RENZI E MORETTI: ITALIA…L’ULTIMO TRENO!

Scritto il alle 10:30 da icebergfinanza

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Forse non tutti sanno che il numero 85 per la smorfia corrisponde alle Anime del Purgatorio, anime che Marino Niola, napoletano, antropologo della contemporaneità, definisce …anime del purgatorio, folla anonima e sterminata di spiriti dolenti che popolano le profondità del suolo e dell’anima della città. Queste “anime abbandonate”, questa collettività infelice dei pezzenti dell’aldilà, sono oggetto di un’antica devozione, che tocca tutt’oggi il cuore della religiosità popolare napoletana, fondamento di una cultura della solidarietà con i deboli e di una pietas per gli ultimi”.

85.000 anime pubbliche, folla anonima e sterminata di spiriti dolenti che popolano le profondità del suolo pubblico, inutili anime secondo alcuni, carne da macello per la mannaia della spendingreview da accompagnare nel fine settimana ai miserabili 850.000 euro che un povero manager caduto in disgrazia è costretto a racimolare giocando coi trenini per sopravvivere.

85 in numero delle anime del purgatorio, quello in cui sembra trovarsi l’Italia prima di precipitare all’inferno, tra una balla e l’altra un pò come la Grecia, un pò come l’Ucraina.

“Per il momento credo vogliano tagliare gli stipendi dei super-manager dello Stato – ha spiegato Moretti – io prendo 850mila euro l’anno e il mio omologo tedesco ne prende tre volte e mezza tanto. Siamo delle imprese che stanno sul mercato ed è evidente che sul mercato bisogna anche avere la possibilità di retribuire, non dico alla tedesca e nemmeno all’italiana, un minimo per poter far sì che i manager bravi” rimangano ad operare là “dove ci sono imprese complicate e dove c’è del rischio ogni giorno da dover prendere”.

Se mi tagliano lo stipendio me ne vado!

Nel fine settimana ci ho scherzato sopra su, una sana ironia,  ripresa addirittura dal TG4 http://www.video.mediaset.it/video/tg4/full/447143/edizione-ore-11-30-del-22-marzo.html

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ora non ho intenzione di entrare in dibattiti ideologici su quello che in realtà sta accadendo sull’insostenibilità di determinati redditi, masturbazioni ideologiche sulla differenza tra impresa statale o privata, se un’impresa è sul mercato o no e via dicendo,  ma come sempre preferisco lasciare la parola a tabelle e grafici, non serve poi molto per smentire uno come Moretti che lavora in regime di monopolio visto che Italo appena partito è già affondato…

Troppo complicato capire che un mercato nel quale le aziende si scannano quotidiamente tra di loro dopo aver scannati vivi i propri dipendenti per qualche utili o dividendo in più è uno dei principali indiziati per la questione occupazione.

Ovviamente guai a sottolineare il problema o sei un demagogo o un populista o un comunista che mangia bambini…

Mi dicono dalla regia che se …Se siete un top manager e lavorate in Gran Bretagna, la crisi economica attuale vi sembrerà una realtà lontana. Secondo una ricerca realizzata dalla High Pay Commission, gruppo di studio indipendente della Ong Compass, dal 1980 il salario degli amministratori delegati di società quotate nel Ftse 100 sono aumentati del 4000%! La retribuzione media si aggira, infatti, intorno ai 4.200.000 sterline. Con l’aumentare dello stipendio, poi, è cresciuta a dismisura anche la differenza della retribuzione dei top manager rispetto a quella dei dipendenti medi: in una azienda di servizi finanziari, ad esempio, nel 1980, i vertici aziendali percepivano uno stipendio 14,5 volte superiore a quello medio, mentre oggi quel valore è salito fino a quota 75.Non è sempre una cosa positiva, anzi. Secondo il parere di Deborah Hargreaves, presidente della High Pay Commission, questi aumenti danneggiano l’economia britannica, provocano distorsioni nel mercato e rendono necessarie delle riforme che semplifichino i compensi dei top manager e avvicinino quelli dei dipendenti medi. Top Manager,Super stipendio   tratto da Esperti Lavoro e Carriera |

 

Se volete divertirvi con l’Italia e cercare di comprendere ad esempio perchè la FIAT ha qualche problemino di competitività.

C’era una volta un certo Adriano Olivetti uno di passaggio, che ha fondato un impero e devastato tutte le teorie dei polli di trilussa applicate alla gestione aziendale, che diceva…«Nessun dirigente, neanche il più alto in grado, deve guadagnare più di dieci volte l’ammontare del salario minino»

Sento già i figli del pensiero libellulista, si quelli che quotidianamente predicano il verbo del libero mercato, si quello fallito, tenuto in piedi dai soldini degli Stati, soprattutto le grandi banche spesso e volentieri amministrate da psicopatici megalomani, mica può mettere un freno alla grandezza di un uomo, dell’onnipotenza!

Ieri Renzi ha detto che lui è un torrente impetuoso che spazzerà via la palude dei sindacati e della Confindustria, Peccato che il vero torrente molto impetuoso si è visto solo in Spagna, la marcia della Dignità, un’onda umana nascosta dai media italiani…

…solleciti ed intenti come sempre ad osservare il puntino nero in mezzo alla grande pagina bianca.

Ha anche detto che la prossima settimana chiederà ad Obama come fare per creare occupazione, si come fare per taroccare qualche dato come fanno in America, magari assumendo un’anima per una o due ore alla settimana cosi da considerarla occupata.

Nel frattempo nella terra di Madame Volatilité il Fronte Nazionale di MarineLePen raggiunge un risultato straordinario secondo exitpoll un 7 % pur essendo presenti in solo 600 comuni su 36000. Un messaggio chiaro e inequivocabile della Francia all’Europa, servono più milioni di euro per addestrare altri inutili troll!

Che piaccia o preoccupi, la bionda Marine ha compiuto il capolavoro politico che non era riuscito a suo padre. Ha svecchiato la gerarchia del partito, ha attenuato l’armamentario xenofobo e razzista e ha cavalcato le inquietudini dei cittadini di fronte a un’Europa lontana, irriconoscibile rispetto agli ideali per cui è stata concepita. Un sogno diventato un insieme di regole vicino al naufragio. Marine è riuscita, come altri capipopolo europei, a sfuggire all’esorcismo inutile di quanti si ostinano a definire populismo ed «eurofobia» le domande di sicurezza, di giustizia fiscale, di difesa delle identità nazionali, di sviluppo e lavoro. E a predicare nel deserto sociale il verbo dell’austerità e la legge dello spread. (Massimo Nava Corriere della Sera )

 

 

 

 

 

Collegamento permanente dell'immagine integrata

A proposito di 10 miliardi di noccioline per 10 milioni di fessi in Italia, 1000 euro all’anno per circa 80 illusioni sembra che il gioco delle tre carte abbia qualche difettuccio…

A chi vanno i mille euro del presidente Renzi   La riduzione dell’Irpef riguarderà davvero tutti i lavoratori dipendenti sotto i 25mila euro? No, perché non è prevista alcuna imposta negativa che permetta anche agli incapienti di beneficiare della detrazione. Introdurla costerebbe 14 miliardi.

Chissà perchè si sono subito affrettati a dire che è allo studio un bonus in busta paga che sia ben visibile, con tanto di voce magari del tipo ” un regalo dal tuo Matteo, ricordati di me quando sarai nell’urna “ al posto delle detrazioni.

Dalla regia mi comunicano inoltre che due ultraliberisti sfegatati dell’Istituto Leoni, come Stagnaro e Falasca stanno per essere assunti come consulenti del Governo.

Ecco che allora il ministro Padoan si è affrettato a dichiarare… ” Sulle privatizzazioni il governo intende “accelerare” il pacchetto ideato dal governo Letta e sta preparando un nuovo piano. Lo ha confermato il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, nel suo intervento al Forum Confcommercio di Cernobbio.”

Ma non solo, ecco l’ultima perla… “La fase che stiamo vivendo – ha spiegato il ministro – è delicata e caratterizzata da una ripresa della domanda estera ma in un contesto in cui la domanda interna resta molto debole”

Chissà perchè la domanda resta debole, perchè non assumiamo qualche consulente del FMI o dell’OCSE per aiutarci o magari chiediamo a Monti cosa è accaduto in Italia negli ultimi due anni?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ZAKARIA: You need somebody to buy your products. Are you saying you want Germany to buy things from you?

MONTI: Well, we are gaining a better position in terms of competitiveness because of the  structural reforms. We’re actually destroying domestic demand through fiscal consolidation.

We’re actually destroying domestic demand through fiscal consolidation.We’re actually destroying domestic demand through fiscal consolidation.We’re actually destroying domestic demand through fiscal consolidation.

Nel frattempo Trentino-Alto Adige, lascia il tecnico dei super-vitalizi. Ecco come funziona il sistema dei «regali» – Valle d’Aosta: maxi-indennità nei mini-Comuni

i super-premi sono stati pensati per facilitare il passaggio al nuovo regime anche degli ex politici che già incassano i vitalizi gonfiati dal retributivo. Per convincerli, è stato studiato un sistema per compensare le mancate entrate future che sarebbero derivate dalla rinuncia all’assegno basato sul vecchio metodo, impratica calcolando la differenza fra i due importi e moltiplicandola per l’aspettativa di vita, l’inflazione e così via. Gottfried Tappeiner ha fatto i conti, e per questo è finito al centro del ciclone che ora ha portato alle sue dimissioni.

90 MILIONI per 130 LADRI DI POLLI…chissà quale aspettative di vita e soprattutto quale prospettiva di inflazione si sarà inventato questo genio della finanza.

Tic tac tic tac…fossi in loro, in chiunque siede dietro le istituzioni, la smetterei di continuare a giocare con la dinamite!

A breve un appuntamento da non perdere con la storia…FURORE!

Per tutti coloro che hanno liberamente sostenuto il nostro viaggio o vorranno semplicemente farlo è in arrivo l’ultima analisi dal titolo…” Machiavelli un uomo tutto d’oro.”

« SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.4/10 (18 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +13 (from 15 votes)
RENZI E MORETTI: ITALIA...L'ULTIMO TRENO!, 9.4 out of 10 based on 18 ratings
17 commenti Commenta
mannoz
Scritto il 24 marzo 2014 at 11:53

OTTIMA ANALISI ( COME SEMPRE )

gnutim
Scritto il 24 marzo 2014 at 12:17

grandissimo andrea, il fumetto che mostra il lavoro dei nostri giornalisti è fantastica!!!!!!! :D:D:D:D:D:D

muec65
Scritto il 24 marzo 2014 at 12:45

Grande Andrea….bellissima analisi. Un saluto. :wink:
Avanti con ottimismo verso il baratro……

mirrortrader
Scritto il 24 marzo 2014 at 15:26

Andrea, un commentino sul veneto?

Sembra che si parli di connetterlo all’Austria.

Sto ancora cercando di capre chi abbia finanziato i due milioni di euro per rendere possibile il referendum digitale con tanto di buste codificate inviate a cada ad ogni persona.

Tu che sei nel Tirolo sai qualcosa?

laforzamotrice
Scritto il 24 marzo 2014 at 15:37

Faccio notare gli stipendi degli ufficiali dell’esercito, che sono tantissimi e al 60% inutili. Caro Capitano, non capisco come si risolve la situazione se nessuno ci deve rimettere niente, ovviamente oltre ai soliti politici, i quali, ovviAMENTE SI RIFIUTANO DI ESSERE I SOLI A PAGARE E A RINUNCIARE AI PRIVILEGI, visto che nessun altro vuole farlo. Tu per primo contesti i 85000 esuberi della PA, ma se non si usa mai il bastone, come se ne esce? Come vedi anche nel “signore degli anelli” si usa la spada per battere il cattivo, non la carota. E vedo che con le buone, siamo tornati esattamente allo stesso punto di prima, sicuro che se si fosse impiccato pubblicamente migliaia delle sanguisughe di Wall Street, saremmo tornati cosi velocemente allo stesso punto? Io ammiro te e il tuo lavoro, ma decisamente sei un pò troppo buonista, sarà perchè sei credente che speri nell’intervento dell’altissimo, ma io sono ateo, preferirei una buona corda saponata, o in alternativa una carcerazione di quelle che immagino io.

icebergfinanza
Scritto il 24 marzo 2014 at 15:53

mirrortrader@finanza,

Che fanno vanno con la Carinzia, quella che è saltata per aria insieme alla sua banchetta…HYPO ALPE ADRIA :mrgreen::mrgreen::mrgreen:

veleno50
Scritto il 24 marzo 2014 at 16:11

laforzamotrice@finanza,

qualche bastian contrario ci vuole.finalmente

icebergfinanza
Scritto il 24 marzo 2014 at 16:46

Ma come già finita tutta questa euforia per l’aumento dei tassi… :D:D8)
PMI di Germania, Cina e USA, tre maggiori economie mondiali debolucci per inizio primavera!

capitan_harlok
Scritto il 24 marzo 2014 at 18:50

Scusate mettiamola cosi il buon signor MORETTI supponiamo che questa notte venga colpito da un ISCHEMIA CELEBRALE e all’improvviso non perda tutte quelle capacita che una persona normalmente in buona salute ha , lui crede che il paese si ferma ? lui crede che treni italia fallisca perché non c’è più un manager di nome MORETTI in grado di mandarla avanti ? come diceva qualcuno molto piu illustre “RICORDATI CHE DEVI ANCHE MORIRE” Tutti siamo utili nessuno indispensabile ma dato che il signor MORETTI non è un UFO ci sarà sicuramente qualcuno bravo quanto lui o anche di piu capace se lasciato lavorare di poter dirigere al meglio le ferrovie dello stato …….. MEDITATE GENTE …. MEDITATE ….

capitan_harlok
Scritto il 24 marzo 2014 at 19:03

laforzamotrice@finanza:
Faccio notare gli stipendi degli ufficiali dell’esercito, che sono tantissimi e al 60% inutili. Caro Capitano, non capisco come si risolve la situazione se nessuno ci deve rimettere niente, ovviamente oltre ai soliti politici, i quali, ovviAMENTE SI RIFIUTANO DI ESSERE I SOLI A PAGARE E A RINUNCIARE AI PRIVILEGI, visto che nessun altro vuole farlo. Tu per primo contesti i 85000 esuberi della PA, ma se non si usa mai il bastone, come se ne esce? Come vedi anche nel “signore degli anelli” si usa la spada per battere il cattivo, non la carota. E vedo che con le buone, siamo tornati esattamente allo stesso punto di prima, sicuro che se si fosse impiccato pubblicamente migliaia delle sanguisughe di Wall Street, saremmo tornati cosi velocemente allo stesso punto? Io ammiro te e il tuo lavoro, ma decisamente sei un pò troppo buonista, sarà perchè sei credente che speri nell’intervento dell’altissimo, ma io sono ateo, preferirei una buona corda saponata, o in alternativa una carcerazione di quelle che immagino io.

Concordo con quanto hai scritto sopra e aggiungo che non il 60 % ma il 70 % degli ufficiali son in soprannumero e che gli stipendi menzionati nello schema bada bene che parliamo di ufficiali nel grado di GENERALI che percepiscono quel lauto compenso perché tutti gli altri sotto truppa e sottufficiali al massimo arrivano a prendere quello che percepisce il poliziotto come rappresentato sempre nello schema, questo telo posso dire con dovizia di causa in quanto interessato .

mirrortrader
Scritto il 24 marzo 2014 at 19:15

Ci vuole bastone e carota.
Ne solo carota, ne solo bastone.

Senza violenza non si ottiene mai nulla.

veleno50
Scritto il 25 marzo 2014 at 08:55

il treno di Renzi è partito legge elettorale , aumento in busta paga 80 euro netti per chi lavora, produce, si impegna e mantiene, producendo, sudando 26 milioni di pensionati come me. aspettative tante,ci sarà qualche delusione,questo farà piacere alla ciurma che rema contro. irap progetto di allegerirla.,soppressione del senato in arrivo, aggressione all’evasione fiscale, eliminare la burocrazia totalmente etc etc,Renzi è un vulcano pronto ad esplodere ha solo bisogno di tempo, la grande maggioranza del paese è con lui. nei blog viene criticato dai professorini di turno ma la plebe è con lui nutre una speranza che voi già date per fallita.

veleno50
Scritto il 25 marzo 2014 at 08:58

Quando uno è prevenuto è privo di razionalità compreso il sottoscritto.

gnutim
Scritto il 25 marzo 2014 at 09:03

veleno50@finanza,

BEN VENGANO LE PAROLE, MA ANCHE I FATTI.

GIUDIZIO IN SOSPESO SU RENZI FINO ALLA PROVA DEI FATTI. fATTI FATTI FATTI.

aglio
Scritto il 25 marzo 2014 at 13:40

veleno50@finanza,

Temo di essere prevenuto.
Indipendentemente da Renzi. E’ che ho già visto tanti politici passare, e vedo i segni che han lasciato, mentre non vedo i segni che dicevano di voler lasciare.

Riguardo a Renzi: il programma l’ho visto, i fatti si vedranno, io mi sforzo di vedere/capire cos’ha nel cuore.
E per ora è meglio che non esprima il mio giudizio, perchè… probabilmente sono prevenuto.
Ma sarei ben felice di ricredermi.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Continuiamo la nostra serie di articoli sugli errori che fanno alcune persone usando le criptovalu
Ftse Mib: giovedì scorso, grazie al convincente meeting Bce che ha sorpreso in positivo i mercati,
In questi anni insieme a Machiavelli vi abbiamo spiegato per quale motivo sul mercato valutario
Mario Draghi nel famigerato meeting BCE della settimana scorsa non solo ha caldamente invitato i
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Su ha la consapevolezza che lo sforzo delle banche centrali è senza dubbio considerevole, ma or
Guest post: Trading Room #331. Grazie anche al nuovo governo, particolarmente gradito da Bruxelles
Ftse Mib: prese di beneficio sull'indice italiano che ritorna in area 22.000 punti, in scia alle ten
L'attenzione per far pagare meno tasse è tutta concentrata sui lavoratori dipendenti, almeno così
Analisi Tecnica Direi che ormai ci siano al test dei 22300 anche se non sono sicuro che andremo a