UNA FRAGILE RIPRESA!

Scritto il alle 12:00 da icebergfinanza

 

 

Probabilmente in pochi hanno fatto caso agli ultimi dati relativi ai beni durevoli, pochi continuano a osservare la realtà magnificando alcuni indici basati esclusivamente su sondaggi come sono quelli ISM ai quali noi da tempo diamo la giusta importanza e nulla di più…
 

Ordini di beni durevoli ancora in caduta: dubbi sulla ripresa americana La congiuntura americana continua a mandare segnali di raffredamento. L'indicazione arrivata ieri dagli ordini di beni durevoli è particolarmente preoccupante perché si tratta di uno degli indicatori più affidabili sull'andamento futuro dell'economia. A febbraio sono calati a sorpresa dello 0,9% alla quota destagionalizzata di 199,99 miliardi di dollari. Si tratta della terza flessione negli ultimi quattro mesi. Le attese degli analisti erano per un incremento pari all'1,2 per cento. La situazione è però meno grave di quel che sembra, perché il dato relativo a gennaio è stato rivisto al rialzo da 2,7% a 3,6% (ciò non toglie però che il saldo rimanga ampiamente negativo) . Venerdi 25 marzo( Finanza & Mercati )

Al di là delle ottimistiche previsioni della Federal Reserve e del mercato in relazione alle prossime trimestrali e al PIL del primo trimestre, non serve chissà quale consapevolezza per osservare come senza la spinta degli inventari, il contributo delle vendite di beni durevole, la revisione al ribasso dei consumi e della produzione, non mancherà di ammortizzare la crescita entro il 2 % ben al di sotto di quelle generose forchette che girano tra il 3 e 4 %.

Ad esempio questo è quanto sta accadendo a livello di profitti nella Corporate americana.

Immagine

Non meglio sembra andare a livello mondiale.

Per quanto riguarda i consumi ci penseranno il prezzo della benzina, dell'energia e degli alimentari a ridurre le più rosee aspettative.

Qui sotto avete la realtà, depurata dall'inflazione!

2

Le medie degli ultimi tre mesi ci dicono inequivocabilmente che il primo trimestre sarà molto più fragile delle previsioni di molti analisti.

I consumi (PCE) sono mediamente meno della metà della media degli ultimi tre mesi dello scorso anno, nei primi due mesi dell'anno, ovvero gennaio e febbraio e meno male che c'è ancora traccia di stimoli fiscali e la calda sensazione di ricchezza fornita dalla Federal Reserve!

Minore reddito disponibile e maggiore risparmio, dovuti  rispettivamente a elevati prezzi energetici ed alimentari e al debito, agiranno come ammortizzatore della crescita.

La sensibile riduzione dei redditi personali da un 1,2 % rivisto allo 0,3% ci racconta come gli stimoli fiscali governativi abbiano breve respiro costringendo gli americani a mettere mano ai propri risparmi passati dal 6,1 % di gennaio al 5,8 % di febbraio per puro spirito di sopravvivenza.

Ci vuole fiducia a credere in questa ripresa, una ripresa che non potrà in alcuna maniera non risentire degli effetti della rivoluzione MENA Middle East and North Africa  e di quanto sta accadendo in Giappone.

&n

bsp;

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
12 commenti Commenta
utente anonimo
Scritto il 29 marzo 2011 at 12:18

unica cosa che è sempre  in " RIPRESA "  è  IL consolidamento dei debiti pubblici.

unico motivo per il quale esistono le classi politiche e mediatiche .

debito pubblico Italiano ,  che avanza e si gonfia mese dopo mese  tra uno sbarco e l'altro,   tra un processo e l'altro,   tra un grande fratello e l'altro,   tra un campionato e l'altro ,  tra un  otto e mezzo,  una Saviano,  un Ruby , un  Santoro ,  un  Pannella ,  un Ferrara, un Fede  un Lerner, ………….   e l'altro.

il 90 %  degli Italiani  derubati  dei loro averi , dei risparmi di una vita, del lavoro ,  della dignità , delle pensioni e del futuro  .

utente anonimo
Scritto il 29 marzo 2011 at 13:21

 #1
“il 90 %  degli Italiani  derubati  dei loro averi , dei risparmi di una vita, del lavoro ,  della dignità , delle pensioni e del futuro  .”
 
Ma non solo loro, non solo noi,
 
http://www.adnkronos.com/IGN/News/Cronaca/Immigrati-a-Lampedusa-superati-i-6000-migranti_311842645539.html
 
qui si che c’è la realtà depurata da ogni inflazione:
 
Immigrati: a Lampedusa superati i 6.000 migranti
ultimo aggiornamento: 29 marzo, ore 13:04
 
Palermo, 29 mar. – (Adnkronos) – Sono oltre 6.000 gli immigrati presenti sull'isola di Lampedusa la gran parte dei quali sistemata nei pressi del porto per mancanza di spazi. Tra loro ci sono anche i quasi 200 eritrei, tra cui molti bambini e donne, salvati la notte scorsa dalla Guardia costiera e dalla Guardia di finanza poco prima che il barcone su cui si trovavano affondasse. I naufraghi sono stati raggiunti ad una trentina di miglia dall'isola. Subito dopo il trasbordo l'imbarcazione e' colata a picco.
 
 E COSA SI FA? SI “SONNECCHIA”, tanto non ci riguarda, tanto è un’altra storia

Direi di si,”Ci vuole fiducia a credere in questa ripresa”.
Tanta fiducia.

utente anonimo
Scritto il 29 marzo 2011 at 13:21

 #1
“il 90 %  degli Italiani  derubati  dei loro averi , dei risparmi di una vita, del lavoro ,  della dignità , delle pensioni e del futuro  .”
 
Ma non solo loro, non solo noi,
 
http://www.adnkronos.com/IGN/News/Cronaca/Immigrati-a-Lampedusa-superati-i-6000-migranti_311842645539.html
 
qui si che c’è la realtà depurata da ogni inflazione:
 
Immigrati: a Lampedusa superati i 6.000 migranti
ultimo aggiornamento: 29 marzo, ore 13:04
 
Palermo, 29 mar. – (Adnkronos) – Sono oltre 6.000 gli immigrati presenti sull'isola di Lampedusa la gran parte dei quali sistemata nei pressi del porto per mancanza di spazi. Tra loro ci sono anche i quasi 200 eritrei, tra cui molti bambini e donne, salvati la notte scorsa dalla Guardia costiera e dalla Guardia di finanza poco prima che il barcone su cui si trovavano affondasse. I naufraghi sono stati raggiunti ad una trentina di miglia dall'isola. Subito dopo il trasbordo l'imbarcazione e' colata a picco.
 
 E COSA SI FA? SI “SONNECCHIA”, tanto non ci riguarda, tanto è un’altra storia

Direi di si,”Ci vuole fiducia a credere in questa ripresa”.
Tanta fiducia.

utente anonimo
Scritto il 29 marzo 2011 at 13:21

 #1
“il 90 %  degli Italiani  derubati  dei loro averi , dei risparmi di una vita, del lavoro ,  della dignità , delle pensioni e del futuro  .”
 
Ma non solo loro, non solo noi,
 
http://www.adnkronos.com/IGN/News/Cronaca/Immigrati-a-Lampedusa-superati-i-6000-migranti_311842645539.html
 
qui si che c’è la realtà depurata da ogni inflazione:
 
Immigrati: a Lampedusa superati i 6.000 migranti
ultimo aggiornamento: 29 marzo, ore 13:04
 
Palermo, 29 mar. – (Adnkronos) – Sono oltre 6.000 gli immigrati presenti sull'isola di Lampedusa la gran parte dei quali sistemata nei pressi del porto per mancanza di spazi. Tra loro ci sono anche i quasi 200 eritrei, tra cui molti bambini e donne, salvati la notte scorsa dalla Guardia costiera e dalla Guardia di finanza poco prima che il barcone su cui si trovavano affondasse. I naufraghi sono stati raggiunti ad una trentina di miglia dall'isola. Subito dopo il trasbordo l'imbarcazione e' colata a picco.
 
 E COSA SI FA? SI “SONNECCHIA”, tanto non ci riguarda, tanto è un’altra storia

Direi di si,”Ci vuole fiducia a credere in questa ripresa”.
Tanta fiducia.

utente anonimo
Scritto il 29 marzo 2011 at 14:13

Che succede???!!

utente anonimo
Scritto il 29 marzo 2011 at 19:34

Grafico fuoriviante invito a guardare la fonte:

http://research.stlouisfed.org/fred2/series/CPATAX?cid=109

utente anonimo
Scritto il 29 marzo 2011 at 19:34

Grafico fuoriviante invito a guardare la fonte:

http://research.stlouisfed.org/fred2/series/CPATAX?cid=109

utente anonimo
Scritto il 29 marzo 2011 at 19:34

Grafico fuoriviante invito a guardare la fonte:

http://research.stlouisfed.org/fred2/series/CPATAX?cid=109

utente anonimo
Scritto il 29 marzo 2011 at 19:51

grazie #4

Scritto il 29 marzo 2011 at 20:02

Qui di fuorviante c'è solo l'incapacità di saper leggere una dinamica volendo osservare solo ciò che si preferisce… se poi ci aggiungiamo anche i fans che applaudono il gioco è fatto!

 

Scritto il 29 marzo 2011 at 20:04

CHANGE YEAR TO YEAR SAAR….ragazzi, cerchiamo di applicarci con un po di maggiore illuminazione suvvia! Andrea

utente anonimo
Scritto il 29 marzo 2011 at 20:04

@4

Probabilmente se é come dici tu sarebbe ancora peggio.
L'economia non va bene quando le grandi corporazioni fanno utili stratosferici…Vuol dire che l'economia é sempre piu' nelle mani di monopoli e oligopoli= fine del libero mercato e del capitalismo( il film che stiamo vedendo )…con tutto cio' che questo comporta .
L'equilibrio dovrebbe essere la cosa piu' auspicata mentre basta sentire parlare i vari Bernacchia ( bah ultimamente me lo vedo cosi'…un po' Bernanke e un po' Fracchia… ) e Trichetta ( un po' tra il Trichet e una Marketta…) che si puo' ben capire che stanno portando tutto agli estremi…
Mi sa che finiranno di stampare solo quando sarà rimasto l'ultimo albero per mantenere in piedi il castello ( ormai é piu' un mondo) di carte che stanno costruendo.
Il grafico inoltre é la dimostrazione che la crisi c' é solo per il povero pirla che paga il conto e si beve le quazzate che gli propinano ( I cartelli di sti periodi tendono pure a spremerlo montando ed amplificando la scia delle quazzate ) grazie alle quali fatica ad arrivare alla fine del mese.
I ricchi sono sempre piu' ricchi e i poveri sempre piu' poveri…
Basti vedere due dati in croce…
E questo non é bene…Assolutamente non é bene…

Come farà il ricco a godersi la visione tutto l'oro e l'argento accumulato quando il povero gli strapperà gli occhi per un tozzo di pane?

Ain

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Iniziamo la settimana con una buona notizia in arrivo dal Giappone, dopo quelle arrivate dall'Eu
Guest post: Trading Room #352. La forza già intravista la settimana scorsa, viene confermata. Un
Si apre in positivo la settimana sui mercati azionari. Ricordiamo oggi Wall Street è chiusa. Ciclic
  Spero di farvi cosa utile pubblicando una serie di grafici tratti da Reuters sull’an
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Stoxx Giornalieroì'0987 Buongiorno a tutti, il segnale rialzista che si è palesato a livell
DJI Giornaliero Buonasera a tutti, finalmente anche a Wall Street hanno deciso che è il mom
Sui nuovi massimi di periodo si inizia ad assistere alla chiusura ed all'indebolimento della compone
Tracy Inverso [Settimanale] (gg. 6)[Base Dati: 15 minuti] Tracy Inverso [Settimanale] (gg. 8)
Tracy [Settimanale] (gg. 6)[Base Dati: 15 minuti] Tracy [Settimanale] (gg. 8)[Base Dati: 15 m