DEUTSCHE BANK: ALLARME ROSSO…INVESTMENT BANKING!

Scritto il alle 10:18 da icebergfinanza

Risultati immagini per deutsche bank cartoons

Probabilmente molti di Voi non ci hanno fatto caso ma in settimana tra le righe in anteprima vi avevamo messo una notizia, da prendere in seria considerazione, una notizia che riguardava la voragine con la banchetta intorno, si Deutsche Bank, quella che non basta l’intero Pil tedesco per salvarla, una delle molte banche tedesche di fatto nazionalizzate, capace di bruciare tutti gli ultimi aumenti di capitale fatti in questi anni…

Bce chiede a Deutsche Bank simulazione costi ..

FRANCOFORTE (Reuters) – La Bce ha chiesto a Deutsche Bank di stimare i costi della liquidazione delle attività di trading della banca di investimento, la prima simulazione di questo tipo per una delle maggiori banche europee. Lo ha annunciato il Cfo James von Moltke in un’intervista a Reuters, spiegando che non si tratta di un esercizio insolito e che non è in alcun modo collegato alla review interna della banca di investimento a livello globale.“Pensiamo di essere i primi perché siamo la maggiore banca per capitalizzazione nell’ambito della supervisione Bce”, ha spiegato il Cfo.

Bce chiede a Deutsche Bank simulazione scenario di crisi, faro su .

In Germania il colosso Deutsche Bank si conferma osservato speciale della Bce. Stando a quanto ha riportato Reuters sulla base di alcune indiscrezioni, i responsabili della vigilanza della banca centrale europea avrebbero chiesto all’istituto tedesco di calcolare i costi potenziali che dovrebbe sostenere, nel caso in cui dovesse smobilizzare il proprio business di investment banking anche attraverso una operazione di “risoluzione”. 

I rumor sono stati riportati inizialmente dal quotidiano tedesco Sueddeutsche Zeitung, che ha indicato come la Bce inoltrerà queste richieste anche ad altri istituti dell’Eurozona.

La richiesta è che Deutsche Bank proceda praticamente alla simulazione di uno “scenario di crisi”, per capire quale sarebbe l’impatto sul capitale e sul business sui derivati se, come banca solvibile, dovesse dire addio all’investment banking.

Ma quando si parla di investment grade di cosa parliamo?

INVESTMENT BANKING – Bankpedia

La funzione dell’Investment Banking è collegare, per il tramite dei mercati finanziari, i soggetti che detengono il risparmio (privati e istituzioni) con le imprese che necessitano di risorse per finanziare i loro investimenti.

Deutsche Bank affonda l’Italia: l’inchiesta

Italia affondata, scommessa finanziaria vinta. Ovvero: ecco come la più grande banca tedesca ha speculato al ribasso sui titoli di stato del nostro paese, proprio mentre Roma rischiava di precipitare in una tragedia greca.

Chi ci segue, sa benissimo che banche criminali come Deutsche Bank e altre, sono le maggiori responsabili della crisi europea, salvate grazie ai soldi del Fondo salvastati europeo, con i nostri soldi.

Risultati immagini per deutsche bank icebergfinanza

La notizia che lo scorso anno è passata inosservata è che

Deutsche Bank ai suoi clienti: “Salvate voi le banche italiane”

La vicenda è presto detta: la Deutsche Bank spa, emanazione italiana del principale gruppo bancario tedesco, ha deciso di addebitare 24 euro e 32 centesimi, una tantum, ai circa 500mila titolari di conto corrente che ha nella Penisola.

Come apprendiamo dalla lettera pubblicata nell’articolo a fianco, la comunicazione è stata inviata in gennaio e prevede, in caso di silenzio assenso, l’addebito a fine giugno. Salvo decidere di recedere. Tutto regolare. Anche la spiegazione: i costi dei conti correnti possono essere aumentati dalle banche a fronte di motivi che ne giustifichino l’innalzamento, tipicamente legati ai maggiori costi di esercizio. Il punto è che in questo caso i maggiori costi, effettivi, sono molto particolari.

Riguardano la partecipazione di Deutsche Bank al Fondo di Risoluzione presso la Banca d’Italia, l’autorità introdotta dalla direttiva Brrd (cosiddetta bail in) per effettuare i salvataggi bancari. Al Fondo partecipano, in ogni Paese dell’area euro, tutte la banche del sistema, in proporzione agli attivi. Quindi Deutsche Bank partecipa anche in Italia in proporzione alla sua spa.

Chiaro, il contribuente italiano ed europeo, ignaro ha salvato l’intero sistema bancario tedesco, francese ed inglese, e questi chiedono a tutti gli ingenui che hanno il conto presso di loro soldi per salvare cosa, le banche italiane.

Non c’è limite all’ironia, non c’è limite all’indecenza di queste vere e proprie organizzazioni criminali che manipolano, frodano, evadono, eludono. Non lo dico io, lo dice la storia e magari Voi ci mettete pure dentro i vostri soldini.

Mi fermo qui, basta e avanza.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.3/10 (13 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +12 (from 12 votes)
DEUTSCHE BANK: ALLARME ROSSO...INVESTMENT BANKING!, 9.3 out of 10 based on 13 ratings
Tags: ,   |
26 commenti Commenta
john_ludd
Scritto il 20 aprile 2018 at 11:23

“… ha deciso di addebitare 24 euro e 32 centesimi, una tantum …”

fosse una tantum … la maggior parte delle banche italiane, a iniziare dalla più solida (e te lo credo) applica una marea di balzelli una semper, fantomatici costi di tenuta conto (eh ????) che portano il costo dei conti corrente a un poco invidiabile record per i paesi OCSE. In più le banche italiane sono a rischio bail-in (come quelle tedesche peraltro ma molto meno dato l’ampio spazio fiscale della Germania, creato in buona parte dalla cretineria dei satelliti). I costi per la tenuta dei conti in Svizzera, Londra, Hong Kong, Singapore etc… sono zero, bail- in risk = 0. In Europa c’è repressione finanziaria condotta a livelli mai visti, e siamo solo ai titoli di testa. Banconote in tasca nella maggior quantità possibile … the best available investment advice and it’s feee !

Gianluca
Scritto il 20 aprile 2018 at 12:28

john_ludd@finanza,

Io ormai mi sto perdendo
Intanto grazie john di esserci anche se dovrai riabbandonare
Il conto svizzero va dichiarato sul 730 se nn vi sono cap. Gain o altro?
Io ho il conto in db… lo tolgo? Mah
Unicredit meglio? Ing? Mah
Allora Svizzera… poi se il governo vuole inc… tanto sono un residente Italia per cui … ok nn avrò il bail in in Svizzera … per cui a questo punto cambio
Ticino? Mah
Banca stato? Poste?
Spero mi darai una idea e a questo punto vado in svizzera e verso con bonifico
Ps lo sai che Svezia e Norvegia stanno ritirando velocemente il contante? Io avevo delle corone norvegesi e me le stavano per “annullare”
Le svedesi le devi inviare alla banca svedese perché in Italia nn le prendono più
Teniamo cash … ok quanto … in euro? Ok .. fra un po’ avremo un problema anche su quello
Saluti

john_ludd
Scritto il 20 aprile 2018 at 13:52

Gian­lu­ca,

non ho scritto che devi avere uno due tre conti all’estero, chi ha un sacco di soldi lo avrà già fatto perché lo ha sempre fatto dalla notte dai tempi, non ha certo necessità che arrivi un pistola come il sottoscritto per avere consigli. Ho scritto che è saggio avere banconote. Se hai per dire 20.000 euro sul c/c che te ne fai ? Rende zero, intascane un pò, se ne hai 50.000, intascane di più, etc… D’altra parte come mai nella riKKa cruKKia non c’è mai stato tanto contante nei materassi ? Come mai nel riKKo e sovrano Giappone l’uso del contante è sacro e molte volte superiore che in Europa e se solo provi a toccarlo ecco che anche il remissivo giapponese diventa Godzilla ? La Svezia non fa testo, è un paese piccolo e ricco (cioè lo era prima che arrivassero orde di immigrati non integrabili che hanno devastato i sobborghi delle loro città) e soprattutto di gente totalmente asservita e ossequiosa, ben oltre il politically correct. Strano paese, per carità funziona tuttora molto meglio del nostro, ma ha ha un’elite minuscola che possiede quasi tutto, alla faccia del socialismo. La Norvegia invece è davvero un caso a parte, molto civili, l’immigrazione è stata gestita molto meglio MA ha vissuto il più colossale boom da idrocarburi pro/capita dell’universo. A quel punto con un fondo sovrano che vale 4-5 volte il PIL comprenderai che per i 5 milioni di abitanti sparsi in un territorio il 30% più grande dell’Italia è tutto molto più facile (ma hanno un inverno lungo 6 mesi e non farei il cambio manco scannato). Su sorridi, siamo passati direttamente dall’inverno all’estate, ora mi sparo un giro in bici !

alexandersupertramp
Scritto il 20 aprile 2018 at 14:09

Tutto ampiamente condivisibile ma al tempo stesso frustrante. Sappiamo benissimo che l’intento della Germania non è l’integrazione europea ma bensì quello di dominarla come ci hanno già provato in passato con altri mezzi. La cosa triste non è che loro ci provino ma che trovino sponda facile presso i nostri politici prezzolati. Per cui mettiamoci il cuore in pace. Se Deutsche Bank dovrà essere salvata con soldi pubblici tedeschi o europei sarà fatto. Le nostre invece finiranno sul groppone degli italioti. Gli stessi che sono corsi in massa a votare il Movimento 5 Stalle e il suo giggino che è diventato più europeista del PD.

stanziale
Scritto il 20 aprile 2018 at 19:48

alexandersupertramp@finanza,
…eh….! I comizi di Di Battista al sud ,dove prometteva reddito di cittadinanza a tutti…credo rimarranno negli annali, altro che la -modesta- vendita della fontana di trevi…purtroppo, condivido qua to hai scritto.. prima di veder fallire deutschbank, devono vendere (con aste private, ovvio) il nostro immane patrimonio artistico, che in questo momento viene repertoriato e catalogato dai franco-tedeschi
https://www.google.com/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=2&cad=rja&uact=8&ved=0ahUKEwjxwLr9ssnaAhViBcAKHWK9BYQQFggrMAE&url=http%3A%2F%2Fwww.accademia.org%2Fit%2F364-cecilie-hollberg-nuova-direttrice-della-galleria-dellaccademia%2F&usg=AOvVaw0H1XHlsyE4DqkS2e9oPQ_I

ma sia chiaro NON e’ l’euro, la sovranita’ monetaria il ns problema….

Gianluca
Scritto il 21 aprile 2018 at 04:26

Grazie ludd… stai bene
john_ludd@finanza,

Gianluca
Scritto il 21 aprile 2018 at 10:25

Buongiorno… Armstrong sostiene una cosa banale … nella storia i governi hanno fatto ciò che vogliono.. sempre
Bene i tbond che tutti i gg vorrei prendere… A. Sostiene di prenderli a brevissime scadenze… perché , sostiene, ne verranno posticipate le scadenze ( nn fra molto)

puntosella
Scritto il 21 aprile 2018 at 11:54

ANALISI su DEUTSCHE BANK

La banca con i derivati attorno se non dovesse recuperare un minimo
settimanale sopra i 12,41 euro e poi costantemente viaggiare sopra
tale livello, è destinata ad andare a rompere i minimi del 2016 e
portarsi in zona della traiettoria polare che al momento segna 7,8918.

Tale analisi è condotta usando la Cinematica, branca della fisica,
partendo dal Punto di Osservazione Iniziale del 2 Febbraio 2001,
MASSIMI di periodo INIZIO DataBase usando come Velocità Media
il fattoriale esponenziale, che autocostruendosi va ad identificare
gli altri quattro(4) EVENTI predefiniti, che sono: Max e Min Assoluti
dopo il POI, Max di Scostamento sia Positivo che Negativo dalla sua
velocitàmedia di spostamento.

Dai 4 EVENTI successivi al POI è possibile costruire altrettanti
AUTOSTRUTTURE senza che l’analista inserisca alcun parametro
creando cosi una rete neurale di curve o traiettorie dinamiche sempre
in equilibrio che se intersecate dal Punto Materiale Vettore cambiano
istantaneamente VERSO, ma no DIREZIONE.

Nel 1° grafo l’analisi è condotta sull’HighW, mentre nel 2° grafo è condotta
sul LowW, nel 3° grafo le due analisi assieme e nel 4° una visione del tutto
ZOOMMATA.

**
VelocitàMedie: io ne ho costruite 4, ognuna con una struttura differente dall’altra,
ma ne uso, oltre questa, sostanzialmente altre 2 [VelocitàMediaDecelerata e
Velocità Media Pesata] su tre strategie differenti.

***
Infine 2 grafi sul BRENT e per finire altri 2 sull’ARABA FENICE.








laforzamotrice
Scritto il 21 aprile 2018 at 12:02

alexandersupertramp@finanza,

Ma che palle con questa Germania imperiale, ma quando, ma dove, fatti, non chiacchere da bar sport.

puntosella
Scritto il 21 aprile 2018 at 12:08

A proposito di balzelli… quanto accaduto personalmente molti anni fa.

Ricordo anni fa quando avevo un conto presso una banca
che voleva acquisire AntonVeneta ed in una comunicazione
lessi che vi era un prelievo di circa 30 euro e la giustificazione
scritta era: recupero spese generali.

Andai a chiedere spiegazioni al responsabile della filiale
che gentilmente mi disse di non saperne nulla ma che si sarebbe
impegnato a conoscere le motivazioni, dopo mia insistenza e dopo
alcune finte telefonate o meglio composizione di un numero, che a
suo dire risultava più volte occupato e di ripassare tra 2 o 3 settimane
per avere delle nuove.

Dopo neanche 2 settimane sono ritornato alla carica, ma ancora
nulla, quando poi dopo un mese e mezzo dalla prima contestazione
chiesi se aveva notizie ed alla sua risposta che consistette in un
allargamento delle braccia gli dissi di chiudermi il conto e di bonificare
il tutto presso altra banca, si adoperò subito dicendomi che – avendo
lui la facoltà di poter riaccreditare quella somma nel conto del trimestre
in corso la situazione per lui era così risolta.

Ho conosciuto successivamente in una riunione l’informatico autore di quel
programma gestionale il quale mi disse che gli utenti che hanno insistito
perché non gli andava di pagare quel balzello sono risultati 4 su diecimila,
ed a coloro che hanno insistito per tantissimo tempo prima di avere riaccreditato
la somma illecitamente “sfilata”, la banca assieme ad un biglietto di scuse
per il “disguido involontario” e per aver sollecitamente segnalato l’inconveniente
si permetteva di ringraziarli con un piccolo cadeau, una Mont Blanc cinese….
una bella presa per *ulo preconfezionata.

….. quel giochino del recupero spese generali ho poi saputo che
è stato seguito da moltissimi altri istituti di credito, con buona pace degli
organi di vigilanza in altre faccende affaccendate….. e non solo una volta
all’anno, ma più volte.

laforzamotrice
Scritto il 22 aprile 2018 at 15:34

A proposito dell’Amaca di Serra: sei un’esempio luminoso di ipocrita sinistroso, arrogante quanto imbecille.
Secondo te i tuoi amici “borghesi”, laureati, che hanno fatto il liceo “per bene” invece sarebbero tutti bella gente, allora? Medici, magistrati, ingenieri, avvocati, docenti e ovviamente giornalisti ed intellettuali come te, tutta brava gente, no? Certo, fanno crollare strade e palazzi perché sono corrotti, s’inventano operazioni chirurgiche per lucrare, difendono e assolvono criminali e fanno incarcerare innocenti perchè è business, docenti figli di baroni incapaci e imboscati come loro che invece di lavorare fanno arbitrati, che chissà perché di solito vincono chi paga, giornalisti su libro pagai, manager che fanno fallire banche e aziende con i soldi nei paradisi fiscali… tutti bravissima gente, non bulli. Perché essere bulli è solo essere violenti fisicamente, non è fare i fighi perché si hanno i soldi (oh, non puoi venire a Capri domani? Mi spiace), o perché si è belli o alla moda o perché si ha una posizione, quello non è essere bulli vero? Quella è classe, come quei burini che si mettono a sgasare con il Ferrari vicino al povero cristo con la Panda, o quei “giornalisti” che pontificano dai giornaloni o dalle radio o tv sapendo che quelli dall’altra parte non possono reagire perché loro (voi) hanno il pulsante dell “in air” o decidete cosa far sentire o leggere.
Sbruffoni, vigliacchi e anche stupidi, perché molti di voi credono davvero di essere superiori e per questo non si sentono bulli, ma semplicemente “upper class per grazia ricevuta”. Ringraziate il cielo che “gli altri” sono cosi sciocchi da permettervelo, in questo ha ragione Serra, nessuno è inferiore come colui che si sente tale, e troppi si comportano come tali. Ma da qui a credere che essere bulli sia una questione di classe sociale e non di carattere è proprio da Bullo.

puntosella
Scritto il 24 aprile 2018 at 06:46

A proposito del BRENT, su TimeFrame Daily oggi è entrato un segnale
di ALLERTA sul prezzo minimo a 74,2700

Cosa significa questo segnale di allerta?

Che nel caso fossimo al RIALZO, il BRENT ha intersecato una
traiettoria polare proveniente dal MASSIMO calcolato sui minimi
giornalieri che risale al 13 MARZO del 2012 che allora quotava
125 $

Affinché il rialzo prosegua dovrà continuamente registrare un MINIMO
giornaliero sopra 73,5860 altrimenti procedere ad aggiustamenti di
portafoglio.


puntosella
Scritto il 24 aprile 2018 at 06:59

Qui stesso sistema che ANALIZZA i valori del MASSIMO GIORNALIERO
dove non scattato alcun segnale visto che la traiettoria polare viaggia a 76,0272
ma prima dovrà superare il valore della traiettoria proveniente dai minimi del 2001
e che segna 75,5219

puntosella
Scritto il 25 aprile 2018 at 11:14

Oggi sull’ARABA FENICE, al momento, è entrato un segnale di SHORT sul tf YEAR

puntosella
Scritto il 25 aprile 2018 at 12:15

Anche sul DJIA sta per chiudersi il cuneo formato dai Vettori che viaggiano a quota 25.388
DISCENDENTE e quota 23.504 ASCENDENTE

Analisi condotta sui valori massimi settimanali con POI del 14 gennaio 2000

puntosella
Scritto il 25 aprile 2018 at 22:23

Anche se c’è TENSIONE sui PREZZI dei TBond il cambio da una mano in questi giorni.

Analisi sull’EuroDollaro e sul Bond 2,5% Febbraio 2045

puntosella
Scritto il 25 aprile 2018 at 22:35

L’EuroDollaro è arrivato su un supporto decisivo calcolato sulla velocità media esponenziale
1,2169…. mentre è arrivatto ad 1,2000 la traiettoria partita dal MINIMO del 3 Gennaio 2017…

Giorni interessanti attendono coloro che operano sul CAMBIO

puntosella
Scritto il 25 aprile 2018 at 23:07

Analisi sul TBond 2,5% scadenza Febbraio 2045

andreblanz
Scritto il 26 aprile 2018 at 16:36

pun­to­sel­la@fi­nan­za,

cia puntosella sono molto incuriosito dal tuo modello e dai grafici che genera. purtroppo faccio fatica a decifrare. esiste un posto dove posso guardare come supporto? tutte le linee colorate mi paiono medie mobili che nascono ognuna in un determinato spazio temporale. il grafico del titolo o del bond o della valuta poi han cap o floor su quei livelli a seconda dei casi. questa è una mia interpretazione sommaria, ma mi manca la parte previsionale. grazie se mi aiuterai , saluti

puntosella
Scritto il 26 aprile 2018 at 17:40

Ecco l’analisi sullo SPREAD BTP – BUND

Siamo su un sostegno abbastanza robusto…110,50 e vicinissimi ad un altro
sostegno che proviene dai MINIMI del Dicembre 2015.

puntosella
Scritto il 27 aprile 2018 at 07:44

an­dre­blanz@fi­nan­za:
pun­to­sel­[email protected]­nan­za,

cia pun­to­sel­la sono molto in­cu­rio­si­to dal tuo mo­del­lo e dai gra­fi­ci che ge­ne­ra. pur­trop­po fac­cio fa­ti­ca a de­ci­fra­re. esi­ste un posto dove posso guar­da­re come sup­por­to? tutte le linee co­lo­ra­te mi pa­io­no medie mo­bi­li che na­sco­no ognu­na in un de­ter­mi­na­to spa­zio tem­po­ra­le. il gra­fi­co del ti­to­lo o del bond o della va­lu­ta poi han cap o floor su quei li­vel­li a se­con­da dei casi. que­sta è una mia in­ter­pre­ta­zio­ne som­ma­ria, ma mi manca la parte pre­vi­sio­na­le. gra­zie se mi aiu­te­rai , sa­lu­ti

Ciao andreblanz, io ho avuto l’occasione nel 1986 di conoscere un uomo eccezionale
prima che un grande analista, l’Ing. Diego Loro, responsabile dell’Ufficio studi di Euromobiliare,
vera boutique finanziaria all’epoca, che teneva anche una rubrica sul mensile INVESTIRE
in quegli anni, qui allegato una sua intervista sullo stesso giornale il quale applicava la Cinematica
del Punto materiale ai titoli di borsa, facendo partire ad ogni giornata dei RIPORTI una media
progressiva, questo per 24 mesi e poi dei valori ne calcolava la media aritmetica.

Nel mio modello non vi sono parametri da settare, si parte da una Data\Orarioi\Evento, per cui
adesso che non ci sono più i riporti, per esempio una Data\Orario\Evento può essere il giorno\ora
di scadenza dei FUTURES, oppure inizio Anno\Mese\Settimana finanziari, per usare TimeFrame
di gestione e non di TRADING, pertanto unico valore iniziale, poi in realtime i dati in arrivo che
possono essere dal Tich by Tick con cui hai SEMPER il tracciato continuo, ma richiede molta
potenza di calcolo ed un fornitore dati che ti permetta il ripristino in caso di sospensione nel
ricevere i dati per uno dei tanti disguidi che possono capitare, per cui investimento in tecnologia
e softwuare.

Io nel 1986 sono stato l’autore del 1° programma di analisi di borsa in lingua italiana e non in
inglese, programma che mi è stato scippatto e venduto a Mario Berton, responsabile editoriale
di INVESTIRE che poi lo pubblicizzava con il nome di TURBO TREND, occasione che mi ha
indotto ad imparare a programmare.

Ho detto più volte che non si tratta di fare previsioni, ma quelle linee tanto distanti dal prezzo
sono linee che poi possono essere raggiunte ed intersecate, che sono calcolate per traslazione
usando lo SCOSTAMENTO MASSIMO che il PUNTO MATERIALE[leggasi Prezzo\Vettore] dalla
sua Velocità Media che è calcolata sullo SPOSTAMENTO.

Io di Velocità Medie Progressive ne uso, oltre a quella aritmetica, altre tre, su cui ho costruito delle
strategie che vanno a trovare i massimi e minimi di Prezzo dell’ Intervallo temporale dalla Data\Ora\
Evento che sul Piano Cartesiano diventa il POI(Punto di Osservazione Iniziale) da cui da questo
valore si va a calcolare lo spostamento e lo scostamento.

Di traiettorie in automatico ne puoi inserire un numero infinito se il tuo computer ha potenza di
calcolo, traiettorie che sempre in automatico partono dai MASSIMI di SCOSTAMENTO, sia positivo
che negativo e\o anche dai MAX e MIN di prezzo .

Io preferisco usare, nel metodo di gestione del capitale la velocità media pesata con i volumi,
che attenuano di molto, soprattutto quando si lavora con i FUTURES , “il rumore” , qunando
il sottostante è chiuso come nell’esempio del FDAX.

Spero di esserTi statodi aiuto, ma studiati la Cinematica del Punto materiale, perché senza di
quella non avrai mai la consapevolezza e la fiducia in te stesso per sapere in qualsiasi momento
della giornata a quale latitudine e longitudine(COORDINATE) la nave\prezzo si trova, praticamente
il mestiere di CARTOGRAFO ti attende.
IngDigoLoro1.pdf
IngDigoLoro2.pdf
IngDigoLoro3.pdf

puntosella
Scritto il 27 aprile 2018 at 08:52

Scattato Allerta Vendita…su time frame ad 1 minuto siamo al polo nord sui minimi di barra

puntosella
Scritto il 27 aprile 2018 at 08:56

Supporto al momento a 12.554,..su tf Daily calcolato sui massimi di barra.

puntosella
Scritto il 27 aprile 2018 at 11:33

Qui aggiornamento IntraDay e Punti di Equilibrio discendenti su tf settimanali provenienti
dai MAX di Gennaio.

puntosella
Scritto il 27 aprile 2018 at 14:55

Arrivati sulle traiettorie Polari settimanali….su tf ad 1 munuto

puntosella
Scritto il 27 aprile 2018 at 14:55

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Forse qualcuno si sarà chiesto che fine avrò fatto. Purtroppo la vita spesso ci riserva delle
Ftse Mib: l'indice italiano è tornato sulla prima resistenza statica importante  a 21.122 punti, d
Riproduzione riservata STAY TUNED! Danilo DT (Clicca qui per ulteriori dettagli) Segui @in
Continua la costante e persistente sottovalutazione degli effetti della guerra commerciale in at
Sorpresa. Inflazione meno forte del previsto. Questo è un dato che potrebbe dare una boccata di o
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Avvio poco mosso per il Ftse Mib che dopo qualche minuto di incertezza prova a costruire un moviment
L’ipotesi di quota 100 con 62 anni di età anagrafica sembrava definitivamente accantonata perchè
Analisi Tecnica Siamo sempre inseriti in un canale ribassista all'interno del quale abbiamo un a
Stoxx Giornaliero Buona Domenica a tutti, barra settimanale che rimane inside rispetto a quel