WHATEVER IT TAKES… O WAGE DEVALUATION!

Scritto il alle 08:40 da icebergfinanza

10 Great Cartoons By Hedgeye Cartoonist on Mario Draghi

Thanks to Rich HEDGEYE

In questi giorni, il nostro profilo non può che essere basso, siamo in piena tempesta, ci torna a scommettere sull’inflazione facendo salire i rendimenti e la speculazione chiede alla Banca centrale europea meraviglie, non basta un bazooka qualunque, vuole un nuovo Draghi, un nuovo WHATEVER IT TAKES, per far crollare l’euro.

Abbiamo ascoltato per mesi economisti, analisti e banchieri centrali tracciare la linea Maginot a 1.20 per le sorti dell’euro, delle esportazioni di automobiline tedesche e ora silenzio, nessuno dice nulla o stanno preparando una festa o la festa la faranno a loro, perché dice la teoria, se non puoi più svalutare la moneta, continua a svalutare i salari, continua a ridurre la forza lavoro.

Nulla da aggiungere in questo momento i numeri non ci stanno dando ragione, ma è successo più volte in questi 12 anni e poi all’improvviso, la verità figlia del tempo è arrivata. Noi però continuiamo a fare analisi e raccontarvi la realtà anche se serve poco a nulla in un mondo dominato dall’econofisica.WHATEVER

L’Europa è un continente ormai in declino, la storia ci insegna che non c’è alcuna possibilità di sopravvivenza per un’unione monetaria, mai è successo che sia sopravvissuta alla storia, MAI, zero possibilità assolute!

I dati ci dicono che il settore terziario è tornato in recessione, double dip, una feroce recessione, gli ottimisti ci dicono che poteva andare peggio…

Immagine

Vi do i numeri che a Voi tanto piaciono, agli altri interessano poco e continuano a comprare euro ovviamente…

France 38,8 Germany 46 Italy 39,4 Spain 39,5 UK 47,6

Immagine

Immagine

In America invece resta forte, ben oltre la linea di demarcazione a 50 che separa l’espansione dalla contrazione, ma ovviamente i nuovi manuali ci dicono che se un’economia è forte la valuta si indebolisce, vero?

Immagine

Inutile ragionare in un manicomio come questo, c’è chi compra euro solo perché il gregge lo fa, ma non ha alcun senso, non importa, se l’Europa è in declino, viva la nuova moneta rifugio e si giustifica tutto.

I più attenti, se hanno fatto caso all’ultimo manoscritto si saranno accorti che da tempo, hedge fund e grandi investitori hanno chiuso le loro scommesse sull’euro, se andate a vedere cosa succede in seguito lo spettacolo è assicurato.

A noi piace il canto delle sirene, ma preferiamo ascoltarlo legati ad un palo, il palo della storia, delle nostre analisi, e mentre lo ascoltiamo ci vengono in mente le immagini di cosa succederà ai proci, quando Ulisse tornerà a casa.

Nel frattempo diminuiscono le richieste di disoccupazione in America, dopo due settimane in risalita, ma il problema è che diminuiscono non perché crescono le opportunità di lavoro, ma perché da tempo molti americani, non ricevono più sussidi, semplicemente perché è scaduto il programma di assistenza.

O certo, prima di Natale arriverà un accordo ma sarà difficile che sia retroattivo, il 26 dicembre scadono molti di questi sussidi e da 600 dollari potrebbero scendere a 300 dollari, le file di americani in fila per un pezzo di pane sono interminabili in tutta l’America, che spettacolo i record di Wall Street mentre polli e tacchini lottano per sopravvivere…

Immagine

Immagine

Non importa quanto sono bravi gli americani nel nascondere i loro problemi, la realtà prima o poi bussa sempre alla porta.

Domani in Georgia si voterà per il Senato americano, se i repubblicani vinceranno anche un solo seggio, la maggioranza resterà repubblicana e i democratici potranno solo comprare voti per far passare le loro politiche. Diversamente, se riusciranno a vincere entrambi i seggi, grazie al voto del vice presidente degli Stati Uniti potranno far valere la loro agenda progressista con tanti auguri per i mercati.

La commedia continua, ora manca solo la Corte Suprema, si lo so, i giornalini italiani vi raccontano che non c’è più storia, ma io andrei con i piedi di piombo, non credo sia finita qui.

Ricordo a tutti coloro che avessero bisogno, che ICEBERGFINANZA è anche consulenza a 360 gradi, in mezzo a questa tempesta perfetta.

Cliccando sul link qui sotto e mandando una mail a icebergfinanza@gmail.com è possibile avere una consulenza strategica sui possibili sviluppi macroeconomici e finanziari dei prossimi mesi, oltre a ricevere i nostri manoscritti. Buona giornata Andrea

Chiunque volesse sostenere il nostro viaggio riceverà in OMAGGIO le analisi di Machiavelli. Per contribuire al nostro viaggio basta cliccare SUL BANNER  a fianco dei post sul lato destro della pagina o andare alla sezione DONAZIONI…

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 8.3/10 (16 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +9 (from 13 votes)
WHATEVER IT TAKES... O WAGE DEVALUATION!, 8.3 out of 10 based on 16 ratings
7 commenti Commenta
lemmings
Scritto il 4 dicembre 2020 at 13:29

Se guardiamo il grafico a 20 anni del Nasdaq è in formazione un bel dito medio

stanziale
Scritto il 5 dicembre 2020 at 11:24

Incredibile ma forse vero, per capire il futuro della politica italiana il benchmark di riferimento e’ Tajani. Cosa c’e’ dietro il voltafaccia di berlusconi sul mes. In pratica sostiene Sapelli l’arrivo di Biden portera’ il ritorno della presenza “umanitaria” degli Usa nel mediterraneo per contenere la turchia, ed in europa per fermare l’unione germania-cina. In definitiva, sarebbe anche a favore dell’italia https://www.ilsussidiario.net/news/caso-mes-dietro-il-no-di-berlusconi-il-ritorno-degli-usa-nel-mediterraneo/2101332/

alessio86
Scritto il 5 dicembre 2020 at 12:58

Ogni qualvolta dollaro e treasures si muovono al ribasso arriva sempre qualcuno a starnazzare, se non credete alla debt deflation comprate fondi sull’azionario e avrete infiniti guadagni.

hypzig
Scritto il 5 dicembre 2020 at 18:59

Sono esposto, come molti in operazioni in US dollar. Leggendo molte fonti americane mi vedo costretto a valutare anche la probabilità di una ulteriore svalutazione del biglietto verde… qualcuno ha messo una quota massima di deprezzamento come Stop Loss?

madmax
Scritto il 8 dicembre 2020 at 12:08

USD vs. EUR ma prima premetto che ho pure io dei dollari per il 20% del portafoglio. A mio avviso la piu’ grande COGLIONATA che ha fatto in Biondo Banana e’ la militarizzazione del dollaro e sanzioni varie! Oggi chi fa parte del blocco di la (Russia, Cina … ecc. ecc.) capisce che investire in USD e’ un rischio e non e’ un posto sicuro, magari domani qualche warmongers yankee decide di confiscarli ai cittadini stranieri (vedi Tik Tok) questo a mio avviso e’ la causa della perdita della fiducia in tale moneta troppo legata ormai a motivi politici…comunque staremo a vedere e mai mettere tutte le uova in un cesto unico resta sempre il sistema migliore!

madmax
Scritto il 8 dicembre 2020 at 12:15

stanziale@finanza,

Stanziale,

scordati che gli US si mettano contro gli islamici Turchi, sono il piu’ grande esercito NATO e quello che stanno facendo in Siria, ovvero supportando il terrorismo anti siriano (e antirusso) gli torna comodo.

Se per presenza “umanitaria” intendi la guerra illegale (nessun mandato ONU) fatta per destituire il laico Gheddafi a favore del caos allora meglio che tale aiuto umanitario non arrivi!

Ma purtroppo noi non siamo padroni in casa nostra dal 1945 ad oggi! Un saluto da una Venezia che affonda nella miseria solo perche’ ha sempre creduto che nulla potesse cambiare e che la loro rendita sul turismo da spennare sarebbe continuata per sempre, riflette su questo punto, nulla e’ mai vero e continua per sempre!

idleproc
Scritto il 9 dicembre 2020 at 00:01

E’ impressionante quanta gente campa parlando a vanvera in TV.
Ogni tanto invitano qualcuno fuori dal coro perchè gli altri continuino a parlare a vanvera con canovaccio.
Una delle cose delle quali ringrazio Zaia è di avermi fatto scoprire una TV locale ove c’è gente normale che fa il lavoro del giornalista e di conseguenza sono giornalisti presumibilmente con problemi normali che condividono insieme agli altri con un reale sentire di collettività.
Oggi mi sono ascoltato tecnicamente ben spiegata e partecipata, non per finta mediatica, come funzionano i bacini di espansione delle piene fluviali e problemi monte-valle, oltre ad altri servizi anche su di un’altra “faccenda”.
La tv resta accesa per via della vecchia cagnetta che ci dorme davanti ma ho trovato un segnale positivo che spero ci sia anche da altre parti.
Il complimento lo ho fatto non avendo alcun genere di rapporto diretto o indiretto, Zaia compreso, cogli interessati ma solo perchè a mio giudizio se lo meritano.
Coraggio, il futuro ha sempre almeno due lati e il positivo ci attende.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ i
Ripartenza si, ma senza il botto, almeno per ora, visto che c'è ancora tanta incertezza e molte
Ftse Mib: indice italiano cerca il recupero dopo il test del supporto a 21.920 punti. Oro: import
Guest post: Trading Room #389. Nono si rompe area 23000 e si corregge. Lo scenario tecnico peggior
Mentre un sempre più ondivago Robert Shiller si sforza nel suggerire agli investitori che non c
Analisi Tecnica Ritentiamo la rottura della resistenbza a 22800 per l'attacco al nuovo massimo ma v
Open Interest e Analisi Monetaria. Sul Dax chiusura di put a strike 13800 e rollaggio esterno a s
Stoxx Giornaliero Buonasera a tutti, arrivano i primi segnali di debolezza dello Stoxx che ne
DJI Giornaliero Buon anno a tutti, rifaccio anche qui gli auguri per un nuovo anno positivo
Tracy Inverso [Settimanale] (gg. 6)[Base Dati: 15 minuti] Tracy Inverso [Settimanale] (gg. 8)
CONTATORE