MERKEL: PATTO DI STABILITA’ FANTASMA.

Scritto il alle 09:30 da icebergfinanza

 

Si lo so, lo so, mentre la Merkel non ce la fa più a trattenere le risate, il suo portavoce ha detto che… Merkel apre: sì alla flessibilità sul patto di stabilità Ue

La cancelliera tedesca Angela Merkel ritiene possibile un utilizzo “flessibile” del patto europeo di stabilità, che però deve essere rispettato. Lo ha detto il portavoce di Merkel, Steffen Seibert, nella consueta conferenza stampa oggi a Berlino: «La credibilità deriva dal rispetto delle regole che ci si è dati».

Merkel: proroga su rientro conti è possibile, già usata
Nelle regole sul deficit si possono considerare i cicli economici negativi: «Un prolungamento delle scadenze» di rientro «è possibile ed è già stato usato». Così il portavoce di Merkel, Steffen Seibert, che ha anche fatto riferimento alla cosiddetta clausola per gli investimenti che consente ai paesi con deficit inferiore al 3% del Pil di deviare temporaneamente dalla politica di consolidamento per realizzare investimenti pubblici che favoriscano il rilancio dell’economia. Anche se la «clausola sugli investimenti per le riforme strutturali» va verificata nei singoli casi nel rispetto degli accordi, ha aggiunto il portavoce.

Ma come «Un prolungamento delle scadenze» di rientro «è possibile ed è già stato usato»?

Già stato usato? E chi l’avrebbe mai detto!

E quindi la novità dov’è, a parte i titoli da prima pagina che la stampa mainstream offre agli italiani tra una partitina e l’altra?

Credo fosse il mese di luglio dello scorso anno quando Renzi, era nel limbo e pensava a come far star sereno Enrico…La Ue premia l’Italia: più flessibilità nei conti 

4 LUGLIO 2013

“Ce l’abbiamo fatta”. Con questo tweet il premier Letta ha commentato ieri l’annuncio della Commisione Ue che ha concesso più flessibilità ai Paesi virtuosi, tra cui l’Italia, a patto però che si rispetti il tetto del 3% nel rapporto deficit-Pil. La Commissione europea riconosce il margine di flessibilità nei bilanci pubblici conquistato dai Paesi che, come l’Italia, sono usciti dalla procedura per deficit eccessivo. E nello stesso tempo cerca di fissare dei «paletti», delle regole che vincolino il governo ad un utilizzo virtuoso dei fondi (non molti) che saranno resi disponibili.
Ieri il presidente della Commissione Barroso ha annunciato al Parlamento europeo «la concessione di deviazioni temporanee dal percorso del deficit strutturale verso gli obiettivi di medio termine » per i Paesi che rispettano il patto di stabilità. Tradotto dal gergo eurocratico, significa che la Commissione, nell’esaminare i bilanci nazionali del 2013 e del 2014, è disposta ad accettare che i Paesi in recessione, o con una crescita molto debole, possano derogare dal vincolo del pareggio strutturale di bilancio per fare investimenti produttivi, sempre a condizione di non superare in nessun caso il limite del 3% di deficit nominale rispetto al Pil.

« SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie

Credetemi non lo faccio apposta, non voglio distruggere i Vostri sogni, ma mi riesce facile, ci pensa Google a ricordare come tutto cambia affinchè nulla cambi.

In fondo anche il via libera al pareggio di bilancio rinviato al 2016 la Commissione Eu l’ha concesso, di che parlano i papagalli mediatici italiani?

Domani a Bruxelles si scambieranno le figurine dei tecnocrati europei, quelli del PSE diranno, sai io Juncker ce l’ho doppio, quindi te lo lascio mettere nell’album al posto del commissario EU se tu mi dai in cambio il tecnocrate da mettere alla presidenza del consiglio europeo.

Si Juncker, si proprio quello che Asse Juncker-Merkel contro ‘flessibilità francese’ oppure Grecia: Juncker, no a flessibilità sui target per la riduzione e via dicendo, , si si, quello che Juncker beve cognac a colazione, pensa te che bello la raccolta delle figurine Panini e Cognac completa.

Ma dai Andrea. questa volta è diverso!

Ma certo sino a quando non vedrò un reale cambiamento alle fesserie nascoste dietro il  parametro di un deficit al 3% del Pil e quello del debito che deve tornare al 60%, ovvero Fiscal Compact, Two Pack, Six Pack e soprattutto Contractual Arrangements, fatemi un piacere, guardatevi la partita e siate felici.

A proposito alla fine del mese a Milano alla Bocconi, presentano la Lunga notte dell”euro con la gentile partecipazione di Grilli, Moavero Milanesi e Mario Monti, proprio i migliori interpreti per raccontare e fa comprendere cosa sta accadendo.

Tutto cambia affinchè nulla cambi!

« SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.3/10 (16 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +10 (from 12 votes)
MERKEL: PATTO DI STABILITA' FANTASMA., 9.3 out of 10 based on 16 ratings
4 commenti Commenta
kry
Scritto il 24 giugno 2014 at 10:08

Trovo difficile capire dalla foto se la merkel stia ridendo o si stia tappando il naso per le concessioni flessibili ai piigs. Va bene mettiamo che stia ridendo da quando è venuta a conoscenza dell’incontro che a fine mese si terrà alla bOCCONI. Tra le figurine compare anche Schultz quello che doveva fare la comparsa come kapò nei telefilm di produzione mediaset?

kry
Scritto il 24 giugno 2014 at 10:18

Non sorprendiamoci, ci arriviamo, pian piano ci arriviamo ….. per ultimi …… e alla fine …… https://www.google.it/webhp?sourceid=chrome-instant&ion=1&espv=2&ie=UTF-8#q=italia%20non%20riesce%20a%20spendere%20i%20fondi%20europei

gnutim
Scritto il 24 giugno 2014 at 13:48

due domande:

1: ma che fine hanno fatto le elezioni europee? abbiamo votato 1 mese fa, ma cosa hanno fatto fino ad ora? c’è un consiglio europeo? Chi è il presidene del consiglio? Ma quanto ci costano???

2: ma alla bocconi si può entrare e defecare? Sai coloro che intervengono mi fanno così tanto cagare che non so se è possibile resistere…

bombadillo
Scritto il 24 giugno 2014 at 15:13

E quando mai i politici tedeschi fanno (anzi ‘concedono di grazia’) qualcosa agli altri Paesi se non hanno un congruo ritorno per la loro amata patria?
Ovviamente a costo spalmato sulla Comunità :D

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
La notizia delle nevicate delle ultime ore che sta interessando le Dolomiti, potrebbe avere ricordat
Sui mercati finanziari la parola d'ordine è conoscenza. “Solo grazie alla conoscenza è possibile
“Solo grazie alla conoscenza è possibile assorbire gli urti del mercato senza cedere alla paura,
Signori manca poco. Tra qualche giorno arriverà la più grande IPO della storia, quella di Saud
Ftse Mib: l'indice italiano oggi subisce prese di beneficio dopo le parole di Trump di ieri sera. La
Analisi Fondamentale L'ultimo periodo è stato ricco di novità per la banca guidata da Jean Pier
La liquidazione dei dipendenti pubblici, il TFS (trattamento di fine servizio), viene pagata in temp
Mentre il principale indice tedesco tenta di aggiornare il massimi storici mentre la Germania è
Stiamo ai fatti e il resto releghiamolo a “discorsi da bar”. Come sapete, negli USA è temp