispetto all’origine e altri 700 miliardi di dollari sono in previsione per il prossimo anno con una percentuale di 3 su 4 decisamente "subprime".Attualmente il 7% delle ipoteche subprime sono insolventi!

LA BOCCA DELLA VERITA’!

Come abbiamo detto più volte i costruttori sono gli attori di mercato che più di altri contribuiscono a rivelare la vera identità di questa recessione immobiliare.

Uno dei maggiori costruttori americani LENNAR ha segnalato ieri una perdita di 244 milioni di dollari contro un profitto precedente di 324 milioni.

a) calo del 28 % delle consegne  b) 37% di calo di redditività al più basso tasso da 10 anni a questa parte  c) nuovi ordini in discesa del 31 %  d) prezzi medi di vendita scesi del 7% quindi annulamenti costanti in una percentuale del 29% già segnalata precedentemente e) agevolazioni raddoppiate rispetto allo scorso anno

In sintesi secondo Lennar in questi ultimi 6 mesi il mercato si è "ulteriormente" deteriorato e il mercato subprime deve essere completamente sostituito.

CONTAGIO DI ACCREDITAMENTO GLOBALE

La glaciale senzazione della fine di un’era

SUBPRIME_GLACIAL

Dopo le dichiarazioni della banca UBS sui timori per i rischi di questa nuova esaltazione collettiva M&A e LBO ora anche il chairman di HSBC la prima grande banca ad essere stata interessata dal fenomeno "subprime" in un’intervista al FINANCIAL_TIMES avverte che il giocattolo si stà rompendo!

POTENZA DI UNA LEVA SUL RISVEGLIO DELLA CONSAPEVOLEZZA GLOBALE !

E NEL FRATTEMPO LA REGINA DEI PRIVATE EQUITY " BLACKSTONE " E’ SCESA SOTTO IL LIVELLO DI PREZZO INIZIALE DELLA MAGICA IPO LEVERAGED !

IPOs_GAME

IL MIRAGGIO CONTINUA!

THE_HOUSING_MIRAGE

 

Racconti ordinari di un stabilizzazione che verrà!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
5 commenti Commenta
utente anonimo
Scritto il 28 giugno 2007 at 11:42

la Fed continuerà a sostenere il mercato con dichiarazioni rassicuranti mirando ad una politica monetria comunque ”accomodante”…le grandi banche d’affari apriranno le cassaforti andando a colmare voragini aperte in alcune strutture finanziarie…chi si è accollato il rischio se lo terrà ben stretto magari per i prossimi dieci anni ed i mercati sosterranno la volata all’elezione del prossimo presidente.
questi mercati Oggi digeriscono tutto…subprime, cina, carry trade, fiducia dei consumatori, insider trading, scandali finanziari, petrolio, iran, hamas, hedge fund, private equity e tutto quello che si può aggiungere, anche la concorrenza dei rendimenti sui titoli di stato e perchè no, anche l’inflazione!!…e se i dati non sono correlati alle aspettative, come tu dimostri, addirittura vengono ”modificati”!!
Il mercato deve crescere, forse lo ha deciso la statistica o qualche algoritmo a noi sconosciuto…forse che l’alfa stà battendo il beta??
ti leggo con piacere a presto

Scritto il 28 giugno 2007 at 17:53

Complimenti! Mi inchino a questa analisi così sintetica, così efficace che riassume in un semplice respiro le prospettive prossime venture. Oggi tanto per cambiare si è vista una revisione dell’inflazione dal 2,2 al 2,4 che riflette un aumento dei servizi medici!!! Per favore non scherziamo, con i cereali alle stelle, materie prime in grande forma e petrolio che torna a ruggire ebbene si le spese mediche modificano l’inflazione! Un’economia di revisione, la Revision United States of American. E i sussidi di disoccupazione scendono, scendono lievi e soffici come la neve e la “piena occupazione” aiuta gli “investimenti”. Corporate Profits in frenata e investimenti fantasma e le ditte assumono, assumono…..Chissà!
Grazie e complimenti ancora! Andrea

utente anonimo
Scritto il 28 giugno 2007 at 21:00

Come previsto

adirittura la fed nei suoi discorsi senza forma (come al solito) sembra non essere spaventata dall’ inflazione

In noting this improvement, they abandoned language in previous statements that described underlying inflation as “somewhat elevated.”

Intanto il rendimento dei bond a 10 anni sale …. il petrolio a 70 $ …e in più mi sa che nemmeno in agosto toccheranno i tassi ….

A che gioco stanno giocando ?

utente anonimo
Scritto il 29 giugno 2007 at 08:08

Un’altra delle tue perle.

Complimenti roberto.

Scritto il 29 giugno 2007 at 20:01

Certo che Lei sa come utilizzare bene i “Fuochi d’Artificio”. Grazie di cuore per le ” Perle ” ma certamente la strada è ancora lunga per raggiungere lo splendore e la perfezione di questo “dono” della natura, mi accontenterei di riuscire a trasmettere un messaggio alternativo a questa ondata di irrazionalità collettiva. Conoscere per capire, analizzare per comprendere, essere consapevoli per fare delle scelte. Ciao Roberto!Andrea

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
REVOLVERSMAPS

ICEBERGFINANZA NEL MONDO

Articolo dal Network
Analisi Tecnica Perdiamo il canale rialzista e con long black anche i 19300... La doji di indecisi
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
I dati macro di venerdi hanno dato un po' di positività in più ma attenzione, in ambito intermar
Iniziamo con una bella notizia, nuovi minimi sul rendimento trentennale dei nostri tesorucci
Ftse Mib. Dopo la rottura della ex trend line rialzista che ha accompagnato i corsi da metà febbra
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Alla fine anche lo SP500 ce l’ha fatta, è tornato alle quotazioni a cui si trovava a metà fe
Avrete avuto modo ieri di vedere il post sulle aspettative di crescita economica redatte dal Con
Ftse Mib. Dopo aver rotto con volatilità la trend line rialzista che ha accompagnato i corsi da me
Queste le movimentazioni monetarie. Sulle Mibofuture stabili e chiusura della componente call da 20