DERIVATI ITALIA: ABBIAMO UN SEGRETO!

Scritto il alle 11:00 da icebergfinanza

Sarò breve perchè mi sto scompisciando dalle risate, una sintesi la trovate qui

ITALIA: PROCESSO ALLE AGENZIE DI RATING

Ma sembra che la scorsa settimana…

Derivati, Tesoro nega a deputati di vedere i contratti: “Non c’è interesse diretto”

Il motivo? Non c’è “un interesse personale, diretto, concreto e attuale corrispondente a una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento del quale è chiesto l’accesso”.

MONTI E LA LEGGENDA DEL PIRATA MORGAN…STANLEY!

Ovvio cosa credete, nella peggiore delle ipotesi se succede un’altra volta come è successo allora, rimediamo tassandovi, ma tornate a lavorare barboni e pensate alla corruzione e alla mafia suvvia, quelli sono problemi.

Ma perchè vi fate queste domande?

Derivati, miliardi a banca Usa, Monti: “Domanda non al centro della mia mente”…

Ma ha ragione perchè continuate a fare domande inutili se non sono al centro della loro mente?

Non c’è “un interesse personale, diretto, concretoNon c’è “un interesse personale, diretto, concretoNon c’è “un interesse personale, diretto, concreto” Lo capite si o no!

Suvvia non disturbate, continuate a godervi i vostri talkshow e le vostre telenovelas, il resto lasciatelo a noi che ce ne intendiamo!

Machiavelli è in viaggio…il Tuo sostegno è fondamentale per il nostro lavoro…

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …

Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio … cliccando qui sopra o sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie.

Tags:   |
7 commenti Commenta
kry
Scritto il 16 Marzo 2015 at 11:31

DERIVATI ITALIA: ABBIAMO UN SEGRETO! Peccato che non faccia ridere come quello di Pulcinella, tanto il modo e chi paga si trova sempre.

silvio66
Scritto il 16 Marzo 2015 at 14:08

Questo ci esemplifica lo stato della democrazia in Italia. Prima dei ragazzi del movimento nessuno si sognava nemmeno di scriverla una lettera cosi. Solo impegnati a riempirsi la pancia tutti gli altri. Tra l’altro, credo che pochissimi parlamentari sappiano cosa sono i derivati. Sarebbe stato bello poter esaminare i contratti, ma allora sarebbe cascato il palco. Buon lavoro comunque, avanti cosi.

idiocrazia
Scritto il 16 Marzo 2015 at 14:10

Che bello sapere che in un contratto che esponeva una banchetta americana per soli 50 milioni di euro esisteva una clausola leggermente vessatoria per 2,6 miliardi in caso di declassamento Italia, che bello sapere che la banchetta americana era azionista dell’agenzia rating che declassó Italia.
Che bello sentire Brunetta rivelare che in pratica nessuno sa come funziona l’emissione titoli di stato…
Il tempo é galantuomo e Nino Galloni come funzionano le cose dal 1981 lo ha spiegato appunto nel 1981.
Il tempo é implacabile é divide i cazzari dalle persone serie.

kry
Scritto il 16 Marzo 2015 at 18:53

GERMANIA : SVELATO UN SEGRETO ( SU 1000 ):Gli Stati membri dell’euro non volevano che la Grecia andasse in bancarotta nel 2010, al fine di proteggere le banche tedesche e le banche francesi, che erano esposte di quasi 40 miliardi e avevano paura di perdere il denaro. ### La rivista tedesca FOCUS ha pubblicato un articolo con titolo “Debito alto, nessuna crescita: Dimenticate la Grecia – La Francia è il problema della zona euro” e ha descritto il paese come “la Grecia con la Torre Eiffel.” ### http://scenarieconomici.it/leurozona-non-ha-permesso-la-bancarotta-della-grecia-nel-2010-per-proteggere-le-banche-tedesche-e-francesi-la-tv-di-stato-tedesca/

stanziale
Scritto il 16 Marzo 2015 at 19:43

kry@finanza,

Finalmente i falsi come giuda dei tedeschi cominciano a fare ammissioni.

dorf001
Scritto il 16 Marzo 2015 at 20:12

stanziale@finanza,

ciao kry kry. sei una cicala? sul post di ieri, che mi hai chiesto una cosa.

allora quelle righe che ho postato non erano roba mia. condivdo quasi tutto, QUASI. chiaro?

già il punto 1 non che mi paiccia troppo. poi sul ritornare a crescere avevo dei dubbi ehh.

l’ho postato al volo di fretta x madmax.

sò bene tutta la storia. basta che ti citi Ugo Bardi, oppure Pallante o Latouche.

il fatto è che sono più di 40 anni che ci prendono x il culo. ti ripeto e straripeto che devi studiare AURITI. altro non c’è da fare. continuate tutti a girare in tondo come trottole.

via tutte le menate dal cervello. via tutti i tecnicismi, servono a niente. solo a complicarti la vita. oppure a darti un’aria da intelletuale o da saputello.

intanto che ce la meniamo, sti massoni-bancheri ci fottono alla grandissima.

moneta al popolo, pubblica, in mano a gente onesta. tyto li’.

ahh una cosa forse ma anche no, un pò OT.

ma cosa è successo al cantante POVIA? ha fatto una canzone su chi governa il mondo, ed ora tutte le tv lo boicottano? ma come? si vanta la rai di merda di essere tanto democratica. tanto obietiva. insomma la vertià massima assoluta.
e tu paga 115€ doi canone x vedere imonddizia pura. poi i giornali non ne parliamo.

letame puro, sai quello liquido, che fà un tanfo che muori a sentirlo?

pensa che la gggeeente compra sta robaccia qua.

i tuoi figli tirali sù bene. che non diventino dei rimbecilliti come s ene vedon tanti in giro.

purtroppo i rimbecillti, molti sono 50enni, non parliamo poi dei vecchi.

meglio che stia zitto và.

TE SALUD

aorlansky60
Scritto il 17 Marzo 2015 at 09:46

da un doc.to uff.le scaricabile dal MEF,
è possibile leggere la seguente statistica in cifre di pacchetti derivati cui sarebbero legati gli enti locali italiani :

2007 – 37 mld | enti coinvolti = 798
2008 – 38 mld | enti coinvolti = 695
2009 – 37 mld | enti coinvolti = 549
2010 – 34 mld | enti coinvolti = 362
2011 – 31 mld | enti coinvolti = 301
2012 – 28 mld | enti coinvolti = 249
2013 – 26 mld | enti coinvolti = 226
2014 – 25 mld | enti coinvolti = 216

…la buona notizia è che come si può vedere dai numeri, la cifra totale è in continuo calo sia nel valore che nel numero di enti ancora col collo legato a questi nodi scorsoi…

…la cattiva notizia è che -secondo me- 25 mld sono ancora tanti con i quali dover far fronte…

…già che ci siete vi consiglio di aprire anche questo doc :

http://www.dt.tesoro.it/export/sites/sitodt/modules/documenti_it/debito_pubblico/enti_locali/Report_2_-_Indebitamento_degli_Enti_Locali_per_abitante_al_31_12_2014.pdf

dal quale emerge, per es, che ogni abitante della regione Lazio ha sul groppone un debito procapite di 4400 € su questi pacchetti (oltre ai 30000€ euro di debito pubbl nazionale)…

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
Sono stati mesi dove Wall Street sembrava a livello grafico, disegnata col righello. Finalmente qu
Analisi Tecnica Scadenze tecniche venerdi e aggiornamento del del dato dal future (scadenza dicembr
Fino a qualche giorno fa Evergrande era per molti la più sconosciuta società del pianeta. In r
Ftse Mib. Dopo aver toccato il 13 agosto il massimo di periodo a 26.687 punti, l’indice italiano
Ieri sono uscite le vendite al  dettaglio in America, tutto come previsto un mese fa, quando ab
Signori, siamo di fronte ad un problema. Impercettibile, perché stiamo parlando di un qualcosa
Il ribasso del titolo Enel ha messo in apprensione più di un operatore. Enel, insieme alle sue cont
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Potrei parlarvi dell’inflazione USA che è stata meno elevata del previsto. Il che va a confer
Analisi dei posizionamenti monetari totali e parziali sulla trimestrale Dicembre di Eurostoxx50.
CONTATORE