LA FONTE DELL'ETERNA GIOVINEZZA!

Scritto il alle 06:00 da icebergfinanza

 

 

La fonte dell’eterna giovinezza, è un luogo mitico e leggendario che si originò nel Medioevo. (…) la cui prima versione venne attribuita al greco Callistene. Nel famoso romanzo Alessandro il Grande attraversa, insieme con il soldato Andreas, la "terra dell’oscurità" situata idealmente nelle foreste dell Abkhazia, per cercare la fonte dell’eterna giovinezza. Nel romanzo, Alessandro il Grande si perde nella foresta, mentre Andreas trova la fonte e diviene immortale.(…) L’esploratore spagnolo che cercò a lungo la fonte dell’eterna giovinezza fu Juan Ponce de Leon che pensò di essere giunto nei pressi della fonte quando sbarcò in Florida nel 1513. ( WIKIPEDIA )

Inoltre molte leggende legate alla saga di Re Artù e i Cavalieri della Tavola Rotonda alla ricerca del Sacro Graal raccontano di sacre acque che hanno il potere di rendere la vita eterna, permettevano ai maghi e druidi dell’epoca di passare i secoli senza subire l’onta del tempo

Una fonte che rende ….immortali , che molti anni fà venne cercata in Florida, in America, nella stessa terra che oggi riscopre la fonte della giovinezza ad opera delle sue maggiori istituzioni finanziarie che vi immergono i bilanci trimestrali, per aiutarli a non subire l’onta del tempo, della crisi subprime, del credit crunch.

Si chiama " Financial Accounting Statement number 159 " la nuova fonte della giovinezza, un principio contabile che permette una nuova magia, una lezione di pura alchimia trasformando all’improvviso le perdite virtuali in oro colato, nuova energia.

Navigando su internet finalmente ho avvistato questa nuova fonte di speranza, una magia contabile, una fonte che potrete trovare a questo indirizzo FASB.ORG 

FINAL DOCUMENT DATE ISSUED EFFECTIVE DATES
Statements and Interpretations
FAS 159, The Fair Value Option for Financial Assets and Financial Liabilities—including an amendment of FASB Statement No. 115 [Download] February 2007

Effective as of the beginning of an entity’s first fiscal year that begins after November 15, 2007. Early adoption is permitted as of the beginning of a fiscal year that begins on or before November 15, 2007, provided the entity also elects to apply the provisions of FASB Statement No. 157, Fair Value Measurements. No entity is permitted to apply the Statement retrospectively to fiscal years preceding the effective date unless the entity chooses early adoption. The choice to adopt early should be made after issuance of the Statement but within 120 days of the beginning of the fiscal year of adoption, provided the entity has not yet issued financial statements, including required notes to those financial statements, for any interim period of the fiscal year of adoption.

This Statement permits application to eligible items existing at the effective date (or early

FAS 159, l’ " OPZIONE GIUSTA PER LA TUA GIOVINEZZA "

Sembrerebbe il titolo giusto per un lancio pubblicitario in grande stile, ma è la realtà che ha permesso a Lehman Brothers, JP MOrgan, Bear Stearns & Goldman Sachs d presentare alla comunità finanziaria bilanci migliori del previsto.

Sul BLOGS.WSJ.COM un blog del Wall Street Journal, quindi non una fonte qualsiasi troverete i riferimenti a questa nuova scoperta.

Se il mercato all’ìmprovviso decide che i credit default swaps di un’azienda richiedono un maggior premio in rapporto al rischio intrinseco della sua attività, il valore del suo debito cade determinando la possibilità di trasformare le perdite in ricavi.

Una " novità " non certo una " sorpresa " che se date un’occhiata a questo articolo WWW.CFO.COM doveva essere conosciuta da ogni analista che si rispetti. Una sorta di scappatoria legale, un aiutino per un lifting di tutto rispetto.

Analisi che è sfociata in un applauso corale per lo scampato pericolo relativo ai bilanci delle grandi banche americane, analisti di grande spessore che chiudono gli occhi come l’intero sistema.

FAS 159 l’opzione giusta per i vostri bilanci pubblicata in febbraio e che doveva entrare in vigore entro il 15 novembre per la maggior parte delle aziende.

Tempismo perfetto, il FAS 159 perfettamente lecito, non potrebbe essere stato calato nelle realtà aziendali in tempi migliori. Straordinario tempismo.

Diamo un’occhiata ora a come funziona questa fonte della giovinezza.

Ogni azienda iscrive a bilancio alcune poste al loro valore di mercato ma vi iscrive pure tutte le passività del caso.

“If you have a liability that declines in value because your credit worsens, you have a gain,”

Ognuno di noi conosce quelle che sono state le perdite potenziali e reali delle grandi banche americane e ricorda che se i propri prestiti obbligazionari perdono valore dopo aver subito l’onta dell’aumento dei propri credit default swaps nella peggiore delle ipotesi basta ricomprarseli facendo una mini " OPA " ovvero offerta pubblica di acquisto termine più azionario che obbligazionario, per realizzare un potenziale guadagno in riferimento al prezzo di vendita.

In definitiva le passività di una banca come ad esempio le emissioni obbligazionarie vengono iscritte a bilancio a 100 ovvero il prezzo di emissione di un bond corporate.

Nel frattempo ad opera di un aumento della possibilità di default, testimoniata dai credit default swaps ( ovvero quelli strumenti derivati che permettono all’investitore di assicurarsi da un possibile fallimento dietro il pagamento di un premio ) i bond in questione subiscono un deprezzamento che la banca iscrive a bilancio ad esempio a 90 con il conseguente potenziale guadagno del 10 % su miliardi di dollari.

Ovviamente alla scadenza i nodi vengono al pettine in quanto si dovrà restituire cento ma come detto prima se gli riacquisto a 90 i gioco è fatto.

Ovviamente stiamo parlando di un’ipotesi per’altro remota ma che permette di iscrivere a bilancio un potenziale guadagno anche se si verifica solo sulla carta.

Date un’occhiata al post e vedrete quali sono le " sensibili " differenze nei bilanci delle banche americane, ma vi basta ricordare che Bear Stearns che sul suo sito web si vanta di non aver mai avuto una perdita negli 83 anni di vita, con 225 milioni di dollari in meno di lifting avrebbe registrato la prima onta della sua storia, ovvero una perdita trimestrale.

Bene allora sappiate che quando una qualsiasi azienda e particolarmente le realtà finanziarie stanno per saltare, il FAS 159 è la terapia d’urto per eccellenza che ti consente di mettere in atto una magia che trasforma un defaut in guadagni stellari.

Vi posto ora anche due commenti all’articolo che rendono l’idea della discrezionalità di tale norma:

I believe that FAS 157 is what is causing this. FAS 159 gives companies the option to value assets and liabilities at fair value; FAS 157 tells them how that fair value is to be calculated.

FAS 157 says they have to disclose the source of the valuation (by Levels 1, 2, and 3, the last being the most opaque, basically model or judgment), it has nothing to do with “how” to calculate fair value

Fortunatamente talvolta anche le agenzie di rating fanno il proprio lavoro:

But Moody’s Investors Service said buyers should beware of gains booked when brokers mark down their own debt liabilities. “Moody’s does not consider such gains to be high-quality, core earnings,” it said in a report issued Friday.

Un mondo di coincidenze, un’epoca nella quale tutto è trasparente talmente trasparente da sembrare vero.

E io che pensavo di aver sognato la crisi subprime, il credit crunch, i conduits & siv, di aver rivisto in sogno la Northern Marry Poppins Bank, mi sono tutte realtà splendide realtà che hanno permesso ai bilanci di vivere una seconda giovinezza, di aver sognato un effetto domino sul mercato immobiliare ma questa si che è una realtà eccome se è una realtà che vedremo insieme venerdi.

Vi lascio con questo http://www.shadowstats.com/cgi-bin/sgs link che vi porterà in un sito dove il suo autore sostiene che negli ultimi 40 anni il governo americano abbia usato tecniche di contabilità che rendono l’economia un pò migliore di quello che è in realtà.

In internet c’è di tutto e di più, sta a Voi alla vostra capacità di critica giudicare la veridicità di ogni informazione, ma ricordatevi nessuno me compreso può disporre della Verità assoluta.

Mi scuso con i lettori e tutti coloro che vivono un stagione indimenticabile se interrompo spesso i loro sogni, ma …… non riesco proprio a farne a meno.

 

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
12 commenti Commenta
utente anonimo
Scritto il 26 settembre 2007 at 08:07

Sei un Grande ! …. Sei riuscito a trovare i principi di redazione americani e inoltre la spiegazione ad alcuni sorprendenti dati emessi dalle banche !

Come si dice : il diavolo sta nei dettagli .

Allora nella forma il principio alla base di questo “fas 159” non è sbagliato . In fondo è sotteso alla logica del market value !

facciamo l’ esempio con un obbligazione : emetto la mia bella passività al valore di 100 , ora per colpa della grave crisi creditizia la mia obbligazione è valutata a 80 .
Se io nella passività la valuto a 80 , beh ho un guadagno di 20 ! Perchè devo meno soldi !
In fondo questo discorso vale anche per le attività !

Ma nella sostanza il discorso è sbagliatissimo ! Dov’ è il principio della prudenza ? Io la mia passività dovrò pagarla a 100 alla fine !

Di conseguenza si è vero c’ è una variazione economica positiva ma non c’ è una corrispondente variazione monetaria (insomma il flusso di cassa corrispondente) …voglio proprio vedere che dividendo distribuiranno da questo “utile” !

Anche se subordinato il principio della prudenza dovrebbe fare parte dei principi di stampo anglossassone ma a vedere non è così !

Quindi desumo che i bilanci delle banche europee saranno molto peggiori di quelli redatti in america !

Grazie ancora Andrea !
Sei sprecato in un blog ….

Io sono di Vicenza ….
Ciao a tutti
By Fabio

utente anonimo
Scritto il 26 settembre 2007 at 10:37

Ciao

Volevo soltanto segnalare che del fas159 ne ha parlato anche il Sole 24 ore di ieri. Leggo infatti a pag.41 a “Wall Street i debiti diventano profitti”, di Morya Longo. Viene spiegato il principio e il modo in cui le banche usano il fair value a proprio vantaggio.
I miei migliori auguri a Iceberg Finanza
CJD

utente anonimo
Scritto il 26 settembre 2007 at 11:24

Siamo tutti invasi da notizie :
notizie vere , notizie false, notizie plausibili.
Andrea (per nostra fortuna ) ci mostra quelle rilevanti analizzandole con coerente lucidità.
A mio modesto avviso una tale notizia il Sole 24 ore avrebbe dovuto metterla in prima pagina e non a pagina 41.

Ciao a tutti

Mario

utente anonimo
Scritto il 26 settembre 2007 at 11:36

ho provato a leggere la notizia sul sito del sole 24 ore, ma per leggerla dovrei iscrivermi,
gratuitamente per carità, ma…
quindi ben vengano tutte le notizie interessanti che possono essere lette senza alcun vincolo!

P.S. sempre avvincente leggere qs blog!

Scritto il 26 settembre 2007 at 17:47

Ciao Ragazzi,

confesso che oggi mi sono lasciato prendere forse troppo dalla mia vena ironica, avrei dovuto spiegare in maniera forse più tecnica e meno poetica la versione del FAS 159 ma credetemi non sono riuscito a farne a meno.

Ho notato comunque che il post è stato inserito da Yahoo Finanza nei temi del giorno e questo è un gran bel riconoscimento.

Per quanto riguarda l’articolo del Sole 24 Ore grazie della segnalazione, visto che questa settimana sono in giro per lavoro, non ho avuto la possibilità di leggerlo.

Su sito online del SOLE 24 ORE la lettura è a pagamento mentre l’iscrizione è gratuita e consente di ricevere alcune notizie saltuariamente.

Credo che Fabio sia stato essenziale nello stimolare la mia ricerca in quanto non erano naturali risultati così ecclatanti ma dovevo dimostrare che in fondo anche rispettando le regole alle volte il lifting dei bilanci è concesso da principi condivisi dalla comunità finanziaria.

Quindi grazie a Fabio ( PS. sarei sprecato se non vi fossero dei grandi compagni di viaggio, che condividono questa ” fatica” )e a CJD per la tua segnalazione e per quanto riguarda Il riferimento di Michele alla prima pagina non sempre alcune notizie hanno la giusta rilevanza.

Ciao Andrea

Scritto il 26 settembre 2007 at 18:15

Talvolta sulla piattaforma di SPLINDER vi sono dei problemi tecnici che influiscono sulla grafica e sui post.

Ma a questo Blog ci sono affezionato ho ricevuto varie proposte per alcuni network ma al momento preferisco rimanere nel ” HOME SWEET HOME

Prendete quello che viene dal punto di vista grafico e buona lettura.

Ciao Andrea

utente anonimo
Scritto il 26 settembre 2007 at 18:32

Dunque non riconosci, o mio capitano, le secche? Quelle in cui si arenano le grandi navi della finanza? pensi davvero che la FAS 159 possa bastare? Questo possono crederlo gli americani, che sono abituati allo squillo di tromba nella scena dell’assalto finale, ma nella realtà le cose vanno diversamente. Come ho detto precedentemente, non esiste il libero arbitrio, e poi ho anche aggiunto che la crisi americana si misura sull’occupazione, non devo aggiungere altro, se non che, allo stato attuale, sono esauriti tutti gli strumenti ed i mezzi finanziari (che gli Stati Uniti hanno adoperato fino a qualche settimana fà) per far fronte ad una qualsivoglia crisi. Cioé, siamo entrati nella secca.
Un saluto a tutti
pinio

utente anonimo
Scritto il 27 settembre 2007 at 07:39

Grazie Andrea …ancora una volta onorato dalle tue parole !

by Fabio

utente anonimo
Scritto il 27 settembre 2007 at 08:56

Grazie Andrea per tutto
seguo il tuo blog e ti
ringrazio per il grosso lavoro
che svolgi.
La domanda che mi sorge e’
il sistema la fara’ franca sempre?
La preoccupazione e’ che se “toppa”
alla fine chi ci rimette e’ la gente
comune,pertanto che fare?
Alla fine meglio sistema sballato
ma che da’ sopravvivenza o
crollo e’ situazione peggiore di prima?
Secondo me le alternative “immediate” sono queste,poi
io confido in un sistema “giusto”
ma bisogna prima che la gente si responsabilizzi e migliori ogni
giorno grandi e piccoli.
Che ne pensi Andrea?
Continua ancora con il tuo
interessante Blog.
Ciao

Peter

utente anonimo
Scritto il 27 settembre 2007 at 09:43

Caro Andrea, quello che ti differenzia dal resto del mondo… oltre alla tua preparazione tecnica in Economia e la ricerca scientifica della verità è proprio la tua capacità di continui riferimenti all’uomo e alle sue conoscenze universali. Capacità che spazia dalla Geografia alle Scienze, dalla Medicina alla Storia, alla Mitologia……, all’abilità di scegliere bellissime immagini.
Non lasciarti trascinare da eccessivi tecnicismi e scrivi sempre quello che SENTI.

Alla via così, Capitano !!!
Un altro hip hip URRA’!!! per il nostro Capitano !!!

Bill

Scritto il 27 settembre 2007 at 11:17

Ciao Andrea,

so che c’entra poco con l’argomento che hai trattato ma prevedi di parlare in qualche tuo post di quali siano le ragioni profonde che hanno spinto il nostro governo a non aumentare le tasse in Italia sulle rendite finanziarie? Hanno parlato di fuga degli investitori esteri (ma se non vengono tassati in italian!) hanno invece semplicemente paura che gli investitori italiani portino i loro capitali su investimenti all’estero, compresi i piccoli risparmiatori da BOT?
Grazie

Anonimo
Scritto il 27 settembre 2007 at 20:18

Una strana sensazione nell’aria…..nell’attesa di qualcosa che arriverà…. la sindrome di Peter Pan, quella voglia di non comprendere che nulla è più come prima, ma si sà nulla cambia, tutto e per sempre uguale.

Vi prego non chiedetemi più perchè i mercati non scontano più nulla, c’è un’aria surreale, più i dati sono testimoni di un ciclo che giunge al termine, più si scommette sul nulla!

Per quanto riguarda l’aumento della tassazione sulle rendite finanziarie non vi è dubbio che una scelta di questo tipo per quanto programmata non poteva essere adeguata in questo momento. Indubbiamente in Italia la comunicazione non è certo adeguata al clima che si vive e per quanto riguarda i piccoli risparmiatori, credetemi, cambia ben poco visto le tendenze al rialzo dei tassi a lungo termine.

Come dice Peter se salta il sistema chi ci rimetterà saranno sempre i più deboli gli ultimi come spesso vi ho confidato, e il cambiamento nasce dal basso, da noi consapevoli che i nostri investimenti possono nel loro piccolo congiuntamente, una goccia su goccia che produce un oceano, cambiare il corso delle cose, come la potenzialità enorme che le nostre scelte di consumo ha nei confronti della direzione degli investimenti stessi.

Per quanto riguarda le “secche”…abbia fede Pinio abbiamo scorto interi banchi di sabbia su questo blog, iceberg giganteschi, mine, scogli e quant’altro. Per quanto riguarda l’occupazione…ti dice niente ” LA LEGGENDA DELLA PIENA OCCUPAZIONE” e ancora ” LA DISOCCUPAZIONE NASCOSTA ” per proseguire ” IL FANTASMA DELLA DISOCCUPAZIONE ” da tempo richiamo questa nuova frontiera e all’improvviso la revisione dei dati ha scoperto il mistero….

Voglio lasciarvi con una perla di saggezza….

” Esiste qualcosa come un minuto di saggezza? ”
Certamente rispose il Maestro.
” Ma un minuto è di certo troppo corto e cinquantanove secondi troppo lunghi.”
Ai discepoli sconcertati il Maestro disse poi:
” Quanto tempo ci vuole per scorgere la luna? ”

” Per aprire gli occhi ci può volere tutta la Vita. Vedere accade in un lampo “.

Anthony de Mello.

Ciao a tutti Andrea

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
REVOLVERSMAPS

ICEBERGFINANZA NEL MONDO

Articolo dal Network
Ormai con le banche centrali non c'è più gusto è come tirare un calcio di rigore dalla linea
Oggi scadranno tutte le opzioni ed i futures del mese Settembre. Alle 9,00 scadranno le opzioni Mibo
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
In sintesi qui sotto quello che ha detto ieri il banchiere Jerome Powell, una chiara ed esplicit
Ftse Mib: l'indice italiano oggi apre in rosso dopo il meeting della Fed, ma ancora una volta senza
Da oggi analizzeremo soltanto le scadenze Ottobre e Dicembre tralasciando la scadenza Settembre dove
Dire che il FOMC ha riservato sorprese sarebbe falso. Ma sottovalutare quanto annunciato e le proi
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib. L’indice ingrana la marcia e torna a vedere la soglia psicologica dei 20.000 punti. Il
Andiamo ad analizzare le movimentazioni monetarie su due scadenze di Mibo ed S&P. Sulle Mibo