BANCA ETICA COMPIE 15 ANNI: FINANZA ETICA LA GALLINA DALLE UOVA D’ORO!

Scritto il alle 07:05 da icebergfinanza

Ieri mentre gli italiani perdevano tempo tanto per cambiare seguendo le inutili vicende di ” Piazza Pulita” su “ Presadiretta” è andato in onda Bancarotta, come mi ha segnalato un amico, non avendo la televisione, dicevo è andata in onda una interessante puntata che probabilmente sarà possibile rivedere oggi sul sito on line.

A più di 5 anni dal crack finanziario che ha trascinato nella crisi economica il mondo intero e che è costato a governi e contribuenti migliaia di miliardi, tutto continua come prima. Si scopre che poco è cambiato, perché le regole per metterci al riparo dalle speculazioni sono considerate ancora insufficienti. Nella nuova puntata di Presadiretta, il programma d’inchiesta condotto da Riccardo Iacona, in onda questa sera alle ore 21,05 su Rai3, c’è il lungo viaggio inchiesta, con un focus su New York, sul mondo delle banche italiane e della finanza internazionale per raccontare l’ingerenza della politica, le operazioni finanziarie poco trasparenti, la massiccia presenza di titoli di Stato nella pancia dei grandi istituti, gli scandali e i fallimenti.”

Nessuna novità per noi di Icebergfinanza, da anni sosteniamo che il sistema finanziario è in buona parte tecnicamente fallito e l’azzardo morale quotidiano che se una banca fallisce si porta dietro il mondo intero è la spada di Damocle che sta sequestrando la democrazia.

Il mondo della grande finanza, è ormai diventato una putrida palude infestata da parassiti megalomani, psicopatici, cocainomani testoteronizzati, che ancora oggi dopo sette anni continuano a mettere in pratica le stesse speculazioni che hanno distrutto l’economia mondiale. Qualcuno cerca di raccontarvela con termini tecnici, noi ci aggiungiamo la devastazione antropologica e morale di questo mondo.

Icebergfinanza fin dalla sua nascita vi racconta dell’esistenza di una finanza alternativa, responsabile, una finanza e un mondo che hanno contribuito ad attenuare gli effetti devastanti di questa crisi.

E ora che Banca Popolare Etica | L’interesse più alto è quello di tutti compie 15 anni  una serie di Realtà, di dati per tutti coloro che quotidianamente si sforzano di smontare l’importanza del fenomeno ETICO all’interno della finanza…

Banca Etica, in alto prestiti e raccolta metà clienti rifiutati da altri (PFD)

 

Collegamento permanente dell'immagine integrata

 Banca Etica domani festeggia i primi 15 anni, presentando alla Camera dei Deputati una ricerca del Centro Studi Altis dell’Università Cattolica di Milano che misura l’impatto sociale della propria attività. L’impatto sociale, si spiega nell’introduzione all’indagine, è il “cambiamento positivo o negativo innescato dall’operato di un’organizzazione o di un’azienda”. A rischio di apparire autocelebrativa, Banca Etica presenterà domani con orgoglio risultati sorprendenti, e poco importa che si tratti di una banca piccola nell’universo del credito, solo 46 milioni di capitale sociale, appena 17 filiali (anche se a breve verrà aperta la prima all’estero, in Spagna) integrate da 25 “banchieri ambulanti”. Finanziando società ed enti che, in un caso su due, si erano viste chiudere la porta in faccia dalle altre banche, Banca Etica è riuscita a mantenere le sofferenze al 2,02%, contro il 7,7% della media degli istituti di credito nel 2013. Sempre nel 2013, anno particolarmente difficile per le banche, ha incrementato dell’11% la raccolta diretta contro un calo dell’1,9% a livello sistemico. Questi i risultati economici. Ma veniamo, appunto, all’impatto sociale. Il 63% dei clienti ritiene che la collaborazione con Banca Etica abbia aumentato le proprie possibilità di fare rete, il 62% che ha permesso di valorizzare le capacità dei propri collaboratori, il 53% che abbia permesso di aumentare la motivazione del personale, il 52% di creare nuovi posti di lavoro, il 51% di aumentare il reddito e il 44% di aver conseguito un risparmio economico. Per l’82% del campione esaminato dal Centro Studi Altis il finanziamento ottenuto da Banca Etica è stato “condizione necessaria” per lo svolgimento della propria attività. Nei finanziamenti ai privati, il 12% dichiara che il credito di Banca Etica ha permesso loro di lasciare la casa dei genitori, il 2% ha potuto adottare un figlio. In campo ambientale il credito della banca ha permesso di finanziare 1.561 impianti a fonti rinnovabili, con un risparmio in termini di emissioni di CO2 di 25.626 tonnellate l’anno. E in campo culturale l’84% delle associazioni finanziate dichiara di aver potuto realizzare un maggior numero di iniziative grazie al credito, il 50% dichiara di aver potuto assumere altro personale, il 68% ritiene di aver potuto aumentare il numero dei partecipanti alle proprie iniziative. E’ economia anche questa. REPUBBLICABLOG

Banca Etica, buon contagio alla luce della crisi

Ma noi non ci fermiamo qui perchè ci sarà sempre qualcuno, soprattutto tra i professori che frequentano la rete, che si ostineranno a cercare di dimostrare che l’ETICA non paga, che i rendimenti di un investimento etico difficilmente possono tenere il passo con quelli tradizionali.

Noi che di professione facciamo gli insider, i bastian contrari, non abbiamo problemi a smontare quotidianamente la tesi di coloro che non amano l’alternativa possibile!

Per VOI che amate i l’immediatezza dei dati, per Voi che amate la concretezza…

Et voila’ ecco la tabella inviata al destinatario, pubblicata il 30 marzo 2012 sul MONDO, settimanale economico/finanziario del Corriere della Sera..

 

http://icebergfinanza.finanza.com/files/2012/03/Immagine23456.jpg

 

Secondo il Mondo, mensile economico del Corriere della Sera, Etica sgr, società di gestione del risparmio con peculiarità di proporre esclusivamente fondi di investimento etici, risulta secondo un’analisi con metodologia che poi vedremo prima società di gestione in Italia a 5 anni in base alla performance ponderata per patrimonio dei singoli fondi con un risultato del 15,14 % con punteggi che riflettono risultati superiori alla media di mercato e punteggi che riflettono performance positive di periodo.

Milano, 28 marzo 2011 – Per il terzo anno consecutivo i fondi comuni di investimento di Etica Sgr si sono aggiudicati i prestigiosi Lipper Fund Awards 2011  Nella decima edizione dei Lipper, il fondo Valori Responsabili Obbligazionario Misto ha vinto nella categoria Mixed Asset EUR Conservative – Eurozone per i rendimenti a tre anni (2008-2010) e a cinque anni (2006-2010), mentre il fondo Valori Responsabili Bilanciato è risultato il migliore per la categoria Mixed Asset EUR Aggressive – Global sempre per i rendimenti a tre anni (2008-2010) e a cinque anni (2006-2010). Dopo il Premio Alto Rendimento de IlSole24Ore, per due dei fondi Valori Responsabili quest’anno arrivano anche i riconoscimenti dei premi Lipper. Il fondo Obbligazionario Misto, infatti, viene premiato dai Lipper per il terzo anno consecutivo mentre il Bilanciato per il secondo anno consecutivo.

Tanto e molto altro ancora lo scoprirete leggendo…

ETICA, RISCHIO E LA GALLINA DALLE UOVA D’ORO

A si ma sai si tratta di un caso, funziona solo se è piccolo, mica lo puoi riportare su vasta scala. Certo, Voi continuate a seguire un sistema che ha fallito, continuate a negare la Realtà, continuate a lamentarVi che non esistono alternative  e buona fortuna!

Buona Consapevolezza a tutti e lunga vita alla finanza responsabile, alla finanza etica!

« SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie


Tags:   |
12 commenti Commenta
gnutim
Scritto il 4 Marzo 2014 at 09:27

OPPERò

gnutim
Scritto il 4 Marzo 2014 at 09:29

che numeri….

me l’aspettavo, tutte le sicav corporate social responsable hanno dato delle performance di molto superiori ai principali indici mondiali azionari con dati di volatilità non particolarmente elevati.

Grazie Andrea

andrea4891
Scritto il 4 Marzo 2014 at 10:10

chiedo di essere indennizzato per il tempo perduto leggendo questo articolo

luigiza
Scritto il 4 Marzo 2014 at 11:18

andrea4891@finanzaonline:
chiedo di essere indennizzato per il tempo perduto leggendo questo articolo

Mi spiace Andrea4891 ma abbiamo finito i soldi. Niente indennizzo 😆

@AndreaMazzalai

a te invece consiglio la lettura di questo articolo apparso sul blo del prof. Bardi: Ecco la Fine della Crescita .

Contiene delle perle uscite dalle menti dei due economisti Summers e Krugman per rilanciare l’economia mondiale che ti faranno esclamare: “Fanc… Banca etica”!
L’autore dell’articolo le chiama: La tentazione tecnocratica.
Io la chiamerei pirlocratica ma vabbè io sono scemo.

Prima però di leggerle ti consiglio di sederti perchè o mi cadi per terra piegato in due dal ridere o mi cadi perchè ti si sono attorcigliate le budella dalla rabbia. :mrgreen:

Scherzi a parte scriverest un post sull’argomento?

silvio66
Scritto il 4 Marzo 2014 at 12:57

…ho perso qualcuno una decina di anni fa che preferì trasferirsi in una banca etica. Le mie difese furono le solite banali argomentazioni riservate a questa nicchia di eccellenza. Confesso, per empatia emozionale, una naturale simpatia per concetti etici applicati in finanza e auspico uno sviluppo del settore. Il segnale che questi concetti saranno in procinto di diffondersi sarà la separazione delle funzioni bancarie, se mai verrà.

mirrortrader
Scritto il 4 Marzo 2014 at 18:31

Quandi si parla di Etica, la gente fugge dal blog.

Evidentemente non piace, si pensa ancora al fare soldi coi soldi.

Il conto sarà salato.

alessandroecristina
Scritto il 4 Marzo 2014 at 22:19

mirrortrader@finanza:
Quandi si parla di Etica, la gente fugge dal blog.

Evidentemente non piace, si pensa ancora al fare soldi coi soldi.

Il conto sarà salato.

concordo….

dfumagalli
Scritto il 4 Marzo 2014 at 23:09

Sono tanto etici da sponsorizzare pesantemente la Tobin Tax…. su tutti gli altri eccetto loro.

Ogni volta che li intervistano è come restare di sale, non si capisce chi li abbia messi lì…

… poi ci si ricorda il partito di riferimento e si capisce tutto. 😈

Vincent Vega
Scritto il 5 Marzo 2014 at 08:52

mirrortrader@finanza: Evidentemente non piace, si pensa ancora al fare soldi coi soldi.

perchè questi fondi eretici come hanno fatto a fare soldi? e soprattutto perchè mai se mi faccio la gestione in proprio sono un evil speculator, mentre questi santi gestori/inquisitori no?
ancora con questa ipocrisia medioevale 🙄

mirrortrader
Scritto il 5 Marzo 2014 at 10:19

Anche io sono contro l’etica.
A me piace la selezione naturale.
Era solo una constatazione.

alessandroecristina
Scritto il 6 Marzo 2014 at 08:50

mirrortrader@finanza,

selezione NATURALE?Perchè vedi qualcosa di naturale nel mondo finanziario…?e non..

mirrortrader
Scritto il 6 Marzo 2014 at 20:16

Si. Vedo la pulizia degli stupidi. Io ho tanti amici stupidi. Che hanno altre qualita. Ma sono cosi stupidi. Come il 90 % degli italiani. Mi aspetto una strage. Come i lemmings.

Questo ė solo un mondo . Si passa da un mondo all.altro. il game over e solo un passaggio.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
Tutto in una notte. Dall'Asia, passando dall'Europa per poi arrivare agli USA. La paura per la var
La variante sudafricana diventa il detonatore che il mercato stava aspettando. Un violento impul
Come volevasi dimostrare, neanche il tempo di lasciare che gli americani si gustassero il loro t
Ftse Mib. Nelle ultime sedute sono scattate prima le prime prese di beneficio che hanno portato il
In questa fase dove sui mercati continuano a susseguirsi correzioni e rimbalzi, mi sembra abbast
Dopo la giornata asfittica di ieri che non ha dato spunti operativi per effetto della festività ame
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Silenzio religioso! Mentre in America, l'inflazione si mangia il tacchino e il tacchino si mangi
Opzioni e Future 25 Novembre. Giornata di ieri molto particolare che ha visto gli indici europei
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
CONTATORE