LA GRANDE PUZZA DI LONDRA!

Scritto il alle 15:51 da icebergfinanza

Si racconta che Sir Joseph Bazalgette a capo del Metropolitan Board of Works della città di Londra,  costruì il sistema fognario della capitale inglese riuscendo così a ridurre di molto le frequenti epidemie di colera e altre malattie intestinali che falcidiavano periodicamente la popolazione di Londra. Come conseguenza di questa colossale opera riuscì a disinquinare le acque del Tamigi ponendo fine al fenomeno della grande puzza che aveva afflitto Londra per tutta l’estate del 1858. (Wikipedia)

Oggi la City di Londra emana da tempo una grande puzza, una puzza che proviene direttamente dalle fogne del sistema finanziario inglese, un sistema opaco frequentato da criminali finanziari con la copertura del governo inglese. Lo scandalo Libor è solo l’ultima saga di un mondo estremamente pericoloso dove banchieri, politici e regolatori hanno pari resonsabilità sulla scena del crimine.

In fondo non aveva poi tutti i torti in una recente intervista il candidato a sindaco di Londra  Ken Livingstone, il quale dichiarò che bisognerebbe… impiccare un banchiere a settimana . Con una minaccia di morte, Corzine, Blankfein, Madoff e altri ci penserebbero due volte prima di rubare e ingannare”.

Peccato che sullo scandalo di casa Libor non abbia ancora speso una parola!

Non appena la commissione europea si appresta ad allargare le fattispecie penali sugli scandali finanziari, gli inglesi si precipitano ad esercitare la clausola di OPT-OUT per non introdurre nella loro legislazione sanzioni penali sui reati finanziari, soprattutto nel Paese nel quale gli sciacalli e gli avvoltoi finanziari sono di casa coccolati da politici foraggiati quotidianamente da lobbies e elites che hanno come unico scopo quello di dilaniare il mercato per succhiarne il profitto.

Solo dei poveri idioti potevano consentire ad un paese come l’Inghilterra di avvicinarsi all’euro con la salvaguardia della clausola OPT OUT

Si tratta di una clausola derogatoria in base alla quale alcuni Stati membri della Comunità si sono astenuti dal partecipare a determinate politiche. Il problema cominciò a sorgere quando, nel corso delle negoziazioni per il Trattato di Maastricht (v.), emersero le divergenze fra il Regno Unito (v.) e gli altri Stati membri sul terreno della politica sociale (v.) europea. Infatti mentre la maggior parte degli Stati premeva per ampliare la dimensione sociale della Comunità, il Regno Unito si oppose fermamente a qualsiasi intervento comunitario in  questo campo. Per scongiurare il pericolo di una paralisi totale delle negoziazioni, gli Stati membri decisero di introdurre una clausola di esenzione (opting-out) che consentisse al Regno Unito di essere dispensato dal rispettare il Protocollo sulla politica sociale (v.), sottoscritto dagli undici Stati

Sembra che secondo REUTERS … Exclusive: Prosecutors, regulators close to making Libor arrests.

Ci proveranno ad incastrare i pesci più piccoli, i soliti polli, i soliti Madoff mentre banchieri centrali e regolatori riusciranno come sempre a farla franca!

Chissà forse non aveva poi tutti i torti Livingstone, impiccarne uno per educarne cento!

In settimana in arrivo … ” Italia…l’ultima grande occasione!” analisi in profondità di un momento probabilmente decisivo!

Sostieni l’informazione indipendente il Tuo sostegno è fondamentale per la prosecuzione di questa esperienza. Semplicemente GRAZIE!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.9/10 (9 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +5 (from 5 votes)
LA GRANDE PUZZA DI LONDRA!, 9.9 out of 10 based on 9 ratings
6 commenti Commenta
kry
Scritto il 23 luglio 2012 at 17:43

Pare che la puzza si senta fino in spagna. E’ probabile che santander chiuda 96 uffici in gran bretagna.

bergasim
Scritto il 23 luglio 2012 at 18:01

Scusa Andrea, ma ci sono alcuni prof che oggi si sentono delle onnipotenti (leggasi bagnai), il quale pensa che la speculazione anglo/americana non centri nulla e se qualcuno prova a fargli qualche domanda lo banna dal blog,
o peggio lo insulta via email dicendo di non rompere i c……..i
Sono daccordo con il prof sul fallimento dell’euro così come concepito a suo tempo, ma negare che la speculazione finanziaria, il moral hazard, la finanza che non accetta regole non centri nulla sinceramente mi sembra assurdo.
Ho provato più volte a chiedere gentilmente al prof conto su questo, ma sono sempre stato insultato.
Sapere non vuole dire essere arroganti e maleducati nei confronti di chi con gentilezza pone dei quesiti.

icebergfinanza
Scritto il 23 luglio 2012 at 18:17

bergasim,

Immagino di cosa parli…

bergasim
Scritto il 23 luglio 2012 at 18:41

icebergfinanza,

Perchè persone così competenti che dovrebbero essere delle guide si comportano così? forse perchè non sanno cosa rispondere?
Quindi preferiscono cavalcare l’unico argomento nel quale sanno di avere ragione l’euro per l’italia è stato ed è un fallimento, oltre non si va la litania è sempre la stessa, solo lui e suoi eletti sono in grado di capire la realtà, ma cosui dov’era nel 2007?

icebergfinanza
Scritto il 23 luglio 2012 at 19:38

bergasim,

Chissà…

nervifrank
Scritto il 24 luglio 2012 at 09:23

Forse era su Marte…

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Ftse Mib: operatori cauti in attesa delle decisioni del Presidente della Fed. I mercati scommettono
I fondi negoziali della previdenza complementare non sono a prestazione definita. Sono a prestazione
Tutti in attesa della risposta di Powell dopo il convinto sostegno espansivo fronte BCE di Dragh
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Nell'articolo di questa mattina siamo stati profeti, rischio di mancanza di liquidità sui merca
Continuiamo la nostra serie di articoli sugli errori che fanno alcune persone usando le criptovalu
Ftse Mib: giovedì scorso, grazie al convincente meeting Bce che ha sorpreso in positivo i mercati,
In questi anni insieme a Machiavelli vi abbiamo spiegato per quale motivo sul mercato valutario
Mario Draghi nel famigerato meeting BCE della settimana scorsa non solo ha caldamente invitato i
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u