MPS: TUTTO PRONTO PER LA NAZIONALIZZAZIONE!

Scritto il alle 11:30 da icebergfinanza

Risultati immagini per mps

L’anteprima ve l’abbiamo data ieri attraverso le parole di Nowotny banchiere centrale austriaco che fa parte del board della BCE…

Ma sai Andrea non è mica possibile, nazionalizzare, sai c’è il bailin e altre amenità varie!

Come prego, cosa non è possibile fare?

Banche italiane, Nowotny (Bce): Stato potrebbe dover entrare in capitale

No dai davvero, ma è una storia vera?

VIENNA (Reuters) – L’Italia potrebbe dover utilizzare risorse pubbliche per salvare alcune delle sue banche, anche attraverso l’ingresso nel loro capitale, secondo l’esponente del board della Bce Ewald Nowotny.”La differenza tra l’Italia e altri Stati come la Germania e l’Austria è che, finora, in Italia non c’è stato alcun aiuto pubblico significativo o nazionalizzazione”, ha proseguito Nowotny, governatore della banca centrale austriaca.”Quindi non può essere escluso che sarà necessario che lo Stato prenda delle quote (nelle banche) in qualche modo”, ha concluso.

Si certo è una storia vera visto che anche ieri qualcuno ha fatto volare un canarino giallo dentro la grande miniera della banche italiane…

Dombrovskis, pronti a intervenire per banche italiane

STRASBURGO – “Con le autorità italiane c’è un contatto costante: siamo pronti a intervenire sul settore bancario se sarà necessario. Sul modo dipenderà dalle richieste italiane”. Lo ha detto il neo-commissario ai servizi finanziari, Valdis Dombrovskis, parlando alla Commissione Economica del Parlamento europeo. “Siamo consapevoli delle difficoltà attuali delle banche italiane: la bassa redditività e le grandi sofferenze hanno messo sotto pressione gli istituti di credito sui mercati. Ma – sottolinea Dombrovskis – non si tratta di un fenomeno nuovo: lo stiamo osservando sin dall’inizio dell’anno. Già in occasione delle ultime raccomandazioni all’Italia, abbiamo chiesto di affrontare i problemi di governance del settore. Una serie di misure, come la cartolarizzazione e la creazione di fondi, sono già state adottate. Ora rimaniamo in costante contatto con le autorità italiane e siamo pronti a intervenire, se sarà necessario. Sul modo – conclude – dipenderà dalle richieste italiane”.

Sul modo da utilizzare un anticipo ve lo do io!

Immagine444Questi figli di buona donna sono fantastici! Hanno in case le banche più marce del mondo a partire da Deustche Bank e vengono a pontificare in casa altrui!

Per chi si fosse messo in ascolto solo ora parlo di questo…

GERMANIA: MILLE ETRURIA DISSEMINATE OVUNQUE!

Comunque hanno ragione sono più intelligenti dei nostri politici, eccezionali strategist, sanno indicare in maniera spettacolare la pagliuzza degli altri nascondendo la trave che hanno conficcata nel loro cervello!

Il commissario ha poi osservato che “quando applichiamo le regole dobbiamo applicarle nel loro insieme: per quanto riguarda le ricapitalizzazioni possono essere possibile se sono soddisfatte tutte le condizioni”. “Non posso entrare nel merito specificatamente nella situazione di una banca come Mps, ma ricordo che sinora – ha sottolineato Dombrovskis – riguardo al settore bancario in generale, sono stati intrapresi passi in stretta collaborazione con le autorità italiane. Quando applichiamo le regole dobbiamo applicarle nel loro insieme: per quanto riguarda le ricapitalizzazioni possono essere possibili se sono soddisfatte tutte le condizioni. Quanto al tema degli aiuti di Stato è maggiore competenza della commissaria Vestager, ma lavoriamo assieme nell’avere una soluzione attuabile. Finora – ha concluso – ce l’abbiamo fatta, penso al Fondo Atlante. E ora continuiamo a lavorare con lo stesso spirito”.

E ore l’ultima notizia che se confermata farà esplodere la rabbia …

image

Un consiglio non fatelo, credetemi è un consiglio da amico, non fatelo!

L’unica speranza ormai è che il popolo italiano si svegli definitivamente alle prossime elezioni nel caso questi vogliano commissariarci mandandoci qualche fallito burocrate ad insegnarci come suicidarci!

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta, l’informazione indipendente…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.3/10 (16 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +15 (from 17 votes)
MPS: TUTTO PRONTO PER LA NAZIONALIZZAZIONE!, 9.3 out of 10 based on 16 ratings
Tags: , ,   |
24 commenti Commenta
malario
Scritto il 7 dicembre 2016 at 12:26

http://www.milanofinanza.it/news/francoforte-ai-massimi-per-i-tedeschi-la-bce-comprera-azioni-201612071100364396

Se davvero la BCE comprerà azioni.. ci sara mai fine ai rialzi degli indici?
Avranno lontanamente idea del mostro che hanno creato e stanno continuando a far crescere?

signor pomata
Scritto il 7 dicembre 2016 at 14:00

Anche il mastro sbaglia come tutti.
In precedenza scrive di non avere fretta che di strada al rialzo ve ne è parecchia ma poi guardo all” indice usa e mi chiedo se sia uno scherzo.
A questo punto perche non portare il tutto a cifra tonda tipo 3000 punti….e il dax un 15000….tanto che ci vuole.
A questo punto perche non rialzare i tassi anche senza inflazione?
Del resto non hanno fatto anni di rialzi di borsa con economie di mer da?
Non hanno fatto rialzi di borsa storici in presenza di salari di merda e occupazione di merda?
Mi sembra di stare a vedere una slot……metti i soldi e lei prima prende la parte del suo utile poi ridistribuisce le vincite.
I rialzi di questi giorni sono frutto delle posizioni prese da molti…..al ribasso…..e li hanno tosati…..come sempre.
Non conta quello che accade conta che per tosare devi esserci una controparte che crede di essere dalla parte vincente e mette i soldi……poi come dice il maestro si tira la pallina truccata e esce il contrario.
Ma non il contrario di dove si posizionano le banche di affari il contrario delle pecore che speravano di brucare della erba fresca.
Nel comparto obbligazionario è uguale caro maestro, perche se controllano i prezzi controllano i prezzi anche li, poi mi dirai che è difficile farlo per lungo tempo e qui ti posso dare ragione ma possono tenere una posizione impossibile fino a quando ti finisci i soldi e scappi con la coda tra le gambe.
Anche perche noi non vediamo cosa fanno loro ma loro vedono sempre cosa facciamo noi.
Saluti maestro.

icebergfinanza
Scritto il 7 dicembre 2016 at 15:05

Lo sai caro che dicevi le stesse cose tempo fa e poi sappiamo come è andata a finire Io non ho fretta intanto incasso cedole su cedole in dollari moneta forte in attesa che arrivi la rivoluzione francese Stay Tuned!
signor pomata@finanzaonline,

apprendista
Scritto il 7 dicembre 2016 at 15:37

Perdonami Pomata, ma visto il track records impressionante del capitano non ti sembra di essere un po un CAGAMINCHIA insomma un Rompicazzo,mi ricordi certi miei clienti…….
Se pensi che quello che dice non e’ valido puoi sempre affidarti a Fugnoli e poi rompere la minchia a lui
Ciao
si­gnor po­ma­ta@fi­nan­zaon­li­ne,

madmax
Scritto il 7 dicembre 2016 at 16:18

Direi che sarebbe pure ora di guardare diversamente “i maghi della finanza” ovvero gli amministratori delegati.
Pochi hanno notato che Iorio, lascia la Popolare di Vicenza, arrivato appena 18 mesi fa, amico del Zonin lascia e si porta a casa 6,8 milioni di euro???? Lascia una banca sfasciata che non e’ riuscito a portare in borsa le cui azioni sono passate da 62,5 Euro a 0,10 Euro e questo e’ il premio???? Solo da noi succedono tali cose????

http://www.lultimaribattuta.it/56652_iorio-popolare-vicenza-addio-ceo

veleno50
Scritto il 7 dicembre 2016 at 17:21

si­gnor po­ma­ta@fi­nan­zaon­li­ne,

A volte corre il cane a volte la lepre si corre sempre,basta segliere il sentiere giusto senza cadere nel burrone.Ci vuole fortuna e intuito e tenacia la forza di resistere. I bancari sentieri rischiosissimi ,nonostante il momento drammatico alcuni sentieri sono diciamo tra virgolette una oppurtunità di guadagno.Dopo la brexit te le tiravano in faccia macchine da guerra da 3 miliardi di utile programmati da qui al 2018 senza sbagliare, erano in difetto sono ancora di più, chi ci ha creduto pensa che roba il gioiello dell’ad Messina, a giugno buttata via a 1,560 euro questa mattina se le strappavano di mano 2,35 euro con un dividendo del 7% volumi scambiati 202 milioni.Titoli di stato italiani calati del 10/26% buttati via nonostante l’ombrello della Bce oggi ricomprati non a piene mani ma stanno recuperando dai minimi.Poi c’è il made in Usa suggerito dal Boss,se la performance è quella perchè la critica. come ho sempre detto ,ognuno di noi seglierebbe il posto migliore per andare in vacanza, Caraibi,Tailandia,Costarica se non si può si fanno in Italia.

stanziale
Scritto il 7 dicembre 2016 at 19:08

“L’unica speranza ormai è che il popolo italiano si svegli definitivamente alle prossime elezioni nel caso questi vogliano commissariarci mandandoci qualche fallito burocrate ad insegnarci come suicidarci!”…
ma infatti l’avevo scritto, ed era facile prevederlo, che il referendum era l’incontrario di win -win. Se passava svendevano quello che c’era rimasto, le utilities regionali ed i pensionati retributivi( insomma il fior fiore del piddiotismo). Se non passava cadeva Renzi e si rischiava la troika, come infatti sta’ avvenendo. Gli ordini(dei padroni stranieri) sono ordini non vanno discussi, cosi’ ha fatto Renzi. Ora pero’, vale sempre la considerazione che e’ meglio un prodotto autoctono, con la maglietta (edizioni panini modena) cresciuto nella societa’ (a pane, pd e massoneria) , che un oscuro individuo allevato nel bildelberg ed impostoci, come noto . Pertanto, Renzi va rimandato al suo posto (le elezioni non le vuole nessuno il motivo l’ha spiegato benissimo madmax) per un po’, e’ lui che ha voluto questo referendum, se si logora sono cazzi suoi, aveva a non indirlo. A suo parziale merito, bisogna dire che il Renzi non vuole il Padoan pdc. Per quanto riguarda le banche, Renzi aveva pasticciato grossolanamente ma almeno evitato di farci ricorrere all’esm come vuole Padoan. Bisogna respingere il piano tedesco, particolarmente veemente ora. Platerava (cioe’, blaterava) cio’ persino Plateroti, stamani. Tra 2 mesi si sta’ a vedere, se Trump si insedia, e magari i piddioti ricevono ordini diversi. Teniamoci Renzi per un altro po’.

stanziale
Scritto il 7 dicembre 2016 at 19:17

stanziale@finanza,

ps naturalmente non credo minimamente alla leggenda che la bce permettera’ di salvare le nostre banche con i nostri soldi. Intanto, il problema aumento di capitale Mps erano andati alla bce per prorogare di un mese, era una richiesta semplicissima e logica, non gli hanno detto ne’ di si ne’ di no i bastardi, come avevo previsto vogliono solo incancrenire i nostri problemi. Tra l’altro avevo letto che oltre mps e le 4 banchette c’era anche banca popolare di bari la piu’ urgente, anche qui come per le altre nessuna risposta. I tedeschi -e i francesi sono bastardi, sono nemici, non amici.

signor pomata
Scritto il 7 dicembre 2016 at 20:40

ice­berg­fi­nan­za,

Ho offeso?
Non sbagli mai?Io tante volte.

Ho letto questo:

Può anche darsi che qualcuno come sempre sappia qualcosa che noi non sappiamo, che qualche spiffero di aria sia uscito dalle stanze ovattate della Commissione europea o della BCE, ma dal punto di vista fondamentale, dopo quello che è successo nel fine settimana questo movimento non ha alcuna giustificazione a parte quella che qualche ocha giuliva vi farà sapere arrampicandosi sui vetri.

Era prevedibile una simile reazione, un simile movimento ? Si e no! Come sempre leggerete mille analisi e commenti del senno di poi alla giornata di ieri, ma l’unica cosa che vi posso dire che mi vengo i brividi a pensare alla bussola del nostro Machiavelli e alla sua ormai famigerata Araba Fenice perchè quello che accadrà più avanti non sarà affatto facile da metabolizzare.

Vediamo cosa accade nei prossimi giorni, soprattutto cosa si inventeranno per risolvere la questione delle banche italiane e quello che accadrà in Parlamento, ma ricordatevi che se tutto sarà confermato di strada verso l’alto ne resta parecchia e quindi mi raccomando nessuna fretta.

Ho letto di strada verso l” alto ne resta parecchia e ho associato i rialzi a questa frase, ho sbagliato?
Mi scuso.
Poi ho solo espresso quello che il maestro mi ha insegnato in questi anni, ossia che la manipolazione del sistema finanziario e mediatico oltre che politico è palese.
Ho scritto in maniera confusa?
Mi scuso.
Tempo fa andrea abbiamo avuto quella piccola divergenza, io ho espresso la mia opinione e te no hai gradito…..per me era finita la.
Che il debito americano è il più sicuro mi è chiaro da tempo e anche grazie a te ma mi è chiaro che nulla è sicuro sopra tutto in tempi in cui la manipolazione la fa da padrone.
Ricordi madame france….sta ancora la con il suo bel deficit mese su mese e tutti si girano dalla parte opposta e non la vedono o non vogliono vederla.
Sai metti caso che la speculazioni avvantaggi la LE PENN….
Quindi il mercato fa politica e la fa sempre nel suo interesse ma il mercato non siamo noi…..questo deve essere chiaro.
Sono in riva al fiume….come da te detto in precedenza e io a dire il vero avevo anticipato per via dei prezzi direi eccessivi, quindi se tu stai cedolando non sei in riva al fiume?
Non mi sembrava di aver detto chissà cosa……mi taccio visto che sono un….come mi ha definito?
CAGAMINCHIA…….

icebergfinanza
Scritto il 7 dicembre 2016 at 23:09

Porta pazienza ma non hai offeso nessuno!
Sto solo dicendo di evitare di farsi condizionare da movimenti di breve termine.
Concludendo a questi rendimenti non sono più in riva al fiume. Spero di essere stato chiaro Buona Notte Andrea

signor pomata@finanzaonline,

madmax
Scritto il 7 dicembre 2016 at 23:54

sMooooodyyyyyyy—-

emzag
Scritto il 8 dicembre 2016 at 00:05

Andrea, saresti cosí gentile da dirci cosa pensi della situazione di Unicredit?
Grazie

sd
Scritto il 8 dicembre 2016 at 00:28

Capitano Andrea, io non saprei dire cosa o come faranno, ma ormai per l’italia la strada è una sola. Sara come una nuova Grecia o forse peggio, chi può dirlo.
Io non sono un esperto ne di politica ne di economia ma non credo che il popolo italiano reagirà finche non sarà toccato il fondo e la poverta costringerà milioni di persone a rivolgersi “all’uomo forte” che verrà.

L’occidente ed il proprio modello economico e politico è alla fine. L’europa è un “bordello” a cielo aperto. Gli usa stanno in piedi so grazie alla loro potenza militare,,,,finche dura.

SD

madmax
Scritto il 8 dicembre 2016 at 15:25

sd@finanza,

Dai sd,
Non essere troppo pessimista, godi nel vedere la borsa che sale! Magari i buoi comprano!!
Su con la vita.

ilcuculo69
Scritto il 9 dicembre 2016 at 14:56

Scusa Andrea,
ma in cosa consisterebbe il risveglio del popolo italiano alle prossime elezioni ?

Votare per M5S ???????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????

charliebrown
Scritto il 9 dicembre 2016 at 19:58

Un governo lungimirante, che ha saputo anticipare i tempi. Consulenti (JP Morgan e Mediobanca) che hanno operato come meglio non si poteva. Un piano sconsiderato (quello di Passera) giustamente rispedito al mittente.

I risultati di tutto questo si vedono oggi, anche perchè il consiglio di vigilanza bancaria europea sembra sovrintendere saggiamente al tutto.

Ovviamente scherzo, perché ritengo che si sia fatto l’opposto di quello che si sarebbe dovuto fare. Certo non sono un esperto e dovrei starmene zitto, ma a me sembra che gli errori, in questa gestione della vicenda MPS da giugno fino ad oggi, non si contino.
E poiché non penso che i personaggi chiave siano stupidi fino a questo punto, temo che ci sia dietro qualcosa che potrebbero essere gli interessi di parte (economici e/o politici).

Ultima speranza sono i consigli che sta dando stasera il banchiere Profumo al nostro premier dimissionario, visto che il signor Profumo si è recato stasera a palazzo Chigi. O no?

stanziale
Scritto il 9 dicembre 2016 at 21:53

charliebrown@finanza,

Normale, tutto previsto, vedasi post 7 dic. 19.17. Conoscendo i tedeschi , nonche’ il ns governo europeiiista (europeista=servo), non mi sbaglio mai, potessi avere 10 euro ogni volta che avevo ragione, sarei ricco. Notare bene, esattamente come dicevo. I bastardi non si sono degnati di dire ne’ si ne’ no, vedasi articolo su milano finanza. I Nostri vanno sempre agli incontri senza il piano b, come dice Borghi. Il piano b e’, se ci state facciamo come si dice noi, altrimenti facciamo come si dice noi. Senno’ si esce dall’euro. Ecco il piano b. E’ molto semplice, lo potrebbe illustrare un qualsiasi disoccupato italiano che abbia fatto la quinta elementare. Speriamo in un aiuto esterno.

madmax
Scritto il 10 dicembre 2016 at 15:58

Scusate ma potreste dirmi chi considerate un governo decente? Mi pare che non vada bene nessuno!!!

charliebrown
Scritto il 10 dicembre 2016 at 18:00

mad­max,

Il controllo dell’immigrazione e i rapporti con l’Europa sono fatti molto difficili da gestire, solo un governo buono ci riuscirebbe. Spero che in futuro questo governo buono salti fuori. Certamente possono farcela solo uomini di alto livello, uomini che io dovrei guardare dal basso all’alto.

Ma tu, madmax, hai usato l’aggettivo decente e io rispondo a questo.

Personalmente io charliebrown consideravo un governo decente quello del signor Renzi, prima che partorisse questa brutta riforma della costituzione (proponendola in modo poco intelligente e alquanto sfacciato) e prima che gestisse così male la faccenda MPS. Ho seguito da vicino queste due faccende e ho dovuto abbassare il giudizio, purtroppo.

Dico purtroppo perché abbassando il giudizio sul governo lo abbasso anche su me stesso, Tranne poche eccezioni, infatti, ogni popolo ha il governo che si merita e anche io che faccio parte del popolo italiano in qualche modo mi sono meritato il governo che critico.

glare
Scritto il 11 dicembre 2016 at 10:43

Sono mesi che non scrivo sia per mancanza di tempo, sia perchè per scrivere bisogna prepararsi e studiare , studiare e studiare.

Riporto un mio commento del 2014

glare
Scritto il 5 settembre 2014 at 11:14

aorlansky60,

Per il prelievo forzoso..oggi NON è molto probabile..almeno nel 2014..ma mai dire mai..

Parlando con (dB un amico…) mi ha riferito a Luglio che era stato considerato (per tastare il polso) per il prox Ottobre un “prelievo di solidarietà” del 9 per mille sulla parte eccedente i 105000 euro , ma questa ipotesi.. è venuta a sfumare quando la maggioranza ha storto il naso per la riduzione delle pensioni sopra i 5000 euro..(più di così non posso scrivere..potete crederci come no..)

>però C’è anche da dire che alcuni membri della destra tedesca uniti a coloro che contano nella Buba spingono da tempo sul governo per un prelievo del 3% su tutti i conti compresa la CDP e questo lo potrete trovare facilmente sulla rete.<

Da quello che posso capire questo governo punta da tempo alle dismissioni del Patrimonio Immobiliare pari a 400 Mld..che dovrebbero essere messe sul mercato in 4-5 tranches..invece per i terreni, caserme demaniali, ex prigioni, spiagge..dovrebbero essere dati in affitto o gestinone a enti provinciali o privati al fine di un adeguamento , riconversione e rivalutazione dei beni.
Un test per la verifica di questo sistema è in fase iniziale su circa una 20 ex caserme..mentre per i terreni è stata istituita una campagna terra ai giovani (psr 2014-2020) , nel Lazio e in Puglia..con costi di 200 euro/Ha a partire dal 4 anno..

Ipotizzando che nel giro di 4 anni si compia questa privatizzazione forzata e considerando nella migliore delle condizioni che il nostro debito non salga oltre i 2300 Mld..questa svendita dovrebbe ridurlo vicino a una quota di 1900-2000 Mld pari a un valore di debito/PIL di 119%-125%..

Quindi fra 4 anni per ridurre il debito, dovranno per forza "prelevarli" dalla spesa pubblica: Pensioni, Stipendi, spese militari, mediche…etc. e ora si può anche intuire il perchè del 2017.. e dei famosi 1000 giorni.
____________________________________________________________________________________________________
ORA SAPPIAMO CHE LE PRIVATIZZAZIONI NON HANNO OTTENUTO I RISULTATI SPERATI, IL DEBITO ITALIANO AD OGGI SI ATTESTA SULLA SOGLIA DEI 2212 MLD DI EURO, MA ABBIAMO UN SISTEMA BANCARIO FORTEMENTE IN CRISI E CHE NECESSITA DI MAGGIORE E IMMEDIATA PATRIMONIALIZZAZIONE.

Renzi credo e reputo si sia volutamente tirato fuori con il Referendum, per non essere colui che rimane con il fiammifero in mano E NON ESSERE RICORDATO DAGLI ITALIANI COME COLUI CHE HA DATO VIA AL PRELIEVO FORZOSO.

Siamo davanti alla possibile Nazionalizzazione del Mps , per tale operazione servono minimo 5 Miliardi di Euro , ad oggi sono presenti sui conti Italiani oltre 173 Mld di liquidità subito disponibile e qui stamattina davanti a un caffè mi è venuto in mente il famoso 3% e i 1000 giorni di Renzi, non so se questo evento è prossimo e se mai si verificherà, ma mai come oggi ci sono state le condizioni per attuarlo e creare un FONDO SALVABANCHE con i soldi di tutti i Risparmiatori Italiani

perplessa
Scritto il 11 dicembre 2016 at 21:06

infatti..non c’è via di scampo in questo paese, che gli italiani fossero masochisti l’ho capito al liceo, incapaci di tutelarsi, ci mettiamo l’attuale blindatura dei partiti, del parlamento, impossibile emerga qualcosa di nuovo. il m5 è un finto nuovo. blindato anche quello e più verticistico degli altri. impossibile un cambiamento

mad­max:
Scu­sa­te ma po­tre­ste dirmi chi con­si­de­ra­te un go­ver­no de­cen­te? Mi pare che non vada bene nes­su­no!!!

perplessa
Scritto il 11 dicembre 2016 at 21:12

non scherziamo, renzi sulla sedia ci sarebbe stato eccome, dai tempi della leopolda era affetto da capite acuta, se no che rottamatore sarebbe stato?bisogna dargli atto che dopo l’esito del referendum è stato coerente, tanto di cappello

glare@​finanza: Renzi credo e re­pu­to si sia vo­lu­ta­men­te ti­ra­to fuori con il Re­fe­ren­dum, p

perplessa
Scritto il 11 dicembre 2016 at 21:20

non ci credo

ice­berg­fi­nan­za: la ri­vo­lu­zio­n

charliebrown
Scritto il 15 dicembre 2016 at 18:48

mad­max,

stan­zia­le@fi­nan­za,

Le critiche fatte da me in questo blog alla gestione del caso MPS da parte di Renzi le ho sentite fare dieci minuti fa in una intervista televisiva di un senatore (o deputato) PD, Massimo Mucchetti. Il sostegno al piano JP Morgan che si è rivelato un fallimento e il rifiuto di prendere in considerazione le proposte di Corrado Passera sono state scelte sconsiderate.
Dunque sono d’accordo con un parlamentare PD. Se è bersaniano o dalemiano non mi importa, si trattava semplicemente di agire con buon senso: cosa che il signor Renzi non ha fatto.
Criticare errori così evidenti non è essere incontentabili ma soltanto fare andare la testa, come a mio parere dimostra di fare anche questo, a me finora sconosciuto, parlamentare PD.
Se il signor Renzi ha commesso questi errori in buona fede si è dimostrato non all’altezza del ruolo, se il suo comportamento è stato guidato da interessi di parte peggio ancora.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Continuiamo la nostra serie di articoli sugli errori che fanno alcune persone usando le criptovalu
Ftse Mib: giovedì scorso, grazie al convincente meeting Bce che ha sorpreso in positivo i mercati,
In questi anni insieme a Machiavelli vi abbiamo spiegato per quale motivo sul mercato valutario
Mario Draghi nel famigerato meeting BCE della settimana scorsa non solo ha caldamente invitato i
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Su ha la consapevolezza che lo sforzo delle banche centrali è senza dubbio considerevole, ma or
Guest post: Trading Room #331. Grazie anche al nuovo governo, particolarmente gradito da Bruxelles
Ftse Mib: prese di beneficio sull'indice italiano che ritorna in area 22.000 punti, in scia alle ten
L'attenzione per far pagare meno tasse è tutta concentrata sui lavoratori dipendenti, almeno così
Analisi Tecnica Direi che ormai ci siano al test dei 22300 anche se non sono sicuro che andremo a