CORONAVIRUS

Scritto il alle 08:06 da icebergfinanza

Risultati immagini per corona virus

Abbiamo chiuso la scorsa settimana ricordando come il genio di JPMorgan a Davos suggeriva di stare lontano dai bond sovrani, la grande bolla, si proprio lui che insieme ad altri non ne ha indovinata una in questi ultimi anni…

Un consiglio! Incomincia a comprare prima di essere costretto anche in America a comprare a tassi negativi, il suggerimento è gratis, lo suggerisce la storia.

Inutile parlarvi degli ultimi dati macro, va tutto bene, io però un minimo di inquietudine per questo strano virus lo avrei, mettere in quarantena intere città, milioni di persone non è proprio sinonimo di serenità.

Prima di proseguire, un accenno ad una recente intervista fatta da Fanpage ad un presunto luminare virologo, uno che ama diffondere panico visto le espressioni che usa, solo un rapido accenno perchè molti polli incomincino a intravvedere i profili delle volpi…

Quindi da noi, per capire cosa succederà dopo l’ennesimo virus da laboratorio si chiede a questo Signore cosa ne pensa…

“La mancanza di conoscenze scientifiche e di fiducia nei confronti della scienza e quindi dei vaccini sta determinando una grande vulnerabilità”, a dichiararlo è Walter Ricciardi, ex presidente dell’Istituto superiore di sanità e presidente della Mission board on cancer della Commissione europea. Secondo Ricciardi, in questo contesto “il nostro Paese è uno dei più deboli”, in pratica una vera e propria “bomba microbiologica a orologeria”.

Ovviamente si tratta doi un personaggio senza alcun conflitto di interesse, sopra le parti che passa da un istituto all’altro dispensando buoni consigli…

Andiamo con ordine. Nella puntata de Le Iene dell’11 dicembre abbiamo mandato in onda l’inchiesta di Roberta Rei e Marco Occhipinti. Nel servizio abbiamo spiegato come Walter Ricciardi abbia fatto da consulente per farmaci e vaccini per diverse case farmaceutiche. Consulenze legittime, per carità, ma comunicate soltanto alla Commissione europea, per un suo incarico in ambito sanitario. Delle consulenze, però, non c’è alcuna traccia nel suo curriculum pubblicato sul sito dell’Istituto superiore di sanità. Ma c’è di più. Uno dei vaccini per cui ha fatto da consulente, quello contro il meningococco B, è lo stesso per cui Walter Ricciardi si è speso per renderlo obbligatorio nel corso dell’approvazione della nuova legge sui vaccini. A dispetto del parere dello stesso istituto di cui era presidente. Alla fine il vaccino contro il meningococco B è passato solo come fortemente raccomandato.

Ma non è finita qui. Walter Ricciardi ha collaborato con delle riviste di una società di lobbying in campo sanitario, la Altis OPS. Anche qui, tutto legittimo. C’è un però. Ha collaborato anche mentre era a capo dell’Istituto superiore di sanità, interrompendo il rapporto con la società soltanto a metà del 2015. E di questa collaborazione non c’è traccia né sul suo curriculum pubblicato sul sito dell’ente italiano, né sulla dichiarazione di conflitti di interesse consegnata alla Commissione europea, dove invece bisogna trascrivere tutti i rapporti. Perché quella omissione? E come può il presidente di un ente pubblico in ambito sanitario collaborare con una società di lobbying, la cui missione è facilitare le aziende a vendere i propri farmaci?

Non serve aggiungere altro!

Ma torniamo a noi, questa era la situazione giovedì…

Immagine

E questa è la situazione oggi…

Mentre i soliti noti festeggiavano un record dopo l’altro, altri meno noti, ma molto importanti continuavano ad accumulare scorte per il Grande Inverno, ecco come chiameremo la prossima crisi in arrivo, in omaggio al Trono di Spade.

Cartoon of the Day: Sanitary - 01.27.2020 coronavirus cartoon

Un piccolo avvertimento per il momento, buona parte della curva dei renidmenti invertita in attesa di sapere se domani la Federal Reserve, darà il via all’ennesimo quantitative easing con la scusa del coronavirus, che francamente è il solito raffreddore creato in laboratorio da qualcuno, sfuggito di mano.

Per gli amici di Machiavelli, vorrei segnalare che il rendimento del trentennale è ormai ad un soffio dal 2 %, il che conferma le nostre visioni di medio e lungo termine, con tanti saluti a chi in questi anni vedeva rendimenti in risalita o inflazione ovunque.

Ma attenzione, il coronavirus ha solo accentuato una tendenza che era in atto da tempo, chi conta non crede in nessuna maniera a quello che vi hanno suggerito all’inizio dell’anno i vostri consulenti, le vostre banche, le vostre case di investimento.

I rendimenti dei titoli del Tesoro americano a 2 anni sono scesi velocemente, passando in soli 3 giorni dal 1,55 % a sfiorare quota 1,40%, una dinamica che testimonia come chi conta sta cambiando decisamente sentiment.

Non succedeva dai mesi di settembre e ottobre di vedere questi rendimenti sotto area 1.50 %, qualcosa è cambiato anche se probabilmente solo temporaneamente, non credo sia giunto il momento per il Grande Inverno, ne riparleremo nel prossimo manoscritto la settimana prossima.

A questi livelli il mercato chiede a gran voce un taglio alla Federal Reserve, siamo sotto la forchetta di riferimento della Banca centrale americana, 1.50%-1.75 %. Il mercato scommette ora su due tagli per il 2020 e probabilmente verrà domani deluso da Powell, che non potrà permettersi di creare maggiore panico, assecondando i mercati.

Nel frattempo Trump butta benzina sul fuoco, nuovi dazi su acciaio e alluminio importati dagli USA, chiodi, cavi elettrici, componentistica per automobiline tedesche, nuova guerra totale esenti alcuni ma non l’Europa.

Vediamo che succede nei prossimi giorni, poi ve lo racconteremo nei dettagli nel “Grande Inverno” il nostro prossimo manoscritto.

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta, l’informazione indipendente…

 

VN:D [1.9.20_1166]
Rating: 9.1/10 (10 votes cast)
VN:D [1.9.20_1166]
Rating: +7 (from 9 votes)
CORONAVIRUS, 9.1 out of 10 based on 10 ratings
10 commenti Commenta
luigiza
Scritto il 28 gennaio 2020 at 09:12

Guardate cosa sta veramente succedendo in Cina nella zona in quarantena:
CORONAVIRUS : Chinese Tell You IT IS WORSE

Sempre convinti che sia tutto una montatura per creare panico?
O forse solo un prodotto di Hollywood per la stessa finalità?

    icebergfinanza
    Scritto il 28 gennaio 2020 at 14:32

    Io sono convinto che un simile virus non si diffonde per caso! La dimensione del fenomeno è sicuramente ben al di la di quello che raccontano. Poi ognuno pensi quello che vuole, francamente non mi interessa poi molto, tanto passerà anche questo come è sono passati gli altri.

claudio1965
Scritto il 28 gennaio 2020 at 16:48

Sicuramente il coronavirus non innescherà la vera crisi dei mercati finanziari , passera anche questa pandemia e non ne rimarrà traccia , e veri problemi che schianteranno i mercati finanziari devono ancora arrivare , e ci andra magari ancora qualche anno visto l’immensa liquidità che le banche centrali stanno immettendo sui mercati finanziari , ma prima o poi ( la neve si scioglie e tutta la merda che ci hanno nascosto viene fuori e quanto puzzerà )

sd
Scritto il 28 gennaio 2020 at 19:42

Complimenti Capitano Andrea per post di oggi.
Visto che si parla di conflitto di interessi nella sanità (e nella finanza il problema è ancora più grave) sàra ormai la decima epidemia (ho perso il conto) che OMS denuncia…..ormai nessuno ci crede più a meno che non ne sia coinvolto “finanziariamente”.
E come la fiaba di Esopo “Al lupo Al lupo” ormai non ci crede piu nessuno.

laforzamotrice
Scritto il 29 gennaio 2020 at 19:12

E se fosse un segnale cinese al mondo? Del tipo : non provate a fare una primavera cinese (vedi Honk Kong) che noi abbiamo il pieno controllo del nostro paese, e ve lo dimostriamo. Occhio.

idleproc
Scritto il 30 gennaio 2020 at 13:29

sd@finanza,

Non sei tu che “sopravvaluti” o “sottovaluti”, è applicato a livello globale il “metodo finanziario” , per cui campiamo nel mondo delle gang impegnate a raccattare polli da spennare con le relative indispensabili fregnacce. Solo che lo hanno scoperto tutti e c’è chi si mette in proprio oltre ai soliti noti e “spontanei” con teleguide.
Come non è una buona idea far progettare un aereo da contatori di fagioli e finanzieri, non lo è anche sul resto.
Rassegati ad un progressivo deterioramento, all’aumento del numero di bande mercenarie e al fatto che non funzioni più un c. oltre al doverteli sorbire nelle orecchie.
Chi cerca di far comprendere agli altri come funziona il gioco e a difendersi, è una brava persona, i complimenti al Capitano, sono indipendenti ache dai punti di vista che possono essere legittimamente diversi.

giacomocambiaso78
Scritto il 30 gennaio 2020 at 16:21

luigiza@finanza,

Credere ad un video su youtube, in cinese con sottotitoli… Viste le contromisure e’ chiaro che non e’ un’invenzione, ma questo e’ panico, un qualcosa che si puo’ alimentare molto ed anche in perfetta buona fede, senza richiamare i cospirazionisti

apprendista
Scritto il 30 gennaio 2020 at 22:18

Ma avete visto l sp 500 questa sera, da far tremare i polsi

    icebergfinanza
    Scritto il 31 gennaio 2020 at 19:57

    Li vedi oggi il Dax e lo S&P 500 … tremare! *U.S. 30-YEAR YIELD FALLS BELOW 2% FOR FIRST TIME SINCE OCTOBER

idleproc
Scritto il 1 febbraio 2020 at 08:43

Mettetevi anche nell’ordine d’idee che la “verità” ve la dovete cercare da soli, con l’ovvio margine di incertezza.
Avete presente le parole concettualmente vuote “complottismo” e “cospirazionosmo” che si accoppiano perfettamente col vuoto concettuale di “riforme”, sono state diffuse a livello di massa per bloccare le analisi che potevano rivelare strategie e tattiche reali.
Il vuoto concettuale è un segnale tipico che sono il prodotto artificiale di propaganda mistificatoria della realtà che ha sempre una finalità ben precisa, la propaganda avversa sia il dato empirico che l’analisi razionale.
Conemporaneamente hanno diffuso o accentuato false analisi anche nate spontaneamente, falsi dati empirici e creato artificialmente situazioni per orientare il complesso delle popolazioni o dei gruppi sociali bersaglio, sia per “fare fumo” con falsi obbiettivi che per raggiungere scopi determinati.
Altri indicatori sono il “dimenticare” la storia a breve e a brevissimo, passando rapidamente ad altro perchè la “storia” porterebbe alla luce la falsità di tutte le analisi farlocche introdotte artificialmente in precedenza. Anche lo stato confusionale introdotto a livello di massa è un obbiettivo.
La prudenza, il buon senso e la verifica empirica, sono una buona guida.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Iniziamo la settimana con una buona notizia in arrivo dal Giappone, dopo quelle arrivate dall'Eu
Guest post: Trading Room #352. La forza già intravista la settimana scorsa, viene confermata. Un
Si apre in positivo la settimana sui mercati azionari. Ricordiamo oggi Wall Street è chiusa. Ciclic
  Spero di farvi cosa utile pubblicando una serie di grafici tratti da Reuters sull’an
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Stoxx Giornalieroì'0987 Buongiorno a tutti, il segnale rialzista che si è palesato a livell
DJI Giornaliero Buonasera a tutti, finalmente anche a Wall Street hanno deciso che è il mom
Sui nuovi massimi di periodo si inizia ad assistere alla chiusura ed all'indebolimento della compone
Tracy Inverso [Settimanale] (gg. 6)[Base Dati: 15 minuti] Tracy Inverso [Settimanale] (gg. 8)
Tracy [Settimanale] (gg. 6)[Base Dati: 15 minuti] Tracy [Settimanale] (gg. 8)[Base Dati: 15 m