RENZI: DIMISSIONI E BANCHE CONGELATE!

Scritto il alle 11:00 da icebergfinanza

Risultati immagini per renzi con gelato

La notizia di ieri è che le dimissioni di Renzi sono state …

renziCON GELATO… ops scusate CONGELATE!

Naturale abbiamo una legge di stabilità da approvare in nome dell’europa, un’europa che freme per farcela cambiare, per dettarcela, per dirci come dobbiamo fare!

Manovra: Eurogruppo, Italia prenda misure aggiuntive

BRUXELLES – La manovra italiana è “a rischio di non rispetto del Patto” e sulla base degli scostamenti “sarebbero necessarie misure addizionali significative”: lo scrive l’Eurogruppo nelle conclusioni. L’Eurogruppo riconosce che l’Italia potrebbe beneficiare di “una più piccola ma sempre significativa deviazione dall’aggiustamento” a causa delle spese per migranti e terremoto, e comunque “invita l’Italia a prendere le misure necessarie per assicurare che il bilancio sia in linea con le regole”.

“Concordiamo con l’analisi della Commissione secondo cui il bilancio è a rischio di non rispetto del Patto.

Io non vorrei essere nei panni del povero disgraziato che dovrà far approvare la prossima legge di bilancio soprattutto se avrà la pessima idea di dar retta alle “minacce” loro li chiamano suggerimenti dell’Eurogruppo.

Corre il rischio di trovarsi in casa oltre 19 milioni di italiani a far festa o a fagli la festa!

Niente non ci arrivano questi impiegatuccioli provinciali europei, non ci arrivano, più provocano e più si divertono, ma va bene così perchè grazie a loro l’euro diventerà un pezzo di storia dimenticato.

Tralaltro ieri ho sentito dei commenti incredibili sul refendum, da parte di giornalisti, editorialisti e amenità varie, tutti zerbini che in questi mesi hanno veicolati il pensiero unico di Renzi, delle strambate spettacolari, mai visto una simile prostituzione mediatica, mai!

Ve ne lascio solo un esempio perchè ieri ho vomitato…

Il mese scorso…

Referendum, Cacciari: «Voto sì, non c’è alternativa a Renzi

Ieri dopo aver perso il referendum Cacciari…

Referendum, Massimo Cacciari: “Campagna faraonica e da megalomane

Referendum, Cacciari: “Renzi una capra pazza. ​Si farà un partito

Massimo Cacciari: “Il premier si è mosso con istinti suicidi, ora un altro

Questa gente deve andare a casa basta imbrattare le televisioni!

Ma andiamo a vedere cosa sta succedendo alle nostre banche, dopo che ieri anche i vertici di Monte dei Pasci hanno congelato l’aumento di capitale, mentre dalle parte di Unicredit incomincia a nevicare…

Referendum e banche, il Monte dei Paschi prende tempo.

La vittoria del “No” ha provocato un cortocircuito informativo tra Siena, Roma e Milano. Il giorno in cui le banche del consorzio di garanzia avrebbero dovuto valutare il risultato dell’operazione di conversione dei bond subordinati e decidere se procedere o meno con l’aumento di capitale dell’istituto, nessuna decisione è stata presa

… la realizzazione stessa dell’aumento di capitale e il suo buon esito è a sua volta condizione indispensabile affinché l’offerta sia valida e la conversione possa avere corso. Insomma, è un’operazione in cui “tutto si tiene” e in cui la discrezionalità delle banche è massima e quindi, per definizione, sta agli antipodi della trasparenza informativa nonostante le azioni siano quotate e i bond subordinati oggetto dell’offerta siano stati collocati in massa al retail, vale a dire ai correntisti dello stesso istituto.

Possibile che non venga posto un limite alla discrezionalità? Che si consenta a non meglio specificate “fonti vicine all’operazione” di fornire – anziché dati e notizie oggettive – rumors price sensitive interpretabili a piacere? Cosa significa permettere agli “attori in campo, compresi i possibili anchor investor”, di valutare l’evoluzione del quadro politico? Che gli anchor investor ci sono o che gli advisor (e la banca) si danno ancora un po’ di tempo prima di staccare la spina? Non è ammissibile che – complice il silenzio delle autorità di controllo (Consob e Banca d’Italia) – si continui a giocare una partita a carte coperte, con tanto di bluff e rilanci, sul destino della terza banca italiana di cui peraltro il Tesoro è il primo azionista.

E invece è possibilissimo perchè questi stanno giocando con i soldi e i risparmi degli italiani, facendo danni a non finire invece di NAZIONALIZZARE

Ma sai Andrea non è mica possibile, nazionalizzare, sai c’è il bailin e altre amenità varie!

Come prego, cosa non è possibile fare?

Banche italiane, Nowotny (Bce): Stato potrebbe dover entrare in capitale

No dai davvero, ma è una storia vera?

VIENNA (Reuters) – L’Italia potrebbe dover utilizzare risorse pubbliche per salvare alcune delle sue banche, anche attraverso l’ingresso nel loro capitale, secondo l’esponente del board della Bce Ewald Nowotny.”La differenza tra l’Italia e altri Stati come la Germania e l’Austria è che, finora, in Italia non c’è stato alcun aiuto pubblico significativo o nazionalizzazione”, ha proseguito Nowotny, governatore della banca centrale austriaca.”Quindi non può essere escluso che sarà necessario che lo Stato prenda delle quote (nelle banche) in qualche modo”, ha concluso.

Vnerd’ prossimo sono proprio a Vienna bisogna che vada  a fare due chiacchiere con questo signore e chiedergli perchè si svegliano solo ora, dopo anni e anni di letargo.

Cari amici, questi per anni hanno scelto di non nazionalizzare le banche fallite di mezza Europa per proteggere i loro amici, conoscenti, le elites, establishment che aveva investito in questi covi di contrabbando che sono le grandi banche europee e ora dopo aver usato migliaia di miliardi degli Stati per salvare i loro risparmi, stanno per mettere le mani sui Vostri risparmi.

Ma no Andrea perchè ci racconti queste brutte cose! Perchè io a differenza della carta stampata mainstream non ho alcun vincolo nel raccontare la realtà o verità, nessuno mi paga per dire cose diverse, noi abbiamo solo Voi, il Vostro sostegno anche economico e la Vostra Consapevolezza!

 

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta, l’informazione indipendente…

 

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (15 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +11 (from 11 votes)
RENZI: DIMISSIONI E BANCHE CONGELATE!, 10.0 out of 10 based on 15 ratings
8 commenti Commenta
charliebrown
Scritto il 6 dicembre 2016 at 12:40

A questo punto sembra che per MPS il “burden sharing” sia l’ipotesi più probabile: significherebbe che il capitale mancante sarebbe fornito dallo stato, dopo azzeramento delle azioni e delle obbligazioni subordinate.
Pongo due domande, nel caso ci sia qualcuno che sappia e voglia rispondermi.
Ai detentori di obbligazioni senior verranno garantiti cedole e capitale?
Il “burden sharing” è in pratica la nazionalizzazione della banca invocata da Andrea Mazzalai?

Io mi chiedo poi, e chiedo a voi, se alla luce dell’insuccesso del piano coordinato da JP Morgan non risulta ancora più evidentemente un errore avere respinto il piano Passera, come avevo già fatto osservarei qualche settimana fa.

madmax
Scritto il 6 dicembre 2016 at 13:59

MPS la mia domanda e’: qualcuno e’ entrato in galera?

charliebrown
Scritto il 6 dicembre 2016 at 14:55

mad­max,

No, perchè finora credo sia stato protetto da qualcun altro.

aorlansky60
Scritto il 6 dicembre 2016 at 15:51

La Commissione d’Inchiesta del Consiglio Regionale che per mesi ha lavorato sul dissesto di MPS, ha emesso al termine della sua analisi un documento ufficiale in cui spicca la presa di posizione di uno dei membri della Commissione : “abbiamo richiesto a più riprese, senza successo, agli organi della Magistratura che stanno indagando su MPS, la pubblicazione della lista, in ordine di importanza economica per prestiti erogati, dei nominativi e soggetti societari che hanno beneficiato negli ultimi anni di importi mai restituiti e che hanno concorso a produrre lo stato di noto dissesto in cui versa la banca senese…“.

Domanda sorge spontanea : “CHI stanno cercando di DIFENDERE, la cui posizione NON deve essere resa nota pubblicamente” ??? qualcuno forse troppo scomodamente “vicino” a coloro che ci governano attualmente ? ops che ci governa(va) fino a poco tempo fà ???…

stanziale
Scritto il 6 dicembre 2016 at 19:31

charliebrown@finanza,

Vedrai che verra’ tutto rimandato, L’italia chiede di spendere i suoi soldi per le sue banche-20 miliardi- e’ chiaro che ci viene negato, rimandato. Vorrebbero il bail-in per accentuare la fuga di capitali dall’italia. Quando scrivo vorrebbero, intendo i franco-tedeschi ed i loro servetti insignificanti. Hanno sempre lavorato in questa ottica, l’italia puo’ spendere ma solo per le banche degli altri, cioe’ per salvare il culo alle banche creditrici teesche e francesi. Continuera’ cosi’ credete a me. La soluzione viene continuamente posticipata per aggravere il problema. Finche’ non ci faranno implodere, fallire, espropriare del tutto, ridurre in miseria. Oppure, troveremo il coraggio di uscire. Speravo nel nuovo corso americano, ma li i globalisti stanno comprando i delegati di Trump uno per volta, lui si e’ circondato di generali, non si sa’ come andra’ a finire. Ed il 2017 e’ il centenario di Fatima.

perplessa
Scritto il 6 dicembre 2016 at 23:37

il più 4,15 del ftse mib di oggi a cosa è dovuto?in attesa dell’implosione che anch’io temo

aorlansky60
Scritto il 7 dicembre 2016 at 08:26

@ Perplessa

in risposta alla tua domanda,

l’art linkato da Stanziale dà una lettura perfetta,

in particolare : la fine dell’esecutivo renzi.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Mentre il principale indice tedesco tenta di aggiornare il massimi storici mentre la Germania è
Stiamo ai fatti e il resto releghiamolo a “discorsi da bar”. Come sapete, negli USA è temp
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: dopo una breve fase laterale, il Ftse Mib ha rotto il 4 novembre in gap up il livello chi
  Le incongruenze e le stranezze sono tante, spesso tante. Sulle pagine di questo blog a
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Qualcosa si sta muovendo sia sui derivati del COT Report ma anche sui mercati. Torna a salire l'
Nei giorni scorsi l’ex parlamentare americano Ron Paul, ha lanciato su twitter un sondaggio mo
Giovedì 14 novembre si svolgerà il webinar Trading & Investimenti UniCredit con ospite Stefan
Gli italiani continuano a caratterizzarsi per l’alta propensione al risparmio ma non avendo eccess