BTP ITALIA: IL PARADOSSO EMPIRICO DEL QUANTITATIVE EASING!

Scritto il alle 08:00 da icebergfinanza

Putuale come la storia che spesso e volentieri non ama ripetersi ma adora fare la rima, l’analisi empirica sorprende coloro che non la conoscono.

Vi ricordate le ultime analisi di Machiavelli e soprattutto questo grafico che abbiamo condiviso negli ultimi mesi…

Draghii Bce quantitative easing: in sette grafici il perche’ di un fallimento annunciato…

La realtà empirica invece è questa 3 volte su 3 in America per oltre un anno i tassi sono saliti e 3 volte su tre all’inizio di ogni quantitative easing è successo in tre paesi diversi, America, Giappone e Inghilterra…

Immagine

Anche questa volta purtroppo la verità sarà figlia del tempo!

Ieri Vito Lops sul Sole 24 Ore ha scritto…

Il paradosso del Qe: tassi sui titoli di Stato italiani in rialzo da quando sono scattati gli acquisti Bce

Sfogliando le tabelline dei tassi ne emerge allegramente anche un secondo, e riguarda l’Italia. Da quando è iniziato il “Qe” gli unici tassi che sono diminuiti sono quelli relativi a titoli con durate inferiori ai due anni, quelli cioè non coperti dal “Qe”. Al contrario, sono aumentati i tassi dei titoli con scadenza da 2 a 30 anni, proprio quelli che rientrano nella sfera di competenza degli acquisti eseguibili dalla Bce nell’esercizio della manovra.

Questa tabella evidenzia le variazioni. Dall’avvio del “Qe” i tassi dei BoT a 3 mesi hanno perso 1,4 punti base, i titoli semestrali quasi 5 punti, come i titoli a 1 anno, mentre quelli a 2 anni sono arretrati di 3 punti base. Siamo così vicini allo 0 che le variazioni non fanno effetto. Da ricordare poi che nei giorni scorsi nel corso degli scambi intraday i BoT con scadenza 30 giugno sono scivolati sottozero, in scia ai movimenti intensi sul mercato monetario che hanno portato anche l’Euribor a 3 mesi, il tasso caro a coloro che stipulano un mutuo a tasso variabile, con il segno meno.

Si entra nel paradosso quando invece si scopre che dai 3 anni in sù i tassi dei governativi italiani sono aumentati con picchi di 15 punti base per la durata a 7 anni e di 12 sui 10 anni. Come è andato lo spread, ovvero il differenziale di rendimento tra BTp e Bund a 10 anni? È aumentato di quasi 40 punti, da 92 a 129. Questo perché nel frattempo il rendimento dei BTp a 10 anni è aumentato dall’1,32% all’1,44% e allo stesso tempo quello del Bund a 10 anni si è ridotto dallo 0,41% allo 0,16%.

Certo, non va dimenticato che i mercati hanno giocato in parte d’anticipo e che se il conteggio parte da fine gennaio (quando la Bce ha difatti annunciato il “Qe”) il rendimento dei BTp decennali è calato (era all’1,6%). Ma si può anche dire che al momento per l’Italia, così come per la periferia, gli acquisti effettivi della Bce partiti il 9 marzo non hanno dispiegato il loro massimo potenziale, e che la manovra ha fatto aumentare le divergenze tra Paesi “core” e “periferia” dell’Eurozona, più che assottigliarle.

A questo punto resta da capire se la stima del governo – che grazie al “Qe” e alla riduzione dei tassi che dovrebbe comportare ha messo in preventivo di ridurre a fine anno da 85 a 75 miliardi la spesa per interessi nominali sul debito pubblico – potrà essere confermata. Lo scopriremo presto, al più tardi a dicembre.

twitter.com/vitolops

State sintonizzati, siamo solo all’inizio e la tragedia greca non è ancora terminata, loro, il manipolo di falliti che ha amministrato questa crisi,  sono riusciti a far sostituire la loro coscienza, sarà interessante osservare cosa faranno gli altri negoziatori.

Quello che è certo è che in Italia, la realtà empirica ci ha dato ancora una volta ragione!

Per chi vuole contribuire liberamente al nostro viaggio cliccando qui sopra è in arrivo l’analisi “Machiavelli 2015: esplosione deflattiva!” orizzonti e visioni per il 2015 ”Il Tuo sostegno è fondamentale per il nostro lavoro…

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …

Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio … cliccando qui sopra o sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie.

2 commenti Commenta
reragno
Scritto il 28 Aprile 2015 at 09:06

Basta guardare i dati disastrosi che sono usciti stanotte in Giappone ( vendite retail -9,7%) per capire come funzionino bene questi QE.

La Bce è molto furba: in realtà compra pochissimi titoli di stato della periferia dando mandato alla Banche Centrali dei singoli stati di acquistarli.
Questa è la dimostrazione più lampante di quanto la Bce creda che l’euro sia irreversibile. Di irreversibile c’è solo la morte che colpirà anche questi personaggi che decidono le sorti dei cittadini europei e non.

signor pomata
Scritto il 28 Aprile 2015 at 13:43

Andrea non scherziamo, le banche hanno fin da prima comprato a manetta sapendo che poi avrebbero comunque trovato il compratore.
Diciamo è un modo elegante e invisibile, anzi direi legale per regalare denaro nostro alle banche.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
Tutto in una notte. Dall'Asia, passando dall'Europa per poi arrivare agli USA. La paura per la var
La variante sudafricana diventa il detonatore che il mercato stava aspettando. Un violento impul
Come volevasi dimostrare, neanche il tempo di lasciare che gli americani si gustassero il loro t
Ftse Mib. Nelle ultime sedute sono scattate prima le prime prese di beneficio che hanno portato il
In questa fase dove sui mercati continuano a susseguirsi correzioni e rimbalzi, mi sembra abbast
Dopo la giornata asfittica di ieri che non ha dato spunti operativi per effetto della festività ame
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Silenzio religioso! Mentre in America, l'inflazione si mangia il tacchino e il tacchino si mangi
Opzioni e Future 25 Novembre. Giornata di ieri molto particolare che ha visto gli indici europei
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
CONTATORE