MACHIAVELLI: LA VIA DELLA SETA!

Scritto il alle 08:10 da icebergfinanza

Risultati immagini per marco polo tranquillo cremona

«Quivi si fa molta seta». Con queste parole Marco Polo descrisse ne il Milione l’economia della provincia cinese del Catai caratterizzata dalla produzione della seta, tessuto che in Europa arrivava attraverso un percorso preciso che univa Oriente e Occidente la cosidetta via della seta. La via della seta è infatti l’insieme di itinerari terrestri, marittimi e fluviali di circa 8000 chilometri lungo i quali dall’antichità si snodavano gli scambi culturali e commerciali tra Oriente e Occidente e, in particolare, della seta di cui la Cina mantenne per secoli il monopolio. Nella porzione occidentale del tragitto, gli itinerari furono molti e variabili a seconda delle condizioni storico-economiche dei Paesi che ne erano attraversati: una volta superati i passi montani del Pamir, la via della seta proseguiva in vari percorsi che da una parte conducevano all’India, dall’altra verso l’Iran e i fiumi Tigri ed Eufrate in Medio Oriente. Il tratto meglio definibile e immutabile nel tempo fu quello orientale che si propagava in Cina.   (Tratto da Studenti.it)

Le tappe fondamentali di questa leggendaria via erano sempre Roma Atene e Costatinopoli, nulla si dice di Francia o Germania, Baghdad, Samarcanda e Hotan e Xi’an.

Risultati immagini per la via della seta immagine

Il progetto One Belt One Road (OBOR) prevede il rilancio in chiave contemporanea della via della seta. L’idea di costruire una via che potesse potenziare i flussi commerciali fu proposta dal presidente cinese Xi Jinping nel settembre 2013 durante un discorso tenuto alla Nazarbayey University in Kazakistan e successivamente durante una visita al parlamento indonesiano. In tali occasioni “Xi” auspicava la creazione di una tratta commerciale che potesse permettere di stringere profondi legami economici e di rinsaldare la cooperazione fra i paesi beneficiari al fine di facilitare lo sviluppo della zona eurasiatica. (tratto da Corriere Asia).

Parliamo quindi della via della seta, seta tessuto pregiato, riservato agli imperatori cinesi, entrato a far parte del guardaroba della classe sociale più ricca, diventando un bene di lusso ambito che si estese fino alle aree raggiunte dai mercanti cinesi per le qualità di leggerezza e bellezza. La crescente domanda per i prodotti in seta ha reso questa fibra una delle merci più importanti per il commercio internazionale. La crescente domanda di sicurezza ha reso la seta del rendimento, una delle merci più importanti degli ultimi anni, come sempre insieme agli amici di Machiavelli, parleremo di strategie, analisi tecnica e cinematica, cosa ci aspetta nei prossimi giorni e mesi.

Appuntamento con color che sostengono LIBERAMENTE il nostro viaggio a domenica sera, come ho scritto ieri, se chi ne ha diritto e non riceve per problemi con i server i nostri manoscritti dovrà semplicemente segnalarcelo. Buon fine settimana Andrea.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (6 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +5 (from 5 votes)
MACHIAVELLI: LA VIA DELLA SETA!, 10.0 out of 10 based on 6 ratings
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Continuiamo la nostra serie di articoli sugli errori che fanno alcune persone usando le criptovalu
Ftse Mib: giovedì scorso, grazie al convincente meeting Bce che ha sorpreso in positivo i mercati,
In questi anni insieme a Machiavelli vi abbiamo spiegato per quale motivo sul mercato valutario
Mario Draghi nel famigerato meeting BCE della settimana scorsa non solo ha caldamente invitato i
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Su ha la consapevolezza che lo sforzo delle banche centrali è senza dubbio considerevole, ma or
Guest post: Trading Room #331. Grazie anche al nuovo governo, particolarmente gradito da Bruxelles
Ftse Mib: prese di beneficio sull'indice italiano che ritorna in area 22.000 punti, in scia alle ten
L'attenzione per far pagare meno tasse è tutta concentrata sui lavoratori dipendenti, almeno così
Analisi Tecnica Direi che ormai ci siano al test dei 22300 anche se non sono sicuro che andremo a