POWELL… PEAK!

Scritto il alle 09:21 da icebergfinanza

Cartoon of the Day: Peak - fallingdown

Ieri sembrava di essere tornati indietro di qualche anno, quando la banca centrale americana guidata dalla Yellen e da Powell, sussurravano ai mercati che i tassi potevano salire di molto per raggiungere un livello di neutralità.

È bastato questo per poi far collassare i tassi tutte le volte a livelli inferiori a quelli precedenti.

Ieri Powell ha commesso lo stesso clamoroso errore.

Ovvero suggerire che c’è molto spazio per un rialzo dei tassi!

La cosa che in molti non hanno colto è che non sono stati decisi tempi, ritmi di questi aumenti, ma soprattutto che molto dipenderà dal mercato del lavoro e dai dati economici che come abbiamo visto nelle ultime settimane, stanno velocemente deteriorandosi.

Nel valutare l’atteggiamento appropriato della politica monetaria, il Comitato continuerà a monitorare le implicazioni delle informazioni in entrata per le prospettive economiche . Il Comitato sarebbe pronto ad adeguare opportunamente l’orientamento della politica monetaria qualora emergessero rischi che potrebbero impedire il raggiungimento degli obiettivi del Comitato. Le valutazioni del Comitato terranno conto di un’ampia gamma di informazioni, comprese le letture sulla salute pubblica, le condizioni del mercato del lavoro, le pressioni inflazionistiche e le aspettative di inflazione e gli sviluppi finanziari e internazionali.

A proposito di aspettative di inflazione…

In sintesi vi suggeriamo alcune notizie che la Fed ha dato ma che probabilmente in pochi hanno compreso.

Sarà presto opportuno alzare i tassi ma non si sa quando, il tutto dipenderà dalle prossime settimane, come si muoverà l’economia.

Gli acquisti di asset termineranno a marzo, ma…il tutto terminerà solo quando inizieranno gli aumenti dei tassi per i quali non esiste una data prestabilita.

Il mercato sconta e scommette su il primo rialzo a marzo e altri 3 o 4 durante l’anno, immaginatevi cosa potrebbe accadere ai mercati obbligazionari se questo non avviene.

Ma la cosa che tra le righe in moti hanno ignorato e che io vi riporto in grassetto è che la Fed…

  • La Fed intende principalmente detenere titoli del Tesoro a lungo termine.

I soliti psicopatici, che leggono solo i titoli di prima pagina, nessuno che si prende la briga di andare in profondità e leggere tutto parola per parola.

Infatti, appena qualcuno di importante se ne è accorto, tutto è tornato come prima con la differenza…

… che lui, mister Greenback non scherza, sta per sfondare il supporto strategico a 1.12 poi poi ambire agli obiettivi che abbiamo prefigurato nel nostro OUTLOOK 2022, l’anno del dollaro è solo all’inizio.

E infine, secondo la Fed, “le condizioni finanziarie complessive rimangono accomodanti” e lo rimarranno per tanto tempo ancora aggiungo io.

Ieri i mercatucci hanno avuto un momento di sbandamento ne Tesla, ne Intel hanno soddisfatto alcune aspettative…

Alcuni amici che se ne intendono e che sono sempre ben informati mi suggeriscono che molte banche di affari stanno cambiando la loro visione sul mercato azionario, in silenzio, senza fare rumore, soprattutto dopo i pessimi dati sui consumi di novembre e dicembre.

Goldman Sachs: “Il nostro indicatore di rischio del mercato ribassista è aumentato e punta a bassi rendimenti futuri. Sebbene non abbia raggiunto livelli di zona di pericolo che tipicamente precedono un mercato ribassista (un calo di almeno il 20%), ha raggiunto livelli che sono stati tipicamente coerente con correzioni e rendimenti relativamente bassi nei prossimi uno e cinque anni”.

Resta il fatto che in molti sono ancora molto sovrappesati sulle azioni, mentre i fondamentali peggiorano.

La correzione non è affatto finita!

I manoscritti da inizio anno sono più che sufficienti per comprendere come coglierla, l’ultima grande occasione, la più colossale della storia, perché oggi sono tutti sul lato sbagliato di una barca che sta di nuovo per affondare.

Ricordo a tutti coloro che avessero bisogno, che ICEBERGFINANZA è anche consulenza a 360 gradi, in mezzo a questa tempesta perfetta.

Cliccando sul link qui sotto e mandando una mail a [email protected] è possibile avere una consulenza strategica sui possibili sviluppi macroeconomici e finanziari dei prossimi mesi, oltre a ricevere i nostri manoscritti. Buona giornata Andrea

Chiunque volesse sostenere il nostro viaggio riceverà in OMAGGIO le analisi di Machiavelli. Per contribuire al nostro viaggio basta cliccare SUL BANNER  a fianco dei post sul lato destro della pagina o andare alla sezione DONAZIONI…

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

 

Tags:   |
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Puntata speciale di Trading Floor con ospite Eugenio Sartorelli, trader professionista e docente Ma
La negazione in psicologia, determina una compromissione della realtà, fino al completo occulta
Indici azionari che stanno lavorando, ormai da molti giorni, importanti aree monetarie dove insiston
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Giornata di lunedì caratterizzata da lievi rialzi che hanno permesso, come vedremo nel dettaglio, f
Bear market? Oltre al mercato orso guardiamo agli effetti sui mutui immobiliari e ipotecari USA.
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Ftse Mib. Nonostante l'apertura negativa di oggi, il quadro tecnico di breve periodo rimane comunque
Il quadro del CFTC di Chicago continua ad illustrare uno scenario molto legato agli eventi geopo
CONTATORE