Cerca nel Blog

IL FANTASMA DEL DOLLARO: CROLLA IL PIL AMERICANO!

Scritto il alle 10:30 da icebergfinanza

Risultati immagini per denaro

Poche chiacchiere e molti grafici, ma davvero c’è ancora qualche ingenuo che si domanda per quale motivo un uomo come Trump ha vinto le elezioni americane visto che tutto andava a meraviglia, piena occupazione e crescita economica?

United States GDP Growth Rate

Per la prima volta con la più imponente dose di stimoli monetari e fiscali della storia l’economia americana cresce nel 2016 ( revisioni successive escluse )  meno del 2 % la media del ultimi anni, ovvero solo 1,6 % ANNUALIZZATO!

Il Pil Usa rallenta a sorpresa: cresce “solo” dell’1,6%

MILANO – Nell’intero 2016 il Pil degli Stati Uniti è salito “soltanto” dell’1,6%, la crescita più lenta dal 2011. E’ quanto emerge dalla lettura preliminare del dato diffuso dal Dipartimento al commercio americano, secondo cui il Pil è cresciuto dell’1,9% nel quarto trimestre. A pesare il fatto che sull’espansione della prima metà dell’anno ha inciso in negativo il calo del petrolio e il rafforzamento del dollaro, fattori che hanno minato i profitti e gli investimenti aziendali.

Nel 2015 la crescita era stata del 2,6%, l’anno migliore dal 2006, sopra la media del 2,1% all’anno registrata dal 2010, il primo anno intero dopo la recessione. Per fare un paragone, la crescita media negli anni novanta era stata del 3,4% all’anno.

 Le esportazioni nette hanno sottrato 1,7 punti percentuali al pil, la cifra più alta.

Ma davvero in circolazione c’è ancora qualche ingenuo che crede che la Federal Reserve alzerà i tassi per ben tre volte nel 2017?

In molti mi hanno scritto perchè non parlo più del GDPnow della Fed di Atlanta che ha per l’ennesima volta clamorosamente fallito l’obiettivo con una differenza di un punto, 2,9 % previsto contro 1,9 % uscito venerdì.

Da tempo il cambio di metodologia ha portato questo strumento previsionale ha sovrastimare sensibilmente la crescita americana, peccato perchè in passato aveva dato prova di buona affidabilità.

Sotto la superficie però questo dato è molto peggiore di quello comunicato, visto che le rimanenze di magazzino ottenute con unaccumulo di scorte hanno aggiunto un punto intero al dato complessivo.

A differenza di quello che scrive la Repubblica sull’articolo riportato non ha inciso il calo del petrolio ma viceversa il dato sulle esportazioni nette testimonia un aumento dei prezzi del petrolio in combinazione con un dollaro che per il momento non sta ancora intaccando sensibilmente le esportazioni. Mi attendo a breve suggerimenti alla Banca centrale americana di rinviare l’aumento dei tassi visto il dollaro forte.

Non solo sarà davvero interessante osservare per quanto tempo ancora gli investimenti rersidenziali con tassi in deciso aumento possono sostenere la crescita.

Togliendo questi due fattori positivi la crescita americana nel quarto trimestre sarebbe stata del 0,56 %!

Hei bellezza, ma in giro oltre a scrivere fesserie c’è ancora qualcuno che si degna di guardare i dati, di riportare la verità?

treMa davvero c’è ancora qualcuno disposto a credere che alla fine di un ciclo economico globale, con il commercio mondiale in evidente affanno, Trump riuscirà a far ripartire l’America seminando guerre commerciali e protezionismo?

Trump illusion Ragazzi, oltre 140 pagine di analisi dettagliate negli ultimi due manoscritti, prepariamoci alla prossima tempesta perfetta!

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta, l’informazione indipendente…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.7/10 (16 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +15 (from 15 votes)
IL FANTASMA DEL DOLLARO: CROLLA IL PIL AMERICANO!, 9.7 out of 10 based on 16 ratings
15 commenti Commenta
veleno50
Scritto il 30 gennaio 2017 at 12:44

Ieri il capitano l’ha fatta fuori dal vasino ha definito portoghesi i lettori non paganti del blog.Chiede di parlare poco delle informazioni(preziose) che vengono inviate ai paganti.Io faccio parte della feccia dei portoghesi che ne approfitta ,c’è un però io leggo e guardo milano finanza,cnbc live,leggo tutti i siti economici di larga (tiratura)etc e commento dove ne ho la possibilità.Caro Boss scendi dal piedistallo e torna ad essere l’umile che ti contraddistingue da tutto il marcio che c’è ,perchè ad onor del vero per me sei il migliore in assoluto, forse la pensano tanti altri come me .Come dici tu bisogna circondarsi di persone che ti facciano sorridere il cuore allora forse si trova il paese delle maraviglie,o è cambiato qualcosa.Con molta stima veleno 50

aorlansky60
Scritto il 30 gennaio 2017 at 15:50

per favore Veleno,

quello che hai appena fatto notare

“…l’ha fatta fuori dal vasino…”

SI che è notare “la pagliuzza”

quando nell’occhio di altra gente (molta altra gente che magari critica l’operato del prossimo) C’È UNA TRAVE (per esempio in quelli che trovi così etici, quelli che ti sono così simpatici della corrente politica che voti, ma pure tra quelli che ti stanno meno “simpa” di altre correnti politiche, la lista è lunga, praticamente interminabile…);

a parte questo, credo che il Capitano paghi per lo spazio di dominio nel quale scrive come proprietario del blog, pertanto ha tutte le ragioni per far notare quello che ha detto, peraltro con tutta semplicità come ha fatto, senza i secondi sensi che hai voluto leggere e interpretare, Veleno…

cosa vuol dire “Io faccio parte della feccia dei portoghesi” ???

andiamo, servirebbe meno polemica, quello che hai scritto non è di alcun apporto costruttivo.

Scusa se mi permetto di farti la predica, niente di personale.

zanella1951
Scritto il 30 gennaio 2017 at 16:09

caro Veleno nessuno ti obbliga a venire su questo blog e per giunta a criticare senza costruire nulla. è da un pò che ti seguo e per me sei il prototipo del vero troll se fossi il capitano ti bannerei cari saluti

andreblanz
Scritto il 30 gennaio 2017 at 16:20

ma veleno mettila na 50 euro per ricevere i dossier, sono ben spesi che sarebbero anche un ringraziamento a chi ti ha dato spazio tutte le volte su queste pagine. Purciarata!

d
Scritto il 30 gennaio 2017 at 17:07

Quello che mi sono sempre domandato è come si possa avere la pretesa di poter fruire gratuitamente dell’impegno altrui. Questo a prescindere dall’abilità, dalla bravura, dal risultato. Personalmente mi vergognerei di “rubare” il tempo e l’energia scroccando la competenza professionale di un’altra persona.
Premesso questo, Andrea ci “regala” pressochè quotidianamente i suoi ragionamenti, che sono frutto di una competenza notevole, acquisita con anni di studio. E tutto questo lo fa gratis. Poi, per chi in un modo o in un altro lo sostiene, invia corposi reports che farebbero invidia a blasonati analisti e che ben potrebbero dar vita ad un servizio in abbonamento a pagamento. Che qualcuno possa lamentarsi, dopo aver fruito gratis dell’opera altrui per anni ogni giorno, per non avere a disposizione anche questa più corposa “pappa” la dice lunga.
Il parassitismo è il vizio italico più radicato… proprio come il cattocomunismo.
Altro che farla fuori dal vaso, c’è chi ne fa crema per spalmarsela in faccia.

veleno50
Scritto il 30 gennaio 2017 at 17:17

an­dre­blanz@fi­nan­za,

za­nel­la1951@fi­nan­za,

Io leggo quello che voglio ed investo tantissimo senza bisogno dell’accompagnamento. Guadagno, rimetto non ho da incolpare nessuno,mai chiesto nulla al timoniere quindi cari benefattori a voi non riguarda nulla di ciò che ho scritto. Zanzara 1951 perchè bannarmi? si legge di tutto e di più in internet e non trovo nessuno che da del portoghese al lettore.Se chiedo qualcosa nel merito sarei d’accordo. Su youtube c’è il campione del mondo a fare corsi di computer gratis ha fatto circa 200 video centinaia di ore di insegnamento e non chiede nulla, solo un mi piace. Andreablanz se uno non vuole i commenti non mette la rubrica non capisco cosa ci sia da ringraziare.State calmi ho detto quello che il dottor Mazzalai ha scritto. Stop alle polemiche.

veleno50
Scritto il 30 gennaio 2017 at 17:19

aor­lan­sky60,

Grazie del suggerimento ho sbagliato ad usare il nome (feccia) chiedo perdono al Dottore.Ciao

PG
Scritto il 30 gennaio 2017 at 17:29

Sono esterrefatto nel leggere certi commenti. Non solo il Capitano ci dedica ore e ore su questo blog gratuitamente, ma ora è pure tacciato di essersi montato la testa perché magari vorrebbe riservatezza circa suoi scritti che persone con un minimo di intelligenza e di riconoscenza ricambiano con donazioni . Non passa giustamente per la testa a un frequentatore di questo tipo, che invece di leggere gratis le già troppe informazioni del blog, si permette pure di dare giudizi e pseudo moralismi non pensando che l’atteggiamento che il capitano richiama sottilmente è assolutamente dovuto in rispetto proprio di chi ha fatto donazioni. Beh è il classico atteggiamento di quelli per cui quello che è loro è loro e quello che è degli altri al 50%… io rimango basito per la sfacciataggine. Caro (si fa per dire ) Veleno, se permetti mi incazzerei io se qui girassero notizie per le quali ritengo di aver dato il mio giustissimo contributo al Capitano. Con qst uscita hai mostrato il vero lato di te che sapevamo da un pezzo ma che non ti porta neanche un pochetto a farti vergognare. Il contraddittorio ben venga ma qui quasi sempre si tratta di provocazioni, e per fortuna che dici che lui è il migliore… un bel modo per dimostrarlo. Io ti avrei bannato mesi fa perché persone così per me non meritano di leggere alcunché. Alcune preziosità le capisci quando non le hai più ma a te non interessa leggere… interessa l’argomento o il pretesto per provocare e per questo per me sei una persona triste… in breve secondo i miei canoni per me sei un poveretto (e i soldi credimi non c’entrano niente). Qui occorre nobiltà d’animo , si parla di donazioni, di rispetto, di altruismo, di riconoscenza e se dopo tanti anni sei ancora qui a fare post di quel tipo sinceramente per me sei senza vergogna. Spero (ma la mia è una speranza vana) di non leggerti più qui perché se continui la tua vergogna non avrebbe confini.
ps – non posso scrivere per un infortunio momentaneo ma mi ci son sforzato perché hai la rara capacità di far incazz… anche chi non vorrebbe con i tuoi atteggiamenti inqualificabili e certamente ciò che scrivo non lo scrivo per difendere il capitano che non ne ha bisogno e troppe volte ti da la parte più grossa non rispondendoti, ma perché all’indecenza non posso rimanere impassibile. Spero vivamente tu sparisca da questo blog perché tu non c’entri nulla con le persone che lo frequentano. Immagino che poveretti come te però non possano sparire, perché la loro principale mission della loro arida vita è quella di essere presenti per il solo gusto di provocare. Una magra soddisfazione; infatti una soddisfazione da poveretti.

icebergfinanza
Scritto il 30 gennaio 2017 at 18:21

Ragazzi grazie di cuore, ma vi prego di ignorarlo! Caro Veleno, lo sai che sei libero di provocare ormai da anni, un suggerimento cerca di non esagerare, continua pure mi fai giusto un piacere! Un abbraccio

vito_t
Scritto il 30 gennaio 2017 at 19:15

d@finanza,

… ma di che ti meravigli ? è il prototipo di sanguisuga … che crede che tutto il mondo debba provvedere al suo benessere … occorrerebbe lasciarlo perdere , ignorarlo proprio … sai un detto diceva … il maggior disprezzo è la non curanza … si gasa se scriviamo qualcosa di lui… oltretutto è anche ….. rinciTROLLito …

stanziale
Scritto il 30 gennaio 2017 at 19:35

@veleno- il capitano ti ha risposto da quella grande persona che e’, ma ti conviene, ti farebbe onore, chiedere scusa riconoscendo che hai equivocato: laddove Andrea ha scritto dei portoghesi, non intendeva affatto che chiunque legge il blog e’ un portoghese, ma solo chi cerca di carpire, domanda notizie inerenti gli investimenti senza passare da machiavelli. Un ulteriore motivo di cio’ lo ha spiegato Pg, anche per difendere chi passa da machiavelli, appunto. Per cui se tu ritieni di non aver fatto cio’ ,come hai scritto, non eri affatto chiamato in causa.
Per il resto,purtroppo come italia stiamo ancora subendo eventi disastrosi , leggete su unicredit http://www.wallstreetitalia.com/ora-unicredit-rischia-bail-in-ultimatum-dalla-bce/
cosi’ come la bce aveva volutamente danneggiato mps facendo quelle pesanti dichiarazioni, tra l’altro anche FALSE (avevano detto che la liquidita’ mps bastava un mese, invece Morelli successivamente dichiaro’ che continuando il trend negativo della liquidita'(che pero’ si e’ interrotto) sarebbe bastata 3 – 4 mesi( la cosa non mi era sfuggita). Ora come avevo scritto e previsto ma ci voleva poco, e’ la volta di unicredit, che peraltro aveva passato tranquillamente gli stress test. Ma, dove il problema non c’e’ si CREA. Si mette(e da parte governativa piddiota si avalla) Mustier il francese in odor di servizi segreti transalpini. Questo comincia subito a trafficare svendendo i gioielli (tra l’altro Pioneer venduto ai francesi e con i soldi italiani di pioneer si comincia la scalata a mediaset), e facendo queste mega svalutazioni quando non erano state affatto richieste neanche dall’eba. A questo punto si crea il problema, un deficit di cassa con la speranza di far fallire il successivo aumento di capitale e commissiarare l’italia. O comunque qualcosa di negativo per noi.
Ma, se andate in giro, sentite solo piddioti rassegnati che dicono che bisogna fare la manovra di 3-4 miliardi. Perche’ invece del 2,3 il deficit e’ ben al 2,5 per cento (il piu’ basso di tutti dopo la germania) e dopo che abbiamo dato, non preso, 63 miliardi al fondo salvabanche tedesche e 7-8 miliardi all’anno all’ue . Non si e’ mai visto il debitore che minaccia e commissaria il creditore.

veleno50
Scritto il 30 gennaio 2017 at 20:02

Caro dottor Andrea Mazzalai grazie per la libertà avuta fino ad ora,accetto il suggerimento del bravo Stanziale chiedo scusa di tutto. Scendo dalla scialuppa un saluto a tutti e buona fortuna a voi alle vostre famiglie.un abbraccio Veleno50

icebergfinanza
Scritto il 30 gennaio 2017 at 20:23

In serata ho ricevuto due mail di due compagni di viaggio che mi fanno sapere che ben due differenti banche del nord Italia non trattano Tbond in un caso addirittura esisterebbe una tassa di 50 euro per cointestatario di deposito titoli per il privilegio di detenerli. Più che banche questo mi sembrano pasticcerie! Allucinante ma normale, magari suggeriscono altri prodotti, questa è la regola. Immagino che un ETF ha la stessa sicurezza di un Tbond americano! Chapeau Ragazzi!

icebergfinanza
Scritto il 30 gennaio 2017 at 21:28

vuvuzela@finanzaonline,

Ha ragione il “Lepatata” di turno che bisogno c’è di stressarsi e fare polemica con tutte le trombette da morto che ci sono in circolazione ;-)

charliebrown
Scritto il 30 gennaio 2017 at 22:09

stan­zia­le@fi­nan­za,

E Del Vecchio che dirà? Era necessaria discontinuità disse un tempo, e venne questo Mustier. Io ammiro molto quello che ha fatto Del Vecchio nelle sua vita, ma comincio a dubitare che adesso faccia le scelte giuste. Certo è molto spostato verso la Francia.

Ghizzoni a pelle mi stava simpatico, l’hanno liquidato come un somarello (a parte la buonuscita). Aveva sbagliato tutto Ghizzoni o Mustier è troppo furbo? Difficile a dirsi, unica cosa certa è che Daniele Nouy non ci ama.

Dalla mia barchetta sulla quale ho imbarcato treasuries guardo, più allibito che spaventato, il nuvolone Unicredit. Diventerà un uragano? Forse anche il Capitano del veliero ci sta pensando.

A domani.

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Ecc,o quando sento uno che doveva fare il medico, sorvegliare il rischio di diffusione dell'epidem
Stoxx Giornaliero Buonasera, ci troviamo sempre sotto swing incondizionato sul ciclo mensile
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
E’ un indice di redditività che ha cambiato la vita a molti Amministratori Delegati di società c
E’ un periodo in cui le banche italiane sono nel mirino a causa di una serie di problemi, prim
Come di consueto ho provveduto ad aggiornare l'ormai celebre (e mitico) grafico sulla crescita del P
Quadro tecnico precario per il FTSE Mib che comincia la settimana bersagliato dalle vendite. Il prin
Guest post: Trading Room #250. Dopo una settimana negativa, dovuta sopratutto allo stacco dei divi
Nel fine settimana, oltre ad aver gettato nel nulla come al solito, milioni e milioni di euro, giu
Nel fine settimana, oltre ad aver gettato nel nulla come al solito, milioni e milioni di euro, giu