INFLAZIONE…LA PACE DEI SENSI!

Scritto il alle 08:56 da icebergfinanza

I regali per l'amica zen - LIFESTYLE BLOG BY ALESSIA LICIThome

Non è che ci sia granché da raccontare in questi giorni, mercati noiosi sino alla nausea, dove i volumi fanno a gara con quelli della vigilia di Natale, dati uno peggio dell’altro ma non importa, i ruggenti anni venti sono dietro l’angolo e soprattutto nel nostro Paese, una fogna politica, dove tutto ormai sta diventando omogeneo, adagiati alle conclusioni di un uomo, Draghi che prosegue con il pilota automatico europeo.

Ma tu pensa, Facebook e Twitter hanno smesso di rimuovere post che suggeriscono l’origine da laboratorio del virus COVID 19…

Noi lo suggeriamo dall’origine, ma certo noi siamo complottisti e un pirla come Burioni invece la scienza, sai Bellezza il virus viene dalla pipi del pipistrello.

La verità dalle nostre parti è figlia del tempo, suggerisco mai di non scommettere contro di noi, soprattutto sull’inflazione.

Martedì sono usciti i dati sulle vendite di case nuove, come sempre economisti e analisti hanno fatto un flop clamoroso nelle previsioni, nulla di nuovo, sono li per fare colore, tirano una monetina e provano a indovinare…

 

Rivisti al ribasso i dati di marzo, del 10 %, un peccato davvero per coloro che si aspettavano i nuovi ruggenti anni venti a partire da questa primavera i dati stanno assumendo contorni sempre più sinistri…

Immagine

Ops, il CITI ECONOMIC SURPRISE è in territorio negativo, finita la festa?

No dai non ditemi che è cosi, dopo trilioni di stimoli fiscali gettati dalla finestra a caso, no dai non ditemi che è già tutta finita questa illusione.

Oltre venti Stati americani stanno finendo i sussidi di emergenza, ma nonostante tutto c’è qualche burlone che si sforza di spiegarvi che i risparmi faranno faville, faranno decollare l’economia.

In questi giorni i rendimenti hanno subito un sensibile ridimensionamento…

Immagine

Ma quello che è interessante è lo spread governativo trentennale tra USA e Germania, un trend uno spettacolo, ma di questo ne parleremo nel prossimo Machiavelli…

Immagine

Come riporta ZeroHedge, improvvisamente il mercato non vede più possibile un annuncio di inizio rialzo dei tassi a Jackson Hole…

Solo poche settimane fa, il mercato era pieno di speculazioni secondo cui, in mezzo all’inflazione galoppante, la Fed avrebbe quasi certamente violato l’argomento del famigerato taper durante la riunione del FOMC del 16 giugno, e se non allora, non oltre la riunione del 22 settembre, che si svolge subito dopo l’uscita di fine agosto del banchiere centrale di Jackson Hole in cui sono state introdotte la maggior parte delle idee “radicali” della Fed negli ultimi dieci anni.

Non più. Come sottolinea Stephen Spratt di Bloomberg, il volume di swaption implicito a 10 anni a 3 mesi – una metrica attentamente monitorata di quanto i prezzi del TSY possono variare nel periodo – è in costante calo e ha raggiunto i livelli più bassi dall’inizio di -stop alla raffica di banchieri centrali che ripetono nelle ultime 48 ore che l’inflazione sarà transitoria.

Ops, no dai non ditemi che le aspettative di inflazione sono già finite, non abbiamo ancora finito di riempirci le tasche di tesorucci!

Ciò che è notevole è che il calo è arrivato anche se il contratto di tre mesi ora copre le probabili date di inizio del Jackson Hole Economic Symposium, che è tradizionalmente iniziato nell’ultima settimana di agosto e dove, come notato sopra, è dove le banche centrali tradizionalmente hanno telegrafato cambiamenti sostanziali nelle politiche della banca centrale. Come osserva Spratt, all’inizio di questo mese si sono viste grandi scommesse per una scossa da falco a Jackson Hole, con posizioni di opzioni mirate a una prospettiva dei tassi più aggressiva sia per la Federal Reserve che per la Banca centrale europea.

Se il mercato è giusto e non c’è alcun annuncio di rialzo dei tassi a Jackson Hole, non è chiaro quando sarà la finestra successiva della Fed.

Non solo, PUZZANO di DEFLAZIONE le ultime aste del Tesoro americano a 2 e 5 anni, scrive sempre ZeroHedge…

Anche gli interni sono stati stellari con Indirects che hanno perso un enorme 64,4%, il più alto premio straniero dall’agosto 2020 e di gran lunga superiore alla media recente del 57,9%. E con i Directs che hanno perso un 14,9% inferiore alla media, i Dealer sono rimasti a detenere il 20,8% dell’asta, il più basso da agosto.

Nel complesso, un’asta di obbligazioni stellare, e una che, insieme all’asta 2 anni di ieri, suggerisce che la domanda per l’emissione di domani a 7 anni sarà notevolmente maggiore rispetto alla triste vendita di obbligazioni a 7 anni a fine febbraio, quando l’asta del bellybuster è stata quasi un flop e ha innescato la svendita del mercato azionario.

Sembrano quelle radici di illusioni per le quali basta la realtà, per fare collassare tutto!

Stay tuned, sarà un’estate davvero divertente!

Ricordo a tutti coloro che avessero bisogno, che ICEBERGFINANZA è anche consulenza a 360 gradi, in mezzo a questa tempesta perfetta.

Cliccando sul link qui sotto e mandando una mail a icebergfinanza@gmail.com è possibile avere una consulenza strategica sui possibili sviluppi macroeconomici e finanziari dei prossimi mesi, oltre a ricevere i nostri manoscritti. Buona giornata Andrea

Chiunque volesse sostenere il nostro viaggio riceverà in OMAGGIO le analisi di Machiavelli. Per contribuire al nostro viaggio basta cliccare SUL BANNER  a fianco dei post sul lato destro della pagina o andare alla sezione DONAZIONI…

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
9 commenti Commenta
alexscot
Scritto il 27 Maggio 2021 at 12:43

Quindi si preannuncia, un altro annetto di crescita delle borse basata sul nulla,e poi…?

ildebrando
Scritto il 28 Maggio 2021 at 09:18

…anche il resto del “coro”, non solo twitter; se seguono la procedura standard, la nuova copertura la costruiranno ben fondata e argomentata, poi troveranno qualcuno che gli scriva un libro ben fatto e poi ci faranno uno o più film sopra coi soliti eroi con le specifiche attuali sulle quali esiste ampio dibattito.
L’obbiettivo è glissare sul punto del problema che curiosamente è uno dei punti sui quali è centrata la scommessa finanziaria e le scommesse già fatte globalizzate sul “nuovo modello di sviluppo” cioè il creare un nuovo mercato: il genoma umano e ricadute.
Gli esperimenti è più facile e meno costoso farli fuori casa che in casa, anche per via delle regole superstiti e di quello che ti possono fare in casa se ti pigliano.
Se vogliono andare a fondo, troppi fili del nodo sono rimasti pendendenti in precedenza e dovrebbe essere un giochetto seguirli ma non lo faranno.
I ricercatori sono vittime dell’intera faccenda, spesso anche i governi, nessuno è masochista anche se può capitare che ciò che considera un “affare” o una mossa astuta, sia una fregatura.

profesimo
Scritto il 28 Maggio 2021 at 09:39

Ciao Andrea, sembra che sul fronte liquidità ci siano interessanti segnali da non sottovalutare.
Di seguito il grafico dei Reverse REPO dove si evidenzia che la magnitudo delle operazioni fatte negli ultimi giorni ha superato i max di sempre.
https://fred.stlouisfed.org/series/RRPONTTLD
Come interpreti tale dato? Potrebbe essere un segnale che anticipa prossime tensioni sui mercati? Stavo leggendo delle forti perdite subite dagli Hedge Fund sulla questione AMC e Game Stop. Come al solito ogni tuo commento è sempre gradito e di estremo valore per comprendere come muoversi nei mercati e proteggere il nostro risparmio.

    icebergfinanza
    Scritto il 28 Maggio 2021 at 15:05

    Certo è sinonimo di insicurezza, liquidità parcheggiata nell’unico posto in cui sanno che non dovrebbero esserci problemi e il definitivo funerale della validità del QE

nedved
Scritto il 28 Maggio 2021 at 11:06

Buongiorno,
A Vs. parere siamo ancora in tempo per scommettere contro l’inflazione? o è ormai tardi?
Se si utilizzando quali strumenti?
Grazie

ildebrando
Scritto il 31 Maggio 2021 at 09:34

Aproposito di “fogna politica” il “coro” nostrano è diventato illeggibile e invedibile, manco più i titoli, sono scontati.
Su uno c’è appeso da un bel po’ anche l’ “ordine del giorno”, come se non si capisse.
Che finale triste…

ildebrando
Scritto il 1 Giugno 2021 at 10:20

…nel nostro caso che è uno dei più comici, se si trascurano i danni collaterali, stanno andando avanti a manetta coi tentativi di ricopertura sulle coperture saltate aumentando il caos che può essere anche un obbiettivo e i danni collaterali.
Se non lo avete già notato tempo fa, nel teatro dei pupi aggiornati e riattati era prevista la finta opposizione di riserva.
Ci sono persone serie ma diventano automaticamente un bersaglio sempre che non usino il metodo degli Innominabili che stanno a Est che vogliono “democratizzare”: quando gli tirano un petardo con la miccia accesa, loro glielo rispediscono indietro accorciandogli la miccia, provocando grandi lamentele, pianti e sofferenze con mozioni eurocompatte e allineate con spettacolari giravolte dalla nostra parte.
Dopo l’esperienza pregressa ho forti dubbi che siano disposti a farsi “democratizzare”, ci andrei cauto anche per non fare ulteriori figure di m. verso chi ha una memoria storica che superi qualche mese.
Nella speranza che “agganciamo” la “ripresa” che globalmente non c’è ma che lo facciamo comunque e indipendentemente dall’Attico che finirebbe come quando hanno “agganciato” l’euro e la “globalizzazione” a tromboni spiegati, auguriamici buona fortuna da soli e a tutti quelli che stanno sotto l’Attico, fregandosene dell’Attico.

aorlansky60
Scritto il 5 Giugno 2021 at 08:03

premessa: è un post che volevo pubblicare su un thread successivo, dove però i commenti sono chiusi;

IcebergFinanza said :

…i democratici non sono altro che dei falsi democristiani, gente che ha fatto finta da decenni di sostenere la classe media, mentre faceva l’amore con il capitale, ipocriti sino al midollo… “

Giova qui ricordare – e l’ho già scritto recentemente – che i democratici USA sono davvero un bel modello di ipocrisia :

Barack Obama durante il suo doppio mandato ebbe a criticare più volte la presenza nel mondo dei cosiddetti “paradisi fiscali”, omettendo però di dire che gli USA, con il DELAWARE, detengono il più GRANDE e COLOSSALE paradiso fiscale legalizzato sulla faccia della Terra (non un isoletta sperduta come le Cayman, ma un intero Stato, alla faccia della classe media americana; lo stesso Obama fu insignito del Nobel per la Pace, quando è provato che egli dette ordini di sganciare bombe su obiettivi strategici per gli USA -scenario medio orientale- come e più degli altri presidenti USA che lo avevano preceduto, davvero lodevole la coerenza dimostrata dalla giuria di Stoccolma nell’attribuire il premio, ma si sa, ormai il mondo è totalmente impazzito ed il marcio viene venduto come oro)… e d’altronde, il miliardario americano J.Biden nuovo presidente USA, proprio dal DELAWARE proviene dalla nascita, da cui ha costruito la sua immensa fortuna economica… ogni altra riga di commento è inutile a questo punto, se non di fare osservare che i repubblicani americani non sono i soli “diavoletti” come sono stati illustrati dai media americani allineati con i democratici, quest’ultimi riescono a fare anche di peggio, come dimostrato (ma non troppo divulgato, non si sa mai che l’opinione pubblica americana dovesse finalmente “aprire gli occhi” fino a comprendere…).

ildebrando
Scritto il 6 Giugno 2021 at 12:09

aorlansky60,

Se X è potenzialmente o è effettivamente un outsider nel teatro dei pupi, tutti gli altri si coalizzano e lo rendono inoperante, lo mettono in riga o lo fanno fuori.
In condizioni normali come pubblico e sapendo come funziona il gioco, puoi dare una spintarella con un applauso di qui o di là per mediare su qualche equilibrio e fare restare il baraccone nell’ambito del “buon senso” ma senza farti illusioni.
Quando hanno superato il punto di non ritorno, non ha alcun senso schierarsi e nemmeno guardare lo spettacolo, soprattutto pagando pure il biglietto, dai un’occhiata per vedere che siano sulla stessa strada.
Stanno andando esattamente dove devono andare e a questo punto è bene lasciarli andare, non illuderti di fermarli o di rallentarli, gli piace e sono convinti.
La Storia ha delle componenti di inevitabilità, una volta superato il punto di non ritorno e ha i suoi tempi.
Mettiti a giocare un altro gioco non un gioco esaurito che è il loro.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
C'è ben poco da raccontare in questi giorni mentre i mercati vengono sostenuti per presentare u
Su tutti i sottostanti si segnalano movimentazioni monetarie piuttosto blande e senza particolari sp
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Puntata speciale con Michele Fanigliulo, analista di Intermonte Sim. Abbiamo visto i seguenti titoli
Rimango sempre più convinto che il mercato sia stupido, che le aspettative razionali sono una d
Sulle opzioni Mibo scadenza luglio si assiste ad un aumento di contratti put a strike 24500 e contra
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Dopo il poderoso rimbalzo di ieri andiamo a vedere dove stanno togliendo o mettendo rischio gli oper
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
CONTATORE