LA FRODE ECONOMICA DELL’INFLAZIONE!

Scritto il alle 09:46 da icebergfinanza

Azzeramento Inflazione: segnale blocco economia

Partiamo da una premessa prima che migliaia di troll si scatenino per ricordarci che l’inflazione è già tra noi ogni giorno.

Lo abbiamo sempre scritto, in Italia soprattutto ma anche in America, inflazione alimentare ed energetica, affitti, abitazioni e soprattutto in America costo assicurativo sanitario sono spesso insostenibili. Che dire poi della grande truffa dell’euro che in Italia ha praticamente raddoppiato i prezzi e il patrimonio di chi ne ha approfittato in questi anni.

Ma esiste una tendenza ben chiara e definita oggi, una mole enorme di debito in circolazione che la pandemia sta amplificando, nei bilanci statali soprattutto ma anche in quelli privati.

In Italia, lo Stato, invece di aiutare le aziende ha pensato bene di indebitarle ancora di più, fornendo una inutile garanzia.

Ieri dopo mesi e settimane a parlare di reflazione, di inflazione, di aspettative, i dati in arrivo dall’America hanno confermato che l’inflazione è solo una frode economica, un miraggio, un’illusione, che i banchieri centrali cercano disperatamente di farvi credere.

Immagine

La spinta al rialzo è già finita, siamo ancora lontani dalla fine dell’autunno e l’inverno è ancora lungo sentiremo ancora parlare di lockdown, la pandemia oggi è più virale che mai.

Come spesso detto il grafico qui sopra, l’indice CPI non serve a nulla, ma noi sappiamo che i giudici votano in base a questo indice.

IL BLS ha comunicato ZERO inflazione a ottobre, rispetto alle aspettative di rialzo dello 0,2 %. Su base annua direi che siamo intorno ad un miserabile 1,2 % sempre più che in Europa ovvio, ma sai oggi l’euro va di moda mentre l’Europa invecchia e affonda.

La morte dell'inflazione! La morte del dollaro? | Trend Online

Inutile chiedere ad una banca centrale o un banchiere cosa ne pensa dell’inflazione, negli ultimi dieci anni non hanno mai indovinato una volta, MAI UNA VOLTA!

Immagine

Il problema non è tanto la falsità o l’ignoranza di un banchiere centrale che come la Lagarde arriva a suggerire che non c’è alcuna deflazione e che anche a meno 2 la chiamerebbe disinflazione, il problema è che milioni di analisti, economisti, consulenti, pendono ancora dalla bocca di questi inutili signori, per capire quello che da oltre dieci anni stanno quotidianamente sbagliando.

Questa è una DEFLAZIONE DA DEBITI Signori miei, il resto sono frottole buone solo per gli allocchi!

In Italia ieri il giulivo Gualtieri ha scoperto che il suo ottimismo è fuori luogo, a settembre, badate bene a settembre la produzione industriale è collassata di quasi il 6 %, non oso pensare a cosa accadrà al settore dei servizi, in tutto il mondo ora che inizia il periodo che vale ben oltre il 50 % del fatturato di molte imprese e aziende.

Nel frattempo i mercati si sono accorti di essersi sbagliati e per la terza volta si sono infranti contro la nuova linea MAGINOT dei rendimenti…

Immagine

Ieri il Tesoro americano ha infranto un nuovo record, è riuscito a piazzare la più colossale tranche di titoli a 30 anni della storia degli Stati Uniti in un colpo solo, 27 miliardi di dollari.

Strano davvero, vista l’euforia per il vaccino di mia nonna Pfizer!

Ovviamente il mercato toro delle obbligazioni è finito per l’ennesima volta negli ultimi 40 anni…

Per quanto riguarda Biden, non resta che attendere, ovviamente non c’è stato alcun problema in America, se vince Trump sono i Russi, se vince Biden è il destino. Noi non abbiamo fretta, godetevi lo spettacolo, se potete guardateviRECOUNT, il film che racconta quanto accadde nel 2000.

Per il resto di vaccini nessuna traccia, sempre che qualche ingenuo non voglia farsi iniettare un vaccino mRNA, qui su FOCUS troverete la spiegazione…

Qui in un articolo apparso su The Atlantic in epoca non certo sospetta a marzo, vi raccontano cosa stanno preparando di bello Pfizer e Moderna che oggi vanno molto di moda…

Moderna lavora sui vaccini a RNA, iniettando non proteine ​​ma molecole di acido nucleico che codificano le istruzioni per costruire le proteine. Le tue cellule usano l’RNA per istruire i loro costruttori a produrre proteine ​​tutto il tempo; l’RNA è come i progetti o gli schemi che dicono agli operai in fabbrica cosa costruire. Un vaccino a RNA inietta istruzioni alle tue cellule e spera che le tue cellule ricevano queste istruzioni e le seguano e costruiscano le proteine ​​che insegneranno al tuo sistema immunitario a combattere un virus. È un po ‘come fare i piani per un Cessna, lanciarli attraverso il pozzo di ventilazione di una fabbrica Ford, e sperare che qualcuno li trovi all’interno, e che la fabbrica inizi a far uscire gli aeroplani invece dei pickup.

Per chi vuole farsi una cultura minima, invece di continuare a bersi le cazzate che scrivono i media mainstream, consiglio anche questi indirizzi, forse è il caso di essere CONSAPEVOLI, prima di infilarsi in un gregge e sperare.

I vaccini mRNA in sintesi quelli di PFIZER e MODERNA sono SPERIMENTALI

I vaccini mRNA non introducono una particella virale nel nostro sistema immunitario, forniscono istruzioni cellulari (cioè un “modello”) per una particella virale che le nostre cellule riproducono una volta che l’mRNA entra nelle nostre cellule e fornisce il “modello” per l’assemblaggio della particella virale.

Il problema è che questi sarebbero in assoluto i primi vaccini mRNA che abbiano mai cercato l’approvazione per l’uso umano, e quindi non ci sono studi a lungo termine su cosa potrebbe andare storto in una diffusione di massa.

Ma davvero pensate con tutti gli interessi in gioco che le grandi multinazionali dell’industria farmaceutica, in un ambiente che premia il primo che arriva o il codiddetto “self serving bias” processo cognitivo o percettivo che viene distorto dalla necessità di mantenere e migliorare l’autostima o dalla tendenza a percepirsi in modo eccessivamente favorevole, qualcuno si preoccupa di cosa potrebbe accadere se qualcosa va male, soprattutto con un vaccino mRNA che avrebbe bisogno di anni, per aver una banca dati affidabile?

Meditate, gente, meditate, il CEO di Pfizer ha già liquidato oltre il 60 % delle sue azioni, qualche milione alla salute dei fessi, tempistica casuale a parte.

Appuntamento a fine anno con coloro che hanno “generosamente” sostenuto il nostro viaggio in questi anni, con ” LO STALLO” Outlook 2021 .

Chiunque volesse sostenere il nostro viaggio riceverà in OMAGGIO le analisi di Machiavelli. Per contribuire al nostro viaggio basta cliccare SUL BANNER  a fianco dei post sul lato destro della pagina o andare alla sezione DONAZIONI…

SEMPLICEMENTE GRAZIE!

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (10 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +9 (from 9 votes)
LA FRODE ECONOMICA DELL'INFLAZIONE!, 10.0 out of 10 based on 10 ratings
Tags:   |
11 commenti Commenta
iolef
Scritto il 14 novembre 2020 at 12:10

Pfizer
Bourla vendendo 132,508 azioni proprie (ne aveva circa 204.000) a $41.94 per un totale di 5 milioni e 557 mila dollari ha dato IMMEDIATAMENTE il via ad un forte storno del titolo durato fino alla chiusura di giovedì; da notare che 41.94 è di fatto il massimo di giornata e se anche la vendita rispetta i regolamenti della SEC qualche dubbio sorge invece sulla tempestività e ampiezza della storno (quasi 5 dollari cioè il -12%) nutrendo sospetti di insider trading visto che l’operazione ha permesso di ottenere forti guadagni anche al ribasso per chi ad esempio ha comprato put sul titolo nelle prime ore di lunedì o nei giorni precedenti

Vaccini a RNA
intanto che sia chiaro che qualunque “vaccino” che riceverà l’autorizzazione d’emergenza dalla FDA e dall’EMA è da considerarsi di “prima generazione” e quindi sperimentale,/b> da abbandonare quando i programmi di sviluppo in corso dimostreranno forse col tempo maggiore e prolungata efficacia di altri farmaci che verranno. Concetto questo per nulla trascendentale ma rigorosamente taciuto dalla comunicazione di massa.
Molti vaccini sono costituiti da forme attenuate di virus (es. vaiolo e polio) che una volta iniettati inducono una risposta immunitaria forte e duratura.
Poichè non è possibile attenuare il covid le ricerche hanno preso indirizzi diversi partendo da una considerazione elementare: visto che il covid è un virus a RNA e non riusciamo ad iniettarlo per “intero” proviamo a costruire in laboratorio un RNA simile contenente le istruzioni genetiche per la produzione della proteina ‘spike’ la quale dovrebbe poi produrre una risposta anticorpale (produzione di immunoglobuline M) in grado di stoppare la replicazione del covid in caso di infezione.
Le conclusioni di Theatlantic.com sono totalmente inesatte e non c’è nulla di nuovo dicendo che la medicina e la farmacologia non sono scienze esatte e che i risultati che ci si attende da qualsiasi sperimentazione è sempre una speranza e che spesso i risultati ottimali in questi settori si ottengono solo ‘provando e riprovando’.
Anche questa tua affermazione “I vaccini mRNA non introducono una particella virale nel nostro sistema immunitario, forniscono istruzioni cellulari (cioè un “modello”) per una particella virale che le nostre cellule riproducono una volta che l’mRNA entra nelle nostre cellule e fornisce il “modello” per l’assemblaggio della particella virale
” è inesatta, hai fatto un po’ di confusione coi termini tecnici ma d’altra parte nessuno si aspetta che tu sia un conoscitore delle scienze biologiche, l’importante è che tu sia un buon analista economico e consulente e su questo penso che non ci sia dubbio alcuno

    icebergfinanza
    Scritto il 15 novembre 2020 at 18:44

    Grazie… ma il vaccino che è in sperimentazione ad Oxford e che si basa su un vettore virale innocuo, adenovirus che è stato modificato con un innesto della proteina spike del coronavirus ha scelto una via sperimentale più efficace e sicura degli altri… infatti qui non c’è alcuna fretta

iolef
Scritto il 14 novembre 2020 at 12:40

ora una considerazione sul fanta-vaccino pfizer/biontech

per considerarlo un ‘buon vaccino occorrerebbe dare risposte soddisfacenti almeno a questi quesiti:

– il campione in studio è sufficiente per escludere effetti collaterali importanti e diffusi?
– è in grado di prevenire le infezioni gravi (visto che da questo studio non viene riportato alcun dato a questo proposito)?
– immunizza realmente e quindi previene l’infezione o semplicemente riduce/elimina i sintomi dell’infezione (e quindi non immunizza)?
– un vaccino che richiede il mantenimento costante a -70 gradi come può essere distribuito capillarmente in tempi rapidi se nessun ospedale pubblico/privato o altra struttura medica idonea alla somministrazione di vaccini possiede congelatori adatti?
– Pfizer consegnerà insieme alle dosi anche i congelatori o ogni centro dovrà provvedere in autonomia?
– e come verrà garantita la catena del freddo sub-polare dai trasportatori che si muoveranno dal “produttore al consumatore”?
– e una volta aperto il congelatore con quale tecnica, precauzioni e personale (medico o paramedico?) potranno essere iniettate le dosi?

Non guasta sapere sapere che questa presunta e PROVVISORIA efficacia del 90% si riferisce all’identificazione di 94 casi (interni ad un campione di 43.538 partecipanti) una settimana dopo l’effettuazione di una seconda vaccinazione distanziata da tre settimane dalla prima!

aorlansky60
Scritto il 16 novembre 2020 at 13:43

@Iceberg Finanza said :

“il problema è che milioni di analisti, economisti, consulenti, pendono ancora dalla bocca di questi inutili signori, per capire quello che da oltre dieci anni stanno quotidianamente sbagliando.”

Capitano,

l’abbiamo già detto in passato,

il punto [e il problema] è che tutti questi presunti “saccenti” che citi (analisti, economisti, consulenti, etc…) devono permanere sulla scia del “politicamente corretto” tracciato [ed imposto] da chi è più in alto di loro (banche centrali…),
altrimenti per loro scatterebbe l’epurazione mediatica (vale a dire l’oblio, l’essere definiti non più credibili ed in quanto tali zittiti ed emarginati quali “pecore nere” del “gregge”, quel gregge editoriale che mediaticamente lavora al servizio delle banche centrali e delle elites
finanziarie per fornire all’opinione pubblica la “vulgata” corretta secondo lo “statu-quo” definito dai vertici direzionali di cui sopra…)

Questo affinchè la verità -in termini socio/economici almeno a partire dal 2007 anno fatidico- non venga svelata per incontrare la conoscenza della
maggioranza dell’opinione pubblica mondiale (chissà, forse le elites e i banchieri centrali qualcosa in materia storica devono avere “anche” studiato,
magari conoscono quanto accadde in terra di Francia sul finire del 18mo secolo, allorchè IL POPOLO si adirò per davvero…)

Il punto è anche un altro: quelli come TE che si dissociano -ormai da anni- dalla “vulgata” corrente, cercando di raccontare la verità
sulla faccenda stanno facendo un lavoro straordinario ed encomiabile, anche se non riconosciuto. Ovviamente, non riconosciuto. Perchè opportunamente coperto dalla “cacciara di sistema” la cui loquacità fognaria(sic…) ha raggiunto vertici ignobili e perfino offensivi. Niente di nuovo sotto la luce del Sole : anche in passato, era uso affermare “meno Il Popolo sà, meglio è”…

La Verità [come hai più volte ammonito da anni] è che ci attende un decennio(almeno) di totale deflazione; più un sacco di altri dettagli alquanto nefasti sul piano sociale
che andrànno ad impattare assai negativamente sulla classe media, triturandola ancora di più di quanto già visto ed accaduto a partire dal 2008.

gnutim
Scritto il 17 novembre 2020 at 17:19

ciao Iolef, ci potresti dare dei riferimenti medici rispetto alle cose interessantissime che hai scritto? Grazie

perplessa
Scritto il 18 novembre 2020 at 13:32

a loro interessa di venderlo il vaccino, non che funzioni bene. come del resto altri farmaci che causano gravi effetti collaterali. mi sto chiedendo, nel caso non funzioni, tutti gli ordini che stanno facendo a scatola chiusa? ho saputo ultimamente è già successo per altre pandemie annunciate, che poi non sono diventate pandemie realmente, che sono stati spesi quattrini per nulla. vecchio articolo https://www.repubblica.it/cronaca/2010/01/16/news/vaccino_virus_a-1966773/

perplessa
Scritto il 18 novembre 2020 at 13:34

può anche darsi che una volta rifilato il vaccino anche se inefficiente ritirino le misure. non vado oltre

idleproc
Scritto il 21 novembre 2020 at 15:08

Senza entrare nel merito folcloristico di dipendenti di qualche finanziaria che si spacciano per “giornalisti” e che sparano statische sui favorevoli e contrari, la vicenda funziona come con le centrali nucleari e relativo referendum.
Non sono questioni “di principio”, quando non si è degli specialisti di un settore di ricerca e applicazione avanzato devi comunque arrivare ad un livello di decisione sul tuo tavolo virtuale dove prendi le decisioni e se ne hai la capacità e la possibilità ti informi possibilmente fino a raggiungerne ma mai eguagliare in quanto connesse con l’eperienza le competenze specifiche.
In sostanza tra il “tavolo” decisionale e quello che ti “consigliano” esiste il cestino della carta straccia prima che tu ci dedichi tempo ed energie.
Ne conseguono i quesiti selettivi preliminari:
Abbiamo un organismo di certificazione nazionale e controllo pubblico competente, senza porte girevoli con ricercatori indipendenti largamente competivi col “mercato” (cosa facilissima da fare per uno Stato anche per la possibilità di concentrare esperienze diverse) e che abbiano dato il via a procedure e fatto ricerche con una storia documentata precedente e attuale di affidabilità?
Abbiamo un governo o governi senza storie pregresse di secretazione di dati scientifici di riscontro per “motivi di ordine pubblico”?
Se le risposte sono positive, nel mio personale caso, il cestino viene saltato e finiscono sul tavolo.

idleproc
Scritto il 21 novembre 2020 at 18:36

idleproc@finanza,

…se fosse solo acqua distillata, potremmo farcelo tutti per farli contenti, osservo sol come è andata l’intera vicenda, con chi ho a che fare e ne traggo le conseguenze.

idleproc
Scritto il 21 novembre 2020 at 18:52

…inoltre non si capisce perchè non abbiano individuato una unica tipologia specifica che dopo le opportune verifiche sia considerata quella efficace e sicura, altrimenti stai facendo il beta tester o alpha tester a tua insaputa e nel caso di danno…

idleproc
Scritto il 21 novembre 2020 at 22:17

Spero che non riceverò “appunti” sulla differenza tra il modo di dire “acqua distillata” e la formula chimica di una soluzione fisiologica, nel caso staremmo messi ancora peggio.
Buona fortuna con la sperimentazione.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
REVOLVERSMAPS

ICEBERGFINANZA NEL MONDO

Articolo dal Network
Le notizie sul vaccino danno entusiasmo al mercato e anche alle cosiddette mani forti che tornan
Sempre interessante vedere dove sono finiti i flussi finanziari nelle ultime settimane. Qui vede
Sempre interessante vedere dove sono finiti i flussi finanziari nelle ultime settimane. Qui vede
Ftse Mib. Si è un po’ placato l’ottimismo sull’indice italiano dopo il test di 22.334 punti
La premessa prima di iniziare oggi è che questo post non è per i deboli di cuore e suggerisco
Sono partite le iscrizioni per l’Innovability School, la scuola dedicata alle startup di stampo in
Aggiornamento dei posizionamenti monetari. Sulle Mibo continua la pressione dei future ma inizian
Eccoci qui, entrati nel nuovo mese che chiuderà questo maledetto e bisesto (lasciatemelo dire)
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Aggiornamento dei posizionamenti monetari. Su tutti i sottostanti prosegue il riposizionamento co