ITALIA BOCCIA…TA!

Scritto il alle 10:09 da icebergfinanza

 

Mentre in estate le illusioni volano come farfalle sulle ali della ripresa mondiale Cina, Pmi servizi luglio Hsbc a minimo da inizio serie 2005 e in Europa non ci si sta rendendo conto che l’ombra di un doppio decennio perduto è nascosto tra le pieghe della storia, soprattutto quando si continua a nascondere la reale situazione finanziaria delle banche tedesche e francesi, noi torniamo in Italia dove settimana dopo settimana, mese dopo mese abbiamo la dimostrazione della totale inadeguatezza ed ignoranza della classe politica nostrana.

Una classe politica pronta ad essere sbranata dalla crisi economico/finanziaria, una classe politica che ovunque come ho più volte raccontato è in mano alla plutocrazia finanziaria che sta ridisegnando le sorti della vita sociale e delle Nazioni.

Come spesso accade ultimamamente dalle nostre parti la verità è figlia del tempo, dopo lo sfogo del commissario Cottarelli e l’invito tanto per cambiare a stare sereno ed occuparsi di tutt’altro se non addirittura ad andarsene…

Decreto Pa, dietrofront del governo sulle pensioni. Cancellata la quota 96

“Dietrofront sulle quattro mila uscite nella scuola, la cosiddetta “quota 96”, e sui pensionamenti facili, che permettevano di mandare a riposo professori universitari e primari già a 68 anni. Al Senato il governo ha rimesso le mani sul decreto Pa, presentando una manciata di emendamenti che hanno fatto saltare alcune delle misure volte a “rottamare” la macchina pubblica, favorendo la staffetta generazionale. Tutti punti su cui la Ragioneria dello Stato aveva rilevato, già alla Camera, problemi di copertura.”

Problemi di copertura? Ma stiamo scherziamo vero?

Ma non aveva forse detto Renzi parlando d’altro che…”Il taglio dell’Irpef per i redditi bassi verrà fatto «assolutamente» e le coperture «sono più del doppio di quelle che servirebbero»” …”Il decreto è copertissimo, con il piumino e il passamontagna”

Ah si il passamontagna per entrare nelle case degli italiani e svaligiarle con qualche tassa nuova o per non irritarli fare qualche altro taglio lineare e poi depredarli attraverso altre tasse indirette.

Non solo ma addirittura dopo aver giurato e spergiurato sia la Madia che il mitico Boccia che le coperture ci sono, all’improvviso puffete e pure fanno finta di non comprendere …Pubblica amministrazione. Intervista a Boccia (Pd)

“Chi si è nascosto dietro al rigore con un certo tasso di ipocrisia, sarà smascherato dai fatti. Su ‘quota 96′ escono in 4mila ed entrano 4mila giovani. E’ una piccola cosa, ma c’è. Oggi non è più tempo di ‘tassa e spendi’, ma di ‘taglia e redistribuisci’. Che un ufficio della burocrazia dica al Parlamento dove devono andare le risorse, è per me un fallimento della politica.”

Che un ufficio della burocrazia dica al Parlamento dove devono andare le risorse, è per me un fallimento della politica.?????

E cosa è accaduto sino ad ora signor Boccia, un’Europa tecnocratica che quotidianamente da indicazioni alla nostra politica cos’è, una conquista o un fallimento della politica?

Dai verbali del Parlamento risulta:

BOCCIA: voto favorevole a Fiscal Compact, MES e pareggio di bilancio

Ma lei quando ha votato il fiscal compact cosa pensava di votare ?

Fiscal compact Boccia: PD conferma impegno per Italia ed Europa

Continuando nell’intervista…

Non pensa che il caso ‘quota 96’ possa essere una spia dei guai economici che arriveranno in autunno?
Che i numeri non siano semplici è evidente e lo sa pure Renzi. Ma io credo che l’operazione redistributiva iniziata con gli 80 euro in busta paga vada giudicata nel secondo semestre. E poi sul tema dei diritti non possiamo abdicare. A ottobre  che l’Italia non ha mai vissuto prima. E questa è una cornice che a Bruxelles e in alcuni palazzi dell’Ecofin non è stata proprio capita. L’unica speranza è la liquidità promessa al sistema dalla Bce di Draghi, ma non basta senza pesanti operazioni espansive.

..è evidente che dovremo fare i conti con la deflazione… solo con la deflazione?

Nel frattempo Francia: Moody’s, a rischio gli obiettivi di budget per il 2014 e il 2015

Ma lasciamo perdere noi non abbiamo alcuna fretta, la verità è dietro l’angolo, ma ieri non ci potevo credere ma lo ha detto, giuro lo ha detto, probabilmente tra un bicchierino e l’altro, Juncker lo ha detto…

“Le autorità europee apprezzano gli sforzi di risanamento della Grecia forse più dei greci stessi”.

Se non ci credete vi lascio il link Juncker, Ue apprezza sforzi Grecia più dei greci stessi – Ansa

Il più grande successo dell’euro ringrazia!

Collegamento permanente dell'immagine integrata

Se solo sapessero tutti i greci che quello che buona parte di quello che è accaduto loro è dovuto oltre ai loro politici anche al fatto che Juncker come altri ha aiutato la Germania a rallentare il salvataggio della Grecia per rientrare in possesso degli impieghi incautamente concessi in ogni angolo del paese…

…A dargli ragione, mentre molti greci ancora non vedono la svolta, è Moody’s, che ha appena alzato il rating ellenico da Caa3 a Caa1…

… E’ vero, l’ Europa ancora non si è messa la crisi alle spalle, riconosce Juncker. “Ho sostenuto una grande battaglia perché la Grecia rimanesse nell’Unione europea, sono orgoglioso di aver fatto tutto quello che potevo”, rivendica il lussemburghese. “Platone non può giocare il serie B”. Occasione ancor più ghiotta per Samaras che azzarda il paragone con l’Argentina appena ripiombata nel default: “la Grecia ha evitato quello che l’Argentina non è riuscita ad evitare, quando alcuni suggerivano di seguire l’esempio di un default caotico.

Tenetemi fermo vi prego, rinchiudetemi da qualche parte, come direbbe il nostro cappellaio Matto…

Si dice che per sopravvivere qui bisogna essere matti …quasi come un cappellaio…e per fortuna io lo sono! La gente vede la follia nella mia colorata vivacità e non riesce a vedere la pazzia nella loro noiosa normalità!

Il Tuo sostegno è fondamentale per il nostro lavoro…

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …

Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio … cliccando sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.3/10 (35 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +21 (from 25 votes)
ITALIA BOCCIA...TA!, 9.3 out of 10 based on 35 ratings
Tags:   |
5 commenti Commenta
gnutim
Scritto il 5 agosto 2014 at 14:00

mi cascano le braccia….

andrea4891
Scritto il 5 agosto 2014 at 14:54

Monti, Letta, Renzi … e in prospettiva … Boccia !!

questa è la spirale del rinnovamento che affligge l’Italia !!!

e il Cavoliere, castrato da una affettatrice processuale continua, a sostenere palesemente o velatamente tutti questi Geni

la situazione italiana sarebbe comunque gravissima, anche se non avessimo governo, parlamento, professori, tecnocrati e pagliacci vari

purtroppo con questa gente è sicuramente SENZA SPERANZA ALCUNA

dorf001
Scritto il 5 agosto 2014 at 17:21

andrea4891@finanzaonline,

si amico hai ragione. con questi deficenti al governo crolleremo in poco tempo. il capitano ne aveva già parlato di questo boccia. il solito utile idiota. cosa puoi aspettarti da un bocconiano? beh stamattina il somarello era ad agorà su rai 3. detta anche tele-piddi’. difatti la conduttrice è tutto un leccare il culo ai piddini. mai domande pericolose a sta gente incompetente. è l’informazione la nostra disgrazia, i giornali (tutti) e la tv. boccia che cercava di spiegare il casino di questa quota 96.
la signora maestra che è alla testa del movimento di questi prof. che si scontra con l’economista BORGHI. lui che dice : ma guardi che io la sto difendendo a spada trata. questa niente, dura come il muro. ovviamente questa signora egoista se ne strfotte dei 10 milioni di poveri, disoccupati che il suo amato renzi ha mandato affanculo. ha detto: arrangiatevi! io gli 80€ li do solo ai miei ruffiani, che mi hanno promesso il voto.

e quando boeghi ha detto a boccia : ahh si, e come mai allora hai firmato tutte le porcate europee? hai firmato il MES, hai firmato il fiscal compact e altro, sapete che ha detto il boccia?

guarda caro che è finita la campagan elettorale. voleva solo tagliare il discorso, come son soliti fare ste merde piddine. come fosse tutta una montatura. ma però è tutto nero su bianco.

boccia ha firmato davvero tutte quelle porcate. borghi gli ha detto: avere regalato all’europa la bellezza di 56 miliardi, e non sapte come trovare 1 miliardo per la scuola???

e boccia che fugge dal discorso. ora il problema urgente è la quota 96 altrochè.

capito come ragionano sti somari? e renzi che si scontr acon quello dei commercianti. gli 80€ non hanno mosso il PIL nemmeno di una virgola. si si vallo a dire agli 11 milioni di italiani che hanno ricevuto il pizzo in busta paga! cosi’ ragiona renzi. come un mafioso.

nessuno ce lo tolgie di torno? pietà. abbattetelo. DIO pensaci tu. manda giù un fulime e fallo sparire.

AMEN

laforzamotrice
Scritto il 5 agosto 2014 at 21:01

Devo dire che non capisco quali sono le soluzioni che si propone per uscire da questa situazione terribile. Tutti che si lamentano perchè i tedeschi sono riusciti a salvare in parte le loro banche, d’accordo, bastardi, ma su chi i soldi se li è fatti prestare e li ha buttati via, nessuna parola? La soluzione continuare a finanziare i falliti per scelta? Sempre la storia di quel cornuto del “figlio prodigo”? E i fratelli scemi che sgobbano lavorare e pigliarlo in c…? Perchè il padre è uno stronzo? Mi sembra di sentire coloro che se la prendono con equitalia, d’accordo, bastardi anche loro, ma io quando ho investigato sulla questione, ho scoperto che la maggior parte delle vittime di equitalia erano nei guai perchè non avevano pagato IVA, tasse o contributi, (cioè lo stato aveva ragione) e questo PERCHé NON ERANO STATI a loro volta, PAGATI dai loro clienti PRIVATI e non erano riusciti a far fronte ai loro impegni fiscali. Ma dato che abbiamo meno memoria che cervello, e ne abbiamo poco, ce la si prende solo con l’ultimo che ci colpisce, scordando chi ha causato l’inizio della frana. Ma chissà perchè, se ne parla poco di questo problema, gli insoluti e della legge che non protegge chi lavora, meglio dare addosso a equitalia, che per i coglioni è un bera
saglio+ facile. Intanto, gli astuti di alitalia, fanno sciopero lasciando i bagagli sulle piste. Chissà perchè non abbiamo ancora lasciato colare a picco queste aziende ridicole. Ma noi Italiani siamo un popolo di pagliacci, cosi in campania, dove la sanità fa schifo (dicono) si mette a budget + di un milione di euro per salvare un singolo individuo da far operare negli USA, senza neanche la sicurezza che la guarigione avvenga. Mah.
.

kry
Scritto il 6 agosto 2014 at 00:56

” Le banche centrali continuano a tenere bassi i tassi di interesse e continuano a sostenere una politica monetaria accomodante, in modo da tenere in vita artificialmente banche e stati. Lo stato, quindi, contribuisce a tenere in vita le banche le quali (attraverso la riserva frazionaria prestano la maggior parte del denaro allo stato) tengono in vita lo stato. Nel nostro caso, ad esempio, il governo tedesco vuole che il settore produttivo italiano sganci più soldi per tenere in piedi il governo italiano e le banche italiane. Questo dovrebbe far guadagnare tempo ai pianificatori centrali, permettendo alle banche commerciali del nord Europa (tedesche incluse) di rimanere solvibili dopo che hanno stupidamente prestato denaro a quelle dei PIIGS ed ai relativi governi.” http://www.rischiocalcolato.it/2014/08/risveglio-doloroso.html ed ancora ” E tutti gli altri? Avranno ancora le loro capacità. Avranno ancora le loro idee. Avranno ancora il loro spirito imprenditoriale. Queste cose nessuno le può togliere agli individui. Sebbene possa cadere un’organizzazione sociale, gli individui al suo interno sono in grado di ricostruire dalle macerie ciò che è andato perduto. C’è bisogno di tempo, certo, ma questo non ferma l’animo umano. E se si sono preparati in anticipo al default mettendo al sicuro i prori asset, avranno un vantaggio considerevole sugli altri. La società ripartirà da loro. Non c’è bisogno di preoccuparsi, l’esistenza di persone talmente lungimiranti non può che essere una manna ed una sicurezza di un futuro migliore per tutti gli attori economici. ” ANDREA ADESSO COMPRENDO MEGLIO IL TUO OTTIMISMO. GRAZIE.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Mentre il principale indice tedesco tenta di aggiornare il massimi storici mentre la Germania è
Stiamo ai fatti e il resto releghiamolo a “discorsi da bar”. Come sapete, negli USA è temp
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: dopo una breve fase laterale, il Ftse Mib ha rotto il 4 novembre in gap up il livello chi
  Le incongruenze e le stranezze sono tante, spesso tante. Sulle pagine di questo blog a
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Qualcosa si sta muovendo sia sui derivati del COT Report ma anche sui mercati. Torna a salire l'
Nei giorni scorsi l’ex parlamentare americano Ron Paul, ha lanciato su twitter un sondaggio mo
Giovedì 14 novembre si svolgerà il webinar Trading & Investimenti UniCredit con ospite Stefan
Gli italiani continuano a caratterizzarsi per l’alta propensione al risparmio ma non avendo eccess