EROI DELL’ITALIA MIGLIORE!

Scritto il alle 07:46 da icebergfinanza

Coronavirus, le tre mosse del governo per fermare il contagio

Ora sono tutti EROI, coloro che si dedicano ai nostri fratelli al fronte di questa subdola guerra, ma sino a qualche tempo fa erano tutti un branco di incapaci, la Sanità un colabrodo, c’è gente come Marattin e altri che in mezzo a questo inferno, invece di starsene zitta e riflettere, si mette a pontificare su numeri e su argomenti assurdi, la Sanità qua, la Sanità la…

Scusa Andrea se ti importuno ma visto che il tuo blog è molto seguito occorrerebbe informare la pubblica opinione …

(…)  improvvisamente sono scomparsi i casi di malasanità, gli ispettori inviati dal Ministro della Salute per far “chiarezza” del classico caso sospetto, incursioni in PS per picchiare gli operatori sanitari, ora siamo eroi, ci battono le mani a mezzogiorno ci incitano a continuare il nostro lavoro. Bisognerebbe un pò più di serietà: non siamo eroi nè santi ma professionisti che cercano di lavorare nella stragrande maggioranza dei casi nel miglior modo possibile con i mezzi messi a disposizione siamo uomini che non sono santi nè demoni solo uomini che sanno di non essere dei, di non poter guarire tutti, ma di dover fare delle SCELTE che comportano la vita o la morte di persone.

Se anche nelle crisi si sviluppa qualcosa di positivo gradirei un ripensamento della Sanità italiana visto che la salute è il bene fondamentale per ogni cittadino ( un cittadino morto non fa più soldi, non aumenta il PIL!), gradirei anche ma so che rasentiamo l’inverosimile che adottino soluzioni anche impopolari SUBITO senza dilazionarle nel tempo. Hanno voluto fare i politici? Questa è politica non decidere del 0.2-0.3% del deficit, non decidere del numero di deputati, ma delle VITE di 60 milioni di persone!

A tempo debito, ma NON ora, si accerteranno le responsabilità di chi ha contribuito a minare il nostro sistema sanitario nazionale, di chi ci ha speculato sopra, in galera finiranno tutti coloro che hanno fatto affari con la pelle di un essere umano.

Il livello di panico e squallore è altissimo anche per Donald Trump.

Un applauso è già stato destinato a questi EROI, un applauso combinato di tutti gli italiani, ora anche una preghiera, un pensiero e che questo renda tutti noi migliori!

Torno a ribadire che è inopportuno che il ministro Speranza si affidi a questo signore come consulente…

Emergenza coronavirus, il ministro alla Salute Roberto Speranza ha nominato Walter Ricciardi, ex presidente dell’Istituto superiore di sanità e tra l’altro membro del comitato esecutivo dell’Oms, come consigliere per le relazioni dell’Italia con gli organismi sanitari internazionali. “Il nostro Servizio Sanitario è all’altezza della situazione e la risposta che stiamo dando è rapida ed efficace come affermato dalla Commissaria europea, Stella Kyriakides, con cui sono in costante collegamento”, ha detto Speranza.

Questo e sempre solo per una Vostra maggiore consapevolezza, se conoscete Speranza, se avete incarichi di Governo, se potete denunciare tutto questo è importante, è solo un inizio ma è importante. Grazie!

L’inchiesta de Le Iene sulle collaborazioni del presidente dell’Istituto superiore di sanità con le case farmaceutiche è finita sul prestigioso British Medical Journal e il Codacons ha interpellato nuovamente l’Autorità anticorruzione. Subito dopo le dimissioni di Walter Ricciardi

Walter Ricciardi si è dimesso da presidente dell’Istituto superiore di sanità. Lo ha reso noto lo stesso Ricciardi questa mattina, durante il consiglio di amministrazione dell’Istituto superiore di sanità, in cui ha comunicato che dal primo gennaio non sarà più presidente. 

Vi abbiamo parlato dei presunti conflitti d’interesse di Walter Ricciardi proprio nel corso dell’ultima puntata de Le Iene. In seguito alle nostre rivelazioni sui rapporti di Ricciardi con alcune case farmaceutiche e con una società di lobbying, il Codacons ha presentato una diffida urgente all’Autorità nazionale anticorruzione in cui chiede di pronunciarsi con urgenza “sulla possibile incompatibilità di Walter Ricciardi” con il suo incarico pubblico. E la nostra inchiesta è stata ripresa anche dal British Medical Journal, prestigiosa rivista scientifica, che quindi ha fatto rimbalzare la questione dei conflitti di interesse del presidente dell’ente di ricerca e controllo sulla sanità pubblica a livello internazionale. Tutto questo potrebbe aver spinto Walter Ricciardi a rassegnare le dimissioni?

Andiamo con ordine. Nella puntata de Le Iene dell’11 dicembre abbiamo mandato in onda l’inchiesta di Roberta Rei e Marco Occhipinti. Nel servizio abbiamo spiegato come Walter Ricciardi abbia fatto da consulente per farmaci e vaccini per diverse case farmaceutiche. Consulenze legittime, per carità, ma comunicate soltanto alla Commissione europea, per un suo incarico in ambito sanitario. Delle consulenze, però, non c’è alcuna traccia nel suo curriculum pubblicato sul sito dell’Istituto superiore di sanità. Ma c’è di più. Uno dei vaccini per cui ha fatto da consulente, quello contro il meningococco B, è lo stesso per cui Walter Ricciardi si è speso per renderlo obbligatorio nel corso dell’approvazione della nuova legge sui vaccini. A dispetto del parere dello stesso istituto di cui era presidente. Alla fine il vaccino contro il meningococco B è passato solo come fortemente raccomandato.

Ma non è finita qui. Walter Ricciardi ha collaborato con delle riviste di una società di lobbying in campo sanitario, la Altis OPS. Anche qui, tutto legittimo. C’è un però. Ha collaborato anche mentre era a capo dell’Istituto superiore di sanità, interrompendo il rapporto con la società soltanto a metà del 2015. E di questa collaborazione non c’è traccia né sul suo curriculum pubblicato sul sito dell’ente italiano, né sulla dichiarazione di conflitti di interesse consegnata alla Commissione europea, dove invece bisogna trascrivere tutti i rapporti. Perché quella omissione? E come può il presidente di un ente pubblico in ambito sanitario collaborare con una società di lobbying, la cui missione è facilitare le aziende a vendere i propri farmaci?

Roberta Rei era andata a porre queste domande a Walter Ricciardi, che aveva negato ogni conflitto di interesse e che aveva detto di aver rispettato le leggi vigenti. Stessa cosa che ha risposto al British Medical Journal, una delle più prestigiose riviste scientifiche al mondo, che a seguito dell’inchiesta de Le Iene ha pubblicato un articolo il 17 dicembre dal titolo “Un alto dirigente della sanità pubblica italiana affronta le accuse di non aver reso pubblici i suoi rapporti con le case farmaceutiche“. Nell’articolo viene citata l’inchiesta de Le Iene e l’ulteriore mossa del Codacons contro Ricciardi, a seguito delle nostre rivelazioni. L’associazione dei consumatori, infatti, si è rivolta nuovamente all’Autorità nazionale anticorruzione per chiedere di esprimersi sull’incompatibilità di Ricciardi a guida dell’ente pubblico, “tenendo conto dei rapporti intercorsi tra lo stesso e l’industria farmaceutica dei vaccini e delle prove depositate agli atti dall’associazione”.

E fra queste prove ci sono nuovi elementi sui rapporti fra il presidente dimissionario dell’Istituto superiore di sanità e le case farmaceutiche. In particolare, il Codacons pubblica diverse iniziative a cui Ricciardi ha preso parte a vario titolo mentre era a capo dell’Iss come commissario straordinario e da cui emergono anche “transazioni direttamente a favore del prof. Ricciardi da parte di note case farmaceutiche produttrici di vaccini”. Fra queste transazioni anche diversi pagamenti direttamente all’università Cattolica del sacro cuore per dei progetti sponsorizzati dalle case farmaceutiche. Università dove Ricciardi ha dichiarato che tornerà a insegnare.

“Ho sentito il servizio delle Iene e faremo le eventuali verifiche. Si stratta di dichiarazioni inerenti la dichiarazione dei redditi e lì ovviamente dobbiamo approfondire”. Così parlò il 4 dicembre scorso la ministra della Salute Giulia Grillo a proposito del presunto conflitto di interesse di Walter Ricciardi denunciato dalle Iene.

 

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.9/10 (8 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +7 (from 7 votes)
EROI DELL'ITALIA MIGLIORE!, 9.9 out of 10 based on 8 ratings
6 commenti Commenta
laforzamotrice
Scritto il 16 marzo 2020 at 09:16

a volte capitano sei di un’ingenuità incredibile. Ammesso che se ne venga fuori da questo casino, tutto tornerà esattamente come prima, non lo sai che niente è più effimero della riconoscenza?

ilribassista
Scritto il 16 marzo 2020 at 11:01

Ciao Andrea ti trovo molto positivo e speranzoso quando scrivi che certa gente sarà arrestata.
Mi auguro che tu abbia ragione.
L’esperienza del passato, purtroppo, non mi pare sia così positiva.
Il ministro de Lorenzo, poggiolini .. etc etc non mi pare abbiano fatto la fine che si sarebbero meritati.
Speriamo
Buona giornata

    icebergfinanza
    Scritto il 16 marzo 2020 at 12:50

    Se non arrivate a comprendere che questa volta è davvero diverso non so cosa farci… studiate la storia!

forex1960
Scritto il 16 marzo 2020 at 14:53

Speriamo perché quando sarà finita dopo tutto il dolore vedere ancora delle facce da caxxo sia nostrani che in Europa in TV e sui giornali che sostengono di aver fatto le scelte migliori per il paese è veramente insopportabile..
icebergfinanza,

massimo64
Scritto il 16 marzo 2020 at 19:04


Ma come abbiamo fatto a non pensare di affidare la gestione a Formigoni o a Galan?

idleproc
Scritto il 17 marzo 2020 at 11:29

Non dimentichiamoci di chi lavora e del tessuto realmente produttivo devastato dall’esproprio finanziario con la finanziarizzazione dell’economia, delle piccole e medie imprese e delle cosiddette partite IVA che sono la struttura portante dell’economia reale, che gestiscono la logistica essenziale e fanno funzionare le catene di rifornimento fino al dettaglio e che saranno la base per ripartire, anche di quegli amministratori brave persone che stanno sul campo e che capito come è adata si espongono in prima persona cercando di organizzare e gestire con tutti i mezzi disponibili e inventandoseli (anche persone che ho criticato perchè non avevano capito l’andazzo del progetto che ci stava dietro) e che dovrebbero usare la mascherina per tutelarsi, se la trovano.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Un intervento che definirei biblico vista la dimensione. Il decreto è composto infatti di tanti
Ftse Mib. L'indice cerca di liberarsi da quella fase laterale che prosegue ormai da qualche seduta
Dopo il tentativo rialzista di uscire dalla congestione andiamo a vedere come si sono mossi gli oper
Il denaro è un'invenzione antica del mercato, cioè di quello spazio in cui gli uomini commerci
Contro ogni previsione, risulta chiaro che le mani forti tornano a dominare e quindi difficilmen
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Bank of America rilascia il suo Bull & Bear indicator che si trova al minimo assoluto. E’ a
DJI Giornaliero Buongiorno a tutti, anche il Dow Jones è riuscito nel mese di marzo, come s
BORSA USA: dopo un periodo difficile, il grafico SP500 (future) ci sta dando dei segnali interessa