NOVEMBER RAIN!

Scritto il alle 09:11 da icebergfinanza

6 Fakta Menarik Seputar Lagu November Rain Milik Guns N Roses

Sarà un mese molto piovoso questo per i mercati, ma dopo la pioggi torna il sereno e arriva Babbo Natale!

Venerdì, dopo l’uscita dei dati del mercato del lavoro, tutti entusiasti, meglio delle previsioni anche le revisioni, peccato che in molti guardano solo al piccolo puntino nero nella grande pagina bianca.

Un Biden in grave difficoltà sul fronte politico, che ha subito una sonora sconfitta nelle ultime tornate elettorali dove all’inizio dell’anno aveva vinto, un Biden in evidente calo di popolarità, aveva bisogno di un buon dato e puntuale è arrivato.

Peccato che se si scava sotto le macerie, c’è ben poco da esultare. I libri paga degli Stati Uniti sono cresciuti di 531.000, più del previsto, i due mesi precedenti hanno avuto revisioni al rialzo per un totale di 235.000.

Pochi o nessuno hanno evidenziato che il tasso di partecipazione è sceso al  61,6%, contro il 63,3% di febbraio 2020 e che dopo aver perso 22,3 milioni di posti di lavoro in 2 mesi, l’economia statunitense ha ora recuperato solo 18,2 milioni posti.

Immagine

E’ ormai un anno che il tasso di partecipazione non risale, stabile ai livelli anni ’70.

Nonostante questi dati meravigliosi, i rendimenti sono letteralmente crollati, tornando a livelli che non si vedevano da settembre!

Il motivo è semplice, come spesso suggerito oggi comanda solo l’econofisica, ma un suggerimento viene da questo grafico, semplice, semplice…

Immagine

Più la partecipazione al lavoro crolla e più la velocità di circolazione della moneta segue!

Non importa se salgono i salari, i motivi sono solo la mancanza di personale specializzato, il resto, settore ristorazione o turismo, si fermerà molto prima di quello che molti credono.

Il grafico qui sopra è pura libidine per gli amanti della storia, gli amici e i nostri lettori, lo conoscono a memoria, il prossimo giro sarà spettacolare!

Anche ai livelli attualmente elevati dei prezzi delle case negli Stati Uniti, l’acquisto ha ancora senso per coloro che sono fissati sulla proprietà. Ma gli acquirenti devono essere sicuri di poter accettare quello che potrebbe essere un percorso a lungo termine piuttosto accidentato e deludente per i valori delle case.

Con il mercato tornato a livelli di ipercomprato ESTREMO non resta che attendere con fiducia la violenta correzione in arrivo, prima del solito telecomandato rally di Natale, il bello per gli amici di Machiavelli inizierà il prossimo anno, con un crollo dei rendimenti che ci porterà a livelli impensabili e mai visti nella storia.

Martedì usciranno i prezzi alla produzione in America e il giorno dopo quello al consumo, ci saranno molte sorprese per i mercati, Powell parlerà 2 volte.

Forse ve lo siete perso ma vi aiuto io!

Il recente collasso della produttività USA è epocale, un crollo che ci riporta indietro di 41 anni!

E sapete quale è la correlazione tra inflazione e produttività?

INFLAZIONE: LA PRODUTTIVITA’ E’ DEFLATTIVA!

Credetemi, osservare il mercato tutto stipato sullo stesso lato della barca è uno spettacolo epocale!

Immagine

Il grafico qui sopra dimostra, ma non ne avevamo bisogno di quanto sia manipolato il mercato, il collasso dell’indice dei noli marittimi, che in un mesetto si è rimangiato la speculazione di 6 mesi la dice lunga, cancellando tutte le fesserie scritte in questi mesi sui colli di bottiglia e amenità varie.

Non vedo l’ora di iniziare a scrive OUTLOOK 2022, manca solo il titolo, ma non sarà difficile trovarne uno che proietti l’immagine di un epilogo.

I manoscritti da inizio anno sono più che sufficienti per comprendere come coglierla, l’ultima grande occasione, la più colossale della storia, perché oggi sono tutti sul lato sbagliato di una barca che sta di nuovo per affondare.

Ricordo a tutti coloro che avessero bisogno, che ICEBERGFINANZA è anche consulenza a 360 gradi, in mezzo a questa tempesta perfetta.

Cliccando sul link qui sotto e mandando una mail a [email protected] è possibile avere una consulenza strategica sui possibili sviluppi macroeconomici e finanziari dei prossimi mesi, oltre a ricevere i nostri manoscritti. Buona giornata Andrea

Chiunque volesse sostenere il nostro viaggio riceverà in OMAGGIO le analisi di Machiavelli. Per contribuire al nostro viaggio basta cliccare SUL BANNER  a fianco dei post sul lato destro della pagina o andare alla sezione DONAZIONI…

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

3 commenti Commenta
mitopoietico
Scritto il 8 Novembre 2021 at 21:28

Caro Andrea, premessa che sono d’accordo su tutto. Una questione però non stai sottolineando a mio avviso in modo deciso: l’imminente crollo della speculazione immobiliare in Cina. Potrebbe essere causa di danni seri anche in Occidente. Se li merita tutti per l’orrida situazione che si e’ venuta a creare anche qui

liber
Scritto il 9 Novembre 2021 at 00:29

Caro Andrea, ti chiedo un chiarimento perché non ho capito bene se un aumento di produttività è deflattivo, come mi era sembrato dall’articolo precedente, od un crollo. Ti ringrazio il lavoro che porti avanti.

icebergfinanza
Scritto il 9 Novembre 2021 at 09:49

Hai ragione alle volte mi accorgo che con troppi giri di parole e ironia, creo confusione.
Come si può vedere dal grafico, l’inflazione è sempre stata bassa quando la crescita della produttività è stata elevata, il che implica che un’accelerazione della crescita tendenziale della produttività porta a una decelerazione dell’inflazione.

Attenzione però che non è sempre così!

Se si suppone ad esempio che i lavoratori sono costretti ad accettare una crescita salariale più bassa per compensare la loro più lenta crescita della produttività. Allo stesso tempo, una crescita più lenta della produttività tendenziale comporterebbe probabilmente una crescita più lenta della domanda aggregata, che potrebbe compensare parte della pressione al rialzo sull’inflazione. La crescita della spesa per consumi probabilmente si indebolirebbe riducendo così la ricchezza delle famiglie. Consumatori più lungimiranti potrebbero anche ridurre la spesa, o attendere ( deflazione ) percependo che le prospettive di crescita dei salari reali non sono altrettanto rosee. Inoltre, tassi di crescita della produttività attesi più bassi dovrebbero limitare gli investimenti delle imprese…

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
Mercati fortissimi e prezzi che strappano continuamente al rialzo su ogni supporto costringendo molt
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Giornate molto particolari con continui capovolgimenti di fronte e operatori costretti a incessanti
Che la volatilità sia tornata sui mercati in modo più o meno marcato è evidente. I timori sop
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
I mercati partono con una correzione che sembra scaricare gli eccessi degli ultimi tempi. Ma pot
Ftse Mib. Dopo il tonfo con gap ribassista del 26 di novembre, l'indice è sceso verso i 25.520 punt
Nonostante la poderosa discesa che ha portato i prezzi dei principali indici azionari a ridosso di D
Analisi Tecnica Il nostrano rimane nella parte bassa del mocimento con oscillazioni all'interno d
Una certezza c’è. Ovvero che nessuno sa cosa faranno le borse. Fateci caso. Ogni anno, a dice
CONTATORE