GRECIA…TUTTO SCONTATO!

Scritto il alle 10:00 da icebergfinanza

Ma certo che dire…tutto scontato, tutto previsto, i mercati avevano già scontato tutto!

A sentire i commenti ieri di analisti ed editorialisti politici c’era da rotolare dalle risate, sai i mercati hanno reagito cosi perchè in fondo era già tutto scontato.

Si non è successo niente, si va a votare, come accadde durante la crisi, non è successo nulla…

Il problema di Alexis Tsipras, oggi, non è se vincerà le prossime elezioni, ma con chi governerà. Per il resto del mondo, il problema invece è: cosa farà. Ma come puntualizza il suo storico portavoce, Nicos Pappas, «in Europa non prenderemo decisioni unilaterali» e «manterremo i conti pubblici a posto» e «spenderemo soltanto quello che riusciremo ad incassare». Sarà sufficiente? I mercati non si fidano, ma Pappas, dal quartier generale di Syriza ad Atene, continua a ripetere al telefono che se dovessero vincere le elezioni, «negozierebbero» con l’Europa, senza colpi di testa. Fermo restando, come ha ripetuto il suo partito dal 2010 ad oggi, che «l’austerità è stata un fallimento». La Stampa

Ovvero can che abbaia non morde!

Sono già tutti sicuri di vincere, Saramas, Tsipras addirittura hanno rivisto in giro il fantasma di  Papandreou  del Pasok ovvero i falliti ritornano, sempre loro, solo loro.

Splendida mossa davvero, loro sanno sempre qualche che fanno hanno rimesso in gioco il fantasma del Pasok cambiando nome in “Change” in inglese ovviamente, per portare via voti a sinistra.

E chi hanno scelto? Ma certo chi ha portato al fallimento il Paese, chi ha dimostrato di saper ascoltare le esigenze dei mercati!

Nel frattempo ovviamente, il  Fondo monetario internazionale sospende i colloqui con le autorità greche sul programma di aiuti fino alla nomina del nuovo esecutivo.

E la Germania …Schäuble: difficoltà se Atene non rispetta gli impegni

«Le nuove elezioni non cambiano nulla rispetto al debito greco», ha detto Schaeuble in un’intervista alla Bild, il quotidiano più diffuso in Germania, sottolineando che «qualsiasi nuovo governo deve rispettare gli accordi contrattuali presi dai suoi predecessori» con l’Unione europea, la Bce e l’Fmi, cioè la cosiddetta troika. Sole24Ore

E i creditori internazionali… fanno muro: “Atene rispetti gli impegni

E l’Europa … (ANSA) – BRUXELLES, 29 DIC – “Un forte impegno a favore dell’Europa e un ampio appoggio di leader ed elettori greci a favore di un necessario processo di riforma a favore della crescita saranno essenziali perché la Grecia prosperi di nuovo nell’area dell’euro”. Lo afferma il Commissario all’Economia, Pierre Moscovici. Quanto alle elezioni annunciate per il 25 gennaio dopo la mancata elezione del presidente, Moscovici ha detto che “il popolo greco ancora una volta deciderà sul proprio futuro”.

Come ho scritto ieri preparatevi per un inizio d’anno alquanto movimentato, qualcuno in Grecia deve capire bene la lezione e loro i maestri cercheranno di insegnargliela bene.

Male che vada sai c’è Draghi, c’è la Yellen o ancora nella peggiore delle ipotesi c’è…Tsipras!

Per chi vuole contribuire liberamente al nostro viaggio cliccando qui sopra è in arrivo l’analisi “Machiavelli 2015: esplosione deflattiva!” orizzonti e visioni per il 2015. Il Tuo sostegno è fondamentale per il nostro lavoro…

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …

Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio … cliccando qui sopra o sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.6/10 (18 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +12 (from 16 votes)
GRECIA...TUTTO SCONTATO!, 9.6 out of 10 based on 18 ratings
Tags:   |
77 commenti Commenta
kry
Scritto il 30 dicembre 2014 at 10:32

Che novità … in deflazione … tutto è scontato ….. (anche il voto del parlamentare? ).

dorf001
Scritto il 30 dicembre 2014 at 10:45

e…come diceva la pazza della victoria Nuland ; FUCK YOU EU = EUROPE

azzz se aveva ragione!

dorf001
Scritto il 30 dicembre 2014 at 10:46

hei gente vi mando un breve video, mi pare carino : https://www.facebook.com/video.php?v=757921300911085&fref=nf

dorf001
Scritto il 30 dicembre 2014 at 10:49

e ora vi mando un bel aforisma, importante.

Politici e pannolini dovrebbero essere cambiati spesso, e per lo stesso motivo!

MARK TWAIN

kry
Scritto il 30 dicembre 2014 at 10:59

Fossi la grecia comincerei ad emettere il debito in lire turche , visti i rendimenti raggiunti e in linea con try di sicuro ci guadagnerebbe.

atomictonto
Scritto il 30 dicembre 2014 at 11:02

Non capisco la posizione di alcuni commentatori.
La Grecia non è “poverina”, “schiacciata dai poteri forti”, o tiranneggiata da chissà quali satrapi.

La Grecia dagli anni ’80 a oggi ha:
– facilitato la diffusione di una evasione mostruosa dei suoi cittadini (oltre 30% del PIL)
– Truccato i conti per entrare nell’Euro
– Fatto un enorme debito pubblico elargendo a piene mani ai dipendenti pubblici soldi che non aveva
– Rischiato di mandare all’aria tutti in EU quando con al crisi finanziaria mondiale i fatti sopra elencati son venuti al pettine
– Ed infine ora starebbe cercando di non pagare i propri debiti, in parte o del tutto

Non capisco come si possa “tifare” per un paese di evasori, truffatori, sperperatori e insolventi incalliti…contro sti “satrapi” tremendi di paesi più civili, organizzati, onesti e ben gestiti.

kry
Scritto il 30 dicembre 2014 at 11:03

kry@finanza:
Che novità … in deflazione … tutto è scontato ….. (anche il voto del parlamentare? ).

Che buffo….. https://it.finance.yahoo.com/notizie/spagna-aumenta-la-deflazione-peggio-093923033.html

icebergfinanza
Scritto il 30 dicembre 2014 at 11:21

atomictonto@finanza,

Mi piacciono da morire i generalizzatori… sai sono come quelli straccioni di italiani, i tedeschi si che sono un esempio e anche l’America sai…

atomictonto
Scritto il 30 dicembre 2014 at 11:32

icebergfinanza,

Ma no, non intendevo che i Tedeschi o gli Americani siano perfetti…anzi guarda conoscendo sopratutto i secondi molto bene visto che sono cresciuto in Connecticut posso dire che sono dei bei manigoldi superbi ed arroganti.
Parlano continuamente di etica a livello del business, etica che impongono ai livelli medio-bassi, e poi ad alti livelli fanno porcate a tutto spiano con fini infimi come regalare alla moglie la Ferrari per andare a fare shopping.

Rimane il fatto, e sarà anche una generalizzazione ma mi piacerebbe essere smentito con dati e fatti (sono stato 3 volte in Grecia a Ios, Paros e Sifnos e non ho praticamente mai visto uno scontrino/ricevuta…se lo chiedi ti guardano come un marziano), che i Greci hanno fatto un pò troppo i furbi e non da oggi.
Faccio sempre l’esempio di Onassis che ad un certo punto aveva la flotta mercantile più grande del mondo…di cui il 30% era “sconosciuto al fisco” pur stando fisicamente al Pireo sotto gli occhi di tutti.
Se tu fossi stato un armatore mercantile come ti saresti sentito a farti fregare tutti i contratti dalle navi di Onassis che non pagavano tasse ed erano imbattibili come prezzi?

Sarò un generalizzatore ma i Greci perlomeno negli ultimi 50 anni ne hanno fatte di cotte e di crude ma sono, come tutti i popoli Mediterranei, bravissimi a fare le “povere vittime”.
Evadono, rubano, truccano i conti e pretendono anche di non pagare i debiti (perchè questo penso succederà tra qualche mese)?
Ma vadano a farsi friggere, assieme a un paio di bifteki e spanopitakia.

kry
Scritto il 30 dicembre 2014 at 11:38

atomictonto@finanza,

Ciao. Premetto che il mio animo è fortemente influenzato dal modulo tedesco. Lo spacciatore ( tedesco ) che regala la bustina ( la possibilità di fare debito ) alla sua vittima ( la grecia ) non potendo riscuotere il suo debito ( e qui mi HAI insegnato che in tedesco vuol dire COLPA ) può solo per soddisfazione uccidere la sua vittima e la storia c’ha insegnato che con sei milioni d’esperienza non si fan nessun problema al riguardo. In parte han ragione di non pagare, la COLPA/DEBITO sta come sempre nel mezzo[ non inteso che giustifica i mezzi ( azz sto tedesco)]. Poi prendo atto che come popolo prendiamo tutto …. per tifo … ( ma adesso c’è EBOLA e la cosa è ben piu seria ).

reragno
Scritto il 30 dicembre 2014 at 11:47

dorf001@finanza,

Mi ricordo una trasmissione di parecchi anni fa di Gianni Ippoliti ambientata in’aula di scuola i cui alunni erano persone anziane e analfabete ( chi non ricorda il Sig. Clemente?)

Una dei dilemmi di una puntata era il seguente.

I politici sono tali perchè mangiano o mangiano perchè sono politici?

atomictonto
Scritto il 30 dicembre 2014 at 11:51

kry@finanza,

OK, seguo il tuo ragionamento e ti do parzialmente ragione :-)
(in effetti fui io a parlare della identicità dei termini “colpa” e “debito” in Tedesco, entrambi “schulde”)
Però dico anche che ricevo quotidianamente almeno 3 offerte di “bustine” (finanziamenti vari) al giorno via mail…ma non aderisco a nessuna.
Primo perchè non ho ora investimenti da fare, e i debiti non si fanno MAI per spassarsela, e secondo perchè gli interessi sono da strozzinaggio (non credo che i krukki abbiano fatto interessi del 20-25% annuo ai Greci).

galactus
Scritto il 30 dicembre 2014 at 11:54

atomictonto@finanza,

Il 99% delle grandi istituzioni finanziarie e grandi aziende europee hanno aziende off shore quindi nn mi farei molte pippe sulle tasse di Onassis. Gli anglosassoni l’hanno praticamente inventata l’evasione fiscale, leggere bene la storia. Infatti il punto nn e’ questo, l’evasione dei piccoli e medi torna sul mercato, il problrma qua e’ il sangue nazista dei tedeschi, delle banche e di una moneta che ne i greci e nemmeno noi possiamo permetterci. E bada bene, presto anche i tedeschi. Chi ci va spesso Sto arrivando! che le cose peggiorano in germania ogni anno. Per finire, oggi i greci con la loro moneta europa ed euro, stavano bene lo stesso. Anche noi in Italia, nonostante politici e corrotti.

galactus
Scritto il 30 dicembre 2014 at 11:56

galactus@finanza:
[email protected],

Il 99% delle grandi istituzioni finanziarie e grandi aziende europee hanno aziende off shore quindi nn mi farei molte pippe sulle tasse di Onassis. Gli anglosassoni l’hanno praticamente inventata l’evasione fiscale, leggere bene la storia. Infatti il punto nn e’ questo, l’evasione dei piccoli e medi torna sul mercato, il problrma qua e’ il sangue nazista dei tedeschi, delle banche e di una moneta che ne i greci e nemmeno noi possiamo permetterci. E bada bene, presto anche i tedeschi. Chi ci va spesso Sa che le cose peggiorano in germania ogni anno. Per finire, oggi i greci con la loro moneta senza europa ed euro, stavano bene lo stesso. Anche noi in Italia, nonostante politici e corrotti.

reragno
Scritto il 30 dicembre 2014 at 12:08

atomictonto@finanza,

Io personalmente tifo sempre per il più debole.
E poi bisogna rileggersi la storia non quella che ci raccontano, ma quella che è veramente stata.
Sforzarsi di cercare fonti alternative di informazioni e non la stampa di regime.

Esempio: chi sapeva che durante la seconda guerra mondiale non fu mai bombardato alcun stabilimento industriale in Germania che poteva avere rapporti commerciali con gli Stati Uniti?
E non erano pochi, vi assicuro.
Niente è come ci raccontano, sta a noi trovare la via per capire cosa sta accadendo. Non è facile e vuol dire molte volte mettere in discussione le nostre più vive convinzioni.

kry
Scritto il 30 dicembre 2014 at 12:15

atomictonto@finanza,

Fantastico, controreplico. Concordo che i debiti non si fan per spassarsela e sui greci GENERALIZZANDO son molto vicino alle tue idee ( gia scritte in precedenza ). Rigurdo gli interessi/interesse allora perchè i tedeschi non hanno continuato a puntare sul loro bund ( una più che solida certezza ) che a forza di rivalutarsi rende un grandioso 0,55%. Era solo per diversificare ???? …. o avevano un altro fine …. Ci sono due modi per conquistare e sottomettere una nazione ed il suo popolo. Uno è con la spada, l’altro è controllando il suo debito”. (John Adams, 1735-1826, secondo Presidente degli Stati Uniti d’America). A proposito mattiniero ci son provocazioni dall’altra parte. Ciao.

veleno50
Scritto il 30 dicembre 2014 at 12:17

atomictonto@finanza,

La verità mi fa male lo so. Ognuno ha il diritto di vivere come può. Se ho sbagliato un giorno, ora capisco che l’ho pagata cara la verità, io ti chiedo scusa e sai perche? sta di casa qui la felicità.Caterina Caselli. Coerenza e serietà nelle tue parole condivisibili al 100% è finita l’era di fare i burattini.

kry
Scritto il 30 dicembre 2014 at 12:20

reragno@finanzaonline,

In quale libro di storia troviamo scritto che la seconda guerra mondiale e stato vinta dalla Russia praticamente da sola….. anzi è stata obbligata a rallentare e retrocedere.

kry
Scritto il 30 dicembre 2014 at 12:28

veleno50@finanza,

Ciao Veleno, per caso hai sentito i tedeschi chiedere scusa.(
In verità, in verità vi dico: chiunque commette il peccato è schiavo del peccato.)

reragno
Scritto il 30 dicembre 2014 at 12:37

kry@finanza,

Concordo con te. La storia non è quella che ci raccontano, sta a noi trovare la verità, ma non è facile perchè ci viene sapientemente tenuta nascosta ( vedi Ucraina )

dante5
Scritto il 30 dicembre 2014 at 13:13

Stamattina ho letto gli editoriali sul Sole 24 Ore e non mi è venuto nessun moto d’inc…Strano, molto strano! Mi sembrava che tutti gli editorialisti esprimessero concetti a suo modo condivisibili, il problema in Europa è la crescita non il debito, in Italia bisogna per primo abbassare l’enorme pressione fiscale, una punzecchiatura qua una là ai miti della Germania invincibile e dell’austerità, anche elogi a Renzi, ma un po’ parchi e soprattutto nessuna criminalizzazione della Grecia e anche nessun ipocrita “in democrazia il popolo è sovrano, ecc.”. Pare che l'”establishment”, visto che il terrorismo ha pagato fino ad un certo punto ma poi gli si è ritorto contro, voglia stare coperto fino alle prossime mosse decise, dando magari solo una lisciatina al pelo della pubblica opinione (prima di sferrare la mazzata fatale, ovvio!). Da parte mia diffido molto delle ricette di Tsipras ma mi sembra che alla fine la soluzione più auspicabile è che vinca e riesca a formare un governo. A quel punto inevitabilmente bisognerà smettere i bluff e far vedere le carte. Se lui vuole davvero cercare di salvare il suo Paese non può far finta di niente come i suoi predecessori, abbassare sempre la testa di fronte ai diktat e continuare la macelleria sociale. Se è un bluff lui stesso, si vedrà. Ovvio che “i mercati” cercheranno di ridurlo a miti consigli, ma in fondo un debitore ha sempre un’arma immensa dalla sua parte: può decidere di non pagarti. Nella logica mercatistica questo equivale al default e quindi il braccio di ferro potrà continuare fino ad un certo punto. Se saprà essere abile, non sarà necessario arrivare al default perché saranno le banche dei Paesi core (che dopo il primo haircut credo abbiano ricomprato altro debito greco) che vedranno dove converrà fermarsi. Per me una mano gliela vorranno dare loro per prime, altrimenti salta tutto il carrozzone ed il loro rischio si moltiplica all’infinito. Vedremo se arriveranno altre notizie positive da altri fronti a far cambiare lo scenario. Buon Anno a tutti! La guerra continua.

gnutim
Scritto il 30 dicembre 2014 at 14:19

ciao Atomctonto, premetto che tutto ciò che mi hai scritto può corrispondere alla realtà, ma secondo te la stragrande maggioranza del popolo greco ha fatto quello che hai scritto o sono soprattutto i soliti noti che hanno guadagnato alle spalle di tutti gli altri?

Che colpa hanno i bambini di questa situazione? Devono pagare per le colpe dei loro politici diu 10 fa che tra l’altro ora saranno in pensione profumatamente pagati? Chi non ha colpa deve pagare per la corruzione di tutti quelli che si sono fatti corrompere e che ora di certo se ne sono scappati con il loro bottino?

In Grecia sono successe cose da vomito, ma non si può fare di tutta l’erba un fascio!!!
Qua si continua a privatizzare i profitti e condividere le perdite!!! Perchè affossare un popolo intero per la colpa di qualcuno?

O sei davvero convinto che la maggioranza del popolo greco abbia rubato?

madmax
Scritto il 30 dicembre 2014 at 14:20

Io sono contro le guerre ma ricordate queste parole:

“La guerra che verrà non è la prima. Prima ci sono state altre guerre. Alla fine dell’ultima c’erano vincitori e vinti. Fra i vinti la povera gente faceva la fame. Fra i vincitori faceva la fame la povera gente egualmente.”
Bertolt Brecht

reragno
Scritto il 30 dicembre 2014 at 14:56

posto questo link anche se non molto attinente con il post, ma per tutti coloro che ancora credono del “sogno amerikano”

http://italian.ruvr.ru/2014_12_28/Regalo-di-Natale-alle-banche-ritorna-il-bail-out-0204/

madmax
Scritto il 30 dicembre 2014 at 15:06

reragno@finanzaonline,

Reragno,
L’importante e’ che nel sogno americani ci creda il 99% della popolazione e lasci arricchirsi tranquillamente il restante 1% che comanda il paese.

reragno
Scritto il 30 dicembre 2014 at 15:12

madmax,

Cornuti e mazziati

dorf001
Scritto il 30 dicembre 2014 at 15:26

atomictonto@finanza,

hei atomico, ma tu passi di qua ogni tanto cosi’ tanto per farti uno spread…oops..spritz?

guard ache qua si fa scuola. si legge e si imparano tante cose. in moti hanno scritto che NON si deve leggere i giornalacci tipo republica, corriere, stama e sole 24ore. e aggiungo qualle melma che è la rai tv. perchè è disinformazione allo stato puro. la nostra (dis)infomrazione è all’80° posto nel mondo.

siamo a livelli del burundi, chiaro???? siamo terzo mondo. andrebbero cacciati tutti a calci nel culo i giirnalisti italiani. questo te lo dico perchè tu sarai infarinato nella tua testina da vaccate che ti hanno raccontato per 40 anni. l’italia, l’italia, quella cattiva, che ha fatto TANTE svalutazioni competitive!! BALLE BALLE e BALLE. leggiti la vera storia, lo ha raccontato BAGNAI nel suo libro : IL TRAMONTO DELL’EURO. qeulle invece erano svalutazioni difensive. alcune righe x te….

Il testo fa giustizia così anche dei luoghi comuni autorazzisti circa “l’Italietta” della “liretta” e delle “svalutazioni competitive”. Le svalutazioni italiane sono state poche e di natura difensiva a seguito di shock esterni avversi (p.e. gli shock petroliferi degli anni ’70), seguiti spesso da rivalutazioni.

Il testo fa giustizia anche dei tanti luoghi comuni legati alla svalutazione, l’inflazione, ecc con cui si cerca di terrorizzare la gente riguardo l’ipotesi di uscita dall’Euro. L’uscita dall’Euro, spiega Bagnai, è non solo possibile, ma sarà comunque inevitabile perché è un progetto insostenibile, e la crisi corrente lo sta dimostrando.

Finalmente qualcuno spiega al popolo come funzionano le politiche dei cambi e i mercati delle valute. Ma Bagnai fa di più: ripercorre e rilegge la storia economica del nostro paese e dell’Eurozona alla luce della scelta compiuta, a partire dalla seconda metà degli anni ’70, di convergere verso la moneta unica, prima con il propedeutico divorzio tra Tesoro e Banca d’Italia, poi l’ingresso nello Sme, la crisi del 1992 (quando Amato “rubò” il 6‰ dai conti correnti degli italiani), infine l’Euro. E ci spiega ad ogni passo le conseguenze di queste scelte sulle esportazioni, il debito estero, la distribuzione del reddito, ecc, fornendoci chiavi di lettura essenziali per capire il recente e meno recente disastroso passato politico del nostro paese, e aiutandoci a valutare con maggior cognizione di causa le conseguenze del rimanere ovvero dell’uscire dall’Euro.

usala la testa ogni tanto. ma li leggi mai i post di MAZZALAI?

ma lo sai quanti link e aritcoli ha mandato sulla tua cara germania? e pure sull’america?

beh caro mio i krukki sono più ladri di noi italiani. i teteschi sono più mafiosi di noi italiani.

i teteschi sono mooolto più ladri di noi sulla finanza.

hanno la fottuta deutch bank che ha una montagna spaventosa di derivati. roba da panico.

pari a 20 volte il PIL tedesco. e allora sti cazzoni che se li paghino i loro schifosi debiti. io italiano mi rifiuto di pagare i loro debiti. e che cazzo…. se c’è qualcuno che ha una grande colpa sono loro.

mica glielà ordinato il dottore alla deutch bank e commerzbank di fare operazioni rischiossime.

hanno perso la scommessa? bene ora paghi tu, non io.

è come se andassimo al casinò e lui il crucco gioca e perde. poi si mette a strillare e pretende che tutti gli altri nella sala lo aitutino a pagare il SUO debito. ma siamo fuori di testa?

in germania sono fallite diverse grosse banche, e la kulola le ha salvate con soldi pubblici, del popolo fesso tedesco. perchè la merdel non lo dice in tv???

ahh la tua cara america, sono fallite 300 banche mica noccioline. ma ti piace vero? tutto bello? e il negretto ha salvato le banche ladre e super fallite con i soldi dei cittadini. ha ammazzato il suo popolo x salvare le banche ladre. bello eh??

lo stesso è successo e sta succedendo in grecia.

poi qui in italia abbiamo un spure idiota messo a 90° che è felicissimo di ammazzare il popolo per servire il suo padrone americano. con la super visione del grande masone napolitano.

questa è la storia caro mio. abbiamo una cancrena in italia. si chiama politica. si chima pd, pdl e udc centristi.

che facciamo? tagliamo o ci facciamo morire tutti?

la MIA risposta è sempre stata e sempre sarà AURITI FOREVER.

AUGURI ne avremo bisogno tutti.

kry
Scritto il 30 dicembre 2014 at 15:58

Grecia … tutto scontato. USA ….. prezzi case scontato. Qualcuno sa dirmi quanto influisce un + 4,4% annuale del Case-Shiller sul ( famigerato 5%) pil? Grazie.

kry
Scritto il 30 dicembre 2014 at 16:12

Una nazione di 60 milioni d’abitanti paga 75 miliardi d’interesse all’anno ( per niente !?!?!? ). Con 75 miliardi si possono regalare 15 milioni di impianti fotovoltaici da 3Kw. Ma Kry cosa dici , sei diventato comunista? E poi l’Enel che fa ? Non possiamo più svenderla ? Ma poi da Bruxelles cosa direberro , e il popolo non godrebbe di una libertà non dovuta ….. ( continuate voi se ne avete voglia )

madmax
Scritto il 30 dicembre 2014 at 16:21

dorf001@finanza,

Ciao Dorf,
Leggo sempre con piacere i tuoi post…ma il prezzo dell Spritz è un furto, dai 2,50 ai 4 Euro a secondo del post “trend” per 4 calici spendi dai 10 ai 16 Euro, una bottiglia di Aperol costa 8 Euro in negozio, all’ ingrossi 4-5 (700ml) una bottiglia di prosecco all’ingrosso 2.50 Euro, quando non ti usano il vino frizzante alla spina…ovvero uno spritz te lo ricaricano del 200%-300% poi la gente si lamenta dei prezzi cari?
Cominciamo a fare i conti in tasca ai venditori :)))

kry
Scritto il 30 dicembre 2014 at 16:22

dorf001@finanza,

Dorf sai io cosa voglio. IO VOGLIO UNA MONETA LEGATA AD UN PANIERE ( APPUNTO PANIERE ) LEGATO AI BISOGNI DELL’ ESSERE UMANO. ACQUA – RISO – GRANO. Non conosco Auriti ma ipotizzo che questo non l’abbia mai detto.

madmax
Scritto il 30 dicembre 2014 at 16:29

kry@finanza,

Kry,
Scusa i 75 miliardi sono con tassi del 2%-3% attuali, se fossero al 10% i miliardi sarebbero 240 all’anno, se però i titoli fossero detenuti da Italiani, ecco che lo Stato diventerebbe più povero pagando ai loro cittadini lauti interessi!
Guarda che attualmente in Cina i Komunisti sono 1,4 miliardi :)

madmax
Scritto il 30 dicembre 2014 at 16:34

kry@finanza,

Il problema e’ che la moneta era prima usata per scambiare le merci ovvero quello che contavano erano le merci, la ricchezza erano il grano, i minerali, cose reali etc. oggi la moneta e’ un feticcio da accumulare e in più pretendiamo che tutto costi poco, mal pagando lavoratori, contadini solo per avere più paccottiglia commerciale che di fatto non ci farà mai felici!

kry
Scritto il 30 dicembre 2014 at 16:34

madmax,

E’ vero concordo ma come dico sta sempre tutto nel mezzo. Affitto del locale? + Minimo 300€ ( mensili ) di contributi inps, revisione cassa annuale 150€ , commercialista , minimo 30€ mensili per avere il pos/bancomat, le ore che si è impegnati ( notte, sabato e festivi ) e la tassazione dove la lasciamo quella arriva ogni anno e l’anticipo IVA 2015 che hanno pagato ieri, spese tenuta conto corrente ….. ( i bicchieri vanno lavati per cui corrente elettrica, detersivo e lavastoviglie da sperare che non si guasti ). Ripeto concordo , sono il primo che non spenderebbe quelle cifre , ma dietro le cifre ormai non si nasconde solo il profitto.

kry
Scritto il 30 dicembre 2014 at 16:44

madmax,

I 75 miliardi mi sembra sia la media del 3,6% che attualmente il tesoro paga sulla totalità del debito. Se tutto il debito fosse in mano degli Italiani saremmo già poveri perchè da Roma ti direbbero Ciaooo, come in qualche maniera stanno facendo in giappone. I komunisti cinesi arriverranno a tenersi i loro pannelli per due motivi 1) gli altri non avranno i soldi per comprarli 2) per continuare a lavorare e non pagare il petrolio a 200$.

galactus
Scritto il 30 dicembre 2014 at 16:46

dorf001@finanza,

Caro Dorf nn ti conosco ma il tuo stile mi piace. Arriveremo presto ad un inevitabile crollo dell’euro oppure una rivoluzione chissa’ se pacifica. Fare sacrifici si, essere presi per il culetto no. in Emila, dove vivo si continua a stare discretamente, ma stiamo diventando cattivi ogni giorno di piu’. E nn piu’ cosi’ fedeli al fisco come in passato. La resa dei conti si avvicina

kry
Scritto il 30 dicembre 2014 at 17:08

Rendimento del decennale 1,88% in questo momento. Un bel regalo per i bilanci di chiusura anno delle banche piene di debito pubblico. Mi sa che il 2 e 5/01/15 siano buoni per una corezzione post ultimo frizzante tutto bollicine.

veleno50
Scritto il 30 dicembre 2014 at 17:15

kry@finanza,

Non cercare peli nell’uovo ,l’America non sarà una porche per qualcuno, ma ha un motore diesel che macina migliaia di km che tu non immagini. Disoccupazione in continuo ribasso, pil al 5%,fiducia consumatori al top ormai al 93% e altri dati importanti positivi.Vuoi fare la tara, Vuoi decurtare qualcosa in percentuale, ci sta. Quello è un altro pianeta,due ragazzi escono da un’azienda leader in informatica Yahoo e creano nel 2009 un’applicazione whatsApp che tu senz’altro conosci meglio di me, febbraio di quest’anno è stata venduta a 19 miliardi di $ ad un altra azienda di un altro fuoriclasse Mark Zuckeberg Facebook,attualmente a 500 milioni di abbonati a 0,89 centesimi,400 milioni di incasso. Anche chi dirige questo blog usa esclusivamente prodotti usciti dagli Usa come del resto tutti noi. Tutti usiamo quello che esce da loro anche il mitico commercialista che saluto volentieri speriamo si sia ripreso con tutti i tortellini che si sarà mangiato a Natale. Non è ironia a volte si augura lunga vita a qualcuno io dico grazie Usa di esistere.

kry
Scritto il 30 dicembre 2014 at 17:42

veleno50@finanza,

Peli nell’uovo? Intendevi questo http://www.musictory.it/musica/Zucchero/Il+Pelo+Nell%27uovo oppure https://it.search.yahoo.com/search;_ylt=ApwAuOnxzRLglvu1XsLoQgUbrK5_?p=peli+nell%27uovo&toggle=1&cop=mss&ei=UTF-8&fr=yfp-t-909&fp=1 Grazie Colombo d’aver scoperto l’America. A proposito di concezione son più vecchio di te , non uso whatsApp tantomeno i messaggi chi mi vuol sentire aspetta il pronto prima d’aver sentito gli squilli e cercato il nominativo nella rubrica. (Se non ci credi chiedi a Dorf ). Con l’occasione ti Auguro un Buon 2015. Ciao.

stanziale
Scritto il 30 dicembre 2014 at 18:15

atomictonto@finanza,

Permettimi di dirti che, secondo il mio stramodestissimo parere, non hai capito un bel Kaiser.
1. la Grecia non aveva NESSUN problema prima di entrare nell’euro. Nessuno, debito pubblico non alto e debito privato quasi inesistente.
2.Con la crisi 2007-2008 erano gli idioti di Dusseldorf ad essere stra-falliti, non i greci.
3.Con l’austerity imposta dai tedeschi , il debito pubblico greco(DOPO, non prima) e’ esploso(mi pare che all’incirca e’ raddoppiato) cosi’ come quello privato. Per forza, abbassando il pil aumenta l’jndebitamento. Solo i piddini non lo hanno capito, ed infatti siamo nella cacca anche noi per lo stesso motivo. L’aumento della spesa pubblica aumenta il pil in rapporto maggiore di 1/1, se diminuisci forzatamente il pil succede il contrario, cioe’ il debito aumenta piu’ dei (supposti) risparmi. E’ QUELLO CHE E’ ACCADUTO ED ACCADE TUTTORA. Cioe’, i greci son o falliti per colpa di quei delinquenti alemanni (e di chi gli regge la coda in europa)PER LE MISURE INTRAPRESE dal 2009-2010 in poi. Non prima.
4. Nonostante questo, naturalmente i tedeschi restano strafalliti, e noi continuiamo a versargli 2 miliardi al mese nel fondo salvabanche tedesche per non far saltare le loro banche di merda.
Tutto il contrario di quello che hai capito. Ed anche te, Veleno.

dante5
Scritto il 30 dicembre 2014 at 19:01

veleno50@finanza,

I “tortellini” a casa mia si chiamano cappelletti, ne ho mangiato un piatto normale (non esagerato) a Natale come quasi ogni domenica. Oppure dici i tortellini dolci al forno, quelli ripieni di marmellata e pinoli? Di quelli visto che ce ne hanno regalati parecchi ne mangio uno ogni mattino col caffelatte…Che ci vuoi fare, sono un tradizionalista…Come puoi vedere – ma forse se non ti chiamo in causa non ti accorgi di quanto scrivo – anche oggi sono intervenuto sull’argomento, mi sembra che i nodi in Europa ormai stiano arrivando al pettine. Ti vedo sempre iperottimista, specie con gli yankees – mi auguro francamente che non ti debba pentire, vorrei che tu avessi ragione…Comunque vedremo il “buon” Matteo che Candelora ci prepara…se avremo un nuovo Presidente che “dall’inverno ci tira fòra” oppure se avremo un gelido tecnocrate (Padoan, soprattutto spero non Amato) che ci farà sprofondare del tutto. Come sempre, dovremo contare solo su noi stessi, quindi per il nuovo anno mi sono ripromesso di mandare subito a quel paese chi inizia un discorso di auto-razzismo…Veleno dai un occhio anche tu in queste feste al nuovo libro di Bagnai (se lo trovi in libreria, è già in ristampa) “L’Italia può farcela”. E’ interessante anche per chi opera sui mercati finanziari. Auguri di Buon Anno anche a te e famiglia

dorf001
Scritto il 30 dicembre 2014 at 19:11

veleno50@finanza,

mah veleno, sei sicuro di essere nel giusto? credi ciecamente che gli USA siano il bene assoluto? io dico di no. eppoi ti sei sbagliato dicendo che Mazzalai e tutti noi usiamo prodotti made in usa. eh no caro mio. usiamo tutti prodotti made in china. di americano ormai non c’è più niente. hai scritto una cosa giusta su prato. e l’anno del dragone? il pericolo è anche cinese, non solo russo o americano. oramai in italia siamo invasi dai cinesi. hanno in mano troppe cose. io dico che è sbagliatissimo. ho lavorato nel tessile x 20 anni. sò bene come è la situazione. la mia ditta vendeva filati di recupero a quelli di prato. ecco come l’hanno ridotta. vedi qui : http://www.giaretart.net/Giaretart/temi/EE616512-12F6-49DD-B43C-935043491325.html

una ditta che nel 1999 fatturava 90 miliardi di vecchie lire. eravamo in 450.

io amavo il mio lavoro. l’hnno fatta fallire. non è solo come dice stanziale colpa delle tasse e della burocrazia. è la direzione, i padroni. che hanno sbagliato tutto. a prato hanno fatto 4 soldi, e cosi’ le taglierie considerate lavoro minore, le hanno lasciate andare. eppoi hanno preso in mano tutto i cinesi. anche a verona tutte le taglierie sono cinesi. prezzi bassi, tanto la loro gente loro stessi la trattano male. per non dire di merda. tutti se ne sono fregati, cosi’ noi, anzi gli imprenditori sbruffoni e arroganti hanno lasciato fare. e cosi’ si sono tirati la zappa sui piedi.

veleno ti faccio una supplica, in ginocchio. ti prego. la smetti di leggere quella boiata di giornale chiamata repubblica? butta via anche il corriere e la stampa. butta nel cesso anche il sole 24ore. quel giornale, che è fallito, è tenuto in vita dalle tue tasse. dalle mie e ditutti quanti. ma non si vergognano? loro sbruffoni, la marcegaglia è un pò padrona di quel giornale, non si vergogna lei e loro capitalisti, amanti del libero mercato, farsi mantenere dal popolo? sai la storia…..le perdite le paga il popolo, e gli introiti me li tengo io. e lo metto nel culo al popolo. sei anche tu il popolo veleno. eppoi mi dici come mai sti pirla del sole arrivano 6 mesi dopo di MAZZALAI? sono rincoglioniti? lo sanno l’inglese? non sono capaci di fare quello che fà mazzalai? cioè cercare nei blog ameircani più importanti i dati veri? cercare nelle slide della FED? come fa ANDREA? non ce le hanno le manine x far girare il mouse sul pc? oppure aspettano la pappa pronta dall’alto?

ma possibile caro mio, che tu a 65 anni ti fai ancora prendrere x il culo da questi individui?

ti prego, svegliati dall’incubo. dal sogno in cui ti hanno incastrato. ne và del tuo bene. ma soprattutto del bene dei tuoi figli, e dei tuoi nipoti.

dai non puoi credere a quella puttanta del 5% di crescita americana. dimmi che stai scherzando. tu dovresi, x la tua età, essere il più saggio di noi. e dovresti anche essere più smaliziato, non credere facilmente alle bugie di regime. cioè alle buige della rai tv, di renzi, di vespa, di ballarò, di agorà, della gruber, di porro, di formigli.

ti dico che ti stanno tutti prendendo in giro. togliti le fette di salame che hai sugli occhi. ti prego. te lo dico con il cuore. non vuole x niente essere offensiva questa cosa.
riesci a capirmi? qui in questo blog si cerca di fare scuola, di capire le cose fino in fondo.

basta inganni. ricorda che l’america, il loro governo, le loro banche, sono il paese più bugiardo che ci sia su tutto il pianeta. non ce nè peggio di loro. tutta la cultura amerciana è “veleno” per noi. è tutta da ripudiare. ci ha totalmente instupidito.

io non volgio diventare un rimbecillito come loro. gente che passa ogni giorno 6 ore davanti alla tv. ma che razza di popolo è questo? sono degli automi. 40 anni fa non era cosi’ nemmeno la. ma poi sono peggiorati di brutto. gli usa sono peggio dell’ebola.

via via.

hai capito cosa ti voglio dire? e non fraintedere.

grazie. saluti

mirrortrader
Scritto il 30 dicembre 2014 at 19:13

Kry.. la cosa triste é che ti vanti della tua arretratezza.
Una cosa che noto in molti italiani.

veleno50
Scritto il 30 dicembre 2014 at 19:35

dante5@finanza,

Tranquillo Dante non passi inosservato al sottoscritto ti tengo d’occhio . Passa un buon fine anno e un buon inizio.ciao

pippone1
Scritto il 30 dicembre 2014 at 19:41

gnutim@finanza,

Hai centrato il punto. Con quella semplice ma intelligente domanda puoi smontare tutte le puttanate pseudo liberiste: Che colpa hanno i bambini di questa situazione?

kry
Scritto il 30 dicembre 2014 at 19:49

mirrortrader@finanza:
Kry.. la cosa triste é che ti vanti della tua arretratezza.
Una cosa che noto in molti italiani.

MI vanto? Dove. Sono arretrato? Davvero, mi sembra che scrivo ( tante scemenze ) in un blog. Mi spiace che ti rattristi ma per rallegrarti posso fare un eccezzione mandami il numero di cellulare e ti faccio gli auguri tramite SMS e anche per whatsApp poi faccio a modo mio ti telefono e te li faccio personalmente. Poi rallegrati pure del fatto di chi invia 200 sms alla settimana e 100 fischi di whatsApp al giorno e ha paura di dire una parola al telefono. Sono nato senza cellulare e lo uso lo stretto necessario e di questo si mi vanto. Per gli auguri di buon anno aspetto il numero di cellulare nonostante abbia l’impressione che tu sia in mongolia, un euro in più per questo lo spendo volentieri. ( Magari la prossima volta clicca su [ Replica ] , si quella parola tra le parentesi quadrate scritta in rosso ) Ciao.

kry
Scritto il 30 dicembre 2014 at 19:57

pippone1@finanza,

Una volta era così …. sono un Dio geloso che punisco l’iniquità dei padri sui figliuoli fino alla terza e alla quarta generazione di quelli che mi odiano, e uso benignità, fino alla millesima generazione, verso quelli che m’amano e osservano i miei comandamenti.

madmax
Scritto il 30 dicembre 2014 at 20:06

US coacervo di ignoranza!
Certo gli US sono famosi per i ragazzetti che fanno le start up, che guadagnano milioni come noccioline, ma lo vedete che pure voi siete caduti nella trappola del sogno americano dopo 60 anni di lavaggio del cervello?
Vedete che abbiamo un problema di autocensura a scrivere che gli US sono un paese razzista, dovrà la polizia spara ai neri senza problema, ma però tutti concordiamo sul fatto che i russi siano cattivi e guerrafondai, dimentichiamo che i talebani in Afghanistan finanziati dagli US portarono indietro il paese di 500 anni da quando era in mano ai russi? Certo fanno i soldi a palate in US ma se sei povero e malato ti lasciano crepare, mica possiamo assistere i malati e bisognosi! Ci mancherebbe questo sarebbe socialismo…il male peggiore che possiamo avere. Se aspetti un figlio come donna? Logico che ti devi licenziare, mica posso continuare a pagare una che non mi lavora, la maternità roba da stato sociale europeo mica c’è la possiamo permettere…business is business! A proposito lo sapete vero a quanto ammontano le ferie in US ? Una settimana poi via via aumentano ma non troppo…siamo qua a lavorare mica per goderci la vita…come i fannulloni europei! La pensione…ahahahaha hai voglia di scherzare hai messo da parte qualcosa spero? I mercati sono crollati nel 2007 quando dovevi andare in pensione e i tuoi fondi si sono azzerati…dovevi pensarci baby resta a lavorare!
Vuoi mandare tuo figlio all’università’ caccia 40.000 USD all’anno in tasse di iscrizione oltre agli extra, o resta uno sfidato di un college o universita’ di infimo ordine.
Dai non scherzate, in pratica e’ tutto Figo in US come nei film a meno che non siate poveri e bisognosi in al caso cacci acidi…con che risultato?
Di avere un debito al 103% del PIL?
Ma a questo punto, come ripetuto tante volte preferisco il mio paese che cura tutti con sanità’ gratis, distribuisce pensioni, offre universita’ praticamente regalate, maternità pagata, pensioni sociali e di invalidità’ insomma tutto questo per 60 anni e siamo al 135% di rapporto debito PIL e senza ladri e corruttori ed evasori (o delocalizzatori in Olanda o UK) staremmo pure meglio. Criticate l’Europa ma il modello quello dello stato sociale per me è migliore per il 99% della gente che ci vive :)

kry
Scritto il 30 dicembre 2014 at 20:16

madmax,

Di avere un debito al 103% del PIL? qui dicono 104,97 http://www.usdebtclock.org/# e lo sai cos’è il bello che fin che lo guardi il numero è in calo e il giorno dopo magicamente è aumentato rispetto al giorno precedente.

dorf001
Scritto il 30 dicembre 2014 at 20:29

kry@finanza,

hei kry un video x te. tanto per ridere.

Balasso economista del governo

qui : https://www.youtube.com/watch?v=BtWUORkS_2Y

almeno si ride…..

pippone1
Scritto il 30 dicembre 2014 at 20:44

madmax,

Quel modello di stato di cui tu ti vanti è morto aimè. non viviamo più dell’Italia degli anni 70/80/90… qui ormai avere un posto di lavoro da pulisci cessi sarebbe un lusso, significherebbe essere diventare privilegiati, e non solo ma se non sei amico dell’amico dell’amico dell’amico di quell’altro privilegiato, ti scordi di pulire i cessi, ti rendi conto? ti ci pulisci il culo con lo stato sociale in questa situazione. E poi di quale stato sociale parliamo… ne vogliamo parlare? che ci supera tutta Europa ormai, non abbiamo nemmeno il reddito minimo garantito tanto per fare un esempio.

kry
Scritto il 30 dicembre 2014 at 21:11

dorf001@finanza,

Bhe non ci vuole niente visto che quelli che ci sono per davvero fan piangere.

madmax
Scritto il 30 dicembre 2014 at 21:14

pippone1@finanza,

Effettivamente…il problema e’ che negli anni 70/80 le aziende pagavano ancora le tasse poi tra offshore, elusione, paradisi fiscali le cose son cambiate.
In Europa ogni anno 300 miliardi di tasse vengono evase con tali sistemi, vedi ammazzon, cafe cups & tante altre multinazionali (pure italiane).
Pero’ hai ragione che per stato sociale altri stanno meglio!
Ma credo che sia possibile mantenerlo :) essendo onesti…tutti!

madmax
Scritto il 30 dicembre 2014 at 21:17

kry@finanza,

Fantastico…quindi il debito scende…vedi che sono forti!
Ovviamente scherzo :)

atomictonto
Scritto il 30 dicembre 2014 at 22:01

stanziale@finanza,

Non amo buttral in politica infatti sono stato tutto il giorno a guardare….però ad un certo punto si supera il limite.
Secondo te la “salvezza” sono un comico diplomato a fatica in ragioneria e un perito informatico mezzo rinco fallito con Webegg nonostante avesse come socio capitale la Telecom Italia??
E grazie a queli fulgidi fenomeni…il diMaio, uno studente fuoricorso che se non fosse di buona famiglia sarebbe a friggere patatine da McDo o al “Dibba”, pelandrone fallito che a 36 anni per campare doveva mettere le gambine sotto al tavolo di mammà…ed ora si fregia della “professione SCRITTORE” perchè ha scritto un libercolo di 60 pagine, commissionato dal Grillo medesimo, in cui fa della dietrologia spiccia sulle operazioni ENEL in sud-America e un’altro libercolo commissionato nientepopodimeno che dalla Casaleggio&ass SRL??
Ma stiamo scherzando?!
Un movimento di falliti gestito da due classici prodotti all’Italiana, il fallito e il diplomato miracolato da Pippobbbbaudo nazionale, dovrebbe dettare la linea?
Scendi dal treno, hai scelto il binario morto.
Di fronte a questo suicidio delirante scelgo tutta la vita quelle merde di Americani alla Dimon.

atomictonto
Scritto il 30 dicembre 2014 at 22:06

stanziale@finanza,

E aggiungo, visto che ti piacciono tanto i “poveri Greci” (truffatori, evasori e cazzari)…ma che vadano in mona!
Senza l’entrata nell’Euro, ottenuta truccando i conti, sarebbero finalmente finiti schiacciati economicamente e non solo dalla TURCHIA, loro nemico atavico, che ha 6 volte la popolazione e è la quarta potenza militare del pianeta.

atomictonto
Scritto il 30 dicembre 2014 at 22:09

E adesso Andrea, bannami pure visto che non sono un allocco seguace del minuscolo ed insignificante sacro blog del comico Genovese (30.000 iscritti…pfui!…Tagged.com il primo social blog nato nel 2004 ne ha 20 milioni).

madmax
Scritto il 30 dicembre 2014 at 22:26

atomictonto@finanza,

Dai Atomictonto,
Il movimento e’ il nuovo che avanza come quel tale…come si chiama??? Casaleggio Jr. ovvero il figlio del guru…che l rete ha ovviamente selezionato regolarmente tra gli amici di famiglia
:)

atomictonto
Scritto il 30 dicembre 2014 at 22:52

madmax,

Ecco…appunto.
Ho seguito con interesse il movimento sin dal 2005.
L’idea sembrava “diamo spazio a tutti quei giovani Cittadini super-laureati che nel (giustamente) bieco mondo Italico non trovano spazio!”.
Sono tutt’ora iscritto al blog e ricevo le ormai martellanti esternazioni del Grillo…passate da un paio alla settimana (2005) a 3 al giorno.
E cosa rimane?
Un movimento politicoin cui trovano spazio solo i parenti, i succubi ed i miracolati dal guru medesimo.
Ripeto come ho fatto spesso: questo è il paese del PULCINELLA’s SECRET.
Perchè nessuno osa parlare del fatto che, ormai chiaro anche ai sassi, Giuseppe Piero Grillo è il proprietario assoluto del Brand?
Lo stesso G.P.Grillo è il KINGMAKER, l’unico in grado di portare fuori dall’anonimato persone (rispettabili ci mancherebbe) che da sole non combinano un tubo, perchè hanno tutti paura da ammetterlo?
The Land of Pulcinella’s Secret…questo è il problema a mio avviso.

veleno50
Scritto il 30 dicembre 2014 at 23:31

madmax,

Perchè dovrebbero bannarti mica siamo in Russia dove un blogger straordinariamente coraggioso che fa opposizione al condottiero viene arrestato assieme al fratello. Sentenza politica? pare di si ,solidarietà ai due ragazzi russi. In Usa ed in Europa non potrebbe mai accadere.La democrazia non vige in paesi come Russia e Cina. Lunga vita ai blogger.bye

veleno50
Scritto il 30 dicembre 2014 at 23:33

scusa Max mi rivolgevo a Atomictonto.ciao

dorf001
Scritto il 31 dicembre 2014 at 00:12

kry@finanza,

dai allora te ne mando una che fa moolto più ridere. guarda sto video.

balasso presidente : https://www.youtube.com/watch?v=Y8ws4bLcjDM

dorf001
Scritto il 31 dicembre 2014 at 00:13

veleno50@finanza,

hei veleno. mi aspettavo che rispondessi al mio messaggio.

dorf001
Scritto il 31 dicembre 2014 at 00:36

SANTORO FLORIS E CO. TIRATE FUORI I COGLIONI!!!MANDATE IN ONDA NATALINO BALASSO

https://www.youtube.com/watch?v=sP_7pQ2s9x4

stanziale
Scritto il 31 dicembre 2014 at 07:39

Atomictonto, dov’e’ che vedi uno spot elettorale per Grillo non si sa’, io parlo di leggi ecinomiche, DATI, TABELLE, GRAFICI, pubblicati su ceberfinanza, goofynomics, orizzonte 48 ecc., e’ li’ che puoi vedere, cercando i grafici, il massacro che hanno fatto alla grecia DOPO la crisi lehman brothers. Ripeto, quello che e’ successo in grecia ed in tutto il sud europa, e’ che se diminuisci la spesa pubblica , il pil diminuisce ben piu’ dei tagli. Quindi schizza piu’ in lato il rapporto debito pubblico(e debiti aggregati)/pil. Quindi osservando i grafici si traggono le relative conseguenze, senza essere economisti come non lo siamo. Per Veleno invece, che gli garbano le vignette su Putin, ho per ora questo sulla tua democrazia in usa https://www.youtube.com/watch?v=bO873maanNs la prossima volta ti mando una vignetta, dato che ti piacciono, promesso. eheh.

madmax
Scritto il 31 dicembre 2014 at 09:19

veleno50@finanza,

No non credo che mi banni nessuno, pero’ non credo a tutto quanto scritto dai media, dai blogger ed altro, a parte Icebergfinanza :)
Un esempio, prendi il film della Sony attaccato (sembra) dai Nord Koreani, per un settimana ci siamo ascoltati sto pippone degli hacker cattivi, degli insulti poi immprovvisamente gli hacker della Sony sarebbero ex-dipendenti, lo hai visto scritto? Lo hanno ripetuto no! Perche’ l’idea del Nord Korea Impero del male fa parte del cliche’! Hai letto per caso della votazione ieri ONU sullo stato di Palestina dove US e Australia hanno votato contro? No perche’ questo non crea a costruire una buona immagine di paesi difensori delle leggi e della democrazia.
Io per farmi un’ idea mi leggo Gulf News (UAE), Clarin (Argentina), RT (Russia) e pure Misna (agenzia missionaria) credimi leggendo periodicamente tali siti cominci a vedere il mondo con lenti diverse!
Un saluto

reragno
Scritto il 31 dicembre 2014 at 10:34

Mi rendo conto anche in questo blog, di persone responsabili, intelligenti e aperte, che alcuni si sono arroccati su posizioni indifendibili non solo per faziosità, ma soprattutto perchè il doversi ricredere su molte convinzioni ritenute scontate è un procedimento lento e doloroso.

E’ come uscire dal giogo in cui eri stato relegato, vuol dire finalmente raggiungere la piena coscienza per poter capire cosa sta succedendo intorno a noi senza preconcetti e senza condizionamenti da parte di coloro che vogliono condurti insieme al gregge in un burrone.

Andrea mi ha dato il la, e poi ho approfondito da solo molti altri argomenti non solo economici.
Sta a noi decidere da che parte stare.
Dalla parte della verità avremo pochi fedeli amici e contro avremo tanti acerrimi nemici che faranno di tutto per farci sentire degli inetti e degli incompetenti.
Io non mi sento parte del gregge che ha il destino segnato, anche se farò la stessa fine.

laforzamotrice
Scritto il 31 dicembre 2014 at 10:45

veleno50@finanza,

madmax,

stanziale@finanza,

Devo dire che sono sempre stupito da come tutti “isolate” i problemi. I greci, come tutti, reagiscono agli stimoli nello stesso modo: se tu cominci a regalare soldi , l’80 % ne approfitterà, e tenderà a sedersi. Succede in tutti i paesi, dove lo stato è troppo generoso, è successo nei paesi comunisti, nel nostro meridione, nell’impero romano, in quello spagnolo ecc.ecc.ecc. . Io vivo a brescia, sapete quanti si stanno abituando alla cassa integrazione? Ripeto per l’ennesiam volta lo stesso concetto, il debito è una droga, da assuefazione, e per questo dovrebbe essere accuratamente sorvegliato e azionato. Invece è stato elargito con la massima facilità, con la soddisfazione sia dei drogati che degli spacciatori, ma poi i nodi vengono al pettine, e alle famiglie e allo stato restano i cocci. Tutto il resto sono chiacchere, la trinità formata da denaro-credito-debito, è come il Dio cattolico, uno e trino, sono la stessa cosa, dipende solo da dove la guardi. Solo se si capisce questo tutto diventa più chiaro.
http://www.laforzamotrice.it/?p=2359

madmax
Scritto il 31 dicembre 2014 at 12:23

laforzamotrice@finanza,

Grazie per il commento,
Cio’ che dici e’ vero, prima ci si lamenta e pur ricevendo aiuto, come la cassa integrazione, ci si siede sui cuscini e non si fa nulla, per cui alla fine tali supporti li si toglie a tutti a chi ne avrebbe bisogno realmente e a chi ne approfitta.
Allora in tal caso occorre ricordare che come diceva Friedrich Schiller:
Contro la stupidità gli stessi dei lottano invano.
(da La pulzella d’Orléans, atto III, scena VI)
Un saluto e buon anno!

stanziale
Scritto il 31 dicembre 2014 at 14:19

laforzamotrice@finanza,

Il tuo concetto (il debito e’ una droga) e’ vero, ma il ragionamento che fai a mio parere non e’ completo. E’ l’euro che con le sue asimmetrie ha convogliato il debito (o credito, dalla parte dei tedeschi) dalla germania alla grecia, nella fattispecie. Perche’ le banche tedesche non sapevano dove altro dirottare i loro soldi. Trattasi di creditori incauti.
E’ L’euro, l’euro, l’euro. PRIMA i greci non avevano nessun problema. E comunque ripeto, con l’austerity i loro debiti sono ulteriormente schizzati in alto, perche’ come ho scritto (non io, che ripeto solo i concetti ma gli economisti piu’ qualificati tra cui SETTE premi nobel) e’ una pratica assurda. Poi, il fatto che uno si abitua alla cassa integrazione….per forza, non ci sono lavori….insomma: la germania(e non solo lei, probabilmente) non ha voluto la piena integrazione, l’europa, ma solo i vantaggi…le a/simmetrie sono irrimediabili. Si va verso l’implosione o verso la schiavitu’. O tutt’e 2, con il ttip….

stanziale
Scritto il 31 dicembre 2014 at 14:25

madmax,

Ma poi, scusa, ripeti dei concetti…quando lo stato e’ troppo generoso, la cassa integrazione…..cosa dovrebbe fare, far morire di fame i disoccupati? certo che hai certe idee….purtroppo la spesa pubblica aumenta per sostenere i disoccupati…..andrebbe invece aumentata PRIMA, in maniera anticiclica per sostenere determinati settori e fare opere pubbliche, quando l’economia langue….e pagare le pendenze verso i privati per lavori gia’ eseguiti….

stanziale
Scritto il 31 dicembre 2014 at 14:27

Scusa madmax, il commento era per laforzamotrice.

capitan_harlok
Scritto il 31 dicembre 2014 at 18:14

atomictonto@finanza:
icebergfinanza,

Ma no, non intendevo che i Tedeschi o gli Americani siano perfetti…anzi guarda conoscendo sopratutto i secondi molto bene visto che sono cresciuto in Connecticut posso dire che sono dei bei manigoldi superbi ed arroganti.
Parlano continuamente di etica a livello del business, etica che impongono ai livelli medio-bassi, e poi ad alti livelli fanno porcate a tutto spiano con fini infimi come regalare alla moglie la Ferrari per andare a fare shopping.

Rimane il fatto, e sarà anche una generalizzazione ma mi piacerebbe essere smentito con dati e fatti (sono stato 3 volte in Grecia a Ios, Paros e Sifnos e non ho praticamente mai visto uno scontrino/ricevuta…se lo chiedi ti guardano come un marziano), che i Greci hanno fatto un pò troppo i furbi e non da oggi.
Faccio sempre l’esempio di Onassis che ad un certo punto aveva la flotta mercantile più grande del mondo…di cui il 30% era “sconosciuto al fisco” pur stando fisicamente al Pireo sotto gli occhi di tutti.
Se tu fossi stato un armatore mercantile come ti saresti sentito a farti fregare tutti i contratti dalle navi di Onassis che non pagavano tasse ed erano imbattibili come prezzi?

Sarò un generalizzatore ma i Greci perlomeno negli ultimi 50 anni ne hanno fatte di cotte e di crude ma sono, come tutti i popoli Mediterranei, bravissimi a fare le “povere vittime”.
Evadono, rubano, truccano i conti e pretendono anche di non pagare i debiti (perchè questo penso succederà tra qualche mese)?
Ma vadano a farsi friggere, assieme a un paio di bifteki e spanopitakia.

Scusami se mi permetto visto che definisci cosi greci , e quei popoli mediterranei un po poco seri e malandrini, vogliamo parlare di Jean-Claude Juncker Nel corso dei suoi 18 anni consecutivi da premier, LIDER INDISCUSSO IN LUSSENBURGO PARADISO FISCALE , E RIPETO PARADISO FISCALE sotto inchiesta per i vari aiuti fiscali forniti a multinazionali di mezzo mondo , questo è un signore o un gran furbo e TRUFFATORE AUTORIZZATO DAL SISTEMA ? DIMMELO TU buon anno

laforzamotrice
Scritto il 1 gennaio 2015 at 11:07

stanziale@finanza,

Vedi, non riesco mai afarmi capire bene, ci riprovo: “Ma poi, scusa, ripeti dei concetti…quando lo stato e’ troppo generoso, la cassa integrazione…..cosa dovrebbe fare, far morire di fame i disoccupati?” Vedi il punto è in una parola: quando lo stato è TROPPO generoso”. E’ quel troppo che fa la differenza, continuo a ripetere sempre la stessa cosa, è solo questione di equilibrio in natura, tutto l’universo che conosciamo si basa su questo, e cosi è anche per l’economia. Io non ho mai detto che lo stato non debba aiutare i disoccupati, ma secondo me aiutare i disoccupati significa dare loro un’occupazione, non solo un reddito. Mi sembra semplice, un reddito un lavoro. La cassa integrazione non è lo strumento giusto per aiutare le persone, perchè da il fianco a troppe truffe, dalle aziende che la usano anche se non ne hanno davvero bisogno, ai lavoratori che contemporaneamente lavorano in nero o collaborano nel negozio della moglie. E guarda che non faccio il fustigatore moralista, se capitasse a me, probabilmente farei cosi anch’io, per questo per questo io credo che se “l’occasione fa l’uomo ladro”, io non devo creare l’occasione. Mi sembra semplice no?

madmax
Scritto il 2 gennaio 2015 at 19:18

capitan_harlok@finanzaonline,

Buon Anno Harlok
Quanto dici e’ giustissimo e rincaro la dose il Lussemburgo e’ nella lista grigia dei paradisi fiscali che non formisce trasparenza.
Pero’ ti contraddico su un punto, la differenza tra Inglesi, Lussemburghesi o Greci o Italiani sta tutta nella reputazione: i secondi sono sputtanati, ovvero nessuno crede a quanto dicono, al contrario i primi, ovvero i nordici, per essendo ladri e delinqunti piu’ dei mediterranei (ma non lo dicono mai) hanno una miglior reputazione paese, per cui nessuno dice nulla anzi e’ sconveniente criticare.
Un poco come quando si parla del deficit US, tutti sappiMo che e’ triplicato in pochi anni e viaggi a +40 miliardi USD al mese (in pochi mesi fanno il deficit di tutta ma Grecia) ma non e’ opportuno ne’ aiuta ricordare un possibile default come diceva un nobel americano molto seguito in Italia!
Adesso capisci quanto vale la reputazione di un paese :)

orzobimbo
Scritto il 3 gennaio 2015 at 22:03

Io sono con Atomictonto e Laforzamotrice ….e poi ragazzi , siccome l’ignoranza è gratis il 99% non si sforzerà mai di leggere e informarsi come dite voi. Avete scoperto che il mondo è ingiusto, beh lo è sempre stato e sempre lo sarà, purtroppo.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Mentre il principale indice tedesco tenta di aggiornare il massimi storici mentre la Germania è
Stiamo ai fatti e il resto releghiamolo a “discorsi da bar”. Come sapete, negli USA è temp
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: dopo una breve fase laterale, il Ftse Mib ha rotto il 4 novembre in gap up il livello chi
  Le incongruenze e le stranezze sono tante, spesso tante. Sulle pagine di questo blog a
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Qualcosa si sta muovendo sia sui derivati del COT Report ma anche sui mercati. Torna a salire l'
Nei giorni scorsi l’ex parlamentare americano Ron Paul, ha lanciato su twitter un sondaggio mo
Giovedì 14 novembre si svolgerà il webinar Trading & Investimenti UniCredit con ospite Stefan
Gli italiani continuano a caratterizzarsi per l’alta propensione al risparmio ma non avendo eccess