AMERICA: VENDITE ALL’INCAGLIO!

Scritto il alle 08:44 da icebergfinanza

Importante batteria di dati economici (Calendario Economico) in arrivo oggi dall’Europa e dall’America, un “vaste programme” che spazia dal Pil del primo trimestre in area euro ai dati relativi alle vendite al dettaglio in USA.

A prima vista dando un’occhiata ai dati preliminari uscirà un dato negativo per la crescita tedesca e inflazione ZERO, ma vediamo visto che i prestigiatori sono all’opera in questa crisi.

Per quanto riguarda il Pil italiano ci sarà da ridere, purtroppo, se va male sarà colpa dei gufi, se va bene tutto merito della nuova legge elettorale e del jobacts!

Guai a Voi se dite che è merito della svalutazione dell’euro, del crollo dei prezzi del petrolio e dei tassi, guai a Voi! ;-)

Diamo un’occhiata alle premesse disponibili per quanto riguarda le vendite al dettaglio senza dimenticare la spettacolare sintesi di questi ultimi mesi, un boom di vendite aiutato ovviamente dal collasso del prezzo del petrolio come sostenevano tante oche giulive travestite da economisti e banchieri centrali…

U.S. Retail Sales

Thanks to TradingEconomics

Ricordo a tutti che il numero del mese di marzo è dovuto in parte … A sostenere il dato generale è stato l’aumento delle vendite di auto, in rialzo del 2,7%. Escludendo le vendite di auto il dato è salito dello 0,4%…(…) AMERICA: CONSUMI CONGELATI!

Ovviamente se qualcosa non va sarà come sempre colpa del freddo e della neve anche in Aprile e nella peggiore delle ipotesi si potrà sempre inventarsi i Tornado negli USA: Aprile uno dei mesi più pericolosi

Ovviamente dopo il mese di marzo, come abbiamo visto lunedi…

Immagine

…attendiamo la media del mese di aprile, che si preannuncia alquanto caliente!

Via Zero Hedge, un analista di Bank of America prevede una battuta d’arresto dopo il rimbalzo del mese di marzo per le vendite al dettaglio.

Ci sarà da ridere quando nei prossimi mesi e settimane si farà sentire anche il rimbalzo del petrolio e quindi il prezzo della benzina nelle tasche dei consumatori americani…

Sulla base dei dati interni BAC, che replica la spesa sulle carte di credito e di debito, la spesa dei consumatori ha rallentato nel mese di aprile. Vendita al dettaglio ex-automobili sono diminuite dello 0,1% m destagionalizzato dopo essere salite dello 0,8% di marzo.

E’ utile esaminare le tendenze di spesa per settore.

Se vi piace guardare le dinamiche in prospettiva un aiuto arriva dalla Fed sulle aspettative di spesa dei consumatori…


Thanks to Mike Shedlock

Se non basta condivido anche quelle sull’inflazione, si quelle che i fessacchiotti che hanno liquidato reddito fisso in questi giorni vedono impennarsi nella loro fantasia …

http://icebergfinanza.finanza.com/files/2015/05/Inflation%2BExpectations%2B2015-05-11.png

I settori relativi all’abitazione stanno frenando con un calo della spesa per miglioramenti  e prodotti per la casa. Sembrava che sia una debole inversione di tendenza ma il calo della vendita di prodotti per la casa sembra un rovesciamento della recente forza. Dall’altra parte, c’è stato un guadagno notevole della spesa nei negozi di elettronica, che riteniamo possano essere in parte dovuto al lancio di Apple iWatch.

Se avete fame, se i salari non crescono, mangiatevi i Vostri Iphone!

Ah dimenticavo! Si la Grecia ha saldato il debito con il FMI utilizzando risorse, riserve depositate presso il FMI stesso, che dovranno essere ricostituite entro due settimane, le stesse due settimane entro le quali finirà la liquidità della Grecia.

Partite di giro, giochi non più tanto innocenti, per bambini scemi!

Per chi vuole contribuire liberamente al nostro viaggio cliccando qui sopra è in arrivo l’analisi “Machiavelli 2015: esplosione deflattiva!” orizzonti e visioni per il 2015 ”Il Tuo sostegno è fondamentale per il nostro lavoro…

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …

Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio … cliccando qui sopra o sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.8/10 (12 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +12 (from 12 votes)
AMERICA: VENDITE ALL'INCAGLIO!, 9.8 out of 10 based on 12 ratings
Tags:   |
28 commenti Commenta
john_ludd
Scritto il 13 maggio 2015 at 10:50

una crescita dello 0,3% seguito a una svalutazione del 25% e al calo del petrolio del 50% significa essere stati capaci di sfuttare una modesta frazione di questa una tantum. Il solo calo del petrolio comporta 1,5% di PIL che non va verso l’import di materie prime. Fallimento totale. Adesso il comico fiorentino è tutto concentrato sulle elezioni di fine mese, poi potrà/dovrà aumentare le imposte sperando che da quel giorno alla prossima tornata elettorale gli italiani si dimentichino come hanno regolarmente fatto in tutti questi anni. Se poi guardo al dato della Germania, allora il fallimento è ancora più evidente ma tanto non lo capiranno mai. Adattabili come la pietra FUR IMMER !

veleno50
Scritto il 13 maggio 2015 at 12:49

Fallimento totale ? Hai scoperto l’acqua calda indicando i motivi di questa modesta performance del Pil. Si esporta di più con il tasso favorevole, ci vuole un fuoriclasse ad informarci.Se un dato è positivo lo è e basta ,sempre a spaccare il capello.Perchè non commenti il dato sui consumi interni tornati positivi dello 0,7 nel primo bimestre con un 1,4 nell’alimentare che è la seconda voce di spesa delle famiglie dopo l’abitazione.Se usciamo dalle recessione per circostanze MOMENTANEAMENTE favorevoli cosa c’è di strano, sempre a menarci sui m…ni.Se la situazione va un po meglio e non di tanto almeno si abbia il buon senso di riconoscerlo e non con il paraocchi come accade spesso nei commenti.

john_ludd
Scritto il 13 maggio 2015 at 13:26

veleno50@finanza,

come fa uno a scrivere una cosa e a smentirsi dopo una riga senza neppure un tentativo di non apparire ridicolo ? Hai appena scritto che il “successo” dello 0,3% (che viene dopo un calo cumulato dell’8%) è legato a circostanze MOMENTANEAMENTE favorevoli ! Per vedere un tasso di disoccupazione in calo è necessaria una prolungata crescita del 2%. Cioè le stesse stime del (TUO ADORATO) governo, vedono il ritorno dell’Italia alla situazione precedente la crisi del 2008 solo dopo il 2020 e solo se la crescita si avvicina il prossimo anno a quel 2% e vi resta per un lustro !!! Se continui a legger l’unità o la repubblica cosa pensi di poter comprendere ? nulla. Lascia perdere John Ludd che è uno scribacchino, prova almeno a documentarti seriamente, Giacchè, Bagnai, scelgi tu, le fonti non mancano, internet è gratis ma ci vuole la volontà di dissotterare la testa dalla sabbia, sforzo che neppure tenti, sfondando il muro del ridicolo indicando me (Mazzalai, e tanti altri) come gente con il paraocchi, pessimisti a oltranza e così via. Tu confondi gli indici di borsa con l’economia, accetti di buon grado la propaganda di governo e affiliati e ignori tutto il resto. C’è un buon post a proposito di Seminerio (che da il meglio di sè proprio su questo tema). Ma mi facci il piacere Sig. Veleno !

MOMENTANEAMENTE a casa mia e sullo Zingarelli vuol dire legato a cause eccezionali, che dura poco, temporaneo.

aorlansky60
Scritto il 13 maggio 2015 at 13:59

“Adesso il comico fiorentino è tutto concentrato sulle elezioni di fine mese, poi potrà/dovrà aumentare le imposte…”

beh,
mi sembra più che naturale oltre che imperativo, alla luce della decisione di quelli della Corte Costituzionale sul settore “pensioni” : se tutti prentendono il risarcimento di quanto considerano un “maltolto” per complessivi 17 mld di € (sperando che finalmente si siano messi d’accordo sulla stima del totale) renzi sarà pure un comico ma non è certo Mandrake, tutti quei soldi nell’immediato lui e padoan sanno bene che l’italia non li ha e non li può tirar fuori, a parte, appunto, l’ipotesi di alzare drasticamente l’asticella della pressione fiscale, ma in fondo il gioco ci stà tutto, l’elettorato pidino -che costituisce la parte maggiore nei sondaggi attuali in campo nazionale- non vede l’ora, è così gioioso all’idea di sostenere il comico fiorentino e la sua squadra da accettare qualsiasi restrizione e sacrificio. :mrgreen:

ndf
Scritto il 13 maggio 2015 at 14:26

se in una famiglia tre persone che lavorano guadagnano 1300 euro netti cad. si prendono tutti i mesi 240 euro in più grazie al nostro amico “comprapreferenze”.
Se in una famiglia lavora una sola persona che ha quattro figli che guadagna 1600 euro netti non prende niente/zero bonus.
questo ci costa 10 miliardi all’anno, che ci vengono abilmente ripresi con vari balzelli fiscali tra cui la tassa su fondi previdenziali, il tutto in assenza di qualsiasi quoziente familiare.
adesso aveva pure trovato un tesoretto per conquistarsi altre simpatie al momento giusto.
ma come si fa a ascoltare questo babbeo e a votarlo pure?
Si prende pure il merito della inversione di tendenza dello 0,3, ma a chi parla? a una massa di decerebrati?
Siamo falliti senza alcuna speranza.

kry

veleno50@finanza,

Ciao Veleno, porta pazienza qui sull’astronave Iceberg-Finanza difficilmente troverai scritto : Italia grandiosa con un pil positivo dello 0,30% come la germania corre, è più facile che trovi scritto : Italia grandiosa con un pil positivo dello 0,30% come la germania corre … verso il baratro. Pur essendo le prime 12 parole uguali il senso è opposto.

john_ludd
Scritto il 13 maggio 2015 at 16:20

aorlansky60,

farà qualcosa di SINISTRA andando a toccare il patrimonio di quella ancora (per poco ancora) ampia parte di italiani che possiedono a livello familiare e comprensivo tra 500 mila e tre milioni (sembra una cifra enorme ma se hai un bell’appartamento, il capannone/ufficio dell’azienda di famiglia e 250 mila in titoli già ci sei). Qualunque IDIOTA che ha letto l’abbecedario dell’economia sa che OGNI azione che aumenta la pressione fiscale è recessiva nell’immediato e solo alcune hanno vantaggi nel medio/lungo, azioni che nessun governo ha MAI operato perchè andrebbero a toccare gli interessi di quelli che non si possono toccare e che dettano ai vari (s)governi cosa fare e cosa non fare. Ma gli impostori galattici che pascolano attualmente a Palazzo Chigi preferiscono così, dare il contentino alla parte più becera del proprio elettorato che vede “i soldi”, “chi produce”, “gli imprenditori” e udite udite …. “aaarghhhh I RENTIERS !!!” (leggi la ancora numerosa classe dei “cattocomunisti che mai si estinguono porca paletta !!!) come il nemico. Ma se un governo che si professa (PROFESSARE non è ESSERE) di sinistra fa una politica dove mescola qualche elemento del peggiore socialismo ai fini elettorali con una reale politica di destra ai fini pratici e perfeziona poi una legge elettorale che rende più semplice e legale la riduzione del livello di democrazia accade sempre questo: dopo avere fallito perchè la propria azione poteva solo fallire, dopo avere scontentato tutti, arriva la destra vera che per definizione farà una politica di destra molto meglio e profondamente definitiva, di quanto lo possa fare la sinistra e senza perdere tempo a discutere se è bene comandare con il 51% o con il 35% mentre il 50% non vota neppure (in USA chi vince ha il 25% dei voti potenziali). Guarda l’Inghilterra: dopo diversi mandati di Tony Blair (per anni e anni il PD ci ha rotto il cazzo con quanto è bravo Blair) ha vinto la destra; e Cameron che è MOLTO A DESTRA ha rivinto democraticamente le elezioni che i laburisti erano sicuri di vincere e potrà governare da solo seguendo il programma di DESTRA che non ha di certo nascosto ai propri elettori: riduzione di ogni livello dello stato sociale e tutte le concessioni possibili al potere finanziario della City ritenuto “il grande valore aggiunto” dell’economia britannica. Gli ingenui come Veleno che sbracano sul “noi pensionati siamo il partito più grande e nessuno ci può toccare” vivono sulla luna. Verranno toccati e pure di brutto cioè in modo iniquo e vessatorio. Ma neppure da morti capiranno da dove e perchè è arrivato il vento nuovo dell’avvenire.

veleno50
Scritto il 13 maggio 2015 at 17:07

Siamo il più grande partito nessuno ci può toccare, l’ha capito pure lui che il senso era ironico fa niente.Ho solo menzionato quello che stamattina il sito del sole 24 ore il giornale di confindustria ha scritto in prima pagina. Non ho scritto che l’italia esce dalle recessione come scrivono alcuni giornali.l’istat ha pubblicato questi dati che non sono x niente male,è inutile che la canea segua il capobranco la verità è ineludibile ,se il prossimo dato è negativo. diremo che è negativo caro Kry.L’assoluto cita il Pd come fosse ancora ancorato agli anni 70 non seguendo la trasformazione drammatica che sta avvenendo proprio in questi ultimi giorni,nei grandi cambiamenti accadono anche grossi errori purtroppo e ci vuole pazienza e temperanza doti che non mancano.Qui va molto di moda a dire la verità è figlia del tempo,oppure seduti in riva al fiume ad aspettare il cadavere, attenzione che non arrivi un tronco in fronte.adios gringo

john_ludd
Scritto il 13 maggio 2015 at 17:20

veleno50@finanza,

una cosa, lo devo dire, mi piace di te e per questo torno a ripondere alle tue: prima “il celestiale”, ora “l’assoluto”. Ognuno ha i suoi difetti, io ho i miei, e uno di questi li noti con una notevole ironia. Discutere virtualmente così mi sta bene e se tutti fossero d’accordo con me, sarei “il definitivo”, poco divertente ma trova argomenti migliori che diventa anche più interessante. Ciao.

apprendista
Scritto il 13 maggio 2015 at 18:14

Ragazzi scusate sono un po in ansia dopo essermi riempito di treasury ed ora ho lo schermo rosso sangue ma e’ sempre valido alla lunga la parita’ euro dollaro? perche’ a mio modesto modo di vedere le cose come Andrea ha ampiamente spiegato loro sono a pezzi quindi la loro valuta non potra’ che scendere quindi a parte un eurocollasso che non arrivera’ domani una mente semplice vedrebbe l’euro dollaro in salita brutale se magari il qe di draghi qualche effetto lo fa?o come detto bisogna aspettare l’eurocollasso ?no cosi’ lo chiedo tanto non rispondera’ nessuno qui tutti sui massimi sistemi ma magari evito una perdita colossale vendendo adesso perdendo parecchio
Detto cio’QUESTO CAZZO DI SISTEMA E ‘ MOLTO PEGGIO CHE GIOCARE AL CASINO’ LI ALMENO HAI DELLE PROBABILITA’ DI VINCERE O PERDERE QUESTO INVECE E’ UN TAVOLO DI BARI PER CUI SEI PERDENTE A PRIORI ,ora basta investimenti che mi derubino sul cc almeno non mi sbatto a leggere report che poi anche se sensati si scontrano con i bari
saluti

apprendista
Scritto il 13 maggio 2015 at 18:28

e poi ha ragione john sti caz di treasury e’ merda che va tradata altro che la verita’ e figlia del tempo ma io sono sempre stato un cassettista.
saluti

stanziale
Scritto il 13 maggio 2015 at 18:33

aorlansky60,

Come Fassina, e anche D’attorre, che ha dichiarato che il governo fa interessi di potenze straniere…
@apprendista–potresti vendere i treasury, fare un bel debito/mutuo , con il ricavato compri oro, lo nascondi sotto un metro di terra e con quel che ti rimane vai in vacanza/ aspettativa 2 anni nel tibet o altro luogo ameno a tuo piacimento..

veleno50
Scritto il 13 maggio 2015 at 18:37

apprendista@finanza,

Hai comprato tanta carta in dollari e l’euro sta aumentando contro il dollaro e tassi americani stanno aumentando .Oggi poi è una giornata no per il dollaro. C’è qualcuno nel blog che sta comprando settimanalmente questa carta prova a dargli qualche consiglio a questo bravo ragazzo preso dal panico.Ieri mi sono permesso di dire compro italiano,c’è tanto passato di pomodoro da fare dei buoni sughi da condire delle ottime tagliatelle.Chi si ricorda i mutui in Ecu che strage.Caro apprendista HAI DETTO BENE ALLA FINE COLTIVA IL TUO ORTICELLO IN CASA TUA.Ciao

stanziale
Scritto il 13 maggio 2015 at 18:37

john_ludd@finanza,

E’ vero Veleno sa’ essere ironico, volendo anche con se stesso…una volta scrisse, pressappoco: ma che volete da me, ho fatto la terza avviamento…

apprendista
Scritto il 13 maggio 2015 at 18:38

mi prendi per il culo sempre a dire stronzate l’oro ahahahhah gran bella difesa contro i bari ti ricordi il 2013!!!!!! vuoi dirmi qualcosa di sensato in merito alle domande fatte perche qui oltre a rimetterci di brutto so anche che sono di fatto un dead man walking come tutti voi grazie ai link del signor John che mi sono letto e mi sa che ha ragione.

apprendista
Scritto il 13 maggio 2015 at 18:44

veleno50@finanza,

non sono in panico ma incazzato come una bestia ho letto molto per informarmi e farmi una preparazione MA NON SERVE AD UN BEATO CAZ,il mondo e sull’orlo del precipizio e i tassi salgono a manetta MA COME CAZZO E’ POSSIBILE per me la cosa e talmente assurda paritariamente come se nella stanza in cui sto scrivendo si annullasse la forza di gravita’e cominciassi a svolazzare

apprendista
Scritto il 13 maggio 2015 at 18:46

da qualcuno due parole sui quesiti posti ?

kry
Scritto il 13 maggio 2015 at 18:59

apprendista@finanza:
da qualcuno due parole sui quesiti posti ?

CALMA. CALMA … ( e sangue freddo). [ Vi stan provando i nervi ] Ha già risposto Andrea , sei casettista ? Si. E allora guarda il lungo periodo se no fatti un po di NOK in contanti , sempre a lunga scadenza. Visto che studi guardati la piramide rovesciata di Exter.

apprendista
Scritto il 13 maggio 2015 at 19:10

i nok li ho gia’ salvo che nel 2017 cambiano tipologia di banconota quindi entro tale data vanno cambiati,grazie Kry per la risposta come vedi sono informato ma come detto non serve a nulla

stanziale
Scritto il 13 maggio 2015 at 19:53

apprendista@finanza,
Apprendista, hai ragione, ho scherzato..ma SOLO per il tibet. Poi vedi te…Qualcuno ha le sue forme di difesa, per es. c’e’ un mio amico che ci mastica in fatto di auto d’epoca, ogni tanto quando gli capita ne compra una, e compra il relativo garage dove metterla, poi ogni tanto rivende l’auto….se come la maggior parte delle persone non hai competenze specifiche, e’ pericoloso anche comprare un terreno come ti ha ben risposto Veleno, ti potrebbero infatti rifilare un terreno con problemi, poi c’e’ da valutare le tasse che colpiranno a morte qualunque cosa che si veda…..ma se ti piace la carta, per via della piramide rovesciata di exter suggerita da Kry, allora potevi aprire , in qualunque ufficio estero di una banca italiana, un conto corrente in dollari(dovrebbe essere tipo un partitario )…oppure in nok, non c’e’ bisogno di averli fisicamente che e’ anche pericoloso…

john_ludd
Scritto il 13 maggio 2015 at 21:51

apprendista@finanza,

sei agitato, caaaaalma, i problemi sono altri.

Innanzitutto vale la regola aurea che MAI dovrebbe essere disattesa: anche se sei convinto di avere ragione agisci in modo da non rimanere scarico nel caso avessi anche solo momentaneamente torto. Tieni sempre una riserva, compra un pò per volta, impara ad aspettare e/o a non fare nulla se non sei sicuro. Evita di trovarti nella situazone in cui finisci in preda al panico. I valori di ogni asset cambiano in continuazione, se non sei in grado di accettarlo impiega solo una parte di quel che hai. Il rischio nel detenere cash in questo momento è zero, domani chissà, ci saranno segnali premonitori. Se quindi hai messo tutti i tuoi averi in TSY a 30y, HAI SBAGLIATO a prescindere, se invece ne hai messi solo un pò e sei ancora convinto che era una buona idea perchè non ne compri ancora ora che costano meno ? AH ! La finanza è comportamento, disciplina e … fortuna !

In generale anche se io appaio uno sicurissimo di quel che affermo, agisco in modo da non finire arrosto se invece mi sbaglio, quindi non metto MAI più del 25% nello stesso tipo di titoli … sempre iper liquidi … niente fondi … niente ETF … e cerco di avere in portafoglio tipologie anti correlate e se non lo sono temporanemanete lo sono per loro intrinseca natura. Unica eccezione: cash ed equivalenti preferibilmente in più valute, in differenti banche in differtenti continenti, trascurando il rischio cambio dato che il Burundi non è tra i paesi candidati. Leggi quanto scriveva Harry Browne 35 anni fa e capisci di che parlo. DISCIPLINA e non diverrai mai ricco nè diverrai pazzo come ora perchè vedi lo schermo rosso o troppo rosso, ma sarai come Hiroo Onoda l’ultimo giapponese ad arrendersi nascosto nelle foreste filippine 30 anni dopo la fine della guerra.

E ora proviamo una spiegazione, una tra le tante. La FED non è al comando, neppure la BCE, le grandi banche lo sono e a seconda che vogliano o non vogliano un aumento dei tassi muovono il mercato (sottile e illiquido) con una certa padronanza. Fronteggiano le banche centrali, in gergo e vincono perchè perchè queste ultime sono lì per servirle avendo totalmente abdicato a ogni residuo altro mandato con la crisi del 2009. La battaglia è FINITA, le grandi banche hanno stravinto e la prossima non la vincerà nessuno, almeno a ovest del Reno. E a me pare che le grandi banche vogliano MOAR QE, MOAR ZIRP, FOREVER LIKE THIS e quindi il rialzo dei tassi lo hanno già fatto e i tassi dei mutui che seguono il trentennale sono già più alti e la scarsa propensione a indebitarsi ulteriormente di Jim e Mike subirà una frenata, meno mutui, meno subprime car loans. Forse il QE4 non è possibile prima del 2017 per motivi elettorali (il partito democratico che ha messo la Yellen in cima alla FED) vedrebbe la possibilità di vincere le elezioni di novembre 2016 ridursi a zero ma forse è indifferente, ONE BANK ha un suo candidato vincente in ogni partito. Ma sono solo elucubrazioni.

Non c’è nessuna crescita, nè ora, nè mai più, nessun incremento delle paghe, nessuna inflazione se non brevi picchi legati al prezzo del petrolio. Un giorno crollerà tutto e molto in fretta, saremo senza rete e avremo iper inflazione, prima noi pezzenti del centro/sud europa, poi l’impero, nel frattempo stai calmo, goditi la vita per qualche anno ancora.

Ricordati di Hiroo Onoda.

john_ludd
Scritto il 13 maggio 2015 at 22:20

apprendista@finanza,

e oggi sono in vena nel confondere le idee al prossimo…

ONE BANK = le 4 maggiori banche americane

se qualcuno vende titoli a reddito fisso… QUALCUNO li compra… in ogni istante ogni titolo finanziario è posseduto da qualcuno… non esiste CASH ON THE SIDE LINE… è sempre lo stesso che cambia di mano

se gli hedge fund vendono, se il retail vende, se i BRICS non comprano più da anni, chi compra ?

la FED (cioè ONE BANK) ha ammonito ufficialmente che le quotazioni delle azioni sono ELEVATE, ONE BANK è scarica ora ha redistribuito quel che poteva, ha guadagnato miliardi vendendo protezioni che ora costano troppo e SCOTTANO come la lava

ONE BANK + FED = braccio operativo finanziario del governo degli Stati Uniti, l’impero, quella cosa che negli ultimi anni sta perdendo posizioni in Asia ma si è assicurata un presa assoluta in Europa e Giappone, nazioni che se si muovono falliscono all’istante. Ssshhhh zitti ed ESEGUITE !

I titoli governativi USA sono la credibilità in persona dell’impero. Ci sono solo due paesei che la possono distruggere; il primo sono gli USA stessi con le loro lotte intestine da basso impero, il secondo lo farà solo se minacciato.

Cosa ne penserebbe Hiroo Onoda ?

PORTELLO
Scritto il 14 maggio 2015 at 00:29

John lui e’ il penultimo…
L’ ultimo dice wiki fu Teruo Nakamura
Mi ricorda il fim Underground

madmax
Scritto il 14 maggio 2015 at 07:57

Italia paese meraviglioso!
Scusate ma…non condordo tanto con tutti voi, ho fatto un salto in Italia e sapete che vi ho trovato, chi meno ha, e’ dotato di una fiducia di ripresa (d’altronde pure le religioni danno una pretesa di sollievo terreno per sopportare meglio la loro condizione) mentre chi ha tanto li vedi superpessimisti! Gente che fattura in nero e non paga un quattrino si lamenta tantissimo ma gira in Porsche … Non esiste giustizia ne crescita senza equita’ forse oggi e’ il momentobdi portare equita’.

icebergfinanza

Scusate…ma oltre all’economia e alla finanza demenziale, c’è tutto un mondo intorno che pulsa di umanità, non sono rose e fiori anche qui, ma è dalla vita di tutti i giorni che dobbiamo ricominciare, da un sorriso, dal non dimenticare che dopo la notte c’è sempre un’alba, che dopo la pioggia arriva il sereno. Mi raccomando, siamo solo un manipolo di pendagli da forca che navigano su un veliero fantasma, amano maledettamente la verità, ottimisti ben informati, con nel cuore la SPERANZA di un futuro migliore! Abbraccio a tutti Andrea

veleno50
Scritto il 14 maggio 2015 at 12:03

stanziale@finanza,

Terza avviamento industriale una pseudo terza media. il comandante suggerisce di godersi la vita, sei sempre troppo teso ed incazzato,sorridi ogni tanto, guarda l’amico kry impegnato a commentare cose serie ,ogni tanto inserisce qualche commento ironico ,simpatico ,originale.una buona giornata a tutti e due

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
REVOLVERSMAPS

ICEBERGFINANZA NEL MONDO

Articolo dal Network
Alla fine anche lo SP500 ce l’ha fatta, è tornato alle quotazioni a cui si trovava a metà fe
Avrete avuto modo ieri di vedere il post sulle aspettative di crescita economica redatte dal Con
Ftse Mib. Dopo aver rotto con volatilità la trend line rialzista che ha accompagnato i corsi da me
Queste le movimentazioni monetarie. Sulle Mibofuture stabili e chiusura della componente call da 20
Vi propongo alcuni dei grafici più interessanti che ho trovato nelle ultime 24 ore in rete, gra
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Lasciamo da parte i mercati finanziari. Tanto ormai spero sia chiaro a tutti quali siano le dina
Ftse Mib. Dopo aver rotto con volatilità la trend line rialzista che ha accompagnato i corsi da me
Come abbiamo visto nel fine settimana i rendimenti americani hanno rotto livelli importantissimi
L' Argentina evita il default: trovato l'accordo con i creditori. Anche se è presto per cambiar