CORONABOND MES EUROGROUP…EUROBREAK! LIVE

Scritto il alle 08:30 da icebergfinanza

Immagine

Ieri sono andato a rivedermi le oltre 150 slide in una memorabile conferenza privata tenuta sugli scenari di possibile dissoluzione dell’euro, dell’aprile 2017, una esperienza professionale indimenticabile.

Immagine

Oltre un mese di studio e ricerca quasi 24 ore su 24, oggi più attuale che mai, mentre nella notte nessuna novità dall’Eurogruppo, con Germania e Olanda a mettere il veto e richiedere un memorandum sulle linee di credito.

La marionetta di Berlino Von der Leyen, voleva far approvare le direttive della Germania…

Ursula von der Leyen, la presidente, voleva far approvare delle “linee guida” generali per l’uscita dei vari Paesi dal lockdown imposto per fermare Covid-19. Nessuno aveva avvertito le autorità del Paese più colpito d’Europa, con 135 mila contagiati e 17 mila morti.

Oggi alle dieci la solita conferenza stampa nella quale si troverà un compromesso, ma questa volta credetemi sarà la loro fine, perchè il Coronavirus non permetterà più a nessuno di giocare al rinvio, sarà la loro fine!

Nella mia conferenza mi sono basato solo su considerazioni empiriche che non danno alcuna possibilità all’euro di sopravvivenza, ZERO ASSOLUTO, ma non ho fatto a meno di ricordare che le scelte politiche possono protrarre per settimane, mesi e anni, la lenta agonia della dissoluzione dell’euro.

La storia in questo è feroce, non lascia alcuna possibilità di sopravvivenza, soprattutto ad un progetto che è fondato sull’intenzione EGEMONE della Germania e dei suoi cani da guardia.

200 milioni di posti di lavoro persi sono un’analisi che non tiene conto della realtà.

Lui ormai non ha più alibi, qualunque cosa verrà decisa oggi sarà inutile…

L’ha detto chiaro MES NO, ASSOLUTAMENTE NO, E’ INADEGUATO, forse a qualche grillino è rimasto ancora un briciolo di consapevolezza.

Ciò che gli ITALIANI non sanno è la farsa dei 700 miliardi di euro dati come garanzie alle imprese.

Ora solo gli ingenui e ignoranti non hanno compreso cosa è successo due giorni fa.

Immagine

Infatti nessun aiuto sul fronte delle tasse alle imprese italiane, zero se non qualche inutile posticipo, ma solo debito, ulteriore debito garantito dallo Stato per continuare a pagare TASSE e DEBITI, questa è la grande farsa dei 700 miliardi di euro.

Quello che però loro non sanno è che i CORONABOND non sono in alcuna maniera sostenibili, possibilità ZERO ASSOLUTO!

Per la Corte costituzionale tedesca sono ANTICOSTITUZIONALI e hanno ragione!

Lui lo dice chiaro e tondo!

Immagine

Quindi oggi non può esserci alcun accordo ma solo inutili e dannosi compromessi basati sul nulla.

Unica possibilità è quella già sul tavolo, ovvero che la BANCA CENTRALE EUROPEA continui a fare il suo lavoro!

Per quale motivo indebitarsi con la BEI o il MES con condizionalità feroci o light e probabile controllo della sovranità del nostro Paese in un futuro della Troika, quando basta emettere nostri titoli di Stato acquistati via OMT dalla BCE senza alcun limite?

Qualcuno dice che la stiamo facendo facile, ma gli STATI UNITI D’AMERICA emettono debito quotidianamente MONETIZZATO dalla Federal Reserve e non si fanno problemi morali o altre fesserie austere.

How Is the Fed Monetizing Debt | Investing Post

Inoltre come potete osservare qui sopra i profitti di una banca centrale tornano allo Stato.

Spero che sia chiaro ormai anche a chi ignora queste cose, la grande truffa dell’euro deve essere assolutamente smantellata.

SOSPESO EUROGRUPPO E RIMANDATO A DOMANI!

«Molti ministri avevano impegni previsti nella giornata di oggi, mercoledì 8 aprile», ha detto un esponente comunitario. In un tweet, il ministro delle Finanze francese Bruno Le Maire ha spiegato: «Riprenderemo domani. Insieme al ministro delle Finanze tedesco Olaf Scholz lanciamo un appello a tutti i paesi membri a essere all’altezza delle sfide eccezionali per ottenere una intesa ambiziosa».

Alla fine dell’Eurogruppo il ministro delle finanze olandese ha twittato…

Nella misura in cui il MES è utilizzato per il sostegno economico, riteniamo che sia saggio collegarlo all’adozione di misure economiche.

Loro vogliono condizioni per utilizzare il MES, ma il problema in Europa non siamo noi, ma loro gli olandesi!

Io gli ho semplicemente  ricordato che il problema non è il debito italiano ma quello TOTALE olandese, il più imponente al MONDO!!!!

Immagine

 

STAY TUNED… Continueremo a seguire in diretta la giornata di oggi, con continui aggiornamenti in questo post!

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.5/10 (15 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +11 (from 11 votes)
CORONABOND MES EUROGROUP...EUROBREAK! LIVE, 9.5 out of 10 based on 15 ratings
27 commenti Commenta
mirrortrader
Scritto il 8 aprile 2020 at 11:20

“Inoltre come potete osservare qui sopra i profitti di una banca centrale tornano allo Stato.”

ma in Italia i soldi che la banca centrale ritorna allo stato , vanno al 90% alle banche private, essendo le azionista di maggioranza della banca d’italia.

    icebergfinanza
    Scritto il 8 aprile 2020 at 15:13

    No non è cosi… 6.240 milioni utile netto L’ammontare devoluto allo Stato è pari a 5.710 milioni.

    l 29 marzo 2019 l’Assemblea ordinaria dei Partecipanti al capitale della Banca d’Italia ha approvato il bilancio 2018. L’attivo è aumentato di 37 miliardi, principalmente per effetto degli acquisti dei titoli di politica monetaria; alla fine dell’anno si è attestato a 968 miliardi.

    L’esercizio 2018 ha mostrato un risultato lordo, ovvero prima dell’accantonamento al fondo rischi generali e delle imposte, di 8.895 milioni, in lieve aumento rispetto allo scorso esercizio (8.378 milioni nel 2017).

    Il fondo rischi generali, deputato secondo lo Statuto a fronteggiare i rischi derivanti dalla complessiva attività della Banca, è stato alimentato con un accantonamento di 1.500 milioni; ciò al fine di proseguire nell’azione di graduale rafforzamento dei presidi patrimoniali, avuto riguardo all’accresciuta dimensione del bilancio e della rischiosità complessiva assunta dall’Istituto con i programmi di acquisto dei titoli di politica monetaria.

    Le imposte di competenza dell’esercizio sono state di 1.155 milioni (1.563 nel 2017).

    A valere sull’utile netto di 6.240 milioni (3.895 milioni nel 2017), sono stati assegnati alla riserva ordinaria 150 milioni e ai Partecipanti dividendi per 340 milioni. L’erogazione effettiva è risultata tuttavia inferiore, ragguagliandosi a 227 milioni. Infatti i dividendi relativi alle quote eccedenti il limite di detenzione del 3 per cento del capitale (113 milioni) sono stati attribuiti – ex art. 3 dello Statuto – alla riserva ordinaria che, pertanto, si è complessivamente incrementata di 263 milioni (272 nel 2017).

    Sono stati inoltre destinati 40 milioni alla speciale posta costituita nel 2016 per stabilizzare nel tempo l’ammontare degli utili netti corrisposti ai partecipanti nell’ambito della politica di distribuzione dei dividendi pro-tempore vigente.

    L’ammontare devoluto allo Stato è pari a 5.710 milioni.

john_ludd
Scritto il 8 aprile 2020 at 11:53

Non dovrei sorprendermi ma ci riesco ancora. Mentre assistiamo a una collaborazione senza precedenti tra scienziati italiani, francesi, tedeschi, americani, britannici, cinesi etc … da una parte abbiamo dei contabili con il naso su un libro mastro che contiene numeri ormai del tutto privi di senso, se mai ne hanno avuto. Abbiamo poi dei delusi, che stanno esalando l’ultimo respiro su un investimento politico, emotivo e quant’altro che si è rivelato fallimentare. Altri delusi fanno salire e scendere numeri su un computer che esprimono una qualche fantasiosa ricchezza finanziaria che non potrebbe essere convertita in beni fisici in qualunque condizione e che oggi, chiusi in casa, in un regime di sussistenza appare come il beffardo, irridente scherzo del destino agli inani sforzi degli stupidi. Altri ancora, i potenti, i capi di stato, presidenti, appaiono spaesati, patetici bambini cui si è rotto il trenino, Spero solo si prenda esempio dallo spirito di collaborazione di chi sa e dalla tenacia di chi non cede, e la si smetta di dare ascolto ai secondi. Siamo in un mondo complesso che come specie abbiamo condotto a un punto prossimo a una discontinuità, superato il quale, noi non ci siamo più. La vita ha superato l’esplosione di super vulcani di potenza pari a 1000 volte l’intero arsenale nucleare, a ere dove quasi tutto era congelato, ad altri dove temperatura e umidità erano incompatibili per qualsiasi mammifero, eppure rigurgitanti di vita molto più di ora. Siamo di una fragilità estrema, non solo le nostre tecno strutture ma le nostre vite sono in balia di eventi casuali sempre avvenuti ma la cui frequenza e portata abbiamo amplificato con comportamenti collettivi auto distruttivi che abbiamo confuso come un passo avanti verso lo stato di divinità. Sono convinto sia l’ultima chiamata, altrimenti la vita andrà avanti senza di noi come ha fatto per un miliardo di anni.

giobbe8871
Scritto il 8 aprile 2020 at 14:26

due cose volevo dire:
1) NON SOLO LO STATO NON AIUTA LE IMPRESE DIVERSE DALLE BANCHE, MA FA RINCARARE LE TASSE NON AIUTANDO i COMUNI; Ho da pochi giorni ricevuto dal mio Comune avviso Tasse Pubblicità anno 2020 +25%

Quanto alla BCE , si trova in territorio tedesco, a Frankfurt am Mein, e la Lagarde non farà mai gli interessi degli italiani, ma come il suo amico Sarkò nel 2011 vs Libia , andrà contro

john_ludd
Scritto il 8 aprile 2020 at 15:51

giobbe8871@finanza,

ovvio, l’orrida strega esegue gli interessi della Francia. Tuttavia è il paese con gli investimenti diretti di maggiore entità in Italia e di gran lunga. Che lo voglia o meno (… lo vuole da quando l’esercito di Napoleone III ha vinto le battaglie di Solferino e San Martino creando il regno d’Italia) la Francia è inestricabilmente legata all’Italia molto più della Germania. Dunque può permettersi di lasciare affondare l’Italia senza affondare essa stessa ? Penso di no. Che vuole dire ? Nulla se l’emergenza sanitaria in corso appena all’inizio non viene risolta, anche la geopolitica di oggi soccombe e finisce nelle catacombe della storia. Appena arriva qualche notizia positiva dal paese più opaco del pianeta condita da qualche divisione da due a cinque sui casi e sui morti reali in America, le testuggini mettono fuori la testa dal carapace. Occhio alla mannaia, il brodo di tartaruga pare essere una delizia.

mirrortrader
Scritto il 8 aprile 2020 at 16:37

icebergfinanza,

il diavolo sta nei dettagli, e infatti è giusto approfondire.
Per cui gran parte del Signoraggio monetario ritorna allo stato.
Quindi dove sta il problema della moneta a debito?

(Premetto che secondo me è la centralizzazione il vero problema).
E il signoraggio secondario delle banche commerciali con “riserva frazionaria”

mirrortrader
Scritto il 8 aprile 2020 at 16:38

john_ludd@finanza,

La vita non morira mai, l’uomo forse si.

john_ludd
Scritto il 8 aprile 2020 at 16:57

Non di sole lacrime …

[Donald Trump, Titanic captain]

1. There is no iceberg
2. We won’t hit the iceberg
3. We barely touched the iceberg
4. Nobody could’ve seen the iceberg
5. These deaths mean my plan worked
6. I’m the best captain ever

… potete cambiare il nome, Donald Trump è più un simbolo che un’entità fisica reale.

laforzamotrice
Scritto il 8 aprile 2020 at 21:32

Trovo sbagliato paragonare la BCE con la Fed, che ha il dollaro, l’intoccabile, (per ora) e che perciò può barare alla grande. Comunque non capisco sto panico, in fondo non stiamo parlando delle stragi delle pandemie del passato, che uccidevano il 10/20/30% della POPOLAZIONE, non dei contagiati. Io abito a Brescia, e pur essendo tra le più colpite, stiamo sempre parlando di uno 0,18% degli abitanti. Giustifica il disastro economico?

    icebergfinanza
    Scritto il 9 aprile 2020 at 06:21

    Ci vuole tanto a capire che i decessi sono relativamente contenuti per il loockdown e che senza sarebbe una strage di proporzioni bibliche? Scusa perchè non vai a fare il volotario dentro il Pronto Soccorso di Brescia?

ilribassista
Scritto il 8 aprile 2020 at 23:20

Hai ragione John la mente umana non tiene conto del passato e del potere della terra.
Se dopo 36.000 anni il vulcano sotto Roma riprendesse vita milioni di vite umane perderebbero la loro vita.
Non c’è bisogno di andare indietro di milioni di anni .. anche solo migliaia per capire che noi siamo ospiti e non possiamo nulla contro la forza naturale della terra.
Se ci vuole spazzare via, lo fa.
Un abbraccio
Federico
john_ludd@finanza,

john_ludd
Scritto il 9 aprile 2020 at 12:28

laforzamotrice@finanza,

oltre all’evidenza che con infinita pazienza Andrea ti riporta, io sarei molto più brusco, vorrei tentare l’impossibile ovvero tentare di incrinare lo stato di diniego nel quale il tuo sistema emotivo ti ha rinchiuso. Luigi ha mal di denti, un male bestia. Trova un dentista ? NO. Michele ha un problema ai reni, non è mortale ma richiede assistenza pressoché continuativa. La ottiene oggi ? NO. Susanna ha un linfoma, assistenza specialistica continua potrebbero assicurarle ancora una lunga vita. Oggi i trattamenti salva vita sono dispensati con la stessa essenziale rapidità di prima ? NO. Ci arrivi ? Se dovessi avere qualche necessità urgente, che non augurerei a nessuno, ecco che impiegheresti 1 seconda a capire la nuova realtà, dunque fallo prima, respira tre, quattro volte, concentrati, rifletti, comprendi.

john_ludd
Scritto il 9 aprile 2020 at 12:45

laforzamotrice@finanza,

Inoltre la FED e la BCE sono uguali, la differenza che imputi al ruolo del dollaro è marginale rispetto l’essenziale. Gli stati emettono titoli di debito che qualcuno acquista e mantiene. Essendo garantiti dalle imposte, è denaro sicuro. Quando poi il tasso reale di questi titoli è superiore all’inflazione si ha un transitoria forma di fonte dell’eterna giovinezza finanziaria. Chi può vede aumentare il proprio potere di acquisto a rischio zero. Chi può costruisce una leva 10 o 50 e vede una rendita dell’1% diventare immensa. Chi non può paga con le imposte la rendita a costoro. Il sistema finanziario moderno è complesso ma in essenza poggia su questo collaterale risk free sul quale si montano scommesse a termine che quando come sempre avviene finiscono male vengono rimborsate a chi le ha effettuate con emissioni risk free dei medesimi titoli i quali a questo punto per necessità hanno un rendimento reale negativo o anche molto negativo. Ma chi ha guadagnato trilioni è ben poco preoccupato della cosa in quanto ha guadagnato PRIMA e proverà a farlo dopo ripetendo la stessa azione. Chi paga, perché qualcuno che paga c’è. Sempre gli stessi. Con una maggiore tassazione, con l’inflazione che poi periodicamente cancella l’eccesso di debito di stato sul quale viene fatto confluire il debito privato degli amici ma non i mutui della classe media. A chi prova a osservare che potrebbe non essere così la risposta è TINA che non è la cassiera della COOP con i capelli rossi. There is no alternative. Really ? Lo stato non avrebbe alcuna necessità di emettere titoli di debito pagando una commissione alle banche che lo piazzano sul mercato (pizzo numero 1) e un interesse su un titolo per sua natura risk free (pizzo numero 2). Certo è risk free solo sul capitale, periodicamente l’inflazione ne riduce il potere di acquisto ma questo costo lo paga chi lavora non i lavoratori. Ma così si produce inflazione come in Venezuela o in Argentina ? Certamente se la nazione è gestita come il Venezuela o l’Argentina. La l’inflazione Joe SixPack, Luigi Rossi e Manfred Gruber la subiscono comunque in quanto il paniere è falsato dall’assenza di un bene essenziale come la casa, che è un investimento solo dopo che hai pagato il mutuo, prima è una spesa corrente, tutti i santi mesi, per decenni. Ora è inutile che io scriva un trattato, il tema è ormai noto. giusto così per ricordare che TINA è solo la cassiera con i capelli rossi.

john_ludd
Scritto il 9 aprile 2020 at 12:48

CORREZIONE

“ma questo costo lo paga chi lavora non i lavoratori.”

“ma questo costo lo paga chi lavora non i FINANZIERI.”

john_ludd
Scritto il 9 aprile 2020 at 13:16

laforzamotrice@finanza,

E poi naturalmente il più eclatante di tutti i dati, da Repubblica di oggi:

Sono 100 i medici morti in Italia per il coronavirus. Altre quattro vittime portano il totale a cento. Il presidente della Fnomceo: “Non si smette mai di essere medici”. E più di trenta tra infermieri e ausiliari.

Per educare un medico specialista servono 6 per il corso di laurea normale e 3-5 anni per la specializzazione, più almeno 2-3 di internato affinché si formi sul campo. Odio il termine “capitale umano” ma ci siamo capiti. Un infermiere è ancora più raro e sei hai l’opportunità di parlare con un medico ospedaliero ti confermerà che la carenza in organico di questa figura professionale è un problema drammatico. Anche qui anni per preparane una.

mirrortrader
Scritto il 9 aprile 2020 at 15:32

icebergfinanza,

Sul vero vantaggio del lock down non è stato dimostrato.
In SVEZIA i numeri di crescita del contagio sono equiparabili a paesi che hanno effettuato il lock down.

Tra 10 giorni dovrebbero esserci numeri maturi per fare un confronto tra LOCKDOWN e NON LOCKDOWN.

stanziale
Scritto il 9 aprile 2020 at 17:42

john_ludd@finanza,

John , hai assunto un tono da talebano, sembra quasi che la colpa dei medici morti e’ di laforzamotrice, o mia, e non va bene… peraltro hai scritto un mucchio di fesserie sull’espansione del virus, che invece dopo un po’ rallenta da tutte le parti, se no non ci sarebbe il picco. Emerge che il 43% dei morti usava farmaci per l’ipertensione, hai capito? Su 16000 morti il 43% quanto fa? Ed allora cari miei, mi ritorna in mente il boicottaggio ed i forsennati attacchi che ha subito il metodo Di Bella. Ed ora c’e’ l’istituzione del ministero della verita’, dove manca solo il bollino di big pharma . E poi c’e’ oms, di cui il ns paese pare subire i diktat, anche sulla ripartenza ci vogliono comandare…a noi e basta, come al solito. Io (sul riprendere) ho espresso una idea qualche giorno fa. E voglio vedere a maggio quando ci saranno i dati sulla perdita pil. Il popolo e’ fatto di tanta gente povera, altro che virus.

stanziale
Scritto il 9 aprile 2020 at 18:03

Altra cosa inesatta (secondo me) che hai scritto e’ sulla clorochina, che invece pare funzionare bene nella prima fase quando il positivo e’ asintomatico o quasi. Sarebbe il plaquenil che viene dato anche in Italia.

stanziale
Scritto il 9 aprile 2020 at 20:41

mirrortrader@finanza,

Se mi e’ permesso, volevo linkare il sistema olandese di cosiddetta immunita’ di gregge https://www.milanocittastato.it/coronavirus/immunita-di-gregge-lolanda-resiste-ma-con-quali-risultati/ invitano gli anziani e immunodepressi a stare a casa isolati , chiusura scuole ecc. ma le attivita’ no, sarebbe questa l’immunita’ di gregge. Solo il tempo dara’ i risultati, noi per la cultura cattolica e familiare non lo potevamo fare, a me pare che i morti piu’ o meno si equivalgono, e questo potrebbe dipendere dal fatto che in realta’ se il virus ha circolato libero 2 mesi, c’e’ gia’ l’immunita’ di gregge di fatto, come pensa uno studio condotto in Gran Bretagna dove e’ stimato che il 50% dei britannici e’ stato contagiato. Quindi perche’ non hanno mai fatto un test di qualche migliaio di tamponi per misurare i positivi nel nord italia? Escludendo i lavoratori di supermercati alimentari poste banche forze dell’ordine senno’ chiude tutto davvero.

john_ludd
Scritto il 9 aprile 2020 at 21:33

mirrortrader@finanza,

mmhhh il caso Svezia però bisognerebbe conoscerlo meglio. Non è che c’è un tana liberi tutti. Qui lo spiega bene:

https://www.bostonglobe.com/2020/04/07/opinion/no-lockdown-sweden/

I numeri però non sembrano evolvere a favore della tesi delle autorità sanitarie locali:

https://www.worldometers.info/coronavirus/country/sweden/

john_ludd
Scritto il 9 aprile 2020 at 22:12

stanziale@finanza,

Ti rispondo solo per questa affermazione:

“peraltro hai scritto un mucchio di fesserie sull’espansione del virus, che invece dopo un po’ rallenta da tutte le parti”

perbacco ! non è mica per caso, o perché c’è il sole ! se chiudi le persone in casa, le uniche a potersi infettare sono i membri del nucleo familiare, il che è esattamente quanto avvenuto e la gestione della cosa poteva essere migliore se avessimo avuto strutture pronte e non decimate per i motivi noti.

Ma colgo l’occasione per ribadire quanto già scritto, NON sostengo che il lockdown sia l’unica soluzione possibile, lo è se hai colpevolmente lasciato diffondere il virus. In Corea e a Hong Kong non c’è mai stato alcun lockdown. Perchè ti limiti a leggere solo quello che supporta le tue tesi ? L’ho scritto 10 volte: il 4 gennaio Hong Kong ha dichiarato lo stato di emergenza con ZERO casi conclamati. In Corea c’è stato un focolaio intenso e una reazione super tecnologica… solo che 1) noi non abbiamo quella tecnologia 2) la nostra pubblica amministrazione è incomparabilmente più arretrata 3) il nostro presidio sanitario su possibili pandemie era stato rimosso 4) richiede una forzatura dei diritti alla riservatezza molto forte che forse tuttora le persone non accetterebbero facilmente. Alla fine conta il risultato: nessun lockdown in entrambi i paesi. Prevenire costa molto meno che curare. Guarda un pò il lockdown tenta di prevenire che il PIL vada a zero e restino solo macerie se invece di avere il picco a Bergamo e Brescia lo avessimo avuto in ogni città d’Italia.
Negli ospedali di Bergamo iniziano ora a sgombrare i corridoi. I corridoi chiaro ?

Chiediti magari perchè in Val Seriana le industrie sono state tenute aperte così a lungo e Tenaris invitava i suoi dipendenti a sanificarsi le mani con il Vetril.

Il PIL sarà catastrofico, su base trimestrale OECD prevede -25% per i tre mesi attorno al picco, ma sarà un disastro pure dopo. Alcuni settori non si riprenderanno finché un vaccino sicuro non sarà disponibile. Anche altrove, non siamo soli nell’universo. In quanti torneranno a frequentare alberghi, spiagge, ristoranti come prima ? Se tu lo vuoi fare ok, io se decido di rischiare lo faccio in montagna ed è una mia scelta che non comporta rischi per gli altri, ma non rischio di farmi intubare per andare al ristorante o di essere poi io a far ammalare altri.

In alternativa si poteva lasciar correre la pandemia, distruggere il sistema sanitario e avere il 3-5% di morti su base nazionale in 3-4 mesi. Sicuramente il PIL sarebbe migliorato.

Comunque non ti rispondo più, la tua posizione è questa, amen, non esiste nulla di più cretino che intestardirsi a discutere su internet, uno riporta dati, numeri, link, opinioni, poi a chi interessa bene, altrimenti bene lo stesso, abbiamo tutti tempo da perdere sino al 3 maggio, poi conto di fuggire tra i boschi, spegnere il computer e riaccenderlo nel 2023.

laforzamotrice
Scritto il 9 aprile 2020 at 23:52

john_ludd@finanza,

Tutto vero… O quasi. Tutte le tragedie che tu racconti, sono assolutamente vere, MA SONO PASSEGGERE, è come un terremoto, chiaro che per un certo tempo ci sono problemi, ma non è una situazione permanente. Passa la crisi, torna la normalità. In quanto all uguaglianza $/€ la cosa mi sembra ridicola, se fosse così perché Bretton woods? Perché il capitano che parla malissimo dell economia USA consiglia i t bond? Perché finché non scoppia la III G. M. E non la perdono gli USA, il dollaro sarà quasi intoccabile. E alla fine, per adesso, dopo tre mesi, siamo allo 0,030 della popolazione italiana compresi i già gravemente compromessi. Non la direi una tragedia tale da giustificare il disastro economico. Davvero, ti ricordavo molto più freddo, età o problemi di salute? Spero di no. non ti riconosco più.

john_ludd
Scritto il 10 aprile 2020 at 00:02

Aggiungo che i dati sulle morti da corona virus sono severamente sotto riportate in OGNI paese dove la pandemia non è stata bloccata sul nascere. In Spagna, rilievi statistici preliminari portano a convenire che il numero dei morti sia in realtà doppio, negli Stati Uniti, il fattore potrebbe essere significativamente superiore a 2 in quanto la maggior parte dei casi a NY avviene nei quartieri poveri dove non esiste un presidio sanitario. Eventualmente a fine anno vi sarà un’analisi statistica se politicamente verrà consentito (cioè se Trump perderà le elezioni a Novembre). Per la Spagna vale questo:

https://elpais.com/sociedad/2020-04-07/los-datos-de-entierros-en-madrid-destapan-hasta-3000-muertes-mas-que-la-estadistica-oficial-de-coronavirus.html

traduzione del tratto chiave:

“Tra il 14 e il 31 marzo gli uffici del registro civile hanno registrato 9.007 licenze di sepoltura (circa 500 al giorno). Ciò contrasta con i decessi totali registrati a marzo 2019 dall’Ufficio statistico spagnolo (INE) di 4.125 (o 133 al giorno). Si può concludere che tra il 14 e il 31 marzo 2020 ci sono stati circa 6.600 decessi in eccesso rispetto al 2019, mentre i numeri ufficiali rappresentano solo 3.349 vittime di Covid-19 in questo periodo. Ciò suggerisce fortemente una grave sotto valutazione delle vittime associate a Covid-19.”

Il tema è stato ripreso anche da The Economist di cui allego il link (tuttavia è sotto barriera a pagamento):

https://www.economist.com/graphic-detail/2020/04/03/covid-19s-death-toll-appears-higher-than-official-figures-suggest

In Germania il dato iniziale che vedeva una percentuale di decessi attorno allo 0,4% è oggi pari a 2451/115523 = 2,12% dunque sta convergendo verso quel 3-3,5% del dato cinese.

In UK abbiamo 7978/65863 = 12,11% in linea con l’Italia.

Sappiamo che è errato anche il denominatore e che gli infetti sono molti di più di quanto riportato. Ma se moltiplichiamo per due il numero reale dei decessi e per cinque quello degli infetti, ne deriva in ogni caso una percentuale assurda.

C’è poi un altro dato che è poco trattato. Tutti coloro che sopravvivono alla fase più acuta della malattia (polmonite bilaterale e lunga degenza sotto ventilazione forzata o ECMO) mostrano danni evidenti, probabilmente non reversibili, sia ai polmoni che ad altri organi, fegato e reni in particolare.

I dati relativi alla diffusione pregressa della malattia sono insufficienti o assenti, traccie di anticorpi a dimostrazione di un’avvenuta infezione e conseguente guarigione “asintomatica” non mostrano alcuna evidenza neppure della più vaga presenza di “immunità di gregge” inconsapevolmente acquisita. L’evidenza odierna è che il numero dei contagi ha riguardato una percentuale minima della popolazione in oriente e di un certo rilievo solo negli hot spot della Lombardia, Madrid, Londra, NY, Canton Ticino. La pandemia è stata intercettata subito e molto bene a HK e Singapore (*), tardivamente in occidente ma forse non in modo catastrofico con eccezione degli Stati Uniti dove i dati sono molto incompleti.

Certamente la situazione andrà fuori controllo in una miriade di paesi poveri con le conseguenze del caso ma non ci saranno mai statistiche un minimo affidabili.

(* A seguito di un improvviso aumento dei casi Singapore è ora in lock down completo, questa non è una buona notizia in quanto non era avvenuto prima e sembra essere solo in parte causato da casi di ritorno. Questo è un patogeno che sembra riesca a nascondersi molto bene e molto più a lungo nell’organismo senza mostrare traccie di sé (la presenza del virus attivo è stato dimostrato persistere sino a oltre 30 giorni). I test non sono sicuri al 100%, questo vale per qualunque test, hanno sempre un certo numero di falsi negativi. Dato il livello di infettività anche una percentuale di successo del 96-98% risulterebbe troppo bassa per garantire che il virus è scomparso all’interno di una popolazione vasta. Non è terrorismo per il gusto di farlo, ma un invito a non sottovalutare mai, soprattutto ora. L’utilizzo di barriere protettive (mascherine) rimarrà necessario negli ambienti frequentati per quanto OMS e WHO non abbiano stabilito un obbligo. Preferisco molto di più ascoltare il parere dei medici che sono effettivamente in prima linea e non c’è nessuno che non consigli l’utilizzo di barriere protettive se vi sono persone nelle vicinanze.
Continuare a sottovalutare questa patologia è demenziale.

john_ludd
Scritto il 10 aprile 2020 at 00:18

I nostri amici olandesi:

2396/21903 = 11%

Certamente c’è una miriade di casi non riportati e mai testati ma è pure interessante il dato sull’età media dei decessi in Olanda e UK, molto più bassa che in Italia. Anche qualora alla fine il dato si dimostrasse migliore o anche auspicabilmente molto migliore oggi non lo sappiamo e quando si tratta della vita vale il principio di precauzione.

Per l’economia c’è un falso problema del quale ci si auto flagella, ce lo hanno DIMOSTRATO ancora una volta, come scrive Peter Daou sul suo canale:

So corona virus showed us …

They CAN give everyone health care and a living wage.

They CAN forgive people’s debts.

They CAN take care of working people.

They CAN clear the smog and let children breathe.

They CAN deal with the climate crisis.

THEY JUST DON’T WANT TO.

kry
Scritto il 10 aprile 2020 at 10:02

stanziale@finanza,

— ” …. c’e’ gia’ l’immunita’ di gregge di fatto, come pensa uno studio condotto in Gran Bretagna dove e’ stimato che il 50% dei britannici e’ stato contagiato. Quindi perche’ non hanno mai fatto un test di qualche migliaio di tamponi per misurare i positivi nel nord italia? Escludendo i lavoratori di supermercati alimentari poste banche forze dell’ordine senno’ chiude tutto davvero. -” —

In Italia è stato contagiato finora meno dello 0,3% per la precisione lo 0,238% della popolazione.
Sono stati fatti 850000 tamponi il 25% dei quali in Veneto.
Fosse vero che i contagiati nascosti siano almeno 10 volte quelli trovati arriveremo al 3% della popolazione per cui di quale immunità di gregge parliamo.

A mio parere l’ immunità di gregge la sogna chi ancora crede a come la pensava Boris.

In cina hanno trovato con i tamponi 1100 portatori sani , 1100 in tutta la Cina che sappiamo tutti quante persone ci sono e di tamponi ne hanno fatti parecchi milioni.

stanziale
Scritto il 10 aprile 2020 at 20:50

Il caso olandese continua ad essere emblematico, cosi’ come la germania ed altri. La gente gira, lavora, si incontra, parla, e dicono che continuano ad avere molti meno morti di noi. Secondo me la mortalita’ effettiva e’ simile. Poi, 11% decessi sui tamponi che non vengono fatti ( e si dice anche che questi tamponi sono forse inaffidabili) dice poco. Sono milioni i contagiati, da mesi. Vaccino. I virologi dal 1965, sanno che non esiste vaccino per i coronavirus, che mutano continuamen te, rendendo inefficace il vaccino stesso quasi subito. Quindi le affermazioni dei vaccinisti Capua e Galli? Non e’ che sono in tv proprio perche’ ci credono? Tante cose si stanno chiarendo, l’immunita’ di gregge pare non possa esistere, lo dice il caso corea del sud dove 50 persone si sono nuovamente infettate. Torna il ragionamento, se fa parte della famiglia dei raffreddori… penso che come e’ sempre successo in passato, il virus deve girare, mutarsi continuamente, e poi sparire…le altre volte c’e’ voluto 1 anno e mezzo o 2 anni, purtroppo. La cosa veniva accettata . Ora no, hanno spaventato la gente che accetta la clausura e la rovina economica. Perche’ vogliono vaccinarci tutti? Vogliono fare carta straccia della costituzione -dopo la reclusione in casa da stato di polizia , ed il lavoro- anche in questo caso? Uno se non vuole vaccinarsi non deve essere vaccinato. Ultima cosa, pare che i medici deceduti, solo 6 erano senza patologie, cioe’ ancora una volta il virus e’ micidiale con chi usa i farmaci . Non arrivo a dire che non devono essere mai usati, ovvio, solo che purtroppo le problematiche che uno ha avuto indeboliscono le difese, ed ecco i decessi – su 13,5 milioni di over 65-.

stanziale
Scritto il 10 aprile 2020 at 21:05

Avrei letto inotre che negli stati uniti la percentuale dei decessi e’ molto alta perche’, ben al 51% delle persone non viene fatta nessuna cura (da noi antimalarici, ecc.) , questa e’ la sanita’ privata. Sull’africa, si era constatato che negli extracomunitari africani in Italia ci sono pochissimi casi di coronavirus, pur essendo essi in maggioranza in alcuni paesini del nord colpiti. Si era pensato che poteva essere perche’ sono stati sottoposti recentemente al vaccino anti tbc che dura 20 anni, ma non dovrebbe essere, perche’ in Cina ed in oriente provvedono sistematicamente ai richiami, eppure il coronavirus lo hanno avuto. Quindi, per loro fortuna, gli africani dovrebbero avere una qualche differenza genetica da noi, che li preserva.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Ftse Mib. L’indice è finalmente riuscito a superare una resistenza molto importante. Si tratta d
Su tutti i sottostanti, appena rotti i livelli di resistenza di questa lunga congestione dove erano
Visto che molto spesso abbiamo parlato della finanza passiva, e visto che ormai il suo peso spec
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Si lo so, l'euro è stato dato per morto da tempo, nonostante questo e sulle macerie della class
Sull'equity, nonostante le impostazioni grafiche con minimi e massini crescenti, non si assiste di p
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
CDS (Credit Default Swap) settore auto a confronto e...non solo Secondo me con il default di Hert
Guest post: Trading Room #365. Il quadro tecnico che finalmente evolve e ci regala un livello graf
Ieri alcuni amici mi hanno scritto suggerendo che in America sta per arrivare un nuovo cigno ner